Ma davvero è così normale tradire ?

Jacaranda

Utente di lunga data
Ma davvero è così normale tradire ?

Ora, io mi sono sempre definita una persona intelligente e con una visione aperta del mondo...ma mi sto rendendo conto di aver vissuto tra le nuvole per un sacco di tempo.
Cena con amici e colleghi.
Uomini e donne in numero uguale. Il discorso verte su una materia in cui in questo periodo sono molto sensibile: il tradimento.
Tutti esprimono un proprio parere che più o meno recita così : è normale tradire, lo fanno tutti anche se non lo dicono...basta non saperlo....è nella natura dell’essere umano ...non c’e da meravigliarsi..... la famiglia e l’attività sessuale sono 2 cose diverse , non bisogna rinunciare alla novità , all’’intensità...non è naturale...
Unica io che guarda stralunata il resto dei commensali.
Ma se è così normale , mi chiedo, perché non renderlo trasparente e alla luce del sole? Perché allora lo si nasconde?
Forse perché è normale solo quando le corna si fanno e non si ricevono?
Mah?!?
Datemi lo zucchero filato e infilatemi nella porta di alice nel paese delle meraviglie.....
Sono un alieno!!
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
alcuni si nascondono perchè lo zucchero filato è proprio quello.

qualcuno lo vive alla luce del sole, ma in genere li chiamano pervertiti.....
 

Jacaranda

Utente di lunga data
alcuni si nascondono perchè lo zucchero filato è proprio quello.

qualcuno lo vive alla luce del sole, ma in genere li chiamano pervertiti.....
Secondo me si nascondono per due motivi
1-perché sanno che il partner potrebbe non essere d’accordo
2-perché il partner potrebbe sentirsi autorizzato a fare lo stesso...

Sbaglio?
 

Orbis Tertius

Utente di lunga data
Domanda difficile difficile, richiederebbe su uno studio più che una risposta.
Non so dirti: ci sono uomini e donne che hanno occasioni e non tradiscono; ci sono uomini e donne che non tradiscono perché non hanno occasioni. Infine uomini e donne che hanno occasioni e le sfruttano.
Anche in questo caso, ce ne sono alucni/e che di occasioni ne hanno poche e ci si fiondano. E se ne avessero di più sarebbero ancora più contenti. Altri/e che invece "si limitano", altri/e ancora che hanno occasioni da vendere e non si limitano.

Quello che è importante però sottolineare che il tradimento e la figura dell'amante erano diffusissimi anche nelle società tradizionali. E' quindi una cosa connaturata all'uomo (inteso come genere umano), che sembra essere un animale a monogamia condizionata o limitata.
La novità dei nostri giorni, di noi "moderni" è invece proprio lo sciogliere il vincolo precedente per costruirne uno nuovo.
Mettiamola così (oggi sono generoso :D ): le società tradizionali tutelavano famiglia ed istituzioni e richiedevano che i tradimenti fossero nascosti (infatti era punito più gravemente la relazione "di pubblico dominio"). Oggi si tutela di più la "felicità" individuale, per cui si dà spazio alla possibilità di "provare" nuove relazioni anche a discapito della tenuta delle istituzioni.

Per finire riporto la battuta di un amico che era solito dire che "le corna le abbiamo tutti". :)
 

Jacaranda

Utente di lunga data
vale per il primo caso.
Quindi, se il partner non è d’accordo...perché definire il NON tradire come contronatura? Non dovrebbe pensarla così anche il tradito se è opinione così diffusa e condivisa?
Boh?!
Sembra che ci troviamo tutti circondati da illuminati saggi della vita ...stronzi ma saggi...
 

ilnikko

utente chitarrista
[...]
Tutti esprimono un proprio parere che più o meno recita così : è normale tradire, lo fanno tutti anche se non lo dicono...basta non saperlo....è nella natura dell’essere umano ...non c’e da meravigliarsi..... la famiglia e l’attività sessuale sono 2 cose diverse , non bisogna rinunciare alla novità , all’’intensità...non è naturale...
Unica io che guarda stralunata il resto dei commensali.
Pareri appunto, parlano di cose non vissute sicuramente, per sentito dire. Chi il tradimento l'ha guardato da vicino non penso si pronunci in questi termini. Della comitiva direi che quelli che si sono astenuti potrebbero essere traditi o traditori. Se vogliamo definirli così.

Immagino tu non abbia commentato (io nemmeno lo avrei fatto).
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Quindi, se il partner non è d’accordo...perché definire il NON tradire come contronatura? Non dovrebbe pensarla così anche il tradito se è opinione così diffusa e condivisa?
Boh?!
Sembra che ci troviamo tutti circondati da illuminati saggi della vita ...stronzi ma saggi...
no è che siamo tutti sudditi della termodinamica, ma ogni tanto qualcuno si vuol ribellare al terzo principio.

più in generale, si tiene nascosto quello che il coniuge non saprebbe gestire.
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Domanda difficile difficile, richiederebbe su uno studio più che una risposta.
Non so dirti: ci sono uomini e donne che hanno occasioni e non tradiscono; ci sono uomini e donne che non tradiscono perché non hanno occasioni. Infine uomini e donne che hanno occasioni e le sfruttano.
Anche in questo caso, ce ne sono alucni/e che di occasioni ne hanno poche e ci si fiondano. E se ne avessero di più sarebbero ancora più contenti. Altri/e che invece "si limitano", altri/e ancora che hanno occasioni da vendere e non si limitano.

Quello che è importante però sottolineare che il tradimento e la figura dell'amante erano diffusissimi anche nelle società tradizionali. E' quindi una cosa connaturata all'uomo (inteso come genere umano), che sembra essere un animale a monogamia condizionata o limitata.
La novità dei nostri giorni, di noi "moderni" è invece proprio lo sciogliere il vincolo precedente per costruirne uno nuovo.
Mettiamola così (oggi sono generoso :D ): le società tradizionali tutelavano famiglia ed istituzioni e richiedevano che i tradimenti fossero nascosti (infatti era punito più gravemente la relazione "di pubblico dominio"). Oggi si tutela di più la "felicità" individuale, per cui si dà spazio alla possibilità di "provare" nuove relazioni anche a discapito della tenuta delle istituzioni.

Per finire riporto la battuta di un amico che era solito dire che "le corna le abbiamo tutti". :)
Capisco. Ma non cambia la sostanza..se è una cosa diffusa e comprensibile, e oggi più accettata, perché viene nascosta?

Inoltre, significa che uno è felice se cerca di avere tutto anche a scapito di chi ha deciso di stare fiducioso al tuo fianco condividendo un progetto con le gioie e i sacrifici che ne derivano? Quando poi viene scoperto non ha più tutto... ma solo qualcosa di diverso e a volte peggio di prima...
 

Brunetta

Utente di lunga data
Mooooolti anni fa mi trovai a una cena tra donne. Eravamo prevalentemente neo-mamme, chi del primo, chi del secondo figlio. Già a metà cena ci eravamo raccontate la vita. Eravamo 9. L’unica che non avesse tradito ero io.
A casa lo raccontai allibita al marito. Poi una della serata fu una delle sue amanti dopo che lei si era separata per il tradimento del marito con la babysitter.
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Pareri appunto, parlano di cose non vissute sicuramente, per sentito dire. Chi il tradimento l'ha guardato da vicino non penso si pronunci in questi termini. Della comitiva direi che quelli che si sono astenuti potrebbero essere traditi o traditori. Se vogliamo definirli così.

Immagino tu non abbia commentato (io nemmeno lo avrei fatto).
Guarda,l’unico commento l’ho fatto al mio dirimpettaio chiedendo:”quindi se scoprissi che tua moglie ti tradisce da anni non ti stupiresti e non te la prenderesti con lei, dato che è perfettamente naturale che questo accada...”...
Silenzio tombale!
 

Brunetta

Utente di lunga data
Capisco. Ma non cambia la sostanza..se è una cosa diffusa e comprensibile, e oggi più accettata, perché viene nascosta?

Inoltre, significa che uno è felice se cerca di avere tutto anche a scapito di chi ha deciso di stare fiducioso al tuo fianco condividendo un progetto con le gioie e i sacrifici che ne derivano? Quando poi viene scoperto non ha più tutto... ma solo qualcosa di diverso e a volte peggio di prima...
Viene nascosta perché il tradito prende a mazzate il traditore. Generalmente i traditi sono di mentalità chiusa e permalosi.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Viene nascosta perché il tradito prende a mazzate il traditore. Generalmente i traditi sono di mentalità chiusa e permalosi.
:rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl:
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Mooooolti anni fa mi trovai a una cena tra donne. Eravamo prevalentemente neo-mamme, chi del primo, chi del secondo figlio. Già a metà cena ci eravamo raccontate la vita. Eravamo 9. L’unica che non avesse tradito ero io.
A casa lo raccontai allibita al marito. Poi una della serata fu una delle sue amanti dopo che lei si era separata per il tradimento del marito con la babysitter.
Che meraviglia!!!!
Sono cose che riempiono di fiducia nel genere umano...
Sei però d’accordo con me che sia di uno squallore spaziale?
 

Orbis Tertius

Utente di lunga data
Capisco. Ma non cambia la sostanza..se è una cosa diffusa e comprensibile, e oggi più accettata, perché viene nascosta?

Inoltre, significa che uno è felice se cerca di avere tutto anche a scapito di chi ha deciso di stare fiducioso al tuo fianco condividendo un progetto con le gioie e i sacrifici che ne derivano? Quando poi viene scoperto non ha più tutto... ma solo qualcosa di diverso e a volte peggio di prima...
Una mezza risposta già l'avevo scritta: l'uomo è sia monogamo sia poligamo. Trova normale che la/il compagna/o sia monogamo, trova normale per sé stesso essere poligamo. E sa che l'altra parte la pensa allo stesso modo.
Quindi da un lato salva l'apparenza di monogamia che rasserena il partner, dall'altro cerca di soddisfare la sua poligamia. Se si porta tutto alla luce del solo si sfascia la famiglia.
Le ragioni biologiche di questa strana monogamia limitata non te le so spiegare. Sta di fatto che io diffido da chi dice che l'uomo sia un animale poligamo: gli animali poligami non concepiscono la gelosia, non difendono le proprie conquiste e se le "scambiano" tranquillamente.
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Una mezza risposta già l'avevo scritta: l'uomo è sia monogamo sia poligamo. Trova normale che la/il compagna/o sia monogamo, trova normale per sé stesso essere poligamo. E sa che l'altra parte la pensa allo stesso modo.
Quindi da un lato salva l'apparenza di monogamia che rasserena il partner, dall'altro cerca di soddisfare la sua poligamia. Se si porta tutto alla luce del solo si sfascia la famiglia.
Le ragioni biologiche di questa strana monogamia limitata non te le so spiegare. Sta di fatto che io diffido da chi dice che l'uomo sia un animale poligamo: gli animali poligami non concepiscono la gelosia, non difendono le proprie conquiste e se le "scambiano" tranquillamente.
Si, sono d’accordo sulla riflessione sul mondo animale.
Riguardo al primo punto, credo si chiami parakulaggine
 

Orbis Tertius

Utente di lunga data
Mooooolti anni fa mi trovai a una cena tra donne. Eravamo prevalentemente neo-mamme, chi del primo, chi del secondo figlio. Già a metà cena ci eravamo raccontate la vita. Eravamo 9. L’unica che non avesse tradito ero io.
A casa lo raccontai allibita al marito. Poi una della serata fu una delle sue amanti dopo che lei si era separata per il tradimento del marito con la babysitter.
:eek:
Voglio tutti i numeri di telefono delle 8 partecipanti "giuste" :rotfl:
 

Brunetta

Utente di lunga data
Che meraviglia!!!!
Sono cose che riempiono di fiducia nel genere umano...
Sei però d’accordo con me che sia di uno squallore spaziale?
Io ero allibita.
Comunque la mia amica, poi “amica” di mio marito, ha in seguito conosciuto un altro uomo e si sono sposati dopo un po’ di anni di convivenza.
Quando io ho scoperto mio marito mi sono confidata. Lei ha detto un paio di frasi che ho elaborato per qualche tempo che mi hanno portata a capire cosa era avvenuto.
Pochi mesi dopo mi ha chiamata per dirmi della nuova separazione.
Le ho risposto gelida.
Credo abbia intuito di aver detto qualche frase di troppo.
 
Top