La tentazione della cattiveria

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Higgins

Utente Affezionato
Una storiella fresca fresca che mi sta capitando in questi giorni e su cui vorrei il vostro parere.

Premessa: io sono single.

Lei: fidanzata da 4 anni

Lei molto bella, la conosco a lavoro, ci incontriamo a una serata tra colleghi. Non ci eravamo mai parlati, ma quella sera capto un certo interesse.

Essendo un canaccio e avendo "annusato la preda", non mollo e passa qualche giorno di corteggiamento. Durante questa fase l'atteggiamento un po' promiscuo di lei nei miei confronti viene ovviamente notato anche da altri colleghi che sapendo che non sono uno stinco di santo, alzano subito le antenne.

Nel corso dei giorni successivi sono ancora uscito con lei (da soli e senza occhi indiscreti dei colleghi) e siamo andati a letto insieme.

Fin qui tutto bene.

Il problema nasce dalla gente che non si fa i cazzi suoi.

Avendo assisitito al maturare della cosa alcuni colleghi le hanno chiesto cosa stesse facendo con me e lei pare (siamo a livello di pettegolezzi in ufficio) abbia risposto: "Macché! è lui che ci prova con me ma io non ci sto!" Facendomi fare un po' la figura del marpione (chissenefrega) che non riesce a concludere (di questo sì che mi frega).

Quesito: che faccio?

1 - Abbozzo. Me ne fotto e lascio che dica quello che le pare tanto comunque ho quello che mi interessa

2 - Mi vendico. Potrei silenziosamente ed efficacemente diffondere la voce di come è invece realmente andata... il che rimetterebbe le cose al suo posto.


La tentazione di essere un po' stronzo c'è, però boh... sono indeciso. Lei è comunque una brava ragazza e sono certo che se davvero ha detto così lo ha fatto per difendersi, per salvare la faccia. Il punto è che comunque poteva semplicemente dire "non c'è niente" e stop: gli altri dovevano accontentarsi... non c'era bisogno di far passare me per marpione

Concludo dicendo che a me non interessa avere una relazione con lei, ma la continuerei a vedere volentieri.

Mi raccomando fate i bravi, non esagerate! :rotfl:
 

Joey Blow

Escluso
Una storiella fresca fresca che mi sta capitando in questi giorni e su cui vorrei il vostro parere.

Premessa: io sono single.

Lei: fidanzata da 4 anni

Lei molto bella, la conosco a lavoro, ci incontriamo a una serata tra colleghi. Non ci eravamo mai parlati, ma quella sera capto un certo interesse.

Essendo un canaccio e avendo "annusato la preda", non mollo e passa qualche giorno di corteggiamento. Durante questa fase l'atteggiamento un po' promiscuo di lei nei miei confronti viene ovviamente notato anche da altri colleghi che sapendo che non sono uno stinco di santo, alzano subito le antenne.

Nel corso dei giorni successivi sono ancora uscito con lei (da soli e senza occhi indiscreti dei colleghi) e siamo andati a letto insieme.

Fin qui tutto bene.

Il problema nasce dalla gente che non si fa i cazzi suoi.

Avendo assisitito al maturare della cosa alcuni colleghi le hanno chiesto cosa stesse facendo con me e lei pare (siamo a livello di pettegolezzi in ufficio) abbia risposto: "Macché! è lui che ci prova con me ma io non ci sto!" Facendomi fare un po' la figura del marpione (chissenefrega) che non riesce a concludere (di questo sì che mi frega).

Quesito: che faccio?

1 - Abbozzo. Me ne fotto e lascio che dica quello che le pare tanto comunque ho quello che mi interessa

2 - Mi vendico. Potrei silenziosamente ed efficacemente diffondere la voce di come è invece realmente andata... il che rimetterebbe le cose al suo posto.


La tentazione di essere un po' stronzo c'è, però boh... sono indeciso. Lei è comunque una brava ragazza e sono certo che se davvero ha detto così lo ha fatto per difendersi, per salvare la faccia. Il punto è che comunque poteva semplicemente dire "non c'è niente" e stop: gli altri dovevano accontentarsi... non c'era bisogno di far passare me per marpione

Concludo dicendo che a me non interessa avere una relazione con lei, ma la continuerei a vedere volentieri.

Mi raccomando fate i bravi, non esagerate! :rotfl:
Abbozza. Sai cosa cazzo ti frega di far sapere al modo che hai concluso piuttosto che no. Che credano quello che vogliono ed il suo atteggiamento (suo di lei) è perfettamente comprensibile.
 

Higgins

Utente Affezionato
Abbozza. Sai cosa cazzo ti frega di far sapere al modo che hai concluso piuttosto che no. Che credano quello che vogliono ed il suo atteggiamento (suo di lei) è perfettamente comprensibile.
Joey, tu sì che sai stupirmi! In effetti è la soluzione per cui propendo anch'io!
 

Apollonia

Utente di lunga data
Una storiella fresca fresca che mi sta capitando in questi giorni e su cui vorrei il vostro parere.

Premessa: io sono single.

Lei: fidanzata da 4 anni

Lei molto bella, la conosco a lavoro, ci incontriamo a una serata tra colleghi. Non ci eravamo mai parlati, ma quella sera capto un certo interesse.

Essendo un canaccio e avendo "annusato la preda", non mollo e passa qualche giorno di corteggiamento. Durante questa fase l'atteggiamento un po' promiscuo di lei nei miei confronti viene ovviamente notato anche da altri colleghi che sapendo che non sono uno stinco di santo, alzano subito le antenne.

Nel corso dei giorni successivi sono ancora uscito con lei (da soli e senza occhi indiscreti dei colleghi) e siamo andati a letto insieme.

Fin qui tutto bene.

Il problema nasce dalla gente che non si fa i cazzi suoi.

Avendo assisitito al maturare della cosa alcuni colleghi le hanno chiesto cosa stesse facendo con me e lei pare (siamo a livello di pettegolezzi in ufficio) abbia risposto: "Macché! è lui che ci prova con me ma io non ci sto!" Facendomi fare un po' la figura del marpione (chissenefrega) che non riesce a concludere (di questo sì che mi frega).

Quesito: che faccio?

1 - Abbozzo. Me ne fotto e lascio che dica quello che le pare tanto comunque ho quello che mi interessa

2 - Mi vendico. Potrei silenziosamente ed efficacemente diffondere la voce di come è invece realmente andata... il che rimetterebbe le cose al suo posto.


La tentazione di essere un po' stronzo c'è, però boh... sono indeciso. Lei è comunque una brava ragazza e sono certo che se davvero ha detto così lo ha fatto per difendersi, per salvare la faccia. Il punto è che comunque poteva semplicemente dire "non c'è niente" e stop: gli altri dovevano accontentarsi... non c'era bisogno di far passare me per marpione

Concludo dicendo che a me non interessa avere una relazione con lei, ma la continuerei a vedere volentieri.

Mi raccomando fate i bravi, non esagerate! :rotfl:
Comportati da signore, in ufficio. Paga sempre.
Un domani potresti anche dirle che lei non è stata signorile nei tuoi confronti.
Però magari a lei potresti dire che la situazione ti ha dato fastidio. Ma solo quando siete voi due, non in presenza di altri.
 
Una storiella fresca fresca che mi sta capitando in questi giorni e su cui vorrei il vostro parere.

Premessa: io sono single.

Lei: fidanzata da 4 anni

Lei molto bella, la conosco a lavoro, ci incontriamo a una serata tra colleghi. Non ci eravamo mai parlati, ma quella sera capto un certo interesse.

Essendo un canaccio e avendo "annusato la preda", non mollo e passa qualche giorno di corteggiamento. Durante questa fase l'atteggiamento un po' promiscuo di lei nei miei confronti viene ovviamente notato anche da altri colleghi che sapendo che non sono uno stinco di santo, alzano subito le antenne.

Nel corso dei giorni successivi sono ancora uscito con lei (da soli e senza occhi indiscreti dei colleghi) e siamo andati a letto insieme.

Fin qui tutto bene.

Il problema nasce dalla gente che non si fa i cazzi suoi.

Avendo assisitito al maturare della cosa alcuni colleghi le hanno chiesto cosa stesse facendo con me e lei pare (siamo a livello di pettegolezzi in ufficio) abbia risposto: "Macché! è lui che ci prova con me ma io non ci sto!" Facendomi fare un po' la figura del marpione (chissenefrega) che non riesce a concludere (di questo sì che mi frega).

Quesito: che faccio?

1 - Abbozzo. Me ne fotto e lascio che dica quello che le pare tanto comunque ho quello che mi interessa

2 - Mi vendico. Potrei silenziosamente ed efficacemente diffondere la voce di come è invece realmente andata... il che rimetterebbe le cose al suo posto.


La tentazione di essere un po' stronzo c'è, però boh... sono indeciso. Lei è comunque una brava ragazza e sono certo che se davvero ha detto così lo ha fatto per difendersi, per salvare la faccia. Il punto è che comunque poteva semplicemente dire "non c'è niente" e stop: gli altri dovevano accontentarsi... non c'era bisogno di far passare me per marpione

Concludo dicendo che a me non interessa avere una relazione con lei, ma la continuerei a vedere volentieri.

Mi raccomando fate i bravi, non esagerate! :rotfl:
La prima
 

spleen

utente ?
Abbozza, ma io mi leverei il sassolino dalle scarpa con lei, le chiederei privatamente conto di quello che ha detto, così, magari solo per puntualizzare.
 

Simy

WWF
Abbozza, non ne vale la pena.
e la prossima volta non crearti impicci in ufficio
 

Dalida

Utente di lunga data
La tentazione di essere un po' stronzo c'è, però boh... sono indeciso. Lei è comunque una brava ragazza e sono certo che se davvero ha detto così lo ha fatto per difendersi, per salvare la faccia. Il punto è che comunque poteva semplicemente dire "non c'è niente" e stop: gli altri dovevano accontentarsi... non c'era bisogno di far passare me per marpione
mica doveva per forza dire la palla che preferivi tu.
 

Higgins

Utente Affezionato
Comportati da signore, in ufficio. Paga sempre.
Un domani potresti anche dirle che lei non è stata signorile nei tuoi confronti.
Però magari a lei potresti dire che la situazione ti ha dato fastidio. Ma solo quando siete voi due, non in presenza di altri.
Abbozza, ma io mi leverei il sassolino dalle scarpa con lei, le chiederei privatamente conto di quello che ha detto, così, magari solo per puntualizzare.
Perché è la migliore

Niente da fare la soluzione elegante è quella che vince, me l'aspettavo. Concordo con Spleen, sicuramente una tirata d'orecchie capiterà, eppure...
So che è la cosa giusta, ma non è facile quando sei coinvolto in prima persona. La tentazione c'è!
 

Higgins

Utente Affezionato
mica doveva per forza dire la palla che preferivi tu.
Dalida, non è questione di cosa preferisco io. Ovviamente avesse detto semplicemente "non c'è stato nulla" in molti non l'avrebbero creduta. Dicendo così invece si è parata il culo a spese mie! è questo che mi infastidisce: voleva uscirne pulita.
 

Joey Blow

Escluso
Dalida, non è questione di cosa preferisco io. Ovviamente avesse detto semplicemente "non c'è stato nulla" in molti non l'avrebbero creduta. Dicendo così invece si è parata il culo a spese mie! è questo che mi infastidisce: voleva uscirne pulita.
Ma non è che s'è parata il culo. Cioè anche. Ma a lei è comprensibile, tu non si capisce quali spese abbia mai fatto, visto che peraltro è vero che sei un marpione. Tra l'altro se avesse detto che non c'è stato nulla sarebbe stata men che credibile, visto che se ne sono accorti in ufficio e la gente non è che dorme. Eh.
 

Dalida

Utente di lunga data
Dalida, non è questione di cosa preferisco io. Ovviamente avesse detto semplicemente "non c'è stato nulla" in molti non l'avrebbero creduta. Dicendo così invece si è parata il culo a spese mie! è questo che mi infastidisce: voleva uscirne pulita.
boh, a naso ti direi che è una reazione abbastanza comune, anche perché lei sa bene quale sia la verità. smerdarti un po' magari la fa anche sentire meglio con se stessa, ma mi sto lanciando troppo in là.
se vado con una persona che tradisce il partner, al di là di ogni giudizio morale, sarei troppo presuntuosa ad aspettarmi correttezza nei miei confronti, no?
non dico che tutti si comportino così, ma personalmente lo metterei in conto.
 

oscuro

Utente di lunga data
SI

Io abbozzerei però:farei presente che è giusto non voler passare da troia,ma anche a te farebbe piacere non passare da coglione....!Ragazzi riuscirete ad andar avanti senza me?
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Non so cosa farei
Se fosse il contrario
Se fosse una donna e c'è un uomo che racconta di essersela scopata e non è vero, il consiglio sarebbero quello di abbozzare?
Io ho due colleghi che hanno una relazione. Tutti lo sanno. Lei dice che lui ci prova ma che lei manco ci pensa e che lui fa il marpione con tutte. Lui dice che vanno a letto insieme perchè di passare per stalker non gli va. Abbiamo le due versioni, sappiamo quale è la verità e la figura di merda la fa lei.
 

Stark72

Utente Bestemmiante
Pare la posta di Cioè
 

Joey Blow

Escluso
Non so cosa farei
Se fosse il contrario
Se fosse una donna e c'è un uomo che racconta di essersela scopata e non è vero, il consiglio sarebbero quello di abbozzare?
Io ho due colleghi che hanno una relazione. Tutti lo sanno. Lei dice che lui ci prova ma che lei manco ci pensa e che lui fa il marpione con tutte. Lui dice che vanno a letto insieme perchè di passare per stalker non gli va. Abbiamo le due versioni, sappiamo quale è la verità e la figura di merda la fa lei.
Ma non hai capito (...). Tu a furia di frequentare Perplesso te sta a rincoglionì, signò.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top