Matrimonio..tradimento....separazione.... figli

  • Autore Discussione Old iosperiamochemelacavo
  • Data d'inizio
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
...Bene ...Allora

Si parla di tradimento.
Si parla che in questo tradimento ci sono due figli piccolissimi uno nata da 15 giorni..
Si parla di un marito che non vuole perdonare la propria moglie...
Si parla di una moglie che a detta del marito non abbia fatto quasi nulla per ottenere il perdono...
Si parla di un padre che non vuole lasciare i figli..
Si parla di una soluzione possibili:separazione perchè i figli devono poter vivere in un contesto sereno.
Si parla padre che pensa che una separazione non giovi ai figli di un eventuale contesto familiare che non sarà sano dopo una separazione xchè manca sempre un genitore
Si parla di una non separazione di una famiglia che non è una famiglia perchè i coniugi non hanno una vita di coppia ..amorevole....ma ci sono i figli...
Si parla di un padre che per amore dei figli è disposto a perdonare ....ma vuole ...una certezza che non ha ancora avuto...un cambiamento a 180° della moglie

Come si potrebbe concludere la storia ...eventualmente a lieto fine ??
 

Fedifrago

Utente di lunga data
...Bene ...Allora

Si parla di tradimento.
Si parla che in questo tradimento ci sono due figli piccolissimi uno nata da 15 giorni..
Si parla di un marito che non vuole perdonare la propria moglie...
Si parla di una moglie che a detta del marito non abbia fatto quasi nulla per ottenere il perdono...
Si parla di un padre che non vuole lasciare i figli..
Si parla di una soluzione possibili:separazione perchè i figli devono poter vivere in un contesto sereno.
Si parla padre che pensa che una separazione non giovi ai figli di un eventuale contesto familiare che non sarà sano dopo una separazione xchè manca sempre un genitore
Si parla di una non separazione di una famiglia che non è una famiglia perchè i coniugi non hanno una vita di coppia ..amorevole....ma ci sono i figli...
Si parla di un padre che per amore dei figli è disposto a perdonare ....ma vuole ...una certezza che non ha ancora avuto...un cambiamento a 180° della moglie

Come si potrebbe concludere la storia ...eventualmente a lieto fine ??
Il lieto fine lo potresti avere solo ammettendo a te stesso che ancora è lei che vuoi, orgoglio a parte!
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
Il lieto fine lo potresti avere solo ammettendo a te stesso che ancora è lei che vuoi, orgoglio a parte!
Fedi...ma quale orgoglio....se fossi stata una persona ..orgogliosa...l'avrei già mandata a quel paese.....ti prego ...lascia perdere...mia moglie.... non sai le palle che mi ha raccontato..per non far uscire a galla il suo malefatto...ma secondo te è bello leggere un SMS di tua moglie ..che dice ad un..altro "Io ti amo prima o poi faremo l'amore" .oppure stare li ad aspettare..che tu dorma per poi iniziare la chat via sms ...oppure sorprenderla nel bagno a casa di un tuo parente mentre stai pranzando ....che dice al telefonino che lo ama...fedi ...ma quale uomo dignitoso....ed orgoglioso può ammetere una cosa del genere...ti prego fedi .....
Grazie comunque..
A presto
 
O

Old flavy

Guest
posso capire come ti senti anche se in contesto del tutto diverso ci sono passata anche io . qui non è solo questione di orgoglio.....alla fine si tratta dei proprio sentimenti traditi ! si tratta di una sofferenza che ti viene inflitta da una persona nella qule avevi riposto la tua fiducia !
io sono favorevole al perdono.....ma soltanto se dall'altra parte viene richiesto e soprattutto se l'altra persona si dimostra davvero pentita,consapevole di aver fatto un grave errore.
nel vostro caso poi ci sono di mezzo un matrimonio e dei figli....le carte in tavola sono molto di piu e molto piu pesanti. finche si è fidanzatini è una cosa....ma quando hai promesso a un altro di essergli fedele tutta la vita ...e ci hai anche fatto dei figli....le cose cambiano o per lo meno....il tradimento è ancora piu' grave.
io non lo so cosa passa nella testa di persone che agiscono come tua moglie.....
tu l'hai gia affrontata giusto? e avete deciso di stare insieme per i figli? bhe ....cosa non si farebbe per i propri figli...è normale ......sono esseri innocenti che nn devono pagare gli errori dei grandi
per quanto riguarda te e lei non lo so....ci vuole tempo impegno pazienza....ma sopra a ogni cosa ci vuole l'amore . da una situazione cosi si puo' uscire solo con qeullo. ma deve esserci da parte di entrambi.lei cosa dice ? tu la ami ancora? perche le cose si sistemino con il lieto fine .....tu devi dimostrare il tuo amore attraverso il perdono. e lei riconoscendo di aver sbagliato e di essersi pentita. se questo sentimento ancora esiste da parte di tutti e due ...vedo un lieto fine.ma se uno dei due rimane trincerato dietro l'orgoglio il rancore o la rabbia........purtroppo siete destinati a un percorso diverso...
scusa se ho detto cose banali.....ma in questo momento non so proprio come conforarti....so che la situazione non è facile per te
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
posso capire come ti senti anche se in contesto del tutto diverso ci sono passata anche io . qui non è solo questione di orgoglio.....alla fine si tratta dei proprio sentimenti traditi ! si tratta di una sofferenza che ti viene inflitta da una persona nella qule avevi riposto la tua fiducia !
io sono favorevole al perdono.....ma soltanto se dall'altra parte viene richiesto e soprattutto se l'altra persona si dimostra davvero pentita,consapevole di aver fatto un grave errore.
nel vostro caso poi ci sono di mezzo un matrimonio e dei figli....le carte in tavola sono molto di piu e molto piu pesanti. finche si è fidanzatini è una cosa....ma quando hai promesso a un altro di essergli fedele tutta la vita ...e ci hai anche fatto dei figli....le cose cambiano o per lo meno....il tradimento è ancora piu' grave.
io non lo so cosa passa nella testa di persone che agiscono come tua moglie.....
tu l'hai gia affrontata giusto? e avete deciso di stare insieme per i figli? bhe ....cosa non si farebbe per i propri figli...è normale ......sono esseri innocenti che nn devono pagare gli errori dei grandi
per quanto riguarda te e lei non lo so....ci vuole tempo impegno pazienza....ma sopra a ogni cosa ci vuole l'amore . da una situazione cosi si puo' uscire solo con qeullo. ma deve esserci da parte di entrambi.lei cosa dice ? tu la ami ancora? perche le cose si sistemino con il lieto fine .....tu devi dimostrare il tuo amore attraverso il perdono. e lei riconoscendo di aver sbagliato e di essersi pentita. se questo sentimento ancora esiste da parte di tutti e due ...vedo un lieto fine.ma se uno dei due rimane trincerato dietro l'orgoglio il rancore o la rabbia........purtroppo siete destinati a un percorso diverso...
scusa se ho detto cose banali.....ma in questo momento non so proprio come conforarti....so che la situazione non è facile per te
 

Bruja

Utente di lunga data
iosperiamo....

Dovrà pure accadere che tu ti renda conto che il tuo probnlerma non è fra quelli che hai elencato ma è la tua "incapacità" di prendere una posizione netta con lei!!
O te la tieni, e sapendo com'è sai a cosa vai incontro o.... metti dei paletti fermi!!! I figli diventano la millantata scusa di restare per la loro felicità e unione.
Ho visto troppo spesso figli sereni con un genitore e figli sfasati con due..... inoltre esistono i consultori di coppia.... non che creda che possa servire a molto ma siccome lei non ne vorrà sapere, sarà una ulteriore pedina che tu potrai accampare!
Oggi l'affido è condiviso, ma è sempre il giudice che decide a chi affidare i figli, e se il giudice vede che questa donna NON è una madre affidabile...........
Insomma stare a girarti i pollici su una che ti tratta come uno strofinaccio non mi pare una scelta, non dico saggia, ma neppure decente!
Sei tu che devi decidere, ricostruire con lei alle SUE condizioni o vivere una vita per lo meno dignitosa.
Non credo che ci siano altre strade perchè io, e parlo per me, non credo che lei ne accetti altre che non siano farsi i fatti suoi!
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Oggi l'affido è condiviso, ma è sempre il giudice che decide a chi affidare i figli, e se il giudice vede che questa donna NON è una madre affidabile...........

scusa Bruja, ma in che senso inaffidabile?!

Non mi risulta abbia abbandonato i figli, anzi, dice il nostro amico che la seconda maternità l'ha molto migliorata.

Tradire il marito non mi pare c'entri con un eventuale affidamento....no?!

Bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

scusa Bruja, ma in che senso inaffidabile?!

Non mi risulta abbia abbandonato i figli, anzi, dice il nostro amico che la seconda maternità l'ha molto migliorata.

Tradire il marito non mi pare c'entri con un eventuale affidamento....no?!

Bacio!
Cerchiamo di intenderci, non sto dicendo che siccome ha tradito è indegna, ma che in un ambiente domestico in cui la madre fa i beati cavoli suoi e al "consorte" risponde come pare faccia, dubito fortemente ci sia un ambiento sano e sereno.... dopo di che sta a lui valutare cosa e come può sopportare o subire.
Mi sbaglierò ma siamo di fronte ad una persona che dice che le cose sono salvabili, che tutto sommato non ci sono grossi problemi, che la vita domestica si può ricomporre ma.... tutto questo frana di fronte alle regolari "cronache" del comportamento di lei.
Se la maternità l'ha migliorata ne sono contenta ma COSA ha migliorato, a volte qualcosa di pessimo migliorando diventa solo peggiore o meno peggio....
Comunque forse hai ragione tu, se la signora ha il tempo ed il modo di farsi i famosi "caxxi suoi" tanto sbandierati, è perchè il marito abbozza!
Chiaro alla fine che la signora deve vedersela con lui.... e sai che il mio motto è che ci si fa bastare quello che ci basta.
Per me un matrimonio ed un rapporto di coppia è qualcosa d'altro da quello che ci viene descritto in questa vicenda.
Ma è sempre e solo la mia opinione.
Bruja
 
O

Old Angel

Guest
scusa Bruja, ma in che senso inaffidabile?!

Non mi risulta abbia abbandonato i figli, anzi, dice il nostro amico che la seconda maternità l'ha molto migliorata.

Tradire il marito non mi pare c'entri con un eventuale affidamento....no?!

Bacio!
Centra eccome, almeno nella moglie di iosper....etc etc, ci vedo la mia, nel periodo di sclero i miei figli hanno sofferto un casino perchè lei si era presente ma solo con il corpo, solo per dovere e i bimbi questo lo sentivano, e se ne parlavo con lei la sua risposta......io sono qui l'importante è questo, intanto (cose che ho saputo dopo dai parenti) i miei figli quando andavano a casa dei nonni o degli zii non volevano più tornare a casa loro...perchè la mamma ho giocava al pc o dormiva, quasi piangevano quando facevano un pasto normale, perchè da noi solo pizza da esporto, penso che cmque i figli li amava ma allo stesso tempo li odiava perchè erano un peso....ste cose non sono fantasia o romanzi horror, ci sono stare donne che hanno ucciso i figli per scappare con l'amante, si sono casi estremi da persone malate, e per me mia moglie era malata in quel periodo, ok trasgressione ok amore ma a tutto c'è un limite, e mi pare che questi limiti li ha superati anche sua moglie....almeno da come l'ha descritta nei post precedenti.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
I have e dream

Ho un sogno: che nessuno usi l'espressione "avere le palle" ...ma è un sogno personale e so irrealizzabile.
Però che si accusi di scarso coraggio chi non riesce a buttare allle ortiche la propria vita e quella dei propri figli mi sembra ingeneroso.
Io non credo di aver dimostrato un grande coraggio a chiudere rapidamente, l'ho fatto perché così mi sono sentita di fare.
Così come ora non mi sento di avere rapporti astiosi se non mi vengono spontanei.
Ogni traditore ha fatto quel che ha fatto per seguire impulsi irrazionali e invece il tradito dovrebbe senpre fare le cose razionali e corrette?!
Ma quali sono le cose corrette?
Chi può dirlo per un altro?
Accusare genericamente di mancanza di "decisionismo" mi sembra ingeneroso.
E' naturale che un tradito provi sentimenti ed emozioni molto forti contrapposte e confuse.
Se non chiude subito il rapporto è perché di quel rapporto ha bisogno, questo non esclude che provi rabbia, disgusto, odio ...e mi sembra che ne abbia tutto il diritto!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...

Centra eccome, almeno nella moglie di iosper....etc etc, ci vedo la mia, nel periodo di sclero i miei figli hanno sofferto un casino perchè lei si era presente ma solo con il corpo, solo per dovere e i bimbi questo lo sentivano, e se ne parlavo con lei la sua risposta......io sono qui l'importante è questo, intanto (cose che ho saputo dopo dai parenti) i miei figli quando andavano a casa dei nonni o degli zii non volevano più tornare a casa loro...perchè la mamma ho giocava al pc o dormiva, quasi piangevano quando facevano un pasto normale, perchè da noi solo pizza da esporto, penso che cmque i figli li amava ma allo stesso tempo li odiava perchè erano un peso....ste cose non sono fantasia o romanzi horror, ci sono stare donne che hanno ucciso i figli per scappare con l'amante, si sono casi estremi da persone malate, e per me mia moglie era malata in quel periodo, ok trasgressione ok amore ma a tutto c'è un limite, e mi pare che questi limiti li ha superati anche sua moglie....almeno da come l'ha descritta nei post precedenti.
Sono stata poco presente anch'io dopo aver scoperto il tradimento ...è naturale che la testa vada un po' per i fatti suoi ...è successo anche a te e sarà successo a Iosperiamo..
Certo se succede perché sei la vittima è giustificato, ma se succede perché sei il colpevole meno. Ma comunque è un terremoto un tradimento e non lo è solo per chi lo subisce. Il traditore ne è responsabile, ne convengo, ma non si può valutare l'idoneità di una persona come genitore considerando un periodo limitato.
Poi per qualche tradimento ho più il dubbio che la relazione extra sia solo il sintomo o addirittura la cura sbagliata di una malattia del traditore...
 

Bruja

Utente di lunga data
Persa

Ho un sogno: che nessuno usi l'espressione "avere le palle" ...ma è un sogno personale e so irrealizzabile.
Però che si accusi di scarso coraggio chi non riesce a buttare allle ortiche la propria vita e quella dei propri figli mi sembra ingeneroso.
Io non credo di aver dimostrato un grande coraggio a chiudere rapidamente, l'ho fatto perché così mi sono sentita di fare.
Così come ora non mi sento di avere rapporti astiosi se non mi vengono spontanei.
Ogni traditore ha fatto quel che ha fatto per seguire impulsi irrazionali e invece il tradito dovrebbe senpre fare le cose razionali e corrette?!
Ma quali sono le cose corrette?
Chi può dirlo per un altro?
Accusare genericamente di mancanza di "decisionismo" mi sembra ingeneroso.
E' naturale che un tradito provi sentimenti ed emozioni molto forti contrapposte e confuse.
Se non chiude subito il rapporto è perché di quel rapporto ha bisogno, questo non esclude che provi rabbia, disgusto, odio ...e mi sembra che ne abbia tutto il diritto!
Hai perfettamente ragione, ma se si espongono dei fatti e si chiede un parere, quello si dà!
Inoltre spesso chi viene coinvolto in queste faide di coppia sono appunto i bimbi, e pure piccoli.... e loro hanno dei diritti inalienabili di poter crescere in serenità ed affetto.
Nessuno giudica nessuno, ma se una donna, sia pure in una condizione di disagio, di malessere, arriva al tradimento ed al marito risponde, di ritorno da un'uscita che lui deve farsi i "caxxi suoi"... forse il problema non è il mancato decisionismo o le emozioni molto forti che creano ostilità, ma un minimo di rispetto e di coerenza, visto che quella che si fa i famosi "caxxi" suoi è lei.
Lui ha tutta la mia comprensione, e spiace vedere che debba subire, oltre al pregresso, anche un trattamento che, qualunque siano le cose fra loro che solo loro sanno, è evidenziato da una totale mancanza di rispetto e di educazione.
E qui di generosità non ne serve..... è un rilevare un fatto.
Inoltre, per esemplificare, tu hai trovato comunque un dialogo; ti pare che lui ne abbia uno? Almeno credo sia auspicabile che quello lo pretenda proprio per far chiaro in sè e nella situazione.
Magari è rimediabile, tutto si può aggiustare..... ma non sono questi i presupposti.
Non sono le decisione che deve prendere qualcuno ad essere prioritarie, ma un minimo senso di civiltà ed educazione nell'ambito domestico. Non mi pare sia pretendere troppo.
Bruja
 
O

Old Angel

Guest
Hai perfettamente ragione, ma se si espongono dei fatti e si chiede un parere, quello si dà!
Inoltre spesso chi viene coinvolto in queste faide di coppia sono appunto i bimbi, e pure piccoli.... e loro hanno dei diritti inalienabili di poter crescere in serenità ed affetto.
Nessuno giudica nessuno, ma se una donna, sia pure in una condizione di disagio, di malessere, arriva al tradimento ed al marito risponde, di ritorno da un'uscita che lui deve farsi i "caxxi suoi"... forse il problema non è il mancato decisionismo o le emozioni molto forti che creano ostilità, ma un minimo di rispetto e di coerenza, visto che quella che si fa i famosi "caxxi" suoi è lei.
Lui ha tutta la mia comprensione, e spiace vedere che debba subire, oltre al pregresso, anche un trattamento che, qualunque siano le cose fra loro che solo loro sanno, è evidenziato da una totale mancanza di rispetto e di educazione.
E qui di generosità non ne serve..... è un rilevare un fatto.
Inoltre, per esemplificare, tu hai trovato comunque un dialogo; ti pare che lui ne abbia uno? Almeno credo sia auspicabile che quello lo pretenda proprio per far chiaro in sè e nella situazione.
Magari è rimediabile, tutto si può aggiustare..... ma non sono questi i presupposti.
Non sono le decisione che deve prendere qualcuno ad essere prioritarie, ma un minimo senso di civiltà ed educazione nell'ambito domestico. Non mi pare sia pretendere troppo.
Bruja
Sapete cos'è, voi dite quello che volete, ma per me a certi livelli non ci stanno proprio più con la testa, e non se ne rendono conto
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
infatti

Sapete cos'è, voi dite quello che volete, ma per me a certi livelli non ci stanno proprio più con la testa, e non se ne rendono conto
Concordo.
Nn ci stanno con la testa i traditori quando tradiscono e vanno fuori di testa i traditi quando scoprono il tradimento...di conseguenza c'è un periodo di tempo in cui sono tutti e due "fuori".
Non credo che questo sia il periodo più adatto per prendere decisioni definitive.
Credo che però un periodo di separazione (magari andando ospite uno dei due da amici o parenti) aiuterebbe.
 

Old Lilith

Utente di lunga data
...Bene ...Allora

Si parla di tradimento.
Si parla che in questo tradimento ci sono due figli piccolissimi uno nata da 15 giorni..
Si parla di un marito che non vuole perdonare la propria moglie...
Si parla di una moglie che a detta del marito non abbia fatto quasi nulla per ottenere il perdono...
Si parla di un padre che non vuole lasciare i figli..
Si parla di una soluzione possibili:separazione perchè i figli devono poter vivere in un contesto sereno.
Si parla padre che pensa che una separazione non giovi ai figli di un eventuale contesto familiare che non sarà sano dopo una separazione xchè manca sempre un genitore
Si parla di una non separazione di una famiglia che non è una famiglia perchè i coniugi non hanno una vita di coppia ..amorevole....ma ci sono i figli...
Si parla di un padre che per amore dei figli è disposto a perdonare ....ma vuole ...una certezza che non ha ancora avuto...un cambiamento a 180° della moglie

Come si potrebbe concludere la storia ...eventualmente a lieto fine ??
ciao Iosperiamo
è difficilissimo pensare di "lasciare" la famiglia, ma credo che tua mogli l'abbia fatto già da un pezzo...
ci sono 2 options:

1. pensa sul serio ad allontanarti per un pò, ovvio contuinuando a vedere i piccoli, ma lascia a tua moglie tutte ma proprio tutte le incombenze della famiglia e vai a stare da qualcuno per un pò, è doloroso lo so bene, ma nemmeno puoi vivere in qs continuo dubbio.
ancora una volta ti ripeto non usare i figli come paravento alla tua "incapacità" di prendere una decisione, è una grande ca...ta, loro non c'entrano per niente e così facendo li si "tradisce" profondamente...
2. mettiti l'anima in pace, non pensare + al "tradimento", accetta tua moglie per quella che è, e accetta il fatto che la ami sopra ogni cosa...

ti abbraccio
lil
 

Bruja

Utente di lunga data
Esatto

ciao Iosperiamo
è difficilissimo pensare di "lasciare" la famiglia, ma credo che tua mogli l'abbia fatto già da un pezzo...
ci sono 2 options:

1. pensa sul serio ad allontanarti per un pò, ovvio contuinuando a vedere i piccoli, ma lascia a tua moglie tutte ma proprio tutte le incombenze della famiglia e vai a stare da qualcuno per un pò, è doloroso lo so bene, ma nemmeno puoi vivere in qs continuo dubbio.
ancora una volta ti ripeto non usare i figli come paravento alla tua "incapacità" di prendere una decisione, è una grande ca...ta, loro non c'entrano per niente e così facendo li si "tradisce" profondamente...
2. mettiti l'anima in pace, non pensare + al "tradimento", accetta tua moglie per quella che è, e accetta il fatto che la ami sopra ogni cosa...

ti abbraccio
lil
In questo caso concordo con te e con Persa...... o una seria pausa per raggruppare le idee.... oppure tenersi lei per quella che è e NON sperare inopinatamente che diventi quella che pare non voler dimostrare di essere sine die...
Bruja
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
In questo caso concordo con te e con Persa...... o una seria pausa per raggruppare le idee.... oppure tenersi lei per quella che è e NON sperare inopinatamente che diventi quella che pare non voler dimostrare di essere sine die...
Bruja
Grazie a tutti per le Vs parole...
Ma volevo dare un altro taglio a questa discussione..ma ne parlerò dopo..ora visto che siamo in tema della mia azione reazione di fronte al tradimento di mia moglie...approfitto per dirVi che ....in qualche modo ..dopo l'ennessima scoperta..ho avuto la certezza ..che ormai c'è poco da fare per ricucire il rapporto con lei ...sinceramente ne ero convinto dall'inizio i suoi comportamenti non erano di quelli di una persona che ha sbagliato e vuole recuperare....
Tuttavia mi lasciano senza parole ....le sue di parole ..quando le ho detto che per caso avevo scoperto che comunque c'erano ancora contatti con il suo amichetto lei tra le altre cose mi ha detto che sa che prima o poi rimarrà sola....che il suo amichetto ha deciso di sposarsi....sinceramente..le ho risposto ...che quello che dice è veramente assurdo...non capisco a che cosa vuole arrivare ....dai fatti si accontenta delle briciole....e non capisco che senso ha....
comunque appena sto a 4 occhi con lei ...le spiego con molta serenità che così non sono disposto assolutamente ad andare avanti....che se vuole continuare questi suoi "rapporti" anche amichevoli come li definisce lei ....lo può fare ma prima ne parliamo con un avvocato....e se lei ha intenzione per me ci possiamo anche separare....con la premessa di dettare io legge in fase di separazione ...altrimenti le spiego che sarà guerra...non sono disposto assolutamente a perdere quello che ho creato...soltanto perchè no mi sono avveduto in tempo di essermi sposato con una persona a mio avviso del tutto incoscente e che pensa soltanto agli affaracci suoi.

In ogni caso questa mia discussione era su un altro tipo di enigma...
Si dice a destra ed a manca che i figli devono vivere sereni in una famiglia e che vivono in un ambiente sano solo se i genitori manifestano sentimenti sani....
E' vero ne sono convinto anche io ......ma in generale.quqndo ci sono delle coppie che scoppiano..(cercate però di fare riferimento a dei figli che non hanno raggiunto un età in cui sono capaci di "intendere e volere") ecco questi figli io penso che esigono la presenza di entrambi i genitori perchè da entrambi i genitori devono essere seguiti..io penso che una sola figura quella paterna o materna che sia non possa dare tutto...
Come è possibile che invece noto in generale chè più giusto che una creatura abbia soltanto come riferimento solo un genitore anzichè due come dovrebbe essere la normalità....
Perchè si dice che in un ambiente dove mamma e papà non si voglione bene venga su un figlio con "handicap" ....e che invece non ne venga fuori una figura altrettanto "malsana" se questo figlio viene seguito soltanto da uno dei due genitori ?
Perchè secondo voi il bambino/a debba crescere in un contesto dove viene sballottato a destra ed a manca ?? come è possibile che una creatura possa vivere in modo sano in questo "ambiente"....a mio parere penso che sia più sano che viva in una casa in una famiglia dove ci siano pseudo genitori che invece vivere ...in una bolgia....dove sin da piccolo gli viene inculcato ....la separazione come esperienza di vita ??

Scannatevi e scannatemi per queste mie parole.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
DIPENDE

Non esiste una soluzione in assoluto migliore (in questi casi, ovvio) la migliore è quella che consente di avere l'atmosfera che garantisce maggiore serenità.
 

Bruja

Utente di lunga data
giusto

Non esiste una soluzione in assoluto migliore (in questi casi, ovvio) la migliore è quella che consente di avere l'atmosfera che garantisce maggiore serenità.
Tutto va commisurato alla contingenza, se in due si vive l'inferno meglio uno solo tranquillo, la capacità di andare d'accordo se si è in crisi dimostra il grado di civiltà e di responsabilità che si ha verso i figli, ma meglio davvero con genitori separati e calmi che in una continua faida.
Chi parla di queste cose lo fa sempre e solo sui generis.... ogni situazione è personale ed individuale e non ci sono ricette standard.... c'è sempre e solo la sensibilità dei genitori, sempre che la abbiano.....
Bruja
 
O

Old Ari

Guest
Grazie a tutti per le Vs parole...
Ma volevo dare un altro taglio a questa discussione..ma ne parlerò dopo..ora visto che siamo in tema della mia azione reazione di fronte al tradimento di mia moglie...approfitto per dirVi che ....in qualche modo ..dopo l'ennessima scoperta..ho avuto la certezza ..che ormai c'è poco da fare per ricucire il rapporto con lei ...sinceramente ne ero convinto dall'inizio i suoi comportamenti non erano di quelli di una persona che ha sbagliato e vuole recuperare....
Tuttavia mi lasciano senza parole ....le sue di parole ..quando le ho detto che per caso avevo scoperto che comunque c'erano ancora contatti con il suo amichetto lei tra le altre cose mi ha detto che sa che prima o poi rimarrà sola....che il suo amichetto ha deciso di sposarsi....sinceramente..le ho risposto ...che quello che dice è veramente assurdo...non capisco a che cosa vuole arrivare ....dai fatti si accontenta delle briciole....e non capisco che senso ha....
comunque appena sto a 4 occhi con lei ...le spiego con molta serenità che così non sono disposto assolutamente ad andare avanti....che se vuole continuare questi suoi "rapporti" anche amichevoli come li definisce lei ....lo può fare ma prima ne parliamo con un avvocato....e se lei ha intenzione per me ci possiamo anche separare....con la premessa di dettare io legge in fase di separazione ...altrimenti le spiego che sarà guerra...non sono disposto assolutamente a perdere quello che ho creato...soltanto perchè no mi sono avveduto in tempo di essermi sposato con una persona a mio avviso del tutto incoscente e che pensa soltanto agli affaracci suoi.

In ogni caso questa mia discussione era su un altro tipo di enigma...
Si dice a destra ed a manca che i figli devono vivere sereni in una famiglia e che vivono in un ambiente sano solo se i genitori manifestano sentimenti sani....
E' vero ne sono convinto anche io ......ma in generale.quqndo ci sono delle coppie che scoppiano..(cercate però di fare riferimento a dei figli che non hanno raggiunto un età in cui sono capaci di "intendere e volere") ecco questi figli io penso che esigono la presenza di entrambi i genitori perchè da entrambi i genitori devono essere seguiti..io penso che una sola figura quella paterna o materna che sia non possa dare tutto...
Come è possibile che invece noto in generale chè più giusto che una creatura abbia soltanto come riferimento solo un genitore anzichè due come dovrebbe essere la normalità....
Perchè si dice che in un ambiente dove mamma e papà non si voglione bene venga su un figlio con "handicap" ....e che invece non ne venga fuori una figura altrettanto "malsana" se questo figlio viene seguito soltanto da uno dei due genitori ?
Perchè secondo voi il bambino/a debba crescere in un contesto dove viene sballottato a destra ed a manca ?? come è possibile che una creatura possa vivere in modo sano in questo "ambiente"....a mio parere penso che sia più sano che viva in una casa in una famiglia dove ci siano pseudo genitori che invece vivere ...in una bolgia....dove sin da piccolo gli viene inculcato ....la separazione come esperienza di vita ??

Scannatevi e scannatemi per queste mie parole.
Concordo con Persa, non esiste la soluzione migliore in assoluto.
Ma su una cosa il tuo punto di partenza è errato (se posso permettermi).
Ovvero non si tratta di identificare la situazione oggettiva migliore: con 2 genitori o con uno? Nella stessa casa entrambi o no?
Non è quello che si deve considerare. L'unica cosa che si deve considerare è l'amore e la "presenza" affettiva di entrambi i genitori. E' solo questo che conta.
Non importa che vivano nella stessa casa o meno, l'importante è che amino i propri figli e che facciano il possibile per non far pesare su loro situazioni di tensione.
Un figlio cresciuto da un solo genitore non subisce handicap se il genitore in questione lo ama e lo fa vivere sereno.
Un figlio cresciuto da due genitori può avere handicap se percepisce tensione in famiglia.
E' solo questo che deve contare.
In che modalità poi, è tutto relativo.
Non è questione di inculcare la separazione come esperienza di vita, come non è questione di inculcare l'infelicità data da un matrimonio rattoppato. Come vedi, questione di punti di vista.
Ripeto che un figlio non si sente e non sarà mai abbandonato da uno dei due genitori se gli stessi fanno in modo (e vogliono) che non lo sia.

Vorrei poi fare una parentesi. I tuoi figli percepiranno sicuramente tutta questa situazione tra te e tua moglie (per quanto tu voglia far finta che non capiscono ancora niente. Il termine "intendere e volere" è quanto di più assurdo ci possa essere per bimbi piccoli, che proprio per la loro essenza basano ogni esperienza sulle percezioni).
Inoltre tu lamenti a tua moglie di accontentarsi delle briciole.....beh tu stai facendo altrettanto....forse è il caso che tu te ne renda conto e che non ti sbalordisci e fai finta di non capire un comportamento che tu stesso hai.
E.... ripensa a quello che hai scritto....è profondamente ingiusto voler dettare legge in una separazione, "altrimenti sarà guerra"...Ecco....se proprio è vero che vuoi talmente bene ai tuoi figli e che ti vuoi sacrificare per loro... beh comincia a cambiare decisamente questo atteggiamento che è quanto di più sbagliato nei LORO (dei figli) confronti due genitori possano fare.
Vuoi fare guerra? Va bene, ma i civili feriti in campo saranno i tuoi bimbi. E vediamo se questo grande amore per i figli va bene solo come paravento per riuscire a stare ancora con tua moglie, o se è vero amore per il loro benessere nel bene e nel male.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top