la mia storia

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
F

flavy

Guest
ciao a tutti sono nuova e sono capitata qui perche sono ossessionata dal tradimento che ho subito e sto cercando un modo x uscire da questo tunnel che mi sta facendo impazzire.....
tutti quelli a cui lo racconto non fanno che dirmi....mollalo non e' la persona giusta ci sono tanti bravi ragazzi in giro...ec ecc.
allora cerchero' di essere breve...sto da 13 anni con una persona....ebbene si sono tanti e francamente non so se in tutti qs anni lui sia semper stato fedele anche perche io sono stata ufficialmente la prima ...avete capito no?.
ma questo ormai non conta quello che e' stato e' stato e dal momento che lui non ha mai confessato....per me e' come se non fosse successo niente.

ora pero' e' successo che mi ha confessato di avermi tradito con una collega.
questa volta quindi non e' solo un sospetto e' una certezza...c'e' stata un altra
lui sostiene che con lei e' finita.il problema pero' e' che lui mi ha lasciata DOPO che con lei e' finita. sostiene che il senso di colpa lo faceva stare talmente male che non se le' sentita di continuare......
poi e' tornato sui suoi passi e sta cercando di farsi perdonare
ora il punto e' ....devo credere a quello che mi dice ora ? come faccio a fidarmi?
 

Fedifrago

Utente di lunga data
ciao a tutti sono nuova e sono capitata qui perche sono ossessionata dal tradimento che ho subito e sto cercando un modo x uscire da questo tunnel che mi sta facendo impazzire.....
tutti quelli a cui lo racconto non fanno che dirmi....mollalo non e' la persona giusta ci sono tanti bravi ragazzi in giro...ec ecc.
allora cerchero' di essere breve...sto da 13 anni con una persona....ebbene si sono tanti e francamente non so se in tutti qs anni lui sia semper stato fedele anche perche io sono stata ufficialmente la prima ...avete capito no?.
ma questo ormai non conta quello che e' stato e' stato e dal momento che lui non ha mai confessato....per me e' come se non fosse successo niente.

ora pero' e' successo che mi ha confessato di avermi tradito con una collega.
questa volta quindi non e' solo un sospetto e' una certezza...c'e' stata un altra
lui sostiene che con lei e' finita.il problema pero' e' che lui mi ha lasciata DOPO che con lei e' finita. sostiene che il senso di colpa lo faceva stare talmente male che non se le' sentita di continuare......
poi e' tornato sui suoi passi e sta cercando di farsi perdonare
ora il punto e' ....devo credere a quello che mi dice ora ? come faccio a fidarmi?
Se ho capito bene hai circa trent'anni...e fino ad ora hai avuto un solo uomo..lui!

Nessun altra storia, giusto?

Ma oltre che a questo tradimento nell'altro post facevi riferimento a sospetti su un altro (o altri)...ma lui come te l'ha giustificato il tradimento (sempre che l'abbia fatto..)
?!?
 
F

flavy

Guest
Se ho capito bene hai circa trent'anni...e fino ad ora hai avuto un solo uomo..lui!

Nessun altra storia, giusto?

Ma oltre che a questo tradimento nell'altro post facevi riferimento a sospetti su un altro (o altri)...ma lui come te l'ha giustificato il tradimento (sempre che l'abbia fatto..)
?!?
si come storia seria ho avuto solo lui. avevo 17 anni
prima ho avuto un paio di storie ma brevissime. e poi un paio di avventure anni fa
una all'inizio della storia e lui lo sa.e l'altra in un periodo di crisi dopo che mi aveva lasciata
ma ripeto...avventure
l'unica storia vera l'ho avuta con lui in effetti non ho paragoni con cui confrontarlo perche c'e stato solo lui..........


l'ha giustificato dicendo che sentiva che tra me e lui mancava qualcosa ,che sentiva che fra noi c'era abitudine.che con lei ha provato un senso di novita....

tieni conto che per qualche mese ha lavorato in un'altra citta quindi viveva li e lo vedevo solo nel we.
 
O

Old Fa.

Guest
il problema pero' e' che lui mi ha lasciata DOPO che con lei e' finita. sostiene che il senso di colpa lo faceva stare talmente male che non se le' sentita di continuare......
Poverino, .... non se l'é sentita di continuare ,.... sembra davvero una vittima
[/quote]

poi e' tornato sui suoi passi e sta cercando di farsi perdonare
ora il punto e' ....devo credere a quello che mi dice ora ? come faccio a fidarmi?
Nel finale, .... hai messo una domanda ed una risposta insieme ed entrambi possiedono il punto di domanda.


Io toglierei l'ultimo punto di domanda dopo "fidarmi" e metterei 10 mila punti esclamativi


Dal momento che esiste uno spazio per una risposta direi che la mia è: "Non puoi fidarti"
 

Bruja

Utente di lunga data
Domanda

Ha confessato il tradimento con la collega.......... chissà se ha confessato quello per chiudere eventuali altre defezioni pregresse.
Lui ora torna alla carica dopo cosa? un periodo di riflessione e di introspezione o perchè l'altra ha chiuso i battenti?
Sappi che io sono sempre malfidente e dubbiosa in questi frangenti, ma come si dice, quando penso male di solito penso bene....!!!
Bruja
 
Ultima modifica:

Fedifrago

Utente di lunga data
si come storia seria ho avuto solo lui. avevo 17 anni
prima ho avuto un paio di storie ma brevissime. e poi un paio di avventure anni fa
una all'inizio della storia e lui lo sa.e l'altra in un periodo di crisi dopo che mi aveva lasciata
ma ripeto...avventure
l'unica storia vera l'ho avuta con lui in effetti non ho paragoni con cui confrontarlo perche c'e stato solo lui..........


l'ha giustificato dicendo che sentiva che tra me e lui mancava qualcosa ,che sentiva che fra noi c'era abitudine.che con lei ha provato un senso di novita....

tieni conto che per qualche mese ha lavorato in un'altra citta quindi viveva li e lo vedevo solo nel we.
Non è che il fatto di aver tu stessa vissuto queste seppur brevissime altre storie, ti induce in parte a giustificarlo?

Nel senso che non ti senti di dire...non lo tradirò mai (visto che è successo) ma visto che poi sai che era lui quello che amavi, trasponi in lui lo stesso modo di sentire? E che quindi speri che quella (o quelle...) siano appunto episodi, avventure, che non spostano l'ottica dal rapporto principale e stabile e del suo sentimento verso di te?

Il rischio che vedo è che possiate, se non chiarite certi termini, autoassolvervi per questi "episodi" e finire per avere un rapporto un pò troppo ad elastico...

Io cercherei di capire, al di là della novità (risposta assai ovvia) se vi fossero anche altre motivazioni, più attinenti al vostro relazionarvi che alle/agli altre/i.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ciao Flavy, benvenuta.

Scusa se non so darti un consiglio... io intervengo perchè voglio fare l'ennesima considerazione.
Quella che mi esce ogni volta che leggo storie simili...

Non posso fare a meno di notare che spesso c'è il comune denominatore dell'età.
Che è sempre la stessa.

Non c'è niente da fare, sono fermamente convinta che relazioni nate in età adolescienziale o comunque molto giovane, non possano durare.
Che finiscano (che vada bene) in questo modo.

E' inutile, dai... dai 15 ai... boh... che dite... 30 anni può andare?... ci sono troppe cose da vedere, scoprire, provare... proprio per diventare adulti, dico.

Siete d'accordo?

Io la sento tanto questa cosa... non riesco ad immaginare di poter crescere con lo stesso compagno/a e non desiderare di sapere altro.
Sicuramente è una cosa bella quella di maturare affianco a qualcuno... ma ad un certo punto credo che sia necessario staccarsi.

Intanto perchè non è detto che la crescita sia stata comune, paritaria, indirizzata verso la stessa strada.
E poi perchè un/a giovane sano/a è normale e giusto che faccia esperienze diverse, diversificate, varie... insomma... tutti quei sinonimi lì.

Cosa dite?
 

La Lupa

Utente di lunga data
Che nel libretto d'istruzioni non c'era scritto
Dici a me Giangi?

Eh! Lo so!

Forse io sono stata fortunata... e un pò l'ho anche voluto di far andare le cose come sono andate, nella mia vita.

Vedi io ho 37 anni (ancora per poco
) e come sai sono innamorata da pochissimo, e sono molto felice.

Ma la storia che sto vivendo adesso è qualcosa che non ho mai conosciuto in vita mia.

E sai perchè?

Perchè così come sono ora un amore non ce l'ho mai avuto.

Ce li ho avuti quando ero una ragazzina, quando stavo crescendo, quando ero una ragazzina che faceva finta di essere una donna, quando ero una donna che pensava di essere ancora una ragazzina, quando ero una donna che credeva di essere una donna... insomma, in tutte le fasi della mia vita.

Ma adesso e da un pò di tempo, sono ormai strutturata definitivamente. Cambieranno ancora delle cose in me, certamente, ma l'adulto che sono oggi è definitivo e completo.

E la musica cambia, in una relazione. Oh! Se cambia.

E' un pò la risposta alla questione che qualcuno poneva in un altro topic... del non essere mai del tutto contenti... del fatto che l'erba del vicino è sempre più verde... beh, leggendolo pensavo proprio questo.

A me non accade. Non più.

Oggi sono in grado di scegliere quello che davvero voglio e se lo scelgo è perchè è proprio quello che voglio e non desidero altro.

E sai perchè?

Perchè l'altro l'ho già avuto, visto e provato.

Fare una scelta con dei termini di paragone ben chiari è ben diverso che farla al buio.

That's all.
 

Iris

Utente di lunga data
Ciao Flavy, benvenuta.

Scusa se non so darti un consiglio... io intervengo perchè voglio fare l'ennesima considerazione.
Quella che mi esce ogni volta che leggo storie simili...

Non posso fare a meno di notare che spesso c'è il comune denominatore dell'età.
Che è sempre la stessa.

Non c'è niente da fare, sono fermamente convinta che relazioni nate in età adolescienziale o comunque molto giovane, non possano durare.
Che finiscano (che vada bene) in questo modo.

E' inutile, dai... dai 15 ai... boh... che dite... 30 anni può andare?... ci sono troppe cose da vedere, scoprire, provare... proprio per diventare adulti, dico.

Siete d'accordo?

Io la sento tanto questa cosa... non riesco ad immaginare di poter crescere con lo stesso compagno/a e non desiderare di sapere altro.
Sicuramente è una cosa bella quella di maturare affianco a qualcuno... ma ad un certo punto credo che sia necessario staccarsi.

Intanto perchè non è detto che la crescita sia stata comune, paritaria, indirizzata verso la stessa strada.
E poi perchè un/a giovane sano/a è normale e giusto che faccia esperienze diverse, diversificate, varie... insomma... tutti quei sinonimi lì.

Cosa dite?

Si, sono d'accordo...io ne sono la prova
 

Bruja

Utente di lunga data
Feddy

Non è che il fatto di aver tu stessa vissuto queste seppur brevissime altre storie, ti induce in parte a giustificarlo?

Nel senso che non ti senti di dire...non lo tradirò mai (visto che è successo) ma visto che poi sai che era lui quello che amavi, trasponi in lui lo stesso modo di sentire? E che quindi speri che quella (o quelle...) siano appunto episodi, avventure, che non spostano l'ottica dal rapporto principale e stabile e del suo sentimento verso di te?

Il rischio che vedo è che possiate, se non chiarite certi termini, autoassolvervi per questi "episodi" e finire per avere un rapporto un pò troppo ad elastico...

Io cercherei di capire, al di là della novità (risposta assai ovvia) se vi fossero anche altre motivazioni, più attinenti al vostro relazionarvi che alle/agli altre/i.
Assolutamente d'accordo sull'accettare la parte "elastica" che, in fondo, salva da scelte difficili.
Bruja
 
O

Old chensamurai

Guest
Ciao Flavy, benvenuta.

Scusa se non so darti un consiglio... io intervengo perchè voglio fare l'ennesima considerazione.
Quella che mi esce ogni volta che leggo storie simili...

Non posso fare a meno di notare che spesso c'è il comune denominatore dell'età.
Che è sempre la stessa.

Non c'è niente da fare, sono fermamente convinta che relazioni nate in età adolescienziale o comunque molto giovane, non possano durare.
Che finiscano (che vada bene) in questo modo.

E' inutile, dai... dai 15 ai... boh... che dite... 30 anni può andare?... ci sono troppe cose da vedere, scoprire, provare... proprio per diventare adulti, dico.

Siete d'accordo?

Io la sento tanto questa cosa... non riesco ad immaginare di poter crescere con lo stesso compagno/a e non desiderare di sapere altro.
Sicuramente è una cosa bella quella di maturare affianco a qualcuno... ma ad un certo punto credo che sia necessario staccarsi.

Intanto perchè non è detto che la crescita sia stata comune, paritaria, indirizzata verso la stessa strada.
E poi perchè un/a giovane sano/a è normale e giusto che faccia esperienze diverse, diversificate, varie... insomma... tutti quei sinonimi lì.

Cosa dite?
...dico che devi imparare a scrivere... e che sei un'analfabeta... oltre a essere una delatrice...
 
O

Old Angel

Guest
Lupa

Guarda sono un tradito e ti comprendo benissimo, il problema che chi tradisce si prende la briga di provare e decidere quello che vuole, senza darne la possibilità al partner di fare la stessa cosa....la possibilità di decidere....beh almeno nel mio caso che mi ritrovo a vivere una vita non proprio come la vorrei.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Guarda sono un tradito e ti comprendo benissimo, il problema che chi tradisce si prende la briga di provare e decidere quello che vuole, senza darne la possibilità al partner di fare la stessa cosa....la possibilità di decidere....beh almeno nel mio caso che mi ritrovo a vivere una vita non proprio come la vorrei.
Sì, certo, questo lo capisco Giangi... come ti dicevo io non ho provato questo "stato" ne da una parte ne dall'altra della barricata.
Quindi la mia visione è libera dal dolore (di questo tipo, almeno).

Io ho risposto così perchè credo che quella sia una delle cause principali per cui si verificano certe situazioni.

Che poi se ne possa uscire in maniera più elegante e meno dolorosa, è un'altra faccenda.
 
O

Old chensamurai

Guest
Sì, certo, questo lo capisco Giangi... come ti dicevo io non ho provato questo "stato" ne da una parte ne dall'altra della barricata.
Quindi la mia visione è libera dal dolore (di questo tipo, almeno).

Io ho risposto così perchè credo che quella sia una delle cause principali per cui si verificano certe situazioni.

Che poi se ne possa uscire in maniera più elegante e meno dolorosa, è un'altra faccenda.
...non "ne"... ma... "né"... hi, hi, hi... prendi nota...
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Dici a me Giangi?

Eh! Lo so!

Forse io sono stata fortunata... e un pò l'ho anche voluto di far andare le cose come sono andate, nella mia vita.

Vedi io ho 37 anni (ancora per poco
) e come sai sono innamorata da pochissimo, e sono molto felice.

Ma la storia che sto vivendo adesso è qualcosa che non ho mai conosciuto in vita mia.

E sai perchè?

Perchè così come sono ora un amore non ce l'ho mai avuto.

Ce li ho avuti quando ero una ragazzina, quando stavo crescendo, quando ero una ragazzina che faceva finta di essere una donna, quando ero una donna che pensava di essere ancora una ragazzina, quando ero una donna che credeva di essere una donna... insomma, in tutte le fasi della mia vita.

Ma adesso e da un pò di tempo, sono ormai strutturata definitivamente. Cambieranno ancora delle cose in me, certamente, ma l'adulto che sono oggi è definitivo e completo.

E la musica cambia, in una relazione. Oh! Se cambia.

E' un pò la risposta alla questione che qualcuno poneva in un altro topic... del non essere mai del tutto contenti... del fatto che l'erba del vicino è sempre più verde... beh, leggendolo pensavo proprio questo.

A me non accade. Non più.

Oggi sono in grado di scegliere quello che davvero voglio e se lo scelgo è perchè è proprio quello che voglio e non desidero altro.

E sai perchè?

Perchè l'altro l'ho già avuto, visto e provato.

Fare una scelta con dei termini di paragone ben chiari è ben diverso che farla al buio.

That's all.
Cara Lupa, premesso che...... in un anno di frequntazione del forum questo è il post sicuramente più serio che hai inviato......




dici cose giuste. la mia storia è esattamente uguale 24 anni io e 22 anni lei giovani, ancora con tanta voglia di vivere, però ci siamo innamorati, ci siamo giurati amore eterno e, porcaccia di una miseriaccia, stava pure funzionando però.... alla fine .... certe cose sono successe, speriamo che tutto il castello non cada ma .... di botte (da orbi) ne ha prese. un bacio.

bastardo dentro

P.S. nelle tue parole si legge una certa consapevolezza da appagamento,trasmetti serenità. che tutto si evolva come tu desideri.
 
O

Old chensamurai

Guest
Cara Lupa, premesso che...... in un anno di frequntazione del forum questo è il post sicuramente più serio che hai inviato......




dici cose giuste. la mia storia è esattamente uguale 24 anni io e 22 anni lei giovani, ancora con tanta voglia di vivere, però ci siamo innamorati, ci siamo giurati amore eterno e, porcaccia di una miseriaccia, stava pure funzionando però.... alla fine .... certe cose sono successe, speriamo che tutto il castello non cada ma .... di botte (da orbi) ne ha prese. un bacio.

bastardo dentro

P.S. nelle tue parole si legge una certa consapevolezza da appagamento,trasmetti serenità. che tutto si evolva come tu desideri.
...un saluto a te... amico mio... leggo sempre quello che scrivi...
 
O

Old TurnBackTime

Guest
Flavy...

Flavy ciao,secondo me lui e' tornato da te perche' l'altra con cui sperava di avere qualcosa di piu' lungo se le dataa gambe levate non appena ha capito che lui ha lasciato TE PER LEI....quella voleva un avventura...l'ha avuto....lui ha creduto che fosse amore...e se le preso in quel posto...adesso torna da te dicendo che ha sbagliato....che di qua...che di la...ma e' passato troppo poco tempo...non ha ancora capito davvero il suo vero errore...e di certo non ha la benche' minima idea di quello che ti ha fatto...cosa fare?Ma...13 anni sono tanti...ma Lupa ha ragione....hai inziato questa relazione quando eri giovane...ed e' continuata negli anni...sono storie belle si...ma a lungo andare...quando si sa tutto di tutto...quando si e' visto solo quella facciata dell'amore...si e' facilmente attratti da altro...anche tu prima o poi ti ritroverai ad essere attratta da qualcuno che non sia lui...non so che dirti....se ci tieni davvero fallo soffrire un bel po' e poi vedi come va....se invece hai deciso di vedere cosa c'e' oltre lui....allora metti un bel punto...e conosci una persona nuova...
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top