la vita rovesciata

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old scoiattola33

Guest
avevo un uomo che per me era il sole del mattino, la gioia della vita, la serenità. i suoi occhi dolci, le sue carezze, il calore del suo petto abbracciato a me prima di addormentarsi, le lunghe conversazioni, il lavoro che ci univa. basta. è finita. ho scoperto che aveva una storia con un'altra da un paio di settimane. lui dice di averla subito scaricata, che ha sbagliato a lasciarsi andare alla passione fisica del momento, è disperato, dice che c'ero solo io per lui. ma io indago e scopro alcune mail di corteggiamento verso un'altra risalenti a un anno e mezzo fa, pochi mesi dopo aver deciso di andare a convivere per coronare finalmente una storia di 5 anni. tutto mi crolla addosso, mi sembra di camminare sulle sabbie mobili. non capisco se cercava altre donne solo per sesso o per altro. lui continua a ripetermi di aver commesso dei gravi errori, che vorrebbe cancellare quegli episodi, che si è fatto prendere dalla passione e dalla leggerezza solo con l'ultima (ma chi me lo garantisce?), che io gli davo tutto, ma a letto con me qualcosa non ha mai funzionato appieno. soffre di eiaculazione ritardata, sono sempre stata io a parlarne perchè lui non voleva discuterne, diceva che lo mettevo a disagio. vi assicuro che è un problema che alla lunga risulta molto stressante per lui e frustrante per me, perchè ci si rassegna a dei rapporti non completi e dal finale scontato. ma io lo amavo lo stesso, e tantissimo. e lui era dolcissimo e protettivo con me, mi faceva sentire amata e coccolata.
non sapete quante lacrime ho pianto e continuo a piangere. non so se questo sia successo perchè alla fine la passione fisica è un istinto vitale e lui in alcuni momenti (forse solo quelli che ho scoperto) non ha saputo resistere al richiamo ancestrale dell'accoppiamento (con altre forse funziona tutto bene? lui sostiene di no, ma non ne sono sicura) o, se peggio, la sua sia stata una vita finta con me, un recitare la parte dell'innamorato (se fosse così, sarebbe un grandissimo attore) per poi sperimentare altre sensazioni con altre donne, insomma una doppia personalità.
la mia vita mi si è rovesciata addosso. sono a casa, lui è dai suoi. la nostra casa... ci cammino, ci vivo, fino a una settimana fa ero serena,ora mi sembra di aver vissuto un film. sono nell'incubo.
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
un bel problema

La tua situazione è davvero difficile. Non riesco a pensare quanto quest'uomo possa averti amato, di certo ha una sessualità difficile.

Se per eiaculazione ritardata intendi quello che penso io, potrebbe essere che lui abbia bisogno di stimoli molto forti sia fisici, sia mentali. Il fatto di aver scoperto più di una relazione lunga o breve che sia, ti porta ovviamente a non poterti fidare dato che dopo aver scoperto quella più recente ha evitato di parlarti dell'altra che hai scoperto successivamente. Questo fa pensare che non ti confesserà mai nulla se non dopo essere stato scoperto.

Probabilmente sessualmente parlando una donna non gli basta, può essere che lui ti ami, ma il problema citato sulla sua eiaculazione mi ricorda un'altra storia con tutto quello che ci sta dietro, e se evita l'argomento con te, ha già chiuso la strada al dialogo.


Mi dispiace, temo non ci siano altre soluzioni a quella che hai già preso


lancillotto
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
capisco

Scoiattola ..capisco che il problema è che ti senti il cervello trapanato dalle domande: perché ? ma allora era tutto finto? ma chi è l'uomo che ho accanto?
Capisco perché sono le domande che ancora mi faccio io.
Normalmente si trova la salvezza trasformando l'amore in odio e decidendo di definire l'uomo che abbiamo avuto accanto con i termini peggiori...se ci riesci è una strada utile per uscirne.
Ma se tu vuoi capire e cercare di salvare qualcosa..devi percorrere una strada più lunga e difficile.
I problemi sessuali sono una ragione formidabile per cercare confronti e conferme...
Non credo che tu debba porti nella posizione di cercare ragioni in te ..sicuramente è un problema suo e ha bisogno di specialisti per capire le cause fisiche e psicologiche..in questo lo potresti appoggiare, se ci riesci, dopo aver capito che lui ha cercato di risolvere i suoi problemi senza di te, contro di te, senza riconoscerli e affrontarli seriamente.
Credo che forse potresti provare a ricostruire perché nel vostro caso mi sembrano solo tentativi di autoterapia più che relazioni vere e proprie.
Certo è inquietante scoprire di aver vissuto dentro una menzogna..ma forse per lui non era una menzogna.
 
O

Old scoiattola33

Guest
re:

il senso di fallimento mi deriva dal fatto di essermi illusa che si potesse vivere una vita serena a prescindere dai suoi problemi. io come donna ho sacrificato parte della mia sessualità per amore. mi sento doppiamente tradita.
 
O

Old scoiattola33

Guest
I problemi sessuali sono una ragione formidabile per cercare confronti e conferme...
Non credo che tu debba porti nella posizione di cercare ragioni in te ..sicuramente è un problema suo e ha bisogno di specialisti per capire le cause fisiche e psicologiche..in questo lo potresti appoggiare, se ci riesci, dopo aver capito che lui ha cercato di risolvere i suoi problemi senza di te, contro di te, senza riconoscerli e affrontarli seriamente.
Credo che forse potresti provare a ricostruire perché nel vostro caso mi sembrano solo tentativi di autoterapia più che relazioni vere e proprie.
Certo è inquietante scoprire di aver vissuto dentro una menzogna..ma forse per lui non era una menzogna.[/quote]

In questi giorni gliene ho parlato, ma sembra non capire. mi ha detto che comunque lui è così e che non vuole fare terapie perchè si è informato e sa che almeno il 50%fallisce. quindi si è arreso, almeno con me, a provare a raggiungere il risultato. di ciò non posso che incolparlo, perchè significa non voler provare (quantomeno con me) ad avere una completa virilità (una donna sa quanto sia gratificante ricevere il seme maschile). ho addirittura pensato che in realtà nascondesse una forma di omosessualità...
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Lo so!

So quanto una donna che ama desidera il seme dell'uomo che ama, non so bene che significato abbia per voi, ma so che vale molto.

In questi giorni gliene ho parlato, ma sembra non capire. mi ha detto che comunque lui è così e che non vuole fare terapie perchè si è informato e sa che almeno il 50%fallisce. quindi si è arreso, almeno con me, a provare a raggiungere il risultato. di ciò non posso che incolparlo, perchè significa non voler provare (quantomeno con me) ad avere una completa virilità
Ad ogni modo in questo mostra una forma di egoismo che cozza con l'amore che dice di provare per te. Lui non si è arreso con te, si è arreso a te!!!!

Per mia moglie ho provato a fare ciò che mi ha chiesto , anche se non ero d'accordo o se ero scettico sul risultato.


boh....
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
I problemi sessuali sono una ragione formidabile per cercare confronti e conferme...
Non credo che tu debba porti nella posizione di cercare ragioni in te ..sicuramente è un problema suo e ha bisogno di specialisti per capire le cause fisiche e psicologiche..in questo lo potresti appoggiare, se ci riesci, dopo aver capito che lui ha cercato di risolvere i suoi problemi senza di te, contro di te, senza riconoscerli e affrontarli seriamente.
Credo che forse potresti provare a ricostruire perché nel vostro caso mi sembrano solo tentativi di autoterapia più che relazioni vere e proprie.
Certo è inquietante scoprire di aver vissuto dentro una menzogna..ma forse per lui non era una menzogna.
In questi giorni gliene ho parlato, ma sembra non capire. mi ha detto che comunque lui è così e che non vuole fare terapie perchè si è informato e sa che almeno il 50%fallisce. quindi si è arreso, almeno con me, a provare a raggiungere il risultato. di ciò non posso che incolparlo, perchè significa non voler provare (quantomeno con me) ad avere una completa virilità (una donna sa quanto sia gratificante ricevere il seme maschile). ho addirittura pensato che in realtà nascondesse una forma di omosessualità...[/quote]


Con specialisti non intendevo necessariamente l'andrologo..anche se una visita preliminare è importante per escludere problemi fisici anche gravi...mi sembra un po' da struzzo evitare un'indagine clinica visto che può trattarsi anche di un iniziale tumore...però io mi riferivo proprio a specialisti in psicologia e sessuologia ..visto che lui comunque una cura l'ha cercata con il fai da te del tradimento e situazioni trasgressive..
Il problema è se dopo questa grave delusione tu ti senti di spingerlo, supportarlo e confortarlo in questo percorso, visto che ha tante resistenze a riconoscere i suoi problemi...
E' un impegno non da poco soprattutto dovendo superare il dolore e il disorientamente del tradimento..
Io ...lo manderei ...a quel paese..
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Credo che il fatto che abbia cercato altrove "compensazioni", che pur sapendo di aver un problema, abbia cercato di sfuggirlo, non cercando con te idoneee soluzioni, non depone certo verso una sua reale intenzione di condividere seriamente con te un futuro cammino insieme.

Certo, ora è pentito, strepita e piange, ma da come hai narrato la cosa, sembran solo lacrime di coccodrillo.

Pare troppo concentrato su se stesso, senza curarsi di ciò che tu hai fatto per lui e di quel che hai passato emotivamente. L'egoismo è troppo lontano dall'amore per sperare in un profondo e reale cambiamento.
 
O

Old scoiattola33

Guest
Credo che il fatto che abbia cercato altrove "compensazioni", che pur sapendo di aver un problema, abbia cercato di sfuggirlo, non cercando con te idoneee soluzioni, non depone certo verso una sua reale intenzione di condividere seriamente con te un futuro cammino insieme.

Certo, ora è pentito, strepita e piange, ma da come hai narrato la cosa, sembran solo lacrime di coccodrillo.

Pare troppo concentrato su se stesso, senza curarsi di ciò che tu hai fatto per lui e di quel che hai passato emotivamente. L'egoismo è troppo lontano dall'amore per sperare in un profondo e reale cambiamento.


temo che sia così. avrei quasi preferito che mi avesse detto "sono innamorato di un'altra", me ne sarei fatta una ragione. ma così, senza reali spiegazioni a parte ripetere ossessivamente "ho sbagliato"... forse non ha ancora capito in cosa ha sbagliato veramente, forse l'errore è solo in se stesso, nel non andare al nocciolo della questione. il fatto che la storia sia finita così è un fallimento per me, che mi sentivo troppo sicura di noi, che ho rinunciato a lottare. lui evidentemente cercava qualche via, voleva e sperava qualcosa di cui non sapeva parlarmi, ma così ha sfasciato tutto. prima mi ha detto che non potrà mai perdonarsi quello che ha fatto e che proverà in tutti i modi a riconquistarmi, ma la fiducia è rotta e io sono davvero molto stanca e delusa
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Tu hai vinto

Non pensare ad un tuo fallimento, si può fallire quando ci si mette in gioco e c'è qualcosa con cui confrontarsi. Lui non è entrato in campo.

Tu hai vinto per rinuncia dell'avversario!!!


Questa è una regola sempre valida
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Non è mai un fallimento quando si è vissuto correttamente per ciò in cui si crede, per ciò che si ama.

Lui ha fallito, non tu!

Non buttarti la croce addosso, non sei lui, non sei nella sua testa, tu hai solo seguito il tuo cuore.
Certo sbattere contro la realtà contrapposta al sogno della vita felice a due, dei problemi che si sperano si risolvano da soli (mai!!) fa male, molto male, ma nn significa che non si possa più sognare, solo che ogni tanto bisogna darsi un pizzicotto!
 
O

Old scoiattola33

Guest

Con specialisti non intendevo necessariamente l'andrologo..anche se una visita preliminare è importante per escludere problemi fisici anche gravi...mi sembra un po' da struzzo evitare un'indagine clinica visto che può trattarsi anche di un iniziale tumore...però io mi riferivo proprio a specialisti in psicologia e sessuologia ..visto che lui comunque una cura l'ha cercata con il fai da te del tradimento e situazioni trasgressive..
Il problema è se dopo questa grave delusione tu ti senti di spingerlo, supportarlo e confortarlo in questo percorso, visto che ha tante resistenze a riconoscere i suoi problemi...
E' un impegno non da poco soprattutto dovendo superare il dolore e il disorientamente del tradimento..
Io ...lo manderei ...a quel paese..[/quote]

E' già stato dall'andrologo anni fa dopo che lo avevo minacciato, altrimenti non ci avrebbe pensato da solo. come ho già detto, sono esclusi problemi fisici. la bassa concentrazione di spermatozoi non centra. In questi giorni sarebbe dovuto tornarci. infatti io mi sono arresa, non me la sento di fargli assistenza. d'altra parte dovrebbe essere lui a volerlo veramente
 
O

Old scoiattola33

Guest
gli ho detto che deve guardare bene dentro di sè, che deve capire quali sono le reali motivazioni per cui è stato con altre, cosa gli mancava. non credo che abbia afferrato il messaggio, continua a ripetermi che vuole tornare con me, ma non cambierà nulla così, semplicemente rifarà ciò che ha fatto. io non posso più far nulla se non lasciarlo, ma è dura perchè mi manca, era comunque il mio unico uomo da tanti anni. e girare pagina sarà come scalare una montagna
 
O

Old scoiattola33

Guest
Se per eiaculazione ritardata intendi quello che penso io, potrebbe essere che lui abbia bisogno di stimoli molto forti sia fisici, sia mentali.

Probabilmente sessualmente parlando una donna non gli basta, può essere che lui ti ami, ma il problema citato sulla sua eiaculazione mi ricorda un'altra storia con tutto quello che ci sta dietro, e se evita l'argomento con te, ha già chiuso la strada al dialogo.

l'eccitazione e l'erezione c'erano, ma internamente niente da fare, dopo un po' si finiva in altro modo
 

Bruja

Utente di lunga data
scoiattola

Non è facile interferire in una sfera tanto intima, ma da quello che descrivi il problema centrale non è quello della sua sessualità, che è grandissimo sia chiaro, ma del come la affronta in rapporto a te. O siete stati una coppia ed allora la cosa andava affrontata in coppia o lui ha sempre pensato da single nonostante tutto e, il tipo di trasgressioni che ha avuto, e parliamo di quelle che hai scoperto..........., sono state un suo modo di sperimentare e tamponare.
Chi ha una sessualità problematica e crede di risolverla andando per avventure manca di rispetto alla propria partner e dimostra di non avere la maturità di affrontare gli ostacoli della vita.
Che potrai mai fartene di un rapporto simile? Considerato che da quel che si evince, molto difficilmente tornerà sulle sue unilaterali ed egoistiche riflessioni!!
Bruja
 
O

Old scoiattola33

Guest
è proprio così

cara bruja,
hai ragione. razionalmente mi rendo conto che, non essendo riusciti fino a questo momento ad instaurare un dialogo sull'argomento (e me ne faccio una colpa anch'io, che mi sono illusa che le cose potessero andare avanti così), non ci sarebbe stato futuro tra me e lui. mi sento a terra per il fatto di averci messo così tanto tempo a capire che i suoi problemi, nonostante la sua serenità apparente, a un certo punto sarebbero affiorati in tale modo. ciò che mi lascia interdetta è il suo attuale atteggiamento, con frasi tipo "mi manchi" o "ti lascio tutto il tempo che vuoi", come se fosse convinto che ritornerò. ti assicuro che mi scoppia la testa, perchè lo amavo, e tuttora quando lo risento o lo vedo non posso credere che mi abbia fatto questo. il problema è che mi ha lasciata sola in casa mentre lui è andato dai suoi. così non funziona, devo trovarmi un appartamento, devo chiudere, uscire, pensare alle mie cose. sto bene solo quando lavoro.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
cara bruja,
hai ragione. razionalmente mi rendo conto che, non essendo riusciti fino a questo momento ad instaurare un dialogo sull'argomento (e me ne faccio una colpa anch'io, che mi sono illusa che le cose potessero andare avanti così), non ci sarebbe stato futuro tra me e lui. mi sento a terra per il fatto di averci messo così tanto tempo a capire che i suoi problemi, nonostante la sua serenità apparente, a un certo punto sarebbero affiorati in tale modo. ciò che mi lascia interdetta è il suo attuale atteggiamento, con frasi tipo "mi manchi" o "ti lascio tutto il tempo che vuoi", come se fosse convinto che ritornerò. ti assicuro che mi scoppia la testa, perchè lo amavo, e tuttora quando lo risento o lo vedo non posso credere che mi abbia fatto questo. il problema è che mi ha lasciata sola in casa mentre lui è andato dai suoi. così non funziona, devo trovarmi un appartamento, devo chiudere, uscire, pensare alle mie cose. sto bene solo quando lavoro.

Qualcuno disse cara scoiattola, che gli uomini godono dell'amore che ricevono, e le donne di quello che sanno regalare.( era uno scrittore, non una scrittice...pensa a come era onesto ad ammetterlo)

E se non posso che sottoscrivere tutto quello che Tutti ti hanno scritto,voglio almeno aggiungere che questo qualcuno nel tuo caso ci ha azzeccato in pieno.

Egoista e naturalmente infantile poteva solo tornare da mammà.

Ma tu mamma non sei, e giustamente ti vuoi allontanare.

Ti abbraccio caro scoiattolo.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top