La mia storia ... per Daniele e gli altri

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Eccomi qua di nuovo a scrivere dopo tre anni.
Riassumo, nel 2007 dopo 14 anni di matrimonio apparentemente felice con un bambino di 8 anni cercato lungamente, una sera di Ottobre scopro per caso che la mia adorata “mogliettina” ha avuto una storia con un suo collega di lavoro.
Il mondo mi crolla addosso e vorrei spiegarvi bene il perché (forse persa/ritrovata se lo ricorda) il bastardo è uno a cui io ho cercato di dare una mano a venire fuori dalla depressione di cui avevo sofferto io nei primi anni 2000. La cosa tragicamente divertente è che mia moglie me ne aveva parlato chiedendomi di dargli una mano ed il mio permesso di poter uscire qualche volta con lui a bere un caffè per stargli vicino…..questa stronza nel frattempo se lo stava facendo.
Mi ricordo ancora le mie telefonate, la volta che lo invitai a casa mia per Natale e lui che accarezzava la testa di mio figlio, la volta che commosso mi ringraziava del fatto che permettevo a mia moglie di uscire qualche volta con lui ecc…
Quella sera ovviamente la scoperta fu molto pesante per le modalità; mi ricordo che uscii di casa vagando senza meta in macchina fino a notte fonda piangendo come mai in vita mia.
Purtroppo ero ancora troppo ingenuo per capire e siccome sono “buono” (ergo nella società moderna = coglione) dopo tre giorni terribili, decisi di perdonare mia moglie ed anzi il perdono era per me forza per riuscire a risalire e ad amare ancora di più mia moglie.
Nel frattempo mi venne consigliato proprio da lei di andare a parlare con il suo psicologo per farmi aiutare (tenete a mente questo particolare !).
Dopo vari mesi ero rinato….amavo mia moglie come prima se non di più, ed anzi reputavo la nostra unione qualcosa di speciale…..per capirci ero uno di quelli che diceva di aver trovato la donna giusta ecc.. ecc… ed inoltre avevamo ritrovato un’intesa sessuale stupenda.
A Giugno 2009, dopo qualche mese che mia moglie si era iscritta a Facebook, per meglio dire Fuck-book, e che faceva sempre più tardi la sera in chat, qualcosa mi disse che forse avrei dovuto vederci chiaro.
Mai avrei pensato che lo avesse rifatto, pensavo che la prova d’amore che le avevo dato perdonandola, amandola, standole vicino, avendomi visto soffrire come una bestia, bastasse per non farle commettere altri errori.
Coglione ! Purtroppo lavoro nel campo informatico e quindi è stata di una facilità estrema installare un logger nel pc di mia moglie e scoprire l’orrore che riga dopo riga, giorno dopo giorno leggevo.
Chat porno con perfetti sconosciuti, foto in topless inviate a chi lo richiedeva, ecc… ecc… e chiaramente sulla sua pagina in bella mostra la foto sua con me e mio figlio belli sorridenti.
Questa stronza, ad uno dei vari test tipo “hai mai tradito tuo marito ?”, risponde “molte volte” !!
Beh, dire che ero umiliato era dire poco; la rabbia, l’odio, il profondo senso di ingiustizia mi hanno quasi fatto svenire e non per scherzo.
Facendomi forza, riesco per qualche giorno a spiarla nelle sue chat su Facebook fino a che una mattina, la affronto mentre mio figlio ed il suo amico di scuola dormivano nell’altra stanza, e lei mi confessa di essersi scopata per un sei mesi una merda di puttaniere ma con cui aveva finito da qualche giorno e che scopro poi voleva avere anche un figlio da lei.
L’esplosione di rabbia è stata tremenda, mi sono tagliato la coscia con i vetri della bella foto di nozze che avevo sul comodino spaccata in mille pezzi con la gamba; scappo via di casa per evitare di colpirla in faccia e viaggio in direzione della casa del puttaniere; ho una colluttazione con questa merda che per vicino, essendo ispettore di Polizia, minaccia di denunciarmi, non solo non mi chiede scusa dato che anche mi conosceva, ma pure mi minaccia e mi dice che non sono cazzi suoi tanto ha fatto tutto in casa sua, che tanto lui è arrivato per ultimo (giustamente quella stronza gli ha raccontato nei particolari gli altri tradimenti e quindi la considera una puttana) e dulcis in fundo scopro che è stata anche con lo psicologo grazie a questo esempio di rettitudine(vedi la carica che ricopre) di persona.
Ringrazio Dio per non avermi fatto avere in mano un’arma.
Riprendo la macchina, volo verso casa, porto mio figlio ed il suo amichetto da mio fratello, invento una balla clamorosa dicendo al suo amichetto che ero arrabbiato per finta con mia moglie, nel frattempo torno a casa avvertendo mia moglie di fare velocemente i bagagli e farsi venire a prendere da mio suocero.
Rientrato mi sono quasi fratturato una mano con un pugno sul muro di casa mia sul quale tuttora ci sono le mie nocche….meglio così che sulla faccia di mia moglie.
Dopo un mese di separazione, decido consapevolmente di tornare con mia moglie solo ed unicamente per non far soffrire mio figlio il quale ignaro di tutto stava passando l’estate con il nonno al mare; la sola ragione per la quale mi alzo la mattina e vado avanti è lui !!
Mi hanno distrutto la vita….mi hanno letteralmente stuprato l’anima, la buona fede che avevo nelle persone.
Che schifo….odio tutti i traditori, odio tutti i “fenomeni” che trovano una giustificazione al tradimento, a parte casi in cui effettivamente uno se le cerca, odio tutte le donne che in questi anni ci hanno provato con me perché se ne fregano altamente se uno ha famiglia ed un figlio….alcune tra l’altro madri !!
Non sopporto tutti gli “psicologi” che affollano questo forum che cercano sempre la scusante e la concausa; tutte quelle merde sia uomini e donne che si vantano dei loro tradimenti, provo un’infinita pena per chi li subisce e lo ha appena scoperto perché so cosa sta provando.
A distanza di due anni dalla seconda scoperta, sono molti più i giorni che sto male che quelli in cui mi illudo che forse il peggio è alle spalle.
Decido di indossare ogni giorno la mia bella maschera, di prendere per mano mia moglie quando usciamo, di dirle “ti amo” anche se non lo credo più, di far crescere mio figlio nell’idea che i suoi genitori si amano.
Ho incontrato la fresca mogliettina dello psicologo….avrei potuto dirle in faccia che il suo bel maritino aveva chiesto di scopare a mia moglie la mattina stessa in cui si è sposato in chiesa, avrei potuto dirle di come si è sfogato sessualmente con mia moglie, di cosa le ha chiesto di fare, dei soldi che le proponeva per farla diventare un’amante fissa a cui richiedere tutto quello che voleva, tra parentesi….durante le sedute nel suo Studio, ma non l’ho fatto….mi ha fatto una pena enorme e non volevo distruggerle il suo “sogno” realizzato da qualche mese….ho preferito che a soffrire ci pensassi io anche per lei !!
Ovviamente mia moglie adesso è un’altra, non passa minuto da due anni a questa parte che non mi abbracci, mi dica che mi ama, che ha sbagliato ecc.. ecc..
Però io non sono più lo stesso; posso dire di aver amato veramente, di aver dedicato una grossa parte della mia vita alla persona che io reputavo l’amore della mia vita; ho conosciuto l’odio, l’odio vero mai provato prima; il rancore, l’umiliazione ecc..
Rispetto profondamente e mi trovo pienamente d’accordo con Daniele di cui ho letto molti post; i traditori sono delle merde, i loro amanti pure; se solo per un secondo poteste essere nell’anima di uno di noi, vi vergognereste a tal punto da scomparire dalla faccia della terra.
P.s. non me ne frega niente delle elucubrazioni pseudo-psicologiche di chi vuole trovare una giustificazione a tutti i costi….voglio solo sfogarmi e dire a tutti quelli che hanno passato un’esperienza come la mia…coraggio, al mondo ci sono ancora uomini o donne degni di questo nome…vi auguro di tutto cuore di trovarli al più presto.
Un abbraccio.
 

Rabarbaro

Escluso
Eccomi qua di nuovo a scrivere dopo tre anni.
Riassumo, nel 2007 dopo 14 anni di matrimonio apparentemente felice con un bambino di 8 anni cercato lungamente, una sera di Ottobre scopro per caso che la mia adorata “mogliettina” ha avuto una storia con un suo collega di lavoro.
Il mondo mi crolla addosso e vorrei spiegarvi bene il perché (forse persa/ritrovata se lo ricorda) il bastardo è uno a cui io ho cercato di dare una mano a venire fuori dalla depressione di cui avevo sofferto io nei primi anni 2000. La cosa tragicamente divertente è che mia moglie me ne aveva parlato chiedendomi di dargli una mano ed il mio permesso di poter uscire qualche volta con lui a bere un caffè per stargli vicino…..questa stronza nel frattempo se lo stava facendo.
Mi ricordo ancora le mie telefonate, la volta che lo invitai a casa mia per Natale e lui che accarezzava la testa di mio figlio, la volta che commosso mi ringraziava del fatto che permettevo a mia moglie di uscire qualche volta con lui ecc…
Quella sera ovviamente la scoperta fu molto pesante per le modalità; mi ricordo che uscii di casa vagando senza meta in macchina fino a notte fonda piangendo come mai in vita mia.
Purtroppo ero ancora troppo ingenuo per capire e siccome sono “buono” (ergo nella società moderna = coglione) dopo tre giorni terribili, decisi di perdonare mia moglie ed anzi il perdono era per me forza per riuscire a risalire e ad amare ancora di più mia moglie.
Nel frattempo mi venne consigliato proprio da lei di andare a parlare con il suo psicologo per farmi aiutare (tenete a mente questo particolare !).
Dopo vari mesi ero rinato….amavo mia moglie come prima se non di più, ed anzi reputavo la nostra unione qualcosa di speciale…..per capirci ero uno di quelli che diceva di aver trovato la donna giusta ecc.. ecc… ed inoltre avevamo ritrovato un’intesa sessuale stupenda.
A Giugno 2009, dopo qualche mese che mia moglie si era iscritta a Facebook, per meglio dire Fuck-book, e che faceva sempre più tardi la sera in chat, qualcosa mi disse che forse avrei dovuto vederci chiaro.
Mai avrei pensato che lo avesse rifatto, pensavo che la prova d’amore che le avevo dato perdonandola, amandola, standole vicino, avendomi visto soffrire come una bestia, bastasse per non farle commettere altri errori.
Coglione ! Purtroppo lavoro nel campo informatico e quindi è stata di una facilità estrema installare un logger nel pc di mia moglie e scoprire l’orrore che riga dopo riga, giorno dopo giorno leggevo.
Chat porno con perfetti sconosciuti, foto in topless inviate a chi lo richiedeva, ecc… ecc… e chiaramente sulla sua pagina in bella mostra la foto sua con me e mio figlio belli sorridenti.
Questa stronza, ad uno dei vari test tipo “hai mai tradito tuo marito ?”, risponde “molte volte” !!
Beh, dire che ero umiliato era dire poco; la rabbia, l’odio, il profondo senso di ingiustizia mi hanno quasi fatto svenire e non per scherzo.
Facendomi forza, riesco per qualche giorno a spiarla nelle sue chat su Facebook fino a che una mattina, la affronto mentre mio figlio ed il suo amico di scuola dormivano nell’altra stanza, e lei mi confessa di essersi scopata per un sei mesi una merda di puttaniere ma con cui aveva finito da qualche giorno e che scopro poi voleva avere anche un figlio da lei.
L’esplosione di rabbia è stata tremenda, mi sono tagliato la coscia con i vetri della bella foto di nozze che avevo sul comodino spaccata in mille pezzi con la gamba; scappo via di casa per evitare di colpirla in faccia e viaggio in direzione della casa del puttaniere; ho una colluttazione con questa merda che per vicino, essendo ispettore di Polizia, minaccia di denunciarmi, non solo non mi chiede scusa dato che anche mi conosceva, ma pure mi minaccia e mi dice che non sono cazzi suoi tanto ha fatto tutto in casa sua, che tanto lui è arrivato per ultimo (giustamente quella stronza gli ha raccontato nei particolari gli altri tradimenti e quindi la considera una puttana) e dulcis in fundo scopro che è stata anche con lo psicologo grazie a questo esempio di rettitudine(vedi la carica che ricopre) di persona.
Ringrazio Dio per non avermi fatto avere in mano un’arma.
Riprendo la macchina, volo verso casa, porto mio figlio ed il suo amichetto da mio fratello, invento una balla clamorosa dicendo al suo amichetto che ero arrabbiato per finta con mia moglie, nel frattempo torno a casa avvertendo mia moglie di fare velocemente i bagagli e farsi venire a prendere da mio suocero.
Rientrato mi sono quasi fratturato una mano con un pugno sul muro di casa mia sul quale tuttora ci sono le mie nocche….meglio così che sulla faccia di mia moglie.
Dopo un mese di separazione, decido consapevolmente di tornare con mia moglie solo ed unicamente per non far soffrire mio figlio il quale ignaro di tutto stava passando l’estate con il nonno al mare; la sola ragione per la quale mi alzo la mattina e vado avanti è lui !!
Mi hanno distrutto la vita….mi hanno letteralmente stuprato l’anima, la buona fede che avevo nelle persone.
Che schifo….odio tutti i traditori, odio tutti i “fenomeni” che trovano una giustificazione al tradimento, a parte casi in cui effettivamente uno se le cerca, odio tutte le donne che in questi anni ci hanno provato con me perché se ne fregano altamente se uno ha famiglia ed un figlio….alcune tra l’altro madri !!
Non sopporto tutti gli “psicologi” che affollano questo forum che cercano sempre la scusante e la concausa; tutte quelle merde sia uomini e donne che si vantano dei loro tradimenti, provo un’infinita pena per chi li subisce e lo ha appena scoperto perché so cosa sta provando.
A distanza di due anni dalla seconda scoperta, sono molti più i giorni che sto male che quelli in cui mi illudo che forse il peggio è alle spalle.
Decido di indossare ogni giorno la mia bella maschera, di prendere per mano mia moglie quando usciamo, di dirle “ti amo” anche se non lo credo più, di far crescere mio figlio nell’idea che i suoi genitori si amano.
Ho incontrato la fresca mogliettina dello psicologo….avrei potuto dirle in faccia che il suo bel maritino aveva chiesto di scopare a mia moglie la mattina stessa in cui si è sposato in chiesa, avrei potuto dirle di come si è sfogato sessualmente con mia moglie, di cosa le ha chiesto di fare, dei soldi che le proponeva per farla diventare un’amante fissa a cui richiedere tutto quello che voleva, tra parentesi….durante le sedute nel suo Studio, ma non l’ho fatto….mi ha fatto una pena enorme e non volevo distruggerle il suo “sogno” realizzato da qualche mese….ho preferito che a soffrire ci pensassi io anche per lei !!
Ovviamente mia moglie adesso è un’altra, non passa minuto da due anni a questa parte che non mi abbracci, mi dica che mi ama, che ha sbagliato ecc.. ecc..
Però io non sono più lo stesso; posso dire di aver amato veramente, di aver dedicato una grossa parte della mia vita alla persona che io reputavo l’amore della mia vita; ho conosciuto l’odio, l’odio vero mai provato prima; il rancore, l’umiliazione ecc..
Rispetto profondamente e mi trovo pienamente d’accordo con Daniele di cui ho letto molti post; i traditori sono delle merde, i loro amanti pure; se solo per un secondo poteste essere nell’anima di uno di noi, vi vergognereste a tal punto da scomparire dalla faccia della terra.
P.s. non me ne frega niente delle elucubrazioni pseudo-psicologiche di chi vuole trovare una giustificazione a tutti i costi….voglio solo sfogarmi e dire a tutti quelli che hanno passato un’esperienza come la mia…coraggio, al mondo ci sono ancora uomini o donne degni di questo nome…vi auguro di tutto cuore di trovarli al più presto.
Un abbraccio.

Simone, oh Santi Numi!
Ti ho letto tutto d'un fiato senza neppure avere il tempo di sbattere le palpebre e ti ho trovato davvero potente!
Lasciamo da parte per un momento le belle parole: non c'è bisogno di edulcorare nulla.
Da come l'hai descritta, tua moglie meriterebbe di finire i suoi giorni a pulir pavimenti in un lebbrosario.
E da come ti sei descritto tu, tua moglie dovrebbe anche farlo con la lingua!
Ma se c'è qualcosa che ho appreso dalle donne, e non per merito loro, è che quelle più schifose si appaiano sempre a dei bravi uomini, e talora viceversa.
In questo, tante sono luride bagasce, perchè sanno che chi riesce a sopportare il loro veleno è quello a cui fa davvero più male.
E sono false e bugiarde perchè ti toccano con le mani ancora bagnate del sudore di chi ti disonora e ti baciano con la bocca sudicia di altre bocche che hanno deriso il tuo nome.
Ma sono donne che hai trovato per strada, come belle mele ma marce dentro.
Perchè certe ci nascono così.
Ce l'hanno nell'anima.
Ma tanto non capiscono, col loro cervello da troie e non vedono, col loro occhio da troie e non amano davvero col loro cuore da troie.

Tu sei stato un signore.
Un buon padre.

Bravo.
 

Sterminator

Utente di lunga data
Eccomi qua di nuovo a scrivere dopo tre anni.
Riassumo, nel 2007 dopo 14 anni di matrimonio apparentemente felice con un bambino di 8 anni cercato lungamente, una sera di Ottobre scopro per caso che la mia adorata “mogliettina” ha avuto una storia con un suo collega di lavoro.
Il mondo mi crolla addosso e vorrei spiegarvi bene il perché (forse persa/ritrovata se lo ricorda) il bastardo è uno a cui io ho cercato di dare una mano a venire fuori dalla depressione di cui avevo sofferto io nei primi anni 2000. La cosa tragicamente divertente è che mia moglie me ne aveva parlato chiedendomi di dargli una mano ed il mio permesso di poter uscire qualche volta con lui a bere un caffè per stargli vicino…..questa stronza nel frattempo se lo stava facendo.
Mi ricordo ancora le mie telefonate, la volta che lo invitai a casa mia per Natale e lui che accarezzava la testa di mio figlio, la volta che commosso mi ringraziava del fatto che permettevo a mia moglie di uscire qualche volta con lui ecc…
Quella sera ovviamente la scoperta fu molto pesante per le modalità; mi ricordo che uscii di casa vagando senza meta in macchina fino a notte fonda piangendo come mai in vita mia.
Purtroppo ero ancora troppo ingenuo per capire e siccome sono “buono” (ergo nella società moderna = coglione) dopo tre giorni terribili, decisi di perdonare mia moglie ed anzi il perdono era per me forza per riuscire a risalire e ad amare ancora di più mia moglie.
Nel frattempo mi venne consigliato proprio da lei di andare a parlare con il suo psicologo per farmi aiutare (tenete a mente questo particolare !).
Dopo vari mesi ero rinato….amavo mia moglie come prima se non di più, ed anzi reputavo la nostra unione qualcosa di speciale…..per capirci ero uno di quelli che diceva di aver trovato la donna giusta ecc.. ecc… ed inoltre avevamo ritrovato un’intesa sessuale stupenda.
A Giugno 2009, dopo qualche mese che mia moglie si era iscritta a Facebook, per meglio dire Fuck-book, e che faceva sempre più tardi la sera in chat, qualcosa mi disse che forse avrei dovuto vederci chiaro.
Mai avrei pensato che lo avesse rifatto, pensavo che la prova d’amore che le avevo dato perdonandola, amandola, standole vicino, avendomi visto soffrire come una bestia, bastasse per non farle commettere altri errori.
Coglione ! Purtroppo lavoro nel campo informatico e quindi è stata di una facilità estrema installare un logger nel pc di mia moglie e scoprire l’orrore che riga dopo riga, giorno dopo giorno leggevo.
Chat porno con perfetti sconosciuti, foto in topless inviate a chi lo richiedeva, ecc… ecc… e chiaramente sulla sua pagina in bella mostra la foto sua con me e mio figlio belli sorridenti.
Questa stronza, ad uno dei vari test tipo “hai mai tradito tuo marito ?”, risponde “molte volte” !!
Beh, dire che ero umiliato era dire poco; la rabbia, l’odio, il profondo senso di ingiustizia mi hanno quasi fatto svenire e non per scherzo.
Facendomi forza, riesco per qualche giorno a spiarla nelle sue chat su Facebook fino a che una mattina, la affronto mentre mio figlio ed il suo amico di scuola dormivano nell’altra stanza, e lei mi confessa di essersi scopata per un sei mesi una merda di puttaniere ma con cui aveva finito da qualche giorno e che scopro poi voleva avere anche un figlio da lei.
L’esplosione di rabbia è stata tremenda, mi sono tagliato la coscia con i vetri della bella foto di nozze che avevo sul comodino spaccata in mille pezzi con la gamba; scappo via di casa per evitare di colpirla in faccia e viaggio in direzione della casa del puttaniere; ho una colluttazione con questa merda che per vicino, essendo ispettore di Polizia, minaccia di denunciarmi, non solo non mi chiede scusa dato che anche mi conosceva, ma pure mi minaccia e mi dice che non sono cazzi suoi tanto ha fatto tutto in casa sua, che tanto lui è arrivato per ultimo (giustamente quella stronza gli ha raccontato nei particolari gli altri tradimenti e quindi la considera una puttana) e dulcis in fundo scopro che è stata anche con lo psicologo grazie a questo esempio di rettitudine(vedi la carica che ricopre) di persona.
Ringrazio Dio per non avermi fatto avere in mano un’arma.
Riprendo la macchina, volo verso casa, porto mio figlio ed il suo amichetto da mio fratello, invento una balla clamorosa dicendo al suo amichetto che ero arrabbiato per finta con mia moglie, nel frattempo torno a casa avvertendo mia moglie di fare velocemente i bagagli e farsi venire a prendere da mio suocero.
Rientrato mi sono quasi fratturato una mano con un pugno sul muro di casa mia sul quale tuttora ci sono le mie nocche….meglio così che sulla faccia di mia moglie.
Dopo un mese di separazione, decido consapevolmente di tornare con mia moglie solo ed unicamente per non far soffrire mio figlio il quale ignaro di tutto stava passando l’estate con il nonno al mare; la sola ragione per la quale mi alzo la mattina e vado avanti è lui !!
Mi hanno distrutto la vita….mi hanno letteralmente stuprato l’anima, la buona fede che avevo nelle persone.
Che schifo….odio tutti i traditori, odio tutti i “fenomeni” che trovano una giustificazione al tradimento, a parte casi in cui effettivamente uno se le cerca, odio tutte le donne che in questi anni ci hanno provato con me perché se ne fregano altamente se uno ha famiglia ed un figlio….alcune tra l’altro madri !!
Non sopporto tutti gli “psicologi” che affollano questo forum che cercano sempre la scusante e la concausa; tutte quelle merde sia uomini e donne che si vantano dei loro tradimenti, provo un’infinita pena per chi li subisce e lo ha appena scoperto perché so cosa sta provando.
A distanza di due anni dalla seconda scoperta, sono molti più i giorni che sto male che quelli in cui mi illudo che forse il peggio è alle spalle.
Decido di indossare ogni giorno la mia bella maschera, di prendere per mano mia moglie quando usciamo, di dirle “ti amo” anche se non lo credo più, di far crescere mio figlio nell’idea che i suoi genitori si amano.
Ho incontrato la fresca mogliettina dello psicologo….avrei potuto dirle in faccia che il suo bel maritino aveva chiesto di scopare a mia moglie la mattina stessa in cui si è sposato in chiesa, avrei potuto dirle di come si è sfogato sessualmente con mia moglie, di cosa le ha chiesto di fare, dei soldi che le proponeva per farla diventare un’amante fissa a cui richiedere tutto quello che voleva, tra parentesi….durante le sedute nel suo Studio, ma non l’ho fatto….mi ha fatto una pena enorme e non volevo distruggerle il suo “sogno” realizzato da qualche mese….ho preferito che a soffrire ci pensassi io anche per lei !!
Ovviamente mia moglie adesso è un’altra, non passa minuto da due anni a questa parte che non mi abbracci, mi dica che mi ama, che ha sbagliato ecc.. ecc..
Però io non sono più lo stesso; posso dire di aver amato veramente, di aver dedicato una grossa parte della mia vita alla persona che io reputavo l’amore della mia vita; ho conosciuto l’odio, l’odio vero mai provato prima; il rancore, l’umiliazione ecc..
Rispetto profondamente e mi trovo pienamente d’accordo con Daniele di cui ho letto molti post; i traditori sono delle merde, i loro amanti pure; se solo per un secondo poteste essere nell’anima di uno di noi, vi vergognereste a tal punto da scomparire dalla faccia della terra.
P.s. non me ne frega niente delle elucubrazioni pseudo-psicologiche di chi vuole trovare una giustificazione a tutti i costi….voglio solo sfogarmi e dire a tutti quelli che hanno passato un’esperienza come la mia…coraggio, al mondo ci sono ancora uomini o donne degni di questo nome…vi auguro di tutto cuore di trovarli al più presto.
Un abbraccio.
Minghiazza....

Simo' tua moglie e' quella che e' ma tu sei proprio fuori come un terrazzo...brrrrrr...

Non sarai mica contagioso?

:mrgreen::mrgreen::mrgreen:
 
perchè non la lascio.......perchè forse mi illudo che il tempo mi farà dimenticare, perchè probabilmente sono un codardo, perchè non posso comunque dimenticare le cose belle che ci sono state, perchè avevo un progetto di vita in mente e non una cazzata, perchè non ho trovato donne migliori in giro, anche se sono sicuro ce ne sono, perchè sono talmente schifato che non ho la forza per fare niente, ci sono mille perchè, ma sopratutto non voglio far pagare a mio figlio gli errori non suoi !! Viviamo in una società dove l'egoismo la fa da padrone, dove è tutto permesso basta che sia per la tua felicità, dove la strada più comoda sarebbe quella di mollare tutto fregandosene delle conseguenze, dove sei tu coglione che hai dato una seconda possibilità al prossimo umiliandoti e mettendo da parte i tuoi veri sentimenti invece di agire d'orgoglio. Io mi sono permesso di decidere tra il mio bene e quello di mio figlio, e per quanto soffra, per quanto non ne venga fuori, non potrei mai perdonarmi di non aver lottato per lui.
Non sono un santo....sono solo uno come tanti.
P.S. Rabarbaro.....grazie !
 

Irene

Utente di lunga data
Me lo sono chiesto anch'io.
Si può fingere l'amore per far credere a un figlio che ci si ama, quando non ci si ama più? per amore di quel figlio?

io ho scelto la sincerità con mia figlia e non è stata certamente una passeggiata;
non molto tempo fa mi ha confessato che lei si sarebbe sentita ingannata da me se non avessi agito così..
cmq ognuno deve comportarsi secondo la propria di coscienza, nessun caso è uguale all'altro..
 

Sterminator

Utente di lunga data
perchè non la lascio.......perchè forse mi illudo che il tempo mi farà dimenticare, perchè probabilmente sono un codardo, perchè non posso comunque dimenticare le cose belle che ci sono state, perchè avevo un progetto di vita in mente e non una cazzata, perchè non ho trovato donne migliori in giro, anche se sono sicuro ce ne sono, perchè sono talmente schifato che non ho la forza per fare niente, ci sono mille perchè, ma sopratutto non voglio far pagare a mio figlio gli errori non suoi !! Viviamo in una società dove l'egoismo la fa da padrone, dove è tutto permesso basta che sia per la tua felicità, dove la strada più comoda sarebbe quella di mollare tutto fregandosene delle conseguenze, dove sei tu coglione che hai dato una seconda possibilità al prossimo umiliandoti e mettendo da parte i tuoi veri sentimenti invece di agire d'orgoglio. Io mi sono permesso di decidere tra il mio bene e quello di mio figlio, e per quanto soffra, per quanto non ne venga fuori, non potrei mai perdonarmi di non aver lottato per lui.
Non sono un santo....sono solo uno come tanti.
P.S. Rabarbaro.....grazie !
Se stai ingoiando tanta merda , tuo figlio non c'entra un cazzo...fidate...e' n'alibi...

ci sono anche quelli senza figli che nun mollano come te nonostante le palate di merda che spalano...
 

elena

Utente di lunga data
io ho scelto la sincerità con mia figlia e non è stata certamente una passeggiata;
non molto tempo fa mi ha confessato che lei si sarebbe sentita ingannata da me se non avessi agito così..
cmq ognuno deve comportarsi secondo la propria di coscienza, nessun caso è uguale all'altro..
Sei separata?
No che non è una passeggiata, sono di quelle decisioni per cui ci vuole un'everest di coraggio e non basta, ma quelle parole dette da un figlio alla fine ti ripagano della fatica e di tutto il contorno di frustrazione che quella decisione comporta. Poi ogni caso è a sé e non critico Simone, ma rispetto ciò che ha scritto.
 

elena

Utente di lunga data
perchè non la lascio.......perchè forse mi illudo che il tempo mi farà dimenticare, perchè probabilmente sono un codardo, perchè non posso comunque dimenticare le cose belle che ci sono state, perchè avevo un progetto di vita in mente e non una cazzata, perchè non ho trovato donne migliori in giro, anche se sono sicuro ce ne sono, perchè sono talmente schifato che non ho la forza per fare niente, ci sono mille perchè, ma sopratutto non voglio far pagare a mio figlio gli errori non suoi !! Viviamo in una società dove l'egoismo la fa da padrone, dove è tutto permesso basta che sia per la tua felicità, dove la strada più comoda sarebbe quella di mollare tutto fregandosene delle conseguenze, dove sei tu coglione che hai dato una seconda possibilità al prossimo umiliandoti e mettendo da parte i tuoi veri sentimenti invece di agire d'orgoglio. Io mi sono permesso di decidere tra il mio bene e quello di mio figlio, e per quanto soffra, per quanto non ne venga fuori, non potrei mai perdonarmi di non aver lottato per lui.
Non sono un santo....sono solo uno come tanti.
P.S. Rabarbaro.....grazie !
Hai paura di lasciarla.
 

Irene

Utente di lunga data
Sei separata?
No che non è una passeggiata, sono di quelle decisioni per cui ci vuole un'everest di coraggio e non basta, ma quelle parole dette da un figlio alla fine ti ripagano della fatica e di tutto il contorno di frustrazione che quella decisione comporta. Poi ogni caso è a sé e non critico Simone, ma rispetto ciò che ha scritto.
certo che ci vuole molto coraggio, specialmente quando sei ancora dentro al caos.. e quelle parole sono davvero una grande conquista..
non si deve comunque mai mollare la presa perchè la nostra responsabilità nei confronti dei figli è grande..
anche la mia non era una critica nei confronti di Simone, portavo solo la mia esperienza personale..
e a lui va tutta la mia solidarietà..
 

Papero

Utente di lunga data
Ciao Simone ho letto la tua storia e mi si è "strinto" il cuore. Io sono un ex traditore, una merda come dici te, che ha avuto a che fare con un amante come tua moglie, una traditrice seriale che non guarirà mai.

Ringrazio tutti i santi in paradiso di avermi fatto aprire gli occhi un minuto prima che facessi la cazzata più grossa della mia vita.

Il mio consiglio è di mollarla, mi chiedo come cazzo fai a stare con una zoccola simile...
 

aristocat

variabile impazzita
perchè non la lascio.......perchè forse mi illudo che il tempo mi farà dimenticare, perchè probabilmente sono un codardo, perchè non posso comunque dimenticare le cose belle che ci sono state, perchè avevo un progetto di vita in mente e non una cazzata, perchè non ho trovato donne migliori in giro, anche se sono sicuro ce ne sono, perchè sono talmente schifato che non ho la forza per fare niente, ci sono mille perchè, ma sopratutto non voglio far pagare a mio figlio gli errori non suoi !! Viviamo in una società dove l'egoismo la fa da padrone, dove è tutto permesso basta che sia per la tua felicità, dove la strada più comoda sarebbe quella di mollare tutto fregandosene delle conseguenze, dove sei tu coglione che hai dato una seconda possibilità al prossimo umiliandoti e mettendo da parte i tuoi veri sentimenti invece di agire d'orgoglio. Io mi sono permesso di decidere tra il mio bene e quello di mio figlio, e per quanto soffra, per quanto non ne venga fuori, non potrei mai perdonarmi di non aver lottato per lui.
Non sono un santo....sono solo uno come tanti.
P.S. Rabarbaro.....grazie !
Le cose belle che ci sono state sono del passato, i tradimenti fatti in quel modo invece sono nel presente, e in generale non credo si possano dimenticare. Il progetto di vita che hai in mente non è una cazzata, solo che non si può realizzare appieno quando è solo uno nella coppia a pedalare. Il figlio paga comunque un prezzo quando vive in una famiglia fatta da una non-coppia dove il rancore da una parte e la mancanza di rispetto dall'altra la fanno da padrona.....:(
 

Chiara Matraini

Senora de la Vanguardia


Mai avrei pensato che lo avesse rifatto, pensavo che la prova d’amore che le avevo dato perdonandola, amandola, standole vicino, avendomi visto soffrire come una bestia, bastasse per non farle commettere altri errori.


Dopo un mese di separazione, decido consapevolmente di tornare con mia moglie solo ed unicamente per non far soffrire mio figlio

Mi hanno distrutto la vita….mi hanno letteralmente stuprato l’anima, la buona fede che avevo nelle persone.
Che schifo….odio tutti i traditori, odio tutti i “fenomeni” che trovano una giustificazione al tradimento, a parte casi in cui effettivamente uno se le cerca, odio tutte le donne che in questi anni ci hanno provato con me perché se ne fregano altamente se uno ha famiglia ed un figlio….alcune tra l’altro madri !!
Non sopporto tutti gli “psicologi” che affollano questo forum che cercano sempre la scusante e la concausa; tutte quelle merde sia uomini e donne che si vantano dei loro tradimenti, provo un’infinita pena per chi li subisce e lo ha appena scoperto perché so cosa sta provando.

Decido di indossare ogni giorno la mia bella maschera, di prendere per mano mia moglie quando usciamo, di dirle “ti amo” anche se non lo credo più, di far crescere mio figlio nell’idea che i suoi genitori si amano.

Però io non sono più lo stesso; posso dire di aver amato veramente, di aver dedicato una grossa parte della mia vita alla persona che io reputavo l’amore della mia vita; ho conosciuto l’odio, l’odio vero mai provato prima; il rancore, l’umiliazione ecc..
Rispetto profondamente e mi trovo pienamente d’accordo con Daniele di cui ho letto molti post; i traditori sono delle merde, i loro amanti pure; se solo per un secondo poteste essere nell’anima di uno di noi, vi vergognereste a tal punto da scomparire dalla faccia della terra.
P.s. non me ne frega niente delle elucubrazioni pseudo-psicologiche di chi vuole trovare una giustificazione a tutti i costi….voglio solo sfogarmi
Sfogati.

La tua franchezza merita rispetto.

Il tuo dolore anche.

Le tue scelte (vedi parti in rosso) meritano prima di tutto
IL TUO RISPETTO E LA TUA CONVINZIONE NEL PORTARLE AVANTI
( ma a mio avviso tu non li hai ancora maturati completamente)

Ma voglio essere franca anch'io: è da persone immature aspettarsi una ricompensa per questo amore che dici di elargire.
 
Sfogati.

La tua franchezza merita rispetto.

Il tuo dolore anche.

Le tue scelte (vedi parti in rosso) meritano prima di tutto
IL TUO RISPETTO E LA TUA CONVINZIONE NEL PORTARLE AVANTI
( ma a mio avviso tu non li hai ancora maturati completamente)

Ma voglio essere franca anch'io: è da persone immature aspettarsi una ricompensa per questo amore che dici di elargire.
SI Chiara...
Ampiamente provato nelle mie carni.
Nessuna ricompensa per l'amore elargito.
E grazie per avermi fatto capire dove stava la mia immaturità.
I rammolliti non servono a nessuno.
 
Eccomi qua di nuovo a scrivere dopo tre anni.
Riassumo, nel 2007 dopo 14 anni di matrimonio apparentemente felice con un bambino di 8 anni cercato lungamente, una sera di Ottobre scopro per caso che la mia adorata “mogliettina” ha avuto una storia con un suo collega di lavoro.
Il mondo mi crolla addosso e vorrei spiegarvi bene il perché (forse persa/ritrovata se lo ricorda) il bastardo è uno a cui io ho cercato di dare una mano a venire fuori dalla depressione di cui avevo sofferto io nei primi anni 2000. La cosa tragicamente divertente è che mia moglie me ne aveva parlato chiedendomi di dargli una mano ed il mio permesso di poter uscire qualche volta con lui a bere un caffè per stargli vicino…..questa stronza nel frattempo se lo stava facendo.
Mi ricordo ancora le mie telefonate, la volta che lo invitai a casa mia per Natale e lui che accarezzava la testa di mio figlio, la volta che commosso mi ringraziava del fatto che permettevo a mia moglie di uscire qualche volta con lui ecc…
Quella sera ovviamente la scoperta fu molto pesante per le modalità; mi ricordo che uscii di casa vagando senza meta in macchina fino a notte fonda piangendo come mai in vita mia.
Purtroppo ero ancora troppo ingenuo per capire e siccome sono “buono” (ergo nella società moderna = coglione) dopo tre giorni terribili, decisi di perdonare mia moglie ed anzi il perdono era per me forza per riuscire a risalire e ad amare ancora di più mia moglie.
Nel frattempo mi venne consigliato proprio da lei di andare a parlare con il suo psicologo per farmi aiutare (tenete a mente questo particolare !).
Dopo vari mesi ero rinato….amavo mia moglie come prima se non di più, ed anzi reputavo la nostra unione qualcosa di speciale…..per capirci ero uno di quelli che diceva di aver trovato la donna giusta ecc.. ecc… ed inoltre avevamo ritrovato un’intesa sessuale stupenda.
A Giugno 2009, dopo qualche mese che mia moglie si era iscritta a Facebook, per meglio dire Fuck-book, e che faceva sempre più tardi la sera in chat, qualcosa mi disse che forse avrei dovuto vederci chiaro.
Mai avrei pensato che lo avesse rifatto, pensavo che la prova d’amore che le avevo dato perdonandola, amandola, standole vicino, avendomi visto soffrire come una bestia, bastasse per non farle commettere altri errori.
Coglione ! Purtroppo lavoro nel campo informatico e quindi è stata di una facilità estrema installare un logger nel pc di mia moglie e scoprire l’orrore che riga dopo riga, giorno dopo giorno leggevo.
Chat porno con perfetti sconosciuti, foto in topless inviate a chi lo richiedeva, ecc… ecc… e chiaramente sulla sua pagina in bella mostra la foto sua con me e mio figlio belli sorridenti.
Questa stronza, ad uno dei vari test tipo “hai mai tradito tuo marito ?”, risponde “molte volte” !!
Beh, dire che ero umiliato era dire poco; la rabbia, l’odio, il profondo senso di ingiustizia mi hanno quasi fatto svenire e non per scherzo.
Facendomi forza, riesco per qualche giorno a spiarla nelle sue chat su Facebook fino a che una mattina, la affronto mentre mio figlio ed il suo amico di scuola dormivano nell’altra stanza, e lei mi confessa di essersi scopata per un sei mesi una merda di puttaniere ma con cui aveva finito da qualche giorno e che scopro poi voleva avere anche un figlio da lei.
L’esplosione di rabbia è stata tremenda, mi sono tagliato la coscia con i vetri della bella foto di nozze che avevo sul comodino spaccata in mille pezzi con la gamba; scappo via di casa per evitare di colpirla in faccia e viaggio in direzione della casa del puttaniere; ho una colluttazione con questa merda che per vicino, essendo ispettore di Polizia, minaccia di denunciarmi, non solo non mi chiede scusa dato che anche mi conosceva, ma pure mi minaccia e mi dice che non sono cazzi suoi tanto ha fatto tutto in casa sua, che tanto lui è arrivato per ultimo (giustamente quella stronza gli ha raccontato nei particolari gli altri tradimenti e quindi la considera una puttana) e dulcis in fundo scopro che è stata anche con lo psicologo grazie a questo esempio di rettitudine(vedi la carica che ricopre) di persona.
Ringrazio Dio per non avermi fatto avere in mano un’arma.
Riprendo la macchina, volo verso casa, porto mio figlio ed il suo amichetto da mio fratello, invento una balla clamorosa dicendo al suo amichetto che ero arrabbiato per finta con mia moglie, nel frattempo torno a casa avvertendo mia moglie di fare velocemente i bagagli e farsi venire a prendere da mio suocero.
Rientrato mi sono quasi fratturato una mano con un pugno sul muro di casa mia sul quale tuttora ci sono le mie nocche….meglio così che sulla faccia di mia moglie.
Dopo un mese di separazione, decido consapevolmente di tornare con mia moglie solo ed unicamente per non far soffrire mio figlio il quale ignaro di tutto stava passando l’estate con il nonno al mare; la sola ragione per la quale mi alzo la mattina e vado avanti è lui !!
Mi hanno distrutto la vita….mi hanno letteralmente stuprato l’anima, la buona fede che avevo nelle persone.
Che schifo….odio tutti i traditori, odio tutti i “fenomeni” che trovano una giustificazione al tradimento, a parte casi in cui effettivamente uno se le cerca, odio tutte le donne che in questi anni ci hanno provato con me perché se ne fregano altamente se uno ha famiglia ed un figlio….alcune tra l’altro madri !!
Non sopporto tutti gli “psicologi” che affollano questo forum che cercano sempre la scusante e la concausa; tutte quelle merde sia uomini e donne che si vantano dei loro tradimenti, provo un’infinita pena per chi li subisce e lo ha appena scoperto perché so cosa sta provando.
A distanza di due anni dalla seconda scoperta, sono molti più i giorni che sto male che quelli in cui mi illudo che forse il peggio è alle spalle.
Decido di indossare ogni giorno la mia bella maschera, di prendere per mano mia moglie quando usciamo, di dirle “ti amo” anche se non lo credo più, di far crescere mio figlio nell’idea che i suoi genitori si amano.
Ho incontrato la fresca mogliettina dello psicologo….avrei potuto dirle in faccia che il suo bel maritino aveva chiesto di scopare a mia moglie la mattina stessa in cui si è sposato in chiesa, avrei potuto dirle di come si è sfogato sessualmente con mia moglie, di cosa le ha chiesto di fare, dei soldi che le proponeva per farla diventare un’amante fissa a cui richiedere tutto quello che voleva, tra parentesi….durante le sedute nel suo Studio, ma non l’ho fatto….mi ha fatto una pena enorme e non volevo distruggerle il suo “sogno” realizzato da qualche mese….ho preferito che a soffrire ci pensassi io anche per lei !!
Ovviamente mia moglie adesso è un’altra, non passa minuto da due anni a questa parte che non mi abbracci, mi dica che mi ama, che ha sbagliato ecc.. ecc..
Però io non sono più lo stesso; posso dire di aver amato veramente, di aver dedicato una grossa parte della mia vita alla persona che io reputavo l’amore della mia vita; ho conosciuto l’odio, l’odio vero mai provato prima; il rancore, l’umiliazione ecc..
Rispetto profondamente e mi trovo pienamente d’accordo con Daniele di cui ho letto molti post; i traditori sono delle merde, i loro amanti pure; se solo per un secondo poteste essere nell’anima di uno di noi, vi vergognereste a tal punto da scomparire dalla faccia della terra.
P.s. non me ne frega niente delle elucubrazioni pseudo-psicologiche di chi vuole trovare una giustificazione a tutti i costi….voglio solo sfogarmi e dire a tutti quelli che hanno passato un’esperienza come la mia…coraggio, al mondo ci sono ancora uomini o donne degni di questo nome…vi auguro di tutto cuore di trovarli al più presto.
Un abbraccio.
I conti non mi tornano.
E te lo dice uno che è sempre stato attanagliato dalla paura di venir lasciato.
Da uno che ha dato un calcio in culo a sta paura.
Da uno che ora preferisce milioni di volte una sana solitudine, a na compagnia che gli crea disagio.

Non so come dirtelo, veramente, ma se lei è na troia, dovrebbe accompagnarsi con un degno putaniere...e non con un uomo come te.

Simone io ho conosciuto donne come tua moglie.
Fidati per sesso sono fantastiche.
Ma dato che non vogliono casini, sono le prime a dirti...ehi caro...tu sei stato usato da me...fatalità a sto giro la fortuna ha baciato te Pincy...ma poteva benissimo essere un altro.

Ehm...lei non va bene, nè per la coppia, nè per il matrimonio ecc..ecc..ecc...

Come fai ad amare una donna che disprezzi da tutti i cantoni?
 

dottor manhattan

Utente di lunga data
Simone, c'è una grossa controindicazione nella tua scelta.

Volente o nolente hai bollato definitivamente tua moglie, credo che col passare del tempo la tua rabbia si trasformerà fino a diventare quello che, fra qualche anno, proverai guardandola semplicemente in faccia. Potrebbe divenire pura ed indolente indifferenza. Di certo ti troverai a doverti dare una spiegazione, uno sfogo più razionale utile a preservare il tuo equilibrio e la tua salute.

Ho capito come la pensi, puoi pure non concedere giustificazioni a tua moglie, ma non credo potrai privare te stesso delle dovute spiegazioni.

Tuo figlio crescerà, le tue motivazioni attuali svaniranno, quantomeno dovranno mutare.

Se sei coerente con i tuoi pensieri, in futuro, secondo me, la vostra naturale conclusione non potrebbe che essere la separazione. Forse è questo il motivo che dovrebbe spingerti a prenderla in considerazione adesso.

So che mi annovereresti tra gli "psicologi cerca giustificazioni" del forum, ma io "attenuanti" le vedo anche per tua moglie.

Per me lei è "malata", mi è bastato sentire delle sue foto diffuse in chat. Prima che ingiustificabile, tua moglie potrebbe essere irrecuperabile e forse di questo, nel tuo smarrimento, sei perfettamente cosciente.

Sfogati pure.
 

Amoremio

Utente di lunga data
Eccomi qua di nuovo a scrivere dopo tre anni.
Riassumo, ...........
.......................
.........., al mondo ci sono ancora uomini o donne degni di questo nome…vi auguro di tutto cuore di trovarli al più presto.
Un abbraccio.
ti ho letto d'un fiato
e mi ha fatto male
male veramente

mi fa male quello che ti ha fatto
ma anche la tua rabbia
che è quella in cui ho temuto a volte potesse trasformarsi la mia

amo i miei figli
ma non sarei capace di fare ciò che hai fatto se scoprissi che mio marito c'è ricascato
a maggior ragione se lo facesse come l'ha fatto tua moglie

e dico a te quel che ho detto a daniele
questa rabbia impedisce di vivere

nel tuo caso
che continui a vivere con lei "recitando"
la vedo ancor più pericolosa

in bocca al lupo
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top