mi sto innamorando di un'altra?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
V

vlad

Guest
sono un uomo di 35 anni sposato da 10 anni, con due figli di cui uno in arrivo.
Il mio matrimonio ha avuto negli ultimi tre anni una crisi profonda, siamo andati più volte vicini alla separazione.
Dall'ultima litigata chiarificatrice però le cose sono andate sempre migliorando ed ultimamente mi sentivo molto felice di aver trovato una nuova intesa, tanto da desiderare un'altro figlio, e l'ho fatto.
Il mio problema è che mi sono preso una cotta per un'altra donna.
L'ho conosciuta in palestra, ci saremo parlati 10 volte, anche confidenzialmente, è non c'è momento della giornata in cui non pensi a lei.
Premetto che sono un tipo difficile, ed erano 15 anni che non incontravo una donna che mi piacesse così tanto.

Ora razionalmente penso di essere un mostro, di far male alla mia famiglia, ma non ci stò più con la testa.
Mia moglie a notato che sono un pò strano, che parlo meno, sto sempre fra le nuvole.
Io dal canto mio cerco di essere il più possibile vicino a mia moglie.
Sto addirittura pensando di dichiarare all'altra che mi piaccia.
Mi sto rincoglionendo o cosa?
che faccio cambio turno? oppure seguo il mio istinto, magari faccio una figura di merda quando mi dischiaro davanti a lei e poi me la tolgo dalla testa.
L'ultima cosa che desidero però è che lei mi consideri uno stronzo.
Ma sono uno stronzo se seguo un istinto?
Quello che è strano è che non stavo così da almeno 18 anni, cioè quando ho conosciuto mia moglie la prima volta e ce ne sono voluti 8 di corteggiamento per sposarmela, ed ora che faccio butto tutto all'aria?
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
Non c'e' alcun dubbio: Sei proprio uno Stronzo.
Certo che pure tu non registrato di fantasia ne hai proprio molta, ... magari articolare meglio il tuo pensiero non era possibile ?

Questa parola la posso dire anch'io in mezzo secondo a te, ... però mi spreco a spiegarti perchè.

Per capire il mio pensiero su di te ... non devi fare altro che rileggere il mio post più lentamente.
 
O

Old Fa.

Guest
vlad ha detto:
sono un uomo di 35 anni sposato da 10 anni, con due figli di cui uno in arrivo.
Il mio matrimonio ha avuto negli ultimi tre anni una crisi profonda, siamo andati più volte vicini alla separazione.
Dall'ultima litigata chiarificatrice però le cose sono andate sempre migliorando ed ultimamente mi sentivo molto felice di aver trovato una nuova intesa, tanto da desiderare un'altro figlio, e l'ho fatto.
Il mio problema è che mi sono preso una cotta per un'altra donna.
L'ho conosciuta in palestra, ci saremo parlati 10 volte, anche confidenzialmente, è non c'è momento della giornata in cui non pensi a lei.
Premetto che sono un tipo difficile, ed erano 15 anni che non incontravo una donna che mi piacesse così tanto.

Ora razionalmente penso di essere un mostro, di far male alla mia famiglia, ma non ci stò più con la testa.
Mia moglie a notato che sono un pò strano, che parlo meno, sto sempre fra le nuvole.
Io dal canto mio cerco di essere il più possibile vicino a mia moglie.
Sto addirittura pensando di dichiarare all'altra che mi piaccia.
Mi sto rincoglionendo o cosa?
che faccio cambio turno? oppure seguo il mio istinto, magari faccio una figura di merda quando mi dischiaro davanti a lei e poi me la tolgo dalla testa.
L'ultima cosa che desidero però è che lei mi consideri uno stronzo.
Ma sono uno stronzo se seguo un istinto?
Quello che è strano è che non stavo così da almeno 18 anni, cioè quando ho conosciuto mia moglie la prima volta e ce ne sono voluti 8 di corteggiamento per sposarmela, ed ora che faccio butto tutto all'aria?
Posso dirti quello che avrei fatto io prima, ... mi sarei limitato a sognarla.

Oggi, ... non sono certo che avrei seguito questa cosa, ... quando ho scoperto le mie corna uno dei tanti pensieri è stato: "Ed io che gli sono stato fedele ".

Da un lato sono tentato di dirti di provarci e goderti la vita, ... dall'altra il fatto che tu abbia scritto prima di iniziare, fa capire che è un conflitto continuo questa cosa e non ti fa bene.

Per concludere, credo che non sei fatto per questo genere di cose, ... ti riuscirebbe malissimo e finiresti per farti beccare, più presto che tardi; con il diluvio di conseguenze che capitano in questi casi ti distruggeresti completamente.
 
O

Old auberose

Guest
fa. ha detto:
credo che non sei fatto per questo genere di cose, ... ti riuscirebbe malissimo e finiresti per farti beccare
A mio avviso non è solo il 'farsi beccare', il problema è che soprattutto dopo bisogna
conviverci con queste cose....convivere con noi stessi....e se una persona non ce l'ha
nel dna non è facile....

Auberose
 

Bruja

Utente di lunga data
vlad

Una persona che ha avuto una crisi profonda, l'ha superata ed ha un figlio in arrivo, e ora rischia una sbandata senza freno a mano per una persona conosciuta in palestra, mi pare che sia se non altro imprudentissima.

Ammesso che questa silfide della ginnastica valga tutto il rischio che si dovrà correre per frequentarla, già il fatto che sei sposato dimostra la sua disinvoltura sentimentale e poi, scusa, ma di grandi amori alla Tolstoi nati in palestra sono pieni i settimanali femminili e la conversazioni post ginniche........... Non avertene a male, ma io ragiono da donna, non da amante nè da moglie, ma da donna fuori dal coro; qualunque soddisfazione tu possa avere con questa donna, la pagherai a caro prezzo anche se non sarai scoperto.
La tua tranquillità è in parte finita, ma se prosegui avrai tutte le incognite a cui va incontro chi affronta una simile avventura. Inoltre, e lasciatelo dire, per conoscere una donna serve solo un'altra donna; non puoi sapere se tu stesso non sarai una semplice avventura tranquillamente sacrificabile alla prossima occasione..... una persona seria non si infila in un matrimonio con figli di cui uno in arrivo. E ti prego, non credere che io sia una moralista, anzi, per assurdo è l'orgoglio a farmi parlare, non mi contenterei di un uomo a mezzo servizio, salvo farmi considerare una che si offre per i ritagli di tempo.
Non so a che punto sia la tua pseudo storia con questa persona, ma comunque, sei in tempo a riprendere sia la tua autocritica che la tua autostima, e soprattutto rammenta, l'incognita è sempre dietro l'angolo e se tua moglie dovesse scoprirti, credo sarebbe difficile accomodare un tradimento in questo periodo delicato della sua realtà di moglie e madre in attesa............. se hai il gusto dell'avventura e della temerarietà procedi pure, ma sappi che tutto si paga, prima o poi, e se sei disposto a fare un salto nel buio, accomodati, ma poi, ti prego non dire che se lo avessi saputo non ci saresti cascato; qui ed ora io te lo sto dicendo, fai che non sia a vuoto!
Auguri per la tua famiglia e il tuo prossimo figlio.
Bruja

p.s. - scusa la malizia, che tu sia un tipo difficile lo credo senza dubbio, ma sappi anche che raramente ho udito dire da persone nella tua condizione che erano tipi facili; quando capita la classica sbandata, crediamo che sia particolare nella sua unicità, ed è vero, è unica perchè capita a noi che ci consideriamo individuali, ma siamo certi che questa eccezionalità sia reciproca? E soprattutto, che dopo tanta routine ed abitudine, dopo anni di rapporti scontati non si sia predisposti a credere che chi ci è abbastanza affine sia il miracolo in terra? Sai, tu questa l'hai vista dieci volte, prova a pensare quanto durerebbe se ci convivessi? Lo so è una frase stereotipata, ma lo è esattamente come la tua storia da palestra................ Non ti sono contro, è solo che temo che questa strada non ti porti altro che a grossi problemi comunque vada, e credo tu possa comprendere cosa intendo.
 
V

vlad

Guest
Forse avete ragion voi, se vi scrivo è perche ho dei dubbi, altrimenti mi sarei già lanciato, il problema è che razionalmente sono perfettamente d'accordo con voi. Se anche per ipotesi non avessi figli e qualcuno mi chiedesse "lasceresti tua moglie per lei?" risponedei sicuramente di no, ho fatto mille sacrifici per sposarmi, sistemare casa e trovare un'intesa con lei che sarebbe da scemi buttare tutto all'aria. Ma allora come cavolo è che penso sempre a lei? che mi sento lo stomaco in subbuglio, che mi sento come un adoloscente cotto? L'assurdo è che qualcuno mi consigliasse di non vederla più non accetterei il consiglio.
Poi non è che faccia delle fantasie erotiche su di lei. il desiderio che ho è quello di parlarci, toccarla, stare vicino a lei, quardarla. Mi sto rendendo conto stare le ore a guardarla ed ascolatarla.
Ma se io confessassi a questa persona che mi piace molto, forse mi toglierei 'sta sensazione dallo stomaco e dalla testa, gli direi di accettare la cosa non come una proposta, ma come un complimento, in fondo penso che faccia piacere ad una donna sapere di piacere ad un'altro uomo. Che dite?
 
F

Fedifrago

Guest
In nomen...

si potrebbe dire, omen.

Ma ti riporto quella che è esperienza personale:
in certi momenti della propria vita, specie quando si crede di aver raggiunto quello che si desiderava, casa, famiglia, magari lavoro appagante, ci si accorge che tutto questo, che avremmo sottoscritto a occhi chiusi anni prima, pare non bastarci più.
E più o meno inconsciamente, ci poniamo altri traguardi o meglio accettiamo nuove sfide, in pratica desideriamo rimetterci in gioco.

Così ci costruiamo un sogno, una specie di fuga della realtà, un angolo solo nostro.

Ci sembra tutto meraviglioso, nuovo, incredibile, stimolante, ci sembra di rivivere.

Caro vlad devo dirti sinceramente che spesso dura lo spazio di pochi mesi, poche settimane, a volte pochi giorni. Il tempo di appagare quel desiderio. Appagato il quale, ci tornerà a mancare qualcosa per scoprire che è il desiderio stesso, la possibiltà che la cosa accada e non il suo realizzarsi.

Parlare con questa ragazza, confessarle cosa senti, potrebbe aiutare a dare una dimensione nuova al desiderata, ma è ad altissimo rischio, rischi di innescare processi a catena che potrebbero poi travolgerti.
Mantieni la cosa ancora sul dailogo, se proprio non riesci ad allontanarti da un giorno all'altro, scava nella storia di questa persona, cerca di capire se lei ha già vissuto questo tipo di esperienze (con uomini sposati intendo) e come lo vivrebbe. Forse dalle sue risposte, potresti ricavare elementi per far svanire il sogno e tornare alla realtà.
 

Bruja

Utente di lunga data
????

Stai scherzando vero?
Hai obiettivi, aspettative e progetti da attuare e vuoi rischiare di mandare tutto all'aria per il gusto di dire a questa signorina che la trovi attraente?
Intanto sarà il caso che ti renda conto che l'innamoramento a sbandata (perchè di questo si tratta) è uno stato di aberrazione mentale scientificamente provato. Nulla di grave sia chiaro, ma se arriva in un ambito matrimoniale come il tuo può fare solo pasticci.
Evita semplicemente la signorina e vedrai che nel giro di poco tempo tutto passerà, in questi casi meno la vedi meglio è................ si tratta si innamoramento arrivato al momento giusto e quando tu volevi, forse inconsciamente, riprovare i pruriti di certe sensazioni. Insomma sei innamorato di quel che provi più che di lei, tant'è che se ci fosse stata un'altra a mio avviso non cambiava nulla, bastava che fosse il tuo tipo, ed il resto lo avrebbe fatto la tua condizione particolare. Lei era al posto giusto al momento giusto, e non credo a molto più, diversamente avresti altri atteggiamenti.
Non considerarmi dura ma vedo questa storia come una delle tante che capitano a cavallo di un matrimonio che ha segnato il passo........... tua moglie è incinta e forse non ha molto tempo da dedicarti e la signorina in questione, che ti incontra nei momenti di relax in palestra, sarà certo al meglio delle sue possibilità...........si offre sempre il miglior biglietto da visita con gli estranei.
Non illuderti e non soffrire inutilmente, da come descrivi la situazione, non mi pare che ci siano presupposti per nulla di importante, e fossi in te, eviterei altri problemi oltre a quelli che già devi affrontare per ricostruire il tuo matrimonio.
Auguri
Bruja

p.s. Dai retta a fedifrago, non solo è un parere maschile, ma è anche "esperto" in queste faccende........ e come vedi alla fine la resa, quasi sempre, non vale l'impresa, e quand'anche la valesse, a che pro affrontare rischi incommensurabili in rapporto a quello che avresti!!!
 

Bruja

Utente di lunga data
Monsieur Feddy

Honny soit qui mal y pense!!

Bruja
 

Bruja

Utente di lunga data
vlad

Nessun ringraziamento, anzi se vorrai siamo sempre qui.
Con simpatia
Bruja

x feddy
Vedo che si scorazza anche nella storia, ma non era più indicato il settecento veneziano? (Casanova docet)
 
O

Old Fa.

Guest
vlad ha detto:
..............Ma se io confessassi a questa persona che mi piace molto, forse mi toglierei 'sta sensazione dallo stomaco e dalla testa, gli direi di accettare la cosa non come una proposta, ma come un complimento, in fondo penso che faccia piacere ad una donna sapere di piacere ad un'altro uomo. Che dite?
Vlad, ... sotto un certo aspetto la tua situazione è ancora meglio.

Se ti dice di no, ... la tua vita comunque non cambia, ... ma avrai sempre questo sogno.

Se ti dice di sì, ... allora tutto può stravolgersi.

Hai da "perdere" qualcosa e la tua vita cambia, .... SOLO se ti dice che la cosa è reciproca.

In altre parole, ... io andrei dritto come un missile sperando che mi dica di no, ... se mi dice invece di si, ... solo a quel punto mi porrei delle domande.
 

Bruja

Utente di lunga data
scusate.....

Caro Fa, e se ricevesse il famoso sì "reciproco", che domande dovrebbe farsi?
Quanto è disposto a rischiare?
Quanto questa donna poi vorrà avere come relazione e non scappatella?
Quanto l'investimento di coppia fin qui fatto sarà annullabile da un eventuale distrazione che facesse scoprire tutto?
Quanto la signora in questione potrebbe essere abile nel tener mano a lui e......... chissà se solo a lui??
Quanto questa persona sarebbe disposta al "mezzo servizio" dal momento che la moglie non si tocca?
Ed buon ultimo, quanto credi che una donna degna di tale nome sia disposta ad entrare ed uscire nella e dalla vita di un uomo per la porta di servizio??

Io non sono nessuno e soprattutto non sono un uomo, ma sinceramente, come donna, se mai vivessi simili situazioni, mi riterrei usata.
Comunque qui la parola amore è abusata, e se serve a soddisfare queste pulsioni, direi che sia stata scomodata senza motivo, è sufficiente parlare di desiderio, di voglia, di sensazioni, di intrigo pruriginoso.............. in breve, queste sensazioni sono come le anatre selvatiche, volano certo, ma l'aquila è ben altro!!!

Un caro saluto

Bruja
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ha detto:
Caro Fa, e se ricevesse il famoso sì "reciproco", che domande dovrebbe farsi?..........
Ciao bellissima,

Per le domande sono certo che non ne mancheranno, ... ma non riuscirei ad immaginarle.

Io non mi farei proprio alcuna domanda, ... me ne sono fatte per oltre 2 anni ed ho rimediato solo altre domande.

Io procedo immediatamente con il tradimento senza pietà e tutti i rischi connessi, ... il Fa di una volta non esiste più.


Non lo farei comunque alle spalle, ... ma se dovesse essere difficile confessare, ... intanto proseguo.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Passeresti direttamente al tradimento?
se ne dicono di cose............... ma per variare un comportamento non sempre basta la volontà, serve anche l'indole, e se poi uno ha anche coscienza, credimi, ignorarle diventa davvero difficile!!
Ciao tombeur......

Bruja
 
N

Non registrato

Guest
ma scusate!!!

qui si sta tralasciando un piccolo particolare (sara` che mi sento tirata in ballo): E LA POVERA MOGLIE???????

caro Vlad, hai mai pensato di confessare prima a tua moglie quello che ti sta succedendo???? Qua mi sembra che fai un bel parlare di progetti di casa moglie e figli e poi mi caschi sul trito e ritrito del "come confesso alla tipa che sono cotto"

Tua moglie la menzioni una volta.... e allora con lei ci stai perche`hai investito tempo e denaro o perche` in fondo un po` di amore ti e` rimasto?

Se vale la prima di ipotesi, bhe` a questo punto buttati nella storiella da palestra (duri quanto duri) e prega affinche` tua moglie non ti sgami e cercati della candeggina per sbiancarti la coscenza(funzionera`?) al fine di dormire bene la notte. e se succede il patatrac, bhe` dirai "mea culpa" ma non dire "cazzo, e adesso che faccio?

Se prevale la seconda ipotesi: sembra che ci sia ancora un po` di tensione nel tuo matrimonio (sono del parere che le tensioni cmq, non si risolvano facendo figli... bensi` peggiorino [ma questo e` un parere personale]). Ed allora prova a parlarci... E ritornando al famoso DIALOGO... Facciamolo fruttare!!! e se manca, perbacco, cerchiamolo!


i problemi si affrontano di petto, non girandoci attorno.... che` poi ci vengono a sbattere dritto in faccia! (e fanno piu` male)

Tanti auguri
 
V

vlad

Guest
qua il problema non è che ci sono tensioni nel matrimonio e che avrei addirittura fatto un figlio per risorlverlo, anzi, prima di fare un secondo figlio abbiamo dovuto prima risolvere numerosi problemi, tant'è che la mia prima figlia a 5 anni. Non sono così irresponsabile da pensare che un figlio mi risolva i problemi di coppia.
Il problema vero è che dopo mia moglie, anche nei momenti più duri, quelli in cui pensi di fare le valigie sul serio, non ho mai desiderato altre donne, si, magari ho pensato di fare sesso con un'altra, ma stiamo parlando solo di fantasie sessuali. Questa invece è diversa, mi piace, e non ho mai desiderato far l'amore con lei, avrei voglia di toccarla per sentire com'è, sentire il suo profumo, sentire le suo parole, guardarla, ma non mi viene in mente nessun atto sessuale. Non è che penso "questa mi fa arrapare, ora ci provo, se mi va bene me la scopo, se no, fa niente" è qualcosa di diverso, mi piace, e l'incredibile è che vorrei dirglielo per farle piacere.
scusate se non sono stato chiaro, ma meglio non riesco a spiegarlo.
Comunque per il momento non è successo ancora nulla, e probabilmente non succederà perchè sono un uomo abbastanza (anche troppo) razionale, insomma farei un macello per che cosa?
Ma proprio perche sono un tipo razionale, uno molto sensibile che per proteggersi da questa eccessiva sensibilità ha costruito nel tempo una sorta di barriera nelle relazioni con gli altri, e che creare un varco per mia moglie e mia figlia è stato difficile, c'è voluto tempo. Questa invece l'ha passato senza nessuna difficoltà, come si dice è arrivata dridda al cuore, ed è per questo che mi pongo tutte queste domande, perchè lei è riuscita ad arrivarmi così vicino?, cosa ha di speciale?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top