mia prima volta e..

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old tuareg

Guest
E mia prima confessione..

Buongiorno a tutti!
Mi chiamo XXXX ho 32 anni, sposato da 4 con una bambina di 8 mesi..

Già una volta ero capitato su questo forum e ci sono capitato nuovamente per raccontarmi..
Le storie su questo forum immagino abbiano sempre lo stesso contenuto: una relazione "principale" che viene toccata, scossa e messa in discussione da una relazione con un altra..
E così è capitato a me che, da un tranquillo pranzo di lavoro nella calura di luglio, mi sono ritrovato su un prato ad abbracciarmi e a baciarmi con una mia collega poco più grande di me, con una relazione anch'essa non soddisfacente..
Lo scambio di coccole e di tenerezze che mancavano ad entrambi è diventato un sentimento molto forte, di totale apertura reciproca con una dichiarazione di sentimenti di amore che lei ha fatto nei miei confronti e con dei sentimenti miei di fortissima vicinanza..
Ben consapevoli che questa parentesi prima o poi si chiuderà, continuiamo a vederci, a frequentarci..non abbiamo mai avuto rapporti sessuali ma piuttosto uno scambio di tenerezze infinito..forse anche più appagante..
Lei dice di non avere aspettative nei miei confronti..mi continua a dire che le ho fatto capire tante cose sulla relazione con il suo lui e che con me sta bene..anzi mi ama..
I nostri incontri sono o al lavoro o in ore rubate al lavoro..
Io mi sento coinvolto in pieno sogno una notte di poter dormire con lei per "sentirla" ancora di più..ma dall'altra parte nutro una forte confusione verso mia moglie..non sento di amarla come prima, la vedo come un'ottima madre ma i miei occhi non vedono più una moglie e soprattutto un amante..
Da quando è nata la piccola è cambiata in tutto e per tutto ( è normale starete dicendo) così come sono cambiato io..al centro c'è la bambina e tutto il resto è secondario..
Io mi sto accorgendo di tante cose di me stesso e ci sto male..

Da una parte un forte amore e dall'altra un forte affetto..
Da una parte la soddisfazione narcisistica e il raggiungimento di un maggiore benessere personale dall'altra un progetto più grande di costruire una famiglia con rinunce e sacrifici..
Sento di non essere onesto con me stesso e con gli altri..
Grazie per l'attenzione
Saluti
 

MK

Utente di lunga data
Da una parte un forte amore e dall'altra un forte affetto..
Da una parte la soddisfazione narcisistica e il raggiungimento di un maggiore benessere personale dall'altra un progetto più grande di costruire una famiglia con rinunce e sacrifici..
Scusa eh, ma ci si dovrebbe sposare per amore no? Aspetta aspetta...
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
E mia prima confessione..

Buongiorno a tutti!
Mi chiamo XXXX ho 32 anni, sposato da 4 con una bambina di 8 mesi..

Già una volta ero capitato su questo forum e ci sono capitato nuovamente per raccontarmi..
Le storie su questo forum immagino abbiano sempre lo stesso contenuto: una relazione "principale" che viene toccata, scossa e messa in discussione da una relazione con un altra..
E così è capitato a me che, da un tranquillo pranzo di lavoro nella calura di luglio, mi sono ritrovato su un prato ad abbracciarmi e a baciarmi con una mia collega poco più grande di me, con una relazione anch'essa non soddisfacente..
Lo scambio di coccole e di tenerezze che mancavano ad entrambi è diventato un sentimento molto forte, di totale apertura reciproca con una dichiarazione di sentimenti di amore che lei ha fatto nei miei confronti e con dei sentimenti miei di fortissima vicinanza..
Ben consapevoli che questa parentesi prima o poi si chiuderà, continuiamo a vederci, a frequentarci..non abbiamo mai avuto rapporti sessuali ma piuttosto uno scambio di tenerezze infinito..forse anche più appagante..
Lei dice di non avere aspettative nei miei confronti..mi continua a dire che le ho fatto capire tante cose sulla relazione con il suo lui e che con me sta bene..anzi mi ama..
I nostri incontri sono o al lavoro o in ore rubate al lavoro..
Io mi sento coinvolto in pieno sogno una notte di poter dormire con lei per "sentirla" ancora di più..ma dall'altra parte nutro una forte confusione verso mia moglie..non sento di amarla come prima, la vedo come un'ottima madre ma i miei occhi non vedono più una moglie e soprattutto un amante..
Da quando è nata la piccola è cambiata in tutto e per tutto ( è normale starete dicendo) così come sono cambiato io..al centro c'è la bambina e tutto il resto è secondario..
Io mi sto accorgendo di tante cose di me stesso e ci sto male..

Da una parte un forte amore e dall'altra un forte affetto..
Da una parte la soddisfazione narcisistica e il raggiungimento di un maggiore benessere personale dall'altra un progetto più grande di costruire una famiglia con rinunce e sacrifici..
Sento di non essere onesto con me stesso e con gli altri..
Grazie per l'attenzione
Saluti

benvenuto caro Tuareg, non ti invidio.... per niente. non so che consigli darti:astenersi, fuggire a gambe levate e tutto il resto sarebbe inutile; da ciò che scrivi è ben chiaro che tu le sai queste cose, le stai ponderando. quello che forse non sai (e spero per te tu non lo sappia mai) è quanto si può soffrire quando una persona a cui si è tenuto davvero improvvisamente debba sparire. tanto più dai spazio alla relazione, tanto più le concedi di entrare dentro di te tanto più sarà doloroso e difficile interromperla. a meno che tu non riesca a concretizzarla e tralascio in questo caso gli ovvi problemi che tutto questo possa comportare. E molto comune ciò che hai scritto ma, per molti, tutto questo ha come unica fine una grossa sofferenza. almeno questo è accaduto a me e questo porto come esperienza. Ti auguro di cuore che non sia così.

bastardo dentro
 
C

cat

Guest
questa cosa è successa a luglio, siamo a metà settembre. magai di mezzo c'è stata anche pausa ferie.
non dire nulla, non fare nulla. decanta un po.

magari si risolve tutto con un nulla di fatto.
la tua bambina ha soli otto mesi.

se senti bisogno di dare e ricevere amore prendi in braccio lei, la coccoli,coccola tua moglie.

ti ha appena dato una figlia. questo non significa nulla per te?
 

MK

Utente di lunga data
ti ha appena dato una figlia. questo non significa nulla per te?
infatti. Trascurato, messo in secondo piano, facile fuggire. Quante ne ho sentite di queste storie... Chissà se succede anche il contrario?
 
C

cat

Guest
infatti. Trascurato, messo in secondo piano, facile fuggire. Quante ne ho sentite di queste storie... Chissà se succede anche il contrario?
ipocrisie allo stato puro. cazzo
io so di uno in città da me che si è scopato una che conosco mentre la moglie era all'ospedale a partorire.

esseri schifosi.
 

MK

Utente di lunga data
ipocrisie allo stato puro. cazzo
io so di uno in città da me che si è scopato una che conosco mentre la moglie era all'ospedale a partorire.

esseri schifosi.

eh già... Vorrei capire il perché... O davvero siamo noi donne che quando diventiamo madri non amiamo più loro come prima? Non che giustifichi eh, vorrei solo capire...
 

Fedifrago

Utente di lunga data
E mia prima confessione..

Buongiorno a tutti!
Mi chiamo XXXX ho 32 anni, sposato da 4 con una bambina di 8 mesi..

Già una volta ero capitato su questo forum e ci sono capitato nuovamente per raccontarmi..
Le storie su questo forum immagino abbiano sempre lo stesso contenuto: una relazione "principale" che viene toccata, scossa e messa in discussione da una relazione con un altra..
E così è capitato a me che, da un tranquillo pranzo di lavoro nella calura di luglio, mi sono ritrovato su un prato ad abbracciarmi e a baciarmi con una mia collega poco più grande di me, con una relazione anch'essa non soddisfacente..
Lo scambio di coccole e di tenerezze che mancavano ad entrambi è diventato un sentimento molto forte, di totale apertura reciproca con una dichiarazione di sentimenti di amore che lei ha fatto nei miei confronti e con dei sentimenti miei di fortissima vicinanza..
Ben consapevoli che questa parentesi prima o poi si chiuderà, continuiamo a vederci, a frequentarci..non abbiamo mai avuto rapporti sessuali ma piuttosto uno scambio di tenerezze infinito..forse anche più appagante..
Lei dice di non avere aspettative nei miei confronti..mi continua a dire che le ho fatto capire tante cose sulla relazione con il suo lui e che con me sta bene..anzi mi ama..
I nostri incontri sono o al lavoro o in ore rubate al lavoro..
Io mi sento coinvolto in pieno sogno una notte di poter dormire con lei per "sentirla" ancora di più..ma dall'altra parte nutro una forte confusione verso mia moglie..non sento di amarla come prima, la vedo come un'ottima madre ma i miei occhi non vedono più una moglie e soprattutto un amante..
Da quando è nata la piccola è cambiata in tutto e per tutto ( è normale starete dicendo) così come sono cambiato io..al centro c'è la bambina e tutto il resto è secondario..
Io mi sto accorgendo di tante cose di me stesso e ci sto male..

Da una parte un forte amore e dall'altra un forte affetto..
Da una parte la soddisfazione narcisistica e il raggiungimento di un maggiore benessere personale dall'altra un progetto più grande di costruire una famiglia con rinunce e sacrifici..
Sento di non essere onesto con me stesso e con gli altri..
Grazie per l'attenzione
Saluti

Mi pare l'incontro di due solitudini.

E anche dividendola a mezzo la solitudine, in queste relazioni, sempre soli si rimane!

Lei rappresneta il conforto per il tuo non esser più al centro dell'attenzione di tua moglie...rifletti sul fatto che anche tua moglie (e ne abbia lette diverse..) uscendo dal ruolo madre potrebbe avvertire di non essere più al centro della tua.

Come la prenderesti?

E' chiaramente una provocazione per farti ragionare su ciò che stai mettendo in ballo, sul fatto che difficilmente poi se ne esce senza rompersi qualche ossicino e magari romperne anche a chi non si aspetta che proprio tu glieli rompa, le persone che tu ami (se ancora le ami).

Se la riusposta è ora devo, voglio pensare prima a me, ci può stare, ma allora il problema non è tua moglie...o non solo lei.
 

MK

Utente di lunga data
Se la riusposta è ora devo, voglio pensare prima a me, ci può stare, ma allora il problema non è tua moglie...o non solo lei.
Certo, Tuareg mi raccomando la bambina eh... Non che tua moglie passa le notti in bianco e tu sogni l'altra o peggio ancora ...
 
O

Old tuareg

Guest
Mi pare l'incontro di due solitudini.

E anche dividendola a mezzo la solitudine, in queste relazioni, sempre soli si rimane!

Lei rappresneta il conforto per il tuo non esser più al centro dell'attenzione di tua moglie...rifletti sul fatto che anche tua moglie (e ne abbia lette diverse..) uscendo dal ruolo madre potrebbe avvertire di non essere più al centro della tua.

Come la prenderesti?

E' chiaramente una provocazione per farti ragionare su ciò che stai mettendo in ballo, sul fatto che difficilmente poi se ne esce senza rompersi qualche ossicino e magari romperne anche a chi non si aspetta che proprio tu glieli rompa, le persone che tu ami (se ancora le ami).

Se la riusposta è ora devo, voglio pensare prima a me, ci può stare, ma allora il problema non è tua moglie...o non solo lei.
Il problema sono io!
non è mia moglie e non è neanche l'altra..
Di questo ne sono ultraconsapevole..
Non devo essere ipocrita con me stesso e nemmeno con gli altri..
Posso reprimermi nel sentire alcuni sentimenti ma non posso certo negarmi che dentro di me esistano..
I sentimenti falsi sono la cosa più brutta in assoluta sia a livello amicale e ancor di più a livello di coppia..
Se dovessi adesso agire di istinto mi chiuderei da ambedue le parti..basta nulla più con nessuno..ma so che è una fuga e non un risolvere un problema..

Grazie a tutti perchè i vostri commenti piacevoli e non mi aiutano a sciogliere una serie di nodi...
 
O

Old Angel

Guest
Sì? Di una madre che pochi mesi dopo il parto si innamora follemente? Ma va? Racconta racconta...

Mia moglie due mesi dopo il parto andava a letto con il tipo, mentre ancora allattava....a più di due anni di distanza solo a pensarci mi vengono i conati di vomito, certe schifezze non sono solo un prerogativa maschile
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
ipocrisie allo stato puro. cazzo
io so di uno in città da me che si è scopato una che conosco mentre la moglie era all'ospedale a partorire.

esseri schifosi.

io, essere schifoso, l'ho fatto qualche giorno dopo, quando mia moglie era ancora in clinica per il cesareo. sembra impossibile ma andò proprio così. quando mi consegnarono tra le mani il mio secondogenito, ho sentito tutto il mio fallimento di uomo. qualsiasi cosa avessi potuto fare qualunque amore o affetto averssi potuto dargli quell'esserino, inerme, indifeso, era già stato tradito, e proprio dalla persona che lo aveva messo al mondo. quell'uomo era (ed è) lo stesso uomo capace di ogni slancio, di ogni cosa per amore e affetto come poteva essere caduto così in basso rinnegando e calpestando ogni principio etico e morale? non mi sono mai dato una risposta. ma quando stringo a me i miei figli, quando mi corrono incontro, sono consapevole di non meritarmi una fortuna così. e qualsiasi torto potesse avere mia moglie nei miei confronti non doveva essere ripagato con quella moneta, in quel modo. ma la cosa più allucinante è che non riesco a "giustificarmi" io sentivo tutto eppure ho agito ugualmente. non può restare che rimorso, rimpianto e corruzione.

bastardo dentro
 

La Lupa

Utente di lunga data
Mia moglie due mesi dopo il parto andava a letto con il tipo, mentre ancora allattava....a più di due anni di distanza solo a pensarci mi vengono i conati di vomito, certe schifezze non sono solo un prerogativa maschile
Vabbè Giangi, il tuo è un caso limite...



Come va, uccellaccio???
E' una vita che non ti si legge o mi sbaglio?
 

MK

Utente di lunga data
Non devo essere ipocrita con me stesso e nemmeno con gli altri..
Posso reprimermi nel sentire alcuni sentimenti ma non posso certo negarmi che dentro di me esistano..
I sentimenti falsi sono la cosa più brutta in assoluta sia a livello amicale e ancor di più a livello di coppia..
Se dovessi adesso agire di istinto mi chiuderei da ambedue le parti..basta nulla più con nessuno..ma so che è una fuga e non un risolvere un problema..

Grazie a tutti perchè i vostri commenti piacevoli e non mi aiutano a sciogliere una serie di nodi...
Dai su non prendertela. Allora. La bambina. La priorità. Anche concretamente non solo come pensiero. Ricomincia da lei. L'altra sognala pure. E aspetta a fare casino con tua moglie. Scusa ma devo scappare, cio, stai sereno.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top