Litigi Postumi

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Verena67

Utente di lunga data
...non è una novità che io e il mio ex ancora si ...litighi. Il perché presumo nasca dal fatto che lui vorrebbe sempre convincermi di quanto è stato bello stare insieme (SEEEEEEE
) e di riprovarci, e ogni volta si scontra con la mia assoluta determinazione a non riprendere un discorso che non porta da nessuna parte. A me una storia d'adulterio non interessa e non interesserà MAI!

Vi chiederete perché ancora lo sto a sentire, a quasi sei mesi dall'addio definitivo, e me lo chiedo pure io
In parte dipende dal fatto che essendoci conosciuti tanti tanti anni fa (19) faccio fatica a chiudere definitivamente il sipario della conoscenza reciproca. Non ho assolutamente nessuna speranza riguardo a lui, perché è proprio lui che è sbagliato per me. Come lui stesso ha detto ieri nell'ennesimo litigio via MSN "Non sono all'altezza delle tue aspettative". ESATTO!!!!



Io mi chiedo se è successo a qualcun altro che una storia extra nata come un amore si sia chiusa e quindi trascinata post mortem per mesi (anni?) con litigi ormai insensati e prese di posizione inutili, visto che ormai è tutto finito, andato, masticato.

Ogni volta che io cerco di chiudere i contatti lui fa di tutto per riaprirli, e da lì tempo due o tre chiacchierate si rilitiga. Si finisce inevitabilemnte con il rivangare il passato, lui proclama meraviglie...io no. Io punto il dito su quello che non è andato, e mi ha fatto soffrire, i suoi ondeggiamenti, il suo proclamare amore mentre di fatto non ha mai visto una reale possibilità di crescita per il nostro rapporto e non l'ha nemmeno voluta.

Io sono un po' stufa di litigare. Anzi, parecchio
E' solo rinnovare un dolore che vorrei davvero essermi buttata dietro le spalle. Mi chiedo lui che ci trovi. A che scopo vada a rivangare un passato irripetibile e che non fa che causare la mia ira. Secondo voi? E perché poi invece di parlarne serenamente si incavola mortalmnte appena io gli dico cosa non ha funzionato!!!

So che l'unico consiglio è di non prestare il fianco agli ennesimi rabbiosi tentativi di contatto.

Ma mi pare che una storia così, analoga a questa con questi sviluppi, non ci sia ancora stata qui sul forum, da quando lo frequento io.

O no? Se si, come vi siete comportati? Come vi comportereste?

Scusate per la dislessia mattutina, ma ieri mi ha fatto davvero incavolare.

Un bacio!
 
O

Old fay

Guest
Secondo me pretendi troppa chiarezza e in queste situazioni è molto difficile essere chiari. Oserei dire che nemmeno hai provato a vivertela questa storia per sapere realmente come poteva andare a finire, quindi si avverte in maniera palese che ci sia ancora molto da vivere prima di considerarla definitivamente conclusa, ecco il perchè di tanto trascinarsi e di tanto rancore. Ciao!
 
N

Non reg.

Guest
a mio modesto parere, state solo coltivando un'idea, uno spazio di evasione di cui entrambi avete bisogno.

litigare tende a rendere più credibile questa idea perchè le dà un profilo di possibile concretezza... che lui sfugge e che tu (apparentemente?) reclami.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
...non è una novità che io e il mio ex ancora si ...litighi. Il perché presumo nasca dal fatto che lui vorrebbe sempre convincermi di quanto è stato bello stare insieme (SEEEEEEE
) e di riprovarci, e ogni volta si scontra con la mia assoluta determinazione a non riprendere un discorso che non porta da nessuna parte. A me una storia d'adulterio non interessa e non interesserà MAI!

Vi chiederete perché ancora lo sto a sentire, a quasi sei mesi dall'addio definitivo, e me lo chiedo pure io
In parte dipende dal fatto che essendoci conosciuti tanti tanti anni fa (19) faccio fatica a chiudere definitivamente il sipario della conoscenza reciproca. Non ho assolutamente nessuna speranza riguardo a lui, perché è proprio lui che è sbagliato per me. Come lui stesso ha detto ieri nell'ennesimo litigio via MSN "Non sono all'altezza delle tue aspettative". ESATTO!!!!



Io mi chiedo se è successo a qualcun altro che una storia extra nata come un amore si sia chiusa e quindi trascinata post mortem per mesi (anni?) con litigi ormai insensati e prese di posizione inutili, visto che ormai è tutto finito, andato, masticato.

Ogni volta che io cerco di chiudere i contatti lui fa di tutto per riaprirli, e da lì tempo due o tre chiacchierate si rilitiga. Si finisce inevitabilemnte con il rivangare il passato, lui proclama meraviglie...io no. Io punto il dito su quello che non è andato, e mi ha fatto soffrire, i suoi ondeggiamenti, il suo proclamare amore mentre di fatto non ha mai visto una reale possibilità di crescita per il nostro rapporto e non l'ha nemmeno voluta.

Io sono un po' stufa di litigare. Anzi, parecchio
E' solo rinnovare un dolore che vorrei davvero essermi buttata dietro le spalle. Mi chiedo lui che ci trovi. A che scopo vada a rivangare un passato irripetibile e che non fa che causare la mia ira. Secondo voi? E perché poi invece di parlarne serenamente si incavola mortalmnte appena io gli dico cosa non ha funzionato!!!

So che l'unico consiglio è di non prestare il fianco agli ennesimi rabbiosi tentativi di contatto.

Ma mi pare che una storia così, analoga a questa con questi sviluppi, non ci sia ancora stata qui sul forum, da quando lo frequento io.

O no? Se si, come vi siete comportati? Come vi comportereste?

Scusate per la dislessia mattutina, ma ieri mi ha fatto davvero incavolare.

Un bacio!

Ti fa incavolare perche sei tu Vere che lo permetti.

Tu vuoi A. e lui non te lo puo'/vuole dare.

Lui vuole B, e tu non vuoi dargli B.

Certo, mi è accaduto..cosa ho fatto?

Essendomi annoiata alla fine, ho reciso e punto.

Se lui continua chiedere è perchè NON rispetta quello che chiedi TU.

ma tutte ste robe le sai meglio di me


Credo che tu abbia anche un poco di paura a staccare la spina, paura di non farcela senza l'illusione che possa cambiare.

E' un mio parere, ma se lo frequentassi con maggiore assiduità, ti passerebbe alla velocità della luce...non serntiresti piu' il bisogno di una passione consumata a metà.

Ps. si mi è capitato, eccome...ho chiuso definitivamente.

Fa un male cane, ma era necessario perchè era una relazione che mi faceva solo male.

aiutava la confusione, alimentava l'illusione e dunque la passione, e la ragione non la controllavo piu'.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
a mio modesto parere, state solo coltivando un'idea, uno spazio di evasione di cui entrambi avete bisogno.

litigare tende a rendere più credibile questa idea perchè le dà un profilo di possibile concretezza... che lui sfugge e che tu (apparentemente?) reclami.

condivido.


anche attraverso il litigio le date la possibilità di Esistere in concreto.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Secondo me pretendi troppa chiarezza e in queste situazioni è molto difficile essere chiari. Oserei dire che nemmeno hai provato a vivertela questa storia per sapere realmente come poteva andare a finire, quindi si avverte in maniera palese che ci sia ancora molto da vivere prima di considerarla definitivamente conclusa, ecco il perchè di tanto trascinarsi e di tanto rancore. Ciao!
Ma se lui non vuole lasciare la famiglia, secondo te fay, quale margine c'è se non quello che conosciamo? ( sesso per dirla in italiano)

Fosse stato poco chiaro...ma è stato limpido, trasparente.

E perchè verena dovrebbe tradire la sua volontà per assecondare la sua?
 

MariLea

Utente di lunga data
Verena

Io credo che tu, per quanto ragioni bene quando scrivi qui e dici che hai chiuso ecc..., nel tuo inconscio abbia la speranza che lui cambi idea e venga incontro alle tue esigenze. Lui, dal canto suo, spera che sia tu ad adeguarti alle sue... che poi quando una è coinvolta, generalmente finisce con l'accettare... per la serie meglio che niente, se non posso averlo tutto mio, mi accontento di un pezzo di vita con lui... e questi litigi sono un braccio di ferro in cui, alla lunga, vincerà il più forte... e in amore sappiamo bene chi è il più forte vero
 

Miciolidia

Utente di lunga data
io non conosco il significato dell parola Amore, ma se amore significa non rispettare la volontà dell'altro...io non ci sto!

Verena ha detto no.

Se lui l'amasse tacerebbe fino a scoppiare,magari servirebbe proprio a Vere per permetterle di fare chiarezza definitiva .

e invece no..continua ad alimentare il suo bisogno di dipendere da una illusione, perchè in concreto non lascerebbe la moglie .
 

Fedifrago

Utente di lunga data
"Amori" di ritorno...

..come pure sms di ritorno (come si diceva in un altro post).

E' la ricerca di conferma di un qualche potere che ancora possa sentire di esercitare su di te.
Se litighi, per lui significa ancora attenzione. Se rispondi all'sms, in tempi brevi, vuol dire, per lui, che quell'sms tu lo aspettavi.
Giustamente han detto sopra che lui spera che alla fine accetterai le sue condizioni e questo tuo non essere indifferente alimenta questa sua convinzione.

Autogratificazione? Masochismo? Autentico sentimento frustrato dalla propria insipienza? questo è difficile da capire...almeno per noi da qui.

Non vi è niente di peggio come qualcosa che potrebbe essere potenzialmente vissuto, per procastrinare nel tempo quello che logicamnete andrebbe già scritto, ovvero FINE.
 

Verena67

Utente di lunga data
io non conosco il significato dell parola Amore, ma se amore significa non rispettare la volontà dell'altro...io non ci sto!

Verena ha detto no.

Se lui l'amasse tacerebbe fino a scoppiare,magari servirebbe proprio a Vere per permetterle di fare chiarezza definitiva .

e invece no..continua ad alimentare il suo bisogno di dipendere da una illusione, perchè in concreto non lascerebbe la moglie .
sono d'accordo su tutto ciò che voi dite, infatti so bene che l'unica soluzione sarebbe un troncare definitivo di ogni rapporto, anche il piu' peregrino (l'sms mensile, ci sono periodi in cui siamo riusciti a limitarci a quello). E' vero che di fondo manca una volontà precisa di chiuderla, forse come dice Non Registrato nessuno dei due ha ancora masticato del tutto l'idea di fare a meno dell'altro al 150 %. Forse perché ci è già capitato, 19 anni fa, e non vogliamo di nuovo dire un addio, ci intristirebbe troppo. O forse perché anche questi litigi sono una mini - evasione dalla routine.

Io non ho nessuna intenzione di cedere, ma non per moralismo, ma perché ho fatto un cammino personale che mi ha portata a capire che l'adulterio non fa per me. Mi provoca degli scompensi a livello fisico! Io ho bisogno della mia dignità intatta!

Però dovrei ora fare il passo successivo e buttarmi definitivamente lui e questa storia alle spalle. Se non ci riesce lui, devo essere piu' forte io, e farlo io.

Un bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

Questa scelta definitiva spetta a te perchè tu sei la più coerente, la più convinta e quella che non ha bisogno di surrogati............ Se la prendi in questo modo vedrai che chiudere diventa quasi un atto dovuto oltre che intelligente verso te stessa.
Gli uomini chiudono solo in due casi, quando la moglie li scopre e li massacra al punto che primo o dopo cedono o quando si rendono conto che hanno di meglio altrove............ sono dei conservatori nelle relazioni di comodo ed alcuni tengono addirittura delle amanti in parallelo............. vedi tu se non sia un atto dovuto sanare questa situazione inutilmente sospesa?!
Bruja
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Cara vere...

...so quanto è dura, perchè spesso dall'altra parte trovi una persona di gomma, che spesso, dopo l'ultimo litigio, dopo l'ultimo BASTA!! si rifà vivo con una scusa qualsiasi, un compleanno, una ricorrenza o una richiesta di aiuto magari per lavoro, come se nulla fosse.

E scambia magari la nostra disponibilità all'ascolto come un invito a ricominciare da dove si era interrotto il precedente dialogo e ...un'ulteriore possibiltà!

E allora iniziano i ricatti sentimentali, le richieste di dire che tutto è finito, che allora non ci vedremo MAI più (come se magari non lo si fosse già detto magari in tutte le salse in precedenza!), che loro non possono neanche immaginare una simile eventualità, che NOI è come se stessimo amputando una parte di LORO.

Insomma che la colpa è la nostra e che loro ci son sempre stati e quindi non capiscono come si possa essere così "aridi" da girare un interruttore e chiudere.

MAH!
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Questa scelta definitiva spetta a te perchè tu sei la più coerente, la più convinta e quella che non ha bisogno di surrogati............ Se la prendi in questo modo vedrai che chiudere diventa quasi un atto dovuto oltre che intelligente verso te stessa.
Gli uomini chiudono solo in due casi, quando la moglie li scopre e li massacra al punto che primo o dopo cedono o quando si rendono conto che hanno di meglio altrove............ sono dei conservatori nelle relazioni di comodo ed alcuni tengono addirittura delle amanti in parallelo............. vedi tu se non sia un atto dovuto sanare questa situazione inutilmente sospesa?!
Bruja
Evito di commentare...che oggi è meglio!
 

Bruja

Utente di lunga data
trottolino

...so quanto è dura, perchè spesso dall'altra parte trovi una persona di gomma, che spesso, dopo l'ultimo litigio, dopo l'ultimo BASTA!! si rifà vivo con una scusa qualsiasi, un compleanno, una ricorrenza o una richiesta di aiuto magari per lavoro, come se nulla fosse.

E scambia magari la nostra disponibilità all'ascolto come un invito a ricominciare da dove si era interrotto il precedente dialogo e ...un'ulteriore possibiltà!

E allora iniziano i ricatti sentimentali, le richieste di dire che tutto è finito, che allora non ci vedremo MAI più (come se magari non lo si fosse già detto magari in tutte le salse in precedenza!), che loro non possono neanche immaginare una simile eventualità, che NOI è come se stessimo amputando una parte di LORO.

Insomma che la colpa è la nostra e che loro ci son sempre stati e quindi non capiscono come si possa essere così "aridi" da girare un interruttore e chiudere.

MAH!

Il tuo è un bellissimo ed efficace intervento.................ma mi dici quante volte ti è capitato?
Ho visto il film delle scuse che ti sciorinavano............sbaglio?

Bruja
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Il tuo è un bellissimo ed efficace intervento.................ma mi dici quante volte ti è capitato?
Ho visto il film delle scuse che ti sciorinavano............sbaglio?

Bruja
Non molte per la verità...ma una basta e avanza, te l'assicuro!


Si, è incredibile come cercano di rigirare le situazioni, ed è incredibile come possano vedere le cose con un angolazione davvero... ottusangola!


Quello che maggiormente urta in certi casi è che se la storia si è interrotta è stato per una loro fuga, mentre noi ci siam limitati a dover prendere atto della insussistenza di certi presupposti, avendo magari solo il coraggio di dire stop a una situazione che si andava solo incancrenendo.
Non riescono purtroppo a vedere la sofferenza che ti han causato e che rinverdiscono ogni qualvolta tornano alla carica come se niente fosse, pur non essendo mutato alcunchè.

L'unica cosa da vedere in questo atteggiamento è un bieco egoismo, che collide chiaramente con altri sentimenti che con molta leggerezza tirano in ballo e di cui si dicono animati..

Ribadisco.... MAH!
 

Verena67

Utente di lunga data
Non molte per la verità...ma una basta e avanza, te l'assicuro!


Si, è incredibile come cercano di rigirare le situazioni, ed è incredibile come possano vedere le cose con un angolazione davvero... ottusangola!


Quello che maggiormente urta in certi casi è che se la storia si è interrotta è stato per una loro fuga, mentre noi ci siam limitati a dover prendere atto della insussistenza di certi presupposti, avendo magari solo il coraggio di dire stop a una situazione che si andava solo incancrenendo.
Non riescono purtroppo a vedere la sofferenza che ti han causato e che rinverdiscono ogni qualvolta tornano alla carica come se niente fosse, pur non essendo mutato alcunchè.

L'unica cosa da vedere in questo atteggiamento è un bieco egoismo, che collide chiaramente con altri sentimenti che con molta leggerezza tirano in ballo e di cui si dicono animati..

Ribadisco.... MAH!

penso la tua descizione sia perfetta.
Tu poi sei...guarito - guarito dal morbo di questi Egoistoni?!

Bacio!
 

Fedifrago

Utente di lunga data
penso la tua descizione sia perfetta.
Tu poi sei...guarito - guarito dal morbo di questi Egoistoni?!

Bacio!
Se per guarito si intende che riesco a non cascarci a non ricadere nella spirale di un sms oggi e uno domani...nell'evitare di dare anche la purchè minima speranza o possibilità ad esempio di un incontro (l'ultima richiesta tempo or sono era stata: Almeno certe cose devi aver il coraggio di dirmele guardandomi negli occhi!! Coraggio ??? Io?? Il coraggio ce l'ha lei di fare una richiesta simile!) direi di sì.

Se per guarito intendi che la cosa non mi faccia più alcun effetto....direi sinceramente di no. E' come con quelle fratture o quelle cicatrici che in certi momenti o con una certa situazione meteo...tornano a darci un qualche fastidio.

Ma nulla di insostenibile!!
 
N

Non registrato

Guest
Verena

Cia , sono Iris.
Con quello che io ho definito il mio secondo grande amore ( nessuna sovraesposizione con mio marito, il matrimonio era già morto), ho vissuto una storia che a tratti era simile alla tua. Passione bruciante, decine e decine si sms al giorno (anche 50 sfiorando il ridicolo e rimpinguanto i gestori delle telecomunicazioni)e via dicendo.
Romanticismo ai massimi livelli, mi sentivo dentro a un film.. e poi? All'improvviso il bellimbusto, libero da legami, se non quelli dei figli nati dal precedente matrimonio, già concluso, ha cominciato a tentennare.
Non si è volatilizzato, ma ha cominciato a diradare gli incontri, gli sms, le telefonate... ci voleva poco a capire che a quel punto l'innamoramento si stava spegnendo.
Risposte? Non ne ho mai avute. E perchè mai forzarlo, era tanto chiaro che l'amore che subentra all'innamoramento , per me era arrivato, per lui no.
Dolorossimo ma chiaro. Io l'ho capito e stop.
Lui no, ha continuato comunque a farsi sentire, a farsi vivo quando voleva lui.
ancora oggi continua, . Io rispondo se chiama, ma chiaro che non voglio incontri. Mi illuderei, come é già accaduto.
Tra noi non ci sono litigi. Qualche volta un lieve accenno a quanto siamo stati bene...io lascio andare...si parla del più e del meno.
Mi chiedo che senso abbia sinceramente. Mi sono data una risposta molto grossolana, ma che mi mette in pace la testa.
Per una donna se un rapporto è chiuso lo è per sempre (e per me ancora non lo è, altrimenti starei meno al telefono quelle rare volte), per un uomo la parola definitivo, non esiste. Gli uomini tornano sempre indietro (il mio ex marito fa altrettanto) soprattutto se sanno di essere stati la causa di una chiusura del rapporto. Per quale motivo facciano così, lo sanno solo loro.
Continua pure a litigarci se vuoi, ma domandati se ti faccia bene e se non ti impedisca di ricostruire quel rapporto che tu dici di volere a tutti i costi con tuo marito.
Con comprensione, Iris
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Per una donna se un rapporto è chiuso lo è per sempre (e per me ancora non lo è, altrimenti starei meno al telefono quelle rare volte), per un uomo la parola definitivo, non esiste. Gli uomini tornano sempre indietro (il mio ex marito fa altrettanto) soprattutto se sanno di essere stati la causa di una chiusura del rapporto. Per quale motivo facciano così, lo sanno solo loro.
Continua pure a litigarci se vuoi, ma domandati se ti faccia bene e se non ti impedisca di ricostruire quel rapporto che tu dici di volere a tutti i costi con tuo marito.
Con comprensione, Iris
E due.... vabbeh!
 
N

Non registrato

Guest
E già

Come si dice...Indizi gravi e concordanti costituiscono una prova.
Ognuno si dà un a spiegazione, se chi deve spiegare non lo fa!!!
Iris
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top