L'orgoglio del traditore

Darietto

Utente di lunga data
E' più una domanda che vorrei porre direttamente ai traditori/traditrici: cosa vi rende orgogliosi dei vostri tradimenti?

Non siete liberi perché potete agire solo di nascosto, in modo subdolo. Siete deboli perché al contrario fareste scelte in tutta libertà, alla luce del sole. Avete paura delle conseguenze, quindi siete anche vigliacchi. Siete meschini perché ingannate chi vi sta vicino. Siete sadici perché vi da piacere condnividere con altri i vostri tradimenti, alle spalle di chi li subisce. Eppure ostentate sicurezza e orgoglio. Come il bambino che si vanta della marachella con gli amici, ma con la cattiveria e il cinismo dell'adulto, e con la stessa paura per l'incapacità di affrontarne le conseguenze.
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Poraccio :LOL:
Ariecco la pecora che vuole capire il lupo.
Sono orgoglioso quando mi riprendo me stesso.
Sono felice quando giro intorno alle regole fatte per gli altri, altro che non libero.
Sono forte quando le scelte in libertà sono precluse perché ci sono altri interessi in ballo, e porto comunque a casa il risultato, altro che debole.
Mi sento intelligente quando ottengo quello che voglio salvando capraecavoli e tenendo al riparo tutto dalle conseguenza, altro che vigliacco. Anzi molto spesso mi sbatto più io per tenere unite le famiglie di chi mi scopo di quanto dovrebbero fare quelli che quelle stesse famiglie hanno giurato davanti al prete di tenerle insieme.
Mi sento meglio di chi mi sta vicino che dorme sotto la coperta calda che io gli fornisco, perché senza coperta starebbe peggio, mentre io starei meglio senza dover pensare anche a loro. Altro che meschino.
Sul piacere della condivisione del tradimento Sei proprio un coglione senza neanche sbattersi ad argomentare. Non c'è nessun piacere nella condivisione del tradimento. Semmai il piacere sta nel togliere dalla faccia di quei coglioni che come te vedono tutto bianco o tutto nero l'assunto ideologico in base al quale il Tradito è una specie di Santo mentre il traditore è l'uomo nero. La vita, le storie e tradimenti sono fatte di persone. Caso per caso. Guarda @Lara3 che dovrebbe ringraziare il marito che le ha messo le corna facendo saltare il tappo così ha conosciuto uno emotivamente Senziente mentre altrimenti si sarebbe tenuta quel catorcio anaffettivo con cui si è sposata solo per amor di coerenza.
Ma sparati, ritardato!
 

Lostris

Utente Ludica
E' più una domanda che vorrei porre direttamente ai traditori/traditrici: cosa vi rende orgogliosi dei vostri tradimenti?

Non siete liberi perché potete agire solo di nascosto, in modo subdolo. Siete deboli perché al contrario fareste scelte in tutta libertà, alla luce del sole. Avete paura delle conseguenze, quindi siete anche vigliacchi. Siete meschini perché ingannate chi vi sta vicino. Siete sadici perché vi da piacere condnividere con altri i vostri tradimenti, alle spalle di chi li subisce. Eppure ostentate sicurezza e orgoglio. Come il bambino che si vanta della marachella con gli amici, ma con la cattiveria e il cinismo dell'adulto, e con la stessa paura per l'incapacità di affrontarne le conseguenze.
Uhhh quanti complimenti 🙄 e quante assurdità.

Perché questo bisogno di creare così fortemente il “brutto e cattivo“?
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
E' più una domanda che vorrei porre direttamente ai traditori/traditrici: cosa vi rende orgogliosi dei vostri tradimenti?

Non siete liberi perché potete agire solo di nascosto, in modo subdolo. Siete deboli perché al contrario fareste scelte in tutta libertà, alla luce del sole. Avete paura delle conseguenze, quindi siete anche vigliacchi. Siete meschini perché ingannate chi vi sta vicino. Siete sadici perché vi da piacere condnividere con altri i vostri tradimenti, alle spalle di chi li subisce. Eppure ostentate sicurezza e orgoglio. Come il bambino che si vanta della marachella con gli amici, ma con la cattiveria e il cinismo dell'adulto, e con la stessa paura per l'incapacità di affrontarne le conseguenze.
Rispondo alla domanda perché il resto mi ha fatto sorridere
Non sono orgogliosa e non me ne vanto.
trovo anche stupido esserne orgogliosa e vantarmene
 

Darietto

Utente di lunga data
Poraccio :LOL:
Ariecco la pecora che vuole capire il lupo.
Sono orgoglioso quando mi riprendo me stesso.
Sono felice quando giro intorno alle regole fatte per gli altri, altro che non libero.
Sono forte quando le scelte in libertà sono precluse perché ci sono altri interessi in ballo, e porto comunque a casa il risultato, altro che debole.
Mi sento intelligente quando ottengo quello che voglio salvando capraecavoli e tenendo al riparo tutto dalle conseguenza, altro che vigliacco. Anzi molto spesso mi sbatto più io per tenere unite le famiglie di chi mi scopo di quanto dovrebbero fare quelli che quelle stesse famiglie hanno giurato davanti al prete di tenerle insieme.
Mi sento meglio di chi mi sta vicino che dorme sotto la coperta calda che io gli fornisco, perché senza coperta starebbe peggio, mentre io starei meglio senza dover pensare anche a loro. Altro che meschino.
Sul piacere della condivisione del tradimento Sei proprio un coglione senza neanche sbattersi ad argomentare. Non c'è nessun piacere nella condivisione del tradimento. Semmai il piacere sta nel togliere dalla faccia di quei coglioni che come te vedono tutto bianco o tutto nero l'assunto ideologico in base al quale il Tradito è una specie di Santo mentre il traditore è l'uomo nero. La vita, le storie e tradimenti sono fatte di persone. Caso per caso. Guarda @Lara3 che dovrebbe ringraziare il marito che le ha messo le corna facendo saltare il tappo così ha conosciuto uno emotivamente Senziente mentre altrimenti si sarebbe tenuta quel catorcio anaffettivo con cui si è sposata solo per amor di coerenza.
Ma sparati, ritardato!
certo, "lupo" da tastiera. Ma quanti anni hai, 12?

Che tu percepisca i tuoi tradimenti come un atto altruista, e che tua moglie oltre che tradita dovrebbe anche ringraziarti bla bla, sono le solite scusanti dei malati di mente. Come gli stupratori convinti che "non solo loro", è l'altra che li ha provocati. Anche i preti sono convinti che l'aborto sia più grave della violenza sui bambini. O l'alcolizzato che non ha coscienza della sua condizione e del "smetto quando voglio, tanto adesso non ho problemi". Tua moglie dovrebbe ringraziarti? allora smettila di fare il lupo da tastiera, fai l'uomo e affronta l'argomento con tua moglie. Ma non lo farai perché sei debole (oltre che un mentecatto).

Lascia che sia tua moglie a decidere se si "merita" le corna, "che tanto ha sempre la copertina calda comprata dall'uomino di casa". Fino ad allora saranno solo le tue deduzioni di comodo. Sul fatto che tu sia intelligente lasciamo perdere: anche lo scemo del villaggio pensa di essere più intelligente degli altri.

Puoi scrivere e avere tutte le reazioni da coda di paglia che vuoi, ma di fatto io affronto gli altri con la massima onestà, tu invece sei solo un poveraccio che vive nell'ombra della menzogna. Non si tratta di santo V uomo nero, ma rimane che per definizione chi subisce è vittima. E ancora peggio se si subisce alle spalle, senza possibilità di difendersi. Puoi arrampicarti su 100 piani di specchi, ma finché colpisci alle spalle rimarrai sempre e solo un povero e triste vigliacco.

Che poi, tu ci hai venduto una versione di te, ma non si può escludere che in realtà tua moglie sia quella sana sessualmente. Per quanto ne so, magari il suo allontanamento dipende dal fatto che scopi male (almeno con lei). Magari sei un tipo da due botte in camporella. E che le tue tanto sbandierate conquiste altro non sono che prostitute da strada. Lo sai che statisticamente la maggior parte degli uomini che tradisce lo fa proprio con quelle modalità? La differenza con le donne è che almeno loro non hanno bisogno di pagare.
 
Ultima modifica:

Lara3

Utente di lunga data
certo, "lupo" da tastiera. Ma quanti anni hai, 12?

Che tu percepisca i tuoi tradimenti come un atto altruista, e che tua moglie oltre che tradita dovrebbe anche ringraziarti bla bla, sono le solite scusanti dei malati di mente. Come gli stupratori convinti che "non solo loro", è l'altra che li ha provocati. Anche i preti sono convinti che l'aborto sia più grave della violenza sui bambini. O l'alcolizzato che non ha coscienza della sua condizione e del "smetto quando voglio, tanto adesso non ho problemi". Tua moglie dovrebbe ringraziarti? allora smettila di fare il lupo da tastiera, fai l'uomo e affronta l'argomento con tua moglie. Ma non lo farai perché sei debole (oltre che un mentecatto).

Lascia che sia tua moglie a decidere se si "merita" le corna, "che tanto ha sempre la copertina calda comprata dall'uomino di casa". Fino ad allora saranno solo le tue deduzioni di comodo. Sul fatto che tu sia intelligente lasciamo perdere: anche lo scemo del villaggio pensa di essere più intelligente degli altri.

Puoi scrivere e avere tutte le reazioni da coda di paglia che vuoi, ma di fatto io affronto gli altri con la massima onestà, tu invece sei solo un poveraccio che vive nell'ombra della menzogna. Non si tratta di santo V uomo nero, ma rimane che per definizione chi subisce è vittima. E ancora peggio se si subisce alle spalle, senza possibilità di difendersi. Puoi arrampicarti su 100 piani di specchi, ma finché colpisci alle spalle rimarrai sempre e solo un povero e triste vigliacco.

Che poi, tu ci hai venduto una versione di te, ma non si può escludere che in realtà tua moglie sia quella sana sessualmente. Per quanto ne so, magari il suo allontanamento dipende dal fatto che scopi male (almeno con lei). Magari sei un tipo da due botte in camporella. E che le tue tanto sbandierate conquiste altro non sono che prostitute da strada. Lo sai che statisticamente la maggior parte degli uomini che tradisce lo fa proprio con quelle modalità? La differenza con le donne è che almeno loro non hanno bisogno di pagare.
La sua moglie è diventata ex moglie.
Giusto un aggiornamento.
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
certo, "lupo" da tastiera. Ma quanti anni hai, 12?

Che tu percepisca i tuoi tradimenti come un atto altruista, e che tua moglie oltre che tradita dovrebbe anche ringraziarti bla bla, sono le solite scusanti dei malati di mente. Come gli stupratori convinti che "non solo loro", è l'altra che li ha provocati. Anche i preti sono convinti che l'aborto sia più grave della violenza sui bambini. O l'alcolizzato che non ha coscienza della sua condizione e del "smetto quando voglio, tanto adesso non ho problemi". Tua moglie dovrebbe ringraziarti? allora smettila di fare il lupo da tastiera, fai l'uomo e affronta l'argomento con tua moglie. Ma non lo farai perché sei debole (oltre che un mentecatto).

Lascia che sia tua moglie a decidere se si "merita" le corna, "che tanto ha sempre la copertina calda comprata dall'uomino di casa". Fino ad allora saranno solo le tue deduzioni di comodo. Sul fatto che tu sia intelligente lasciamo perdere: anche lo scemo del villaggio pensa di essere più intelligente degli altri.

Puoi scrivere e avere tutte le reazioni da coda di paglia che vuoi, ma di fatto io affronto gli altri con la massima onestà, tu invece sei solo un poveraccio che vive nell'ombra della menzogna. Non si tratta di santo V uomo nero, ma rimane che per definizione chi subisce è vittima. E ancora peggio se si subisce alle spalle, senza possibilità di difendersi. Puoi arrampicarti su 100 piani di specchi, ma finché colpisci alle spalle rimarrai sempre e solo un povero e triste vigliacco.

Che poi, tu ci hai venduto una versione di te, ma non si può escludere che in realtà tua moglie sia quella sana sessualmente. Per quanto ne so, magari il suo allontanamento dipende dal fatto che scopi male (almeno con lei). Magari sei un tipo da due botte in camporella. E che le tue tanto sbandierate conquiste altro non sono che prostitute da strada. Lo sai che statisticamente la maggior parte degli uomini che tradisce lo fa proprio con quelle modalità? La differenza con le donne è che almeno loro non hanno bisogno di pagare.
Certo. E la terra è piatta. Secondo me tua moglie scopa fuori perché sei cretino. Col mio pisello ho sempre somministrato ossigeno a gente insoddisfatta di gente come te. E poi chiedi di che essere orgogliosi :LOL:

Senti, seriamente. A me fregancazzo di quello che credi di sapere nella vita. Una delle funzioni per cui questo posto è benedetto dagli dei sta esattamente nel fatto che restituisce realtà invece della fuffa con cui la gente avvolge il proprio riflesso allo specchio.
Certo che sono orgoglioso di spiegare le cose alle ragazze con il sesso. Soprattutto quando sono un gabbia per scelte che ritornando indietro non farebbero. Tipo sposarsi e/o figliare con uno non all'altezza.
Facci pace.
Se tu quello contromano in autostrada. Magari è colpa tua e di come sei stato educato, ma le promesse di fedeltà non contano nulla di fronte al tempo che passa e alla voglia di essere liberi dalle proprie scelte di vita e di sesso.
lo stavo parlando proprio ieri con la ex moglie a proposito della scuola della figlia. Io sono particolarmente incazzato per la didattica e vorrei cambiarle scuola
Lei invece é quella che ormai sta in seconda elenentare e se le fa tutte lì fino alla quinta perché si.
il matrimonio é uguale. Se ti impongono una scuola fino alla quinta, ma hai delle lacune, quello rincoglionito la lascia lì, quello sveglio si attrezza per darle lezioni suppletive. Alla fine quello sveglio è in vantaggio. Punto.
Realtà, solo realtà.
 
Ultima modifica:

stany

Utente di lunga data
certo, "lupo" da tastiera. Ma quanti anni hai, 12?

Che tu percepisca i tuoi tradimenti come un atto altruista, e che tua moglie oltre che tradita dovrebbe anche ringraziarti bla bla, sono le solite scusanti dei malati di mente. Come gli stupratori convinti che "non solo loro", è l'altra che li ha provocati. Anche i preti sono convinti che l'aborto sia più grave della violenza sui bambini. O l'alcolizzato che non ha coscienza della sua condizione e del "smetto quando voglio, tanto adesso non ho problemi". Tua moglie dovrebbe ringraziarti? allora smettila di fare il lupo da tastiera, fai l'uomo e affronta l'argomento con tua moglie. Ma non lo farai perché sei debole (oltre che un mentecatto).

Lascia che sia tua moglie a decidere se si "merita" le corna, "che tanto ha sempre la copertina calda comprata dall'uomino di casa". Fino ad allora saranno solo le tue deduzioni di comodo. Sul fatto che tu sia intelligente lasciamo perdere: anche lo scemo del villaggio pensa di essere più intelligente degli altri.

Puoi scrivere e avere tutte le reazioni da coda di paglia che vuoi, ma di fatto io affronto gli altri con la massima onestà, tu invece sei solo un poveraccio che vive nell'ombra della menzogna. Non si tratta di santo V uomo nero, ma rimane che per definizione chi subisce è vittima. E ancora peggio se si subisce alle spalle, senza possibilità di difendersi. Puoi arrampicarti su 100 piani di specchi, ma finché colpisci alle spalle rimarrai sempre e solo un povero e triste vigliacco.

Che poi, tu ci hai venduto una versione di te, ma non si può escludere che in realtà tua moglie sia quella sana sessualmente. Per quanto ne so, magari il suo allontanamento dipende dal fatto che scopi male (almeno con lei). Magari sei un tipo da due botte in camporella. E che le tue tanto sbandierate conquiste altro non sono che prostitute da strada. Lo sai che statisticamente la maggior parte degli uomini che tradisce lo fa proprio con quelle modalità? La differenza con le donne è che almeno loro non hanno bisogno di pagare.
La moglie del papero credo che prenda il mantenimento.....
 

Vera

Moderator
Staff Forum
E' più una domanda che vorrei porre direttamente ai traditori/traditrici: cosa vi rende orgogliosi dei vostri tradimenti?

Non siete liberi perché potete agire solo di nascosto, in modo subdolo. Siete deboli perché al contrario fareste scelte in tutta libertà, alla luce del sole. Avete paura delle conseguenze, quindi siete anche vigliacchi. Siete meschini perché ingannate chi vi sta vicino. Siete sadici perché vi da piacere condnividere con altri i vostri tradimenti, alle spalle di chi li subisce. Eppure ostentate sicurezza e orgoglio. Come il bambino che si vanta della marachella con gli amici, ma con la cattiveria e il cinismo dell'adulto, e con la stessa paura per l'incapacità di affrontarne le conseguenze.
Deve essere brutto vivere con così tanta rabbia dentro. Da quanto vai avanti?
Una delle cose che ho imparato stando qui dentro è che non sempre i traditori sono essere ignobili, senza cuore, che vivono la missione di rendere difficile la vita del tradito.
Invece di cercare di colpire, inutilmente, loro, cerca di mettere in discussione te stesso.
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Rispondo alla domanda perché il resto mi ha fatto sorridere
Non sono orgogliosa e non me ne vanto.
trovo anche stupido esserne orgogliosa e vantarmene
Vantarsene é da stupidi. Oddio, dipende sempre con chi.
Non essere orgogliosi di quello che ti ha lasciato un'esperienza che se non fossi uscita dal guscio non avresti fatto, può voler dire solo una di queste due cose:
1. l'esperienza non era niente di che e non ti ha cambiato in meglio.
2. Stai mentendo.
Scegli tu :LOL:
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Deve essere brutto vivere con così tanta rabbia dentro. Da quanto vai avanti?
Una delle cose che ho imparato stando qui dentro è che non sempre i traditori sono essere ignobili, senza cuore, che vivono la missione di rendere difficile la vita del tradito.
Invece di cercare di colpire, inutilmente, loro, cerca di mettere in discussione te stesso.
Non gliela fa :LOL:
 

Lara3

Utente di lunga data
Poraccio :LOL:
Ariecco la pecora che vuole capire il lupo.
Sono orgoglioso quando mi riprendo me stesso.
Sono felice quando giro intorno alle regole fatte per gli altri, altro che non libero.
Sono forte quando le scelte in libertà sono precluse perché ci sono altri interessi in ballo, e porto comunque a casa il risultato, altro che debole.
Mi sento intelligente quando ottengo quello che voglio salvando capraecavoli e tenendo al riparo tutto dalle conseguenza, altro che vigliacco. Anzi molto spesso mi sbatto più io per tenere unite le famiglie di chi mi scopo di quanto dovrebbero fare quelli che quelle stesse famiglie hanno giurato davanti al prete di tenerle insieme.
Mi sento meglio di chi mi sta vicino che dorme sotto la coperta calda che io gli fornisco, perché senza coperta starebbe peggio, mentre io starei meglio senza dover pensare anche a loro. Altro che meschino.
Sul piacere della condivisione del tradimento Sei proprio un coglione senza neanche sbattersi ad argomentare. Non c'è nessun piacere nella condivisione del tradimento. Semmai il piacere sta nel togliere dalla faccia di quei coglioni che come te vedono tutto bianco o tutto nero l'assunto ideologico in base al quale il Tradito è una specie di Santo mentre il traditore è l'uomo nero. La vita, le storie e tradimenti sono fatte di persone. Caso per caso. Guarda @Lara3 che dovrebbe ringraziare il marito che le ha messo le corna facendo saltare il tappo così ha conosciuto uno emotivamente Senziente mentre altrimenti si sarebbe tenuta quel catorcio anaffettivo con cui si è sposata solo per amor di coerenza.
Ma sparati, ritardato!
Nel mio caso, il traditore ( mio marito) è un esempio di quello che si è data la zappa sui piedi.
Una delle poche cose che ha detto è quella che gli dispiace per quello che ha perso. Che è stato un coglione. Parole sue. Si rende conto adesso che avere una moglie di una decina d’anni più giovane, che piace agli uomini, che per la mia fascia di età ne dimostro parecchio meno, che detto da lui ci si trovava molto bene a letto. Avere questo e mandare tutto a puttane. Si è dato da solo del coglione.
 
Ultima modifica:

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Vantarsene é da stupidi. Oddio, dipende sempre con chi.
Non essere orgogliosi di quello che ti ha lasciato un'esperienza che se non fossi uscita dal guscio non avresti fatto, può voler dire solo una di queste due cose:
1. l'esperienza non era niente di che e non ti ha cambiato in meglio.
2. Stai mentendo.
Scegli tu :LOL:
3 so che sto facendo una cosa giusta per me sbagliata nei confronti di qualcun altro. Quindi non sono pentita ma non sono orgogliosa

ps: per quello che lascia a me e per come sono cambiata sono assolutamente molto contenta
 

oriente70

Utente di lunga data
Deve essere brutto vivere con così tanta rabbia dentro. Da quanto vai avanti?
Una delle cose che ho imparato stando qui dentro è che non sempre i traditori sono essere ignobili, senza cuore, che vivono la missione di rendere difficile la vita del tradito.
Invece di cercare di colpire, inutilmente, loro, cerca di mettere in discussione te stesso.
Figo detto così 😎.
Mettersi in discussione dopo 😎.
Fra partner si dovrebbe discutere prima 😇 non dopo.
I traditori è vero non vogliono fare del male 😁 finché non sono scoperti😎.
Poi c'è sempre la possibilità di scaricare le cause dei un tradimento al malcapitato/a.
Tanto a parole so tutti bravi 😎 dopo🤔.
Sti filosofi 🙄.
Buon we😎
 

abebis

Utente di lunga data
Deve essere brutto vivere con così tanta rabbia dentro. Da quanto vai avanti?
Una delle cose che ho imparato stando qui dentro è che non sempre i traditori sono essere ignobili, senza cuore, che vivono la missione di rendere difficile la vita del tradito.
Invece di cercare di colpire, inutilmente, loro, cerca di mettere in discussione te stesso.
Niente: volevo solo dire che "non sempre" mi ha strappato una risata, cosa che fa sempre bene, in particolare in 'sti giorni...

Per il resto, concordo.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Figo detto così 😎.
Mettersi in discussione dopo 😎.
Fra partner si dovrebbe discutere prima 😇 non dopo.
I traditori è vero non vogliono fare del male 😁 finché non sono scoperti😎.
Poi c'è sempre la possibilità di scaricare le cause dei un tradimento al malcapitato/a.
Tanto a parole so tutti bravi 😎 dopo🤔.
Sti filosofi 🙄.
Buon we😎
Prima, dopo, durante. Quando vi pare, l'importante è farlo.
Se uno rimane fermo dov'è, ha poco da fare il rabbioso o il lamentoso.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Niente: volevo solo dire che "non sempre" mi ha strappato una risata, cosa che fa sempre bene, in particolare in 'sti giorni...

Per il resto, concordo.
Ovvio, non sempre. Ci sono le eccezioni, come per tutto 😉
 

Lara3

Utente di lunga data
E' più una domanda che vorrei porre direttamente ai traditori/traditrici: cosa vi rende orgogliosi dei vostri tradimenti?

Non siete liberi perché potete agire solo di nascosto, in modo subdolo. Siete deboli perché al contrario fareste scelte in tutta libertà, alla luce del sole. Avete paura delle conseguenze, quindi siete anche vigliacchi. Siete meschini perché ingannate chi vi sta vicino. Siete sadici perché vi da piacere condnividere con altri i vostri tradimenti, alle spalle di chi li subisce. Eppure ostentate sicurezza e orgoglio. Come il bambino che si vanta della marachella con gli amici, ma con la cattiveria e il cinismo dell'adulto, e con la stessa paura per l'incapacità di affrontarne le conseguenze.
Ho notato che Bluestar da traditore convinto adesso è monogamo. Non so come è messo Arci, mi sembrava abbastanza preso dalla nuova.
Pure Paolo poligamo straconvinto voleva esclusiva dalla sua nuova.
Cosa succede?
🙄🧐
 
Ultima modifica da un moderatore:
Top