La verità, finalmente

Kid

Utente un corno
La verità, finalmente

I vecchi del forum mi conoscono ormai meglio di mia moglie, per i nuovi invece faccio un breve riassunto.

Ho 41 anni, due figli: uno di 13 e l'altra di quasi 8. Io sono un sognatore che si nutre di emozioni, mia moglie una donna molto pratica e dura, che stenta a far trasparire le proprie emozioni. Molti litigi dovuti a caratteri profondamente diversi, io che non capisco lei, casini con i suoceri, gelosie, ripicche... insomma un bel casino.

9 anni fa (oddio) ho tradito mia moglie (molto platonicamente a dire il vero) con una collega di lavoro. Classica storia di un marito che si sente martire e vede in un'altra donna quello che non può avere dalla sua. La tresca và avanti per qualche mese, poi non reggiamo alla situazione e la chiudiamo (anzi forse la chiude lei). Torno convinto di poter sistemare le cose, ma dopo qualche mese scopro che anche mia moglie aveva una relazione con un nostro amico.

Mi crolla il mondo addosso. Facciamo terapia e tiriamo avanti come meglio possiamo. Soffro per anni, fatico a perdonarla e le cose vanno avanti per inerzia. Di lì a poco nasce la nostra bambina, il classico esempio di gravidanza riparatrice. Mi sforzo di credere che tutta la situazione sia nell'ordine delle cose, di poter riparare tutto, ma mi racconto solo tante bugie.

Da una settimana frequento un'altra persona e mi sento esattamente come allora. Stesse emozioni, stessi desideri, stessi sogni.

Sono giunto finalmente a comprendere che la verità è che non amo più mia moglie e basta e che sono rimasto solo per i bambini. tra noi non ha mai funzionato completamente e mai funzionerà.

Non si può fingere per sempre, la verità alla fine viene sempre a galla.
 
Ultima modifica:

Eagle72

Utente di lunga data
I vecchi del forum mi conoscono ormai meglio di mia moglie, per i nuovi invece faccio un breve riassunto.

Ho 41 anni, due figli: uno di 13 e l'altra di quasi 8. Io sono un sognatore che si nutre di emozioni, mia moglie una donna molto pratica e dura, che stenta a far trasparire le proprie emozioni. Molti litigi dovuti a caratteri profondamente diversi, io che non capisco lei, casini con i suoceri, gelosie, ripicche... insomma un bel casino.

8/9 anni fa (oddio) ho tradito mia moglie (molto platonicamente a dire il vero) con una collega di lavoro. Classica storia di un marito che si sente martire e vede in un'altra donna quello che non può avere dalla sua. La tresca và avanti per qualche mese, poi non reggiamo alla situazione e la chiudiamo (anzi forse la chiude lei). Torno convinto di poter sistemare le cose, ma dopo qualche mese scopro che anche mia moglie aveva una relazione con un nostro amico.

Mi crolla il mondo addosso. Facciamo terapia e tiriamo avanti come meglio possiamo. Soffro per anni, fatico a perdonarla e le cose vanno avanti per inerzia. Di lì a poco nasce la nostra bambina, il classico esempio di gravidanza riparatrice. Mi sforzo di credere che tutta la situazione sia nell'ordine delle cose, di poter riparare tutto, ma mi racconto solo tante bugie.

Da una settimana frequento un'altra persona e mi sento esattamente come allora. Stesse emozioni, stessi desideri, stessi sogni.

Sono giunto finalmente a comprendere che la verità è che non amo più mia moglie e basta e che sono rimasto solo per i bambini. tra noi non ha mai funzionato completamente e mai funzionerà.

Non si può fingere per sempre, la verità alla fine viene sempre a galla.
Non ami più tua moglie...per il suo tradimento? O il tuo tradimento era per te già un segnale della tua indecisione? Senza il suo tradimento, che ti ha fatto soffrire per anni, ne saresti ancora innamorato? Cmq mi spiace..ricordavo che stavi recuperando...ti auguro solo tanta serenità...
 
Ultima modifica:

Kid

Utente un corno
Non ami più tua moglie...per il suo tradimento? O il tuo tradimento era per te già un segnale della tua indecisione? Senza il suo tradimento ne saresti ancora innamorat o? Cmq mi spiace..ricordavo che stavi recuperando...ti auguro solo tanta serenità...
Probabilmente non la amavo già da prima il mio tradimento, anzi ne sono certo.
 

danny

Utente di lunga data
Probabilmente non la amavo già da prima il mio tradimento, anzi ne sono certo.
E' così determinante?
O vuoi trovare una giustificazione?
Alla fine non è importante saperlo: tu non stavi bene in quella situazione, avevi bisogno di un certo tipo di emozioni, le hai trovate altrove, e quell'altrove ti piace più di quello che hai a casa.
 

Brunetta

Utente di lunga data
I vecchi del forum mi conoscono ormai meglio di mia moglie, per i nuovi invece faccio un breve riassunto.

Ho 41 anni, due figli: uno di 13 e l'altra di quasi 8. Io sono un sognatore che si nutre di emozioni, mia moglie una donna molto pratica e dura, che stenta a far trasparire le proprie emozioni. Molti litigi dovuti a caratteri profondamente diversi, io che non capisco lei, casini con i suoceri, gelosie, ripicche... insomma un bel casino.

9 anni fa (oddio) ho tradito mia moglie (molto platonicamente a dire il vero) con una collega di lavoro. Classica storia di un marito che si sente martire e vede in un'altra donna quello che non può avere dalla sua. La tresca và avanti per qualche mese, poi non reggiamo alla situazione e la chiudiamo (anzi forse la chiude lei). Torno convinto di poter sistemare le cose, ma dopo qualche mese scopro che anche mia moglie aveva una relazione con un nostro amico.

Mi crolla il mondo addosso. Facciamo terapia e tiriamo avanti come meglio possiamo. Soffro per anni, fatico a perdonarla e le cose vanno avanti per inerzia. Di lì a poco nasce la nostra bambina, il classico esempio di gravidanza riparatrice. Mi sforzo di credere che tutta la situazione sia nell'ordine delle cose, di poter riparare tutto, ma mi racconto solo tante bugie.

Da una settimana frequento un'altra persona e mi sento esattamente come allora. Stesse emozioni, stessi desideri, stessi sogni.

Sono giunto finalmente a comprendere che la verità è che non amo più mia moglie e basta e che sono rimasto solo per i bambini. tra noi non ha mai funzionato completamente e mai funzionerà.

Non si può fingere per sempre, la verità alla fine viene sempre a galla.
Hai dimenticato di dire che hai raccontato a tua moglie del tradimento.
 

Brunetta

Utente di lunga data
I vecchi del forum mi conoscono ormai meglio di mia moglie, per i nuovi invece faccio un breve riassunto.

Ho 41 anni, due figli: uno di 13 e l'altra di quasi 8. Io sono un sognatore che si nutre di emozioni, mia moglie una donna molto pratica e dura, che stenta a far trasparire le proprie emozioni. Molti litigi dovuti a caratteri profondamente diversi, io che non capisco lei, casini con i suoceri, gelosie, ripicche... insomma un bel casino.

9 anni fa (oddio) ho tradito mia moglie (molto platonicamente a dire il vero) con una collega di lavoro. Classica storia di un marito che si sente martire e vede in un'altra donna quello che non può avere dalla sua. La tresca và avanti per qualche mese, poi non reggiamo alla situazione e la chiudiamo (anzi forse la chiude lei). Torno convinto di poter sistemare le cose, ma dopo qualche mese scopro che anche mia moglie aveva una relazione con un nostro amico.

Mi crolla il mondo addosso. Facciamo terapia e tiriamo avanti come meglio possiamo. Soffro per anni, fatico a perdonarla e le cose vanno avanti per inerzia. Di lì a poco nasce la nostra bambina, il classico esempio di gravidanza riparatrice. Mi sforzo di credere che tutta la situazione sia nell'ordine delle cose, di poter riparare tutto, ma mi racconto solo tante bugie.

Da una settimana frequento un'altra persona e mi sento esattamente come allora. Stesse emozioni, stessi desideri, stessi sogni.

Sono giunto finalmente a comprendere che la verità è che non amo più mia moglie e basta e che sono rimasto solo per i bambini. tra noi non ha mai funzionato completamente e mai funzionerà.

Non si può fingere per sempre, la verità alla fine viene sempre a galla.
Sei innamorato di questa nuova donna?
La ami?

In questi anni hai più tradito?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Se lo ha fatto lo capisco, fatto anche io. Errore madornale. Perché dopo c è stato il fallo di reazione gestito anche molto peggio.
Ma non eri nel forum con il thread più lungo e in un periodo in cui il forum era affollatissimo e con centinaia di post che dicevano “nooooooooo!”
 

Lostris

Utente Ludica
Non so.
per come ti ho sempre letto, era abbastanza inevitabile.
 

Kid

Utente un corno
Ultima modifica:

Brunetta

Utente di lunga data
Tradotto? Oggi non ti seguo. Perdona davvero
Kid era entrato nel forum per il suo breve tradimento. Chiusa quella relazione, aveva detto nel forum della sua intenzione di confessarlo alla moglie. Gli avevamo detto di non dirlo con centinaia di post.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Non ho mai tradito. Sono so ancora cosa provo per l'altra, e' troppo presto.
La consapevolezza di non amare tua moglie ti sta portando a considerare la separazione?
 

Marjanna

Utente di lunga data
Ha proprio ragione [MENTION=6817]Arcistufo[/MENTION] quando dice che si tradisce per non separarsi.
 

Eagle72

Utente di lunga data
Kid era entrato nel forum per il suo breve tradimento. Chiusa quella relazione, aveva detto nel forum della sua intenzione di confessarlo alla moglie. Gli avevamo detto di non dirlo con centinaia di post.
A ok...e avevate ragione. Come chi lo diceva a me. Ma se non reggi non reggi.
 

Marjanna

Utente di lunga data
Ha ragione Manzoni che ci sentiamo in tanti vasi di coccio in mezzo a vasi di ferro.
Ma ciccia ciccia, senza cornicette quello è... la terra è terra, non è acqua ne aria. Il tradimento è quasi un condimento per continuare a mandare giù un piatto che non sentiamo più tanto saporito. Può essere aria, acqua, fuoco a seconda dei momenti e delle persone. Ma del condimento senza il piatto non te ne fai nulla. E il piatto è la terra.
Noi siamo animali di terra, mica di aria o acqua.
A volte il condimento è compreso nel piatto. A volte si cerca fuori. Direi che gli amanti sono spezie.
 
Ultima modifica:

danny

Utente di lunga data
Ma ciccia ciccia, senza cornicette quello è... la terra è terra, non è acqua ne aria. Il tradimento è quasi un condimento per continuare a mandare giù un piatto che non sentiamo più tanto saporito. Può essere aria, acqua, fuoco a seconda dei momenti e delle persone. Ma del condimento senza il piatto non te ne fai nulla. E il piatto è la terra.
Noi siamo animali di terra, mica di aria o acqua.
A volte il condimento è compreso nel piatto. A volte si cerca fuori. Direi che gli amanti sono spezie.
:up:
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Non ho mai tradito. Non so ancora cosa provo per l'altra, e' troppo presto.
Ciao bello ;)
L'importante è che non siano le nuove emozioni ad avertelo fatto realizzare.
 
Top