Lost in translation

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old soleluna69al

Guest
Lost in translation
chi di voi ha visto questo bellissimo (a mio parere) film ?
Penso che come "Io ed Annie" sia una bella fotografia sulla dicotomia uomo e donna e su come caretterstiche dei rispettivi periodi influneziono il tessuto connettivo che si stabilisce in un rapporto
Io ed Annie è figlio delle nevrosi e degli eccessi di certezze di un certo tipo di america
Lost in translation, lo sento più vicino e davvero rappresenta i problemi solitudine (non a caso è stata scelta una megalopoli come Tokio) a cui l' uomo moderno deve rendere conto.

MA poi... i due nell' ultima scena, dopo l'austero, quasi paternale bacio secondo voi che cosa si sono detti ?

Credetemi, questo post non è disconnesso come sembra dal contesto del portale
 

Insonne di Seattle

Utente di lunga data
si sono detti:

siamo riusciti a far fare i miliardi alla figlia di Coppola con questa cagata di film.


il film si attesta il peggior film che abbia mai visto.
non era ironico.
non era divertente.
non era romantico.
era privo di dialoghi!!! praticamente non c'era una sceneggiatura.

vi doco solo che nella sala (piena) c'era un signore che non solo dormiva, ma russava alla grande!!!!!!!!!!!!!1

"Io ed Annie" è lontano anni luce da "Lost in Translation", essendo un film geniale con dialoghi al fulmicotone e battute memorabili che ho fatto mie.
 

Lettrice

Utente di lunga data
Si son detti: meno male che e' finito!!!!!!!

Scusa ma non ho mai visto film piu' noioso...non ha ritmo...non c'e' dialogo...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
ah ah ah

Insonne di Seattle ha detto:
si sono detti:

siamo riusciti a far fare i miliardi alla figlia di Coppola con questa cagata di film.


il film si attesta il peggior film che abbia mai visto..

E' la stessa opinione di mia figlia...
Io non l'ho trovato così brutto...
Ho trovato che esprimesse la possibilità per due persone che non hanno nulla in comune di trovare una comunicazione in una situazione limite..e una situazione limite/claustrofobica in un luogo non chiuso ma in cui non si riesce a comunicare con gli altri per diversità di lingua e cultura.
La situazione mi sembra si avvicini a quella del Forum ..luogo claustrofobico virtuale..in cui dialogano tra loro persone completamente diverse che non avrebbero scambiato tre frasi nella vita reale...
 
O

Old soleluna69al

Guest
De gustibus non disputandum est....


Fallita la missione...ma a volte capita.
 

Bruja

Utente di lunga data
Arsenico

Per forza..............sei andato in overdose di "translation"

Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top