la gattamorta

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Lillyna19

Guest
Io non riesco a capire. Piaccio a un tipo che mi è indifferente. Sono fidanzata.
Lui mi viene dietro e io scherzo, amichevole ma nei limiti del possibile.
Non sono una che si nota, e sono una persona molto tranquilla e poco appariscente, ma non è colpa mia se non riesco a resistere alla tentazione di piacere e sentirmi desiderata, anche dagli altri ragazzi (ma in modo tranquillo, niente di grave).
Se esco col mio fidanzato ho piacere che anche altri ragazzi mi guardino, e ho piacere che le altre guardino lui, perchè vuol dire che sto con un bel ragazzo.

Ora questo tipo, si è preso una bella cotta per me da circa un anno, inizialmente ho giocato un pò, ma sempre rimanendo entro i confini dell'amicizia, senza mai essere esplicita nè volgare, e ricordandogli continuamente che ho il fidanzato e sopratutto che sono una persona fedele.
Da un periodo si è fatto più insistente e allora ho dovuto rifiutarlo in modo chiaro ed esplicito.

Ora se ne va a dire in giro a tutti che io faccio la gattamorta e che sono una z...

Intanto però mi manda un sms dove dice che spera sempre che io cambi idea per venire a letto con me.

Io non capisco. Ma come, prima sbavi e poi ti dico che sono fidanzata e automaticamente divento io la poco di buono? Ti piacerebbe ma non puoi e reagisci per rabbia del mio rifiuto?
Ammesso che io sia davvero una di quelle come tu dici, perchè desideri venire a letto con me (pura utopia, ovvio) se hai di me questa opinione tanto bassa?
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
opinioni

O vivi a Paperopoli (a Topolinia sta già Rita) o secondo me sei troppo condizionata dall'opinione degli altri per essere sicura di essere carina, anche essere appariscente (del resto non puoi essere appariscente perché già ti criticano per la tinta), per essere sicura che il tuo ragazzo sia carino (e se anche fosse orribile per gli altri?) e dell'opinione di un pirlotto che ci prova e poi respinto (ma non tanto se ricevi i suoi sms) e delle motivazioni per cui al pirlotto piaci, non pici,...
Forse la mancanza di apprezzamento primario te ne fa ricercare ovunque, ma davvero non conta nulla ...nessuno piacerà mai a tutti!
 

MK

Utente di lunga data
I
Ora se ne va a dire in giro a tutti che io faccio la gattamorta e che sono una z...

Lyllina è LUI la gattamorta!!!! Ahhhhhhh quanti ce ne sono di uomini così, quanti...

Non ti preoccupare, lascialo parlare...
 
O

Old Lillyna19

Guest
O vivi a Paperopoli (a Topolinia sta già Rita) o secondo me sei troppo condizionata dall'opinione degli altri per essere sicura di essere carina, anche essere appariscente (del resto non puoi essere appariscente perché già ti criticano per la tinta), per essere sicura che il tuo ragazzo sia carino (e se anche fosse orribile per gli altri?) e dell'opinione di un pirlotto che ci prova e poi respinto (ma non tanto se ricevi i suoi sms) e delle motivazioni per cui al pirlotto piaci, non pici,...
Forse la mancanza di apprezzamento primario te ne fa ricercare ovunque, ma davvero non conta nulla ...nessuno piacerà mai a tutti!
No nono, persa aspetta un attimo, io l'ho posta là in maniera distaccata, perchè in realtà non ho bisogno dell'altrui opinione su cui costruire la mia autostima:

Parlo di un piacere che nel mio caso è un piacere sottile. Come un caffè. Non è il mio nutrimento, nè il nutrimento al mio amore, ma è un piacevole "di più"

Non mi influenza l'opinione di questa persona, ma sto facendo un discorso più generale.

A me infastidisce molto, quando (come in questo caso) uno ci prova con una che è già fidanzata: lei non è una monaca di clausura e quindi si comporta nei limiti del possibile.

Perchè questa persona automaticamente, quando vede un rifiuto, si prende la libertà di affibbiare epiteti con tanta leggerezza?
Ne ho conosciuti tanti di ragazzi in questo modo, e il bello è che pure le donne gli danno ragione. "quella ha fatto la gattamorta"
Ho provato a parlarne con un'amica.

Lei sostiene che la colpa è la mia che ho fatto troppo la figa, e che se poi mi sento affibbiare questi epiteti è "normale".
Al che io le faccio notare, che se avessi davvero voluto fare la figa, come dice lei, ci sarei andata a letto e poi me ne sarei tornata zitta e buona nell'ovile.
Ma nel momento in cui ho segnato chiaramente i limiti, senza tradire e senza scorrettezze, perchè deve essere "normale"?

Secondo me normale non lo è per niente: io non desidererei mai andare a letto con uno che giudico essere una persona di bassi istinti.
Lei mi dice "sai che hai ragione?"

Oggi lei mi telefona e mi dice che ha avuto un diverbio con lui su questa faccenda.
Lui le ha risposto che anche se secondo lui io sono una t...comunque spera di venire a letto con me perchè "gli faccio sangue" e lei gli ha fatto notare quanto sopra.

Perchè non esiste per un uomo un insulto offensivo che sia l'equivalente di quello di "puttana" ?
 

Bruja

Utente di lunga data
Lillyna

Ignoralo, non ha letto la favola della volpe e dell'uva...!!!
Bruja
 

MK

Utente di lunga data
Perchè non esiste per un uomo un insulto offensivo che sia l'equivalente di quello di "puttana" ?
Apriamo un topic!


Perchè un uomo che si comporta come una "puttana" è un gran figo. E sono soprattutto le donne a dirlo... eheheheheheheh
 

Grande82

Utente di lunga data
esistono per lui due facce: quella pubblica, in cui deve mantenere il suo essere superiore. Non è venuto a letto con te perchè tu facevi la gattamorta, gliel'hai fatta credere e poi ti sei tirata indietro, quindi sei una t... La seconda è quella con te. Vuole ancora portarti a letto e quindi ti dice che gli fai sangue. E che ci spera. Che ti deve dire per ottenere lo scopo? Mica che sei una t...
La cosa ridicola è che si comporta come se le due facce non dovessero mai incontrarsi e quando accade (vedi discussione con tua amica) cade in contraddizione....
Non c'è da rifletterci. La coerenza non è per costoro.
 

Rebecca

Utente di lunga data
No nono, persa aspetta un attimo, io l'ho posta là in maniera distaccata, perchè in realtà non ho bisogno dell'altrui opinione su cui costruire la mia autostima:

Parlo di un piacere che nel mio caso è un piacere sottile. Come un caffè. Non è il mio nutrimento, nè il nutrimento al mio amore, ma è un piacevole "di più"

Non mi influenza l'opinione di questa persona, ma sto facendo un discorso più generale.

A me infastidisce molto, quando (come in questo caso) uno ci prova con una che è già fidanzata: lei non è una monaca di clausura e quindi si comporta nei limiti del possibile.

Perchè questa persona automaticamente, quando vede un rifiuto, si prende la libertà di affibbiare epiteti con tanta leggerezza?
Ne ho conosciuti tanti di ragazzi in questo modo, e il bello è che pure le donne gli danno ragione. "quella ha fatto la gattamorta"
Ho provato a parlarne con un'amica.

Lei sostiene che la colpa è la mia che ho fatto troppo la figa, e che se poi mi sento affibbiare questi epiteti è "normale".
Al che io le faccio notare, che se avessi davvero voluto fare la figa, come dice lei, ci sarei andata a letto e poi me ne sarei tornata zitta e buona nell'ovile.
Ma nel momento in cui ho segnato chiaramente i limiti, senza tradire e senza scorrettezze, perchè deve essere "normale"?

Secondo me normale non lo è per niente: io non desidererei mai andare a letto con uno che giudico essere una persona di bassi istinti.
Lei mi dice "sai che hai ragione?"

Oggi lei mi telefona e mi dice che ha avuto un diverbio con lui su questa faccenda.
Lui le ha risposto che anche se secondo lui io sono una t...comunque spera di venire a letto con me perchè "gli faccio sangue" e lei gli ha fatto notare quanto sopra.

Perchè non esiste per un uomo un insulto offensivo che sia l'equivalente di quello di "puttana" ?
Lillyna, non riesco a capire come un corteggiatore importuno possa prendere tanta parte dei tuoi pensieri, al punto di mettere in mezzo un'amica che pure ci parla.
E' una cosa che non riesco a capire.
Comunque fregatene e vivi bene la tua vita.
 

Bruja

Utente di lunga data
Hum...

O sono io che sto invecchiando..o sei tu che stai vivendo una seconda giovinezza


Buscopann

(chissà se mi perdona dopo questa...)
Ci devo pensare... e anche a lungo, quasi un ergastolo!!!

Beuja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
semplice!

No nono, persa aspetta un attimo, io l'ho posta là in maniera distaccata, perchè in realtà non ho bisogno dell'altrui opinione su cui costruire la mia autostima:

Parlo di un piacere che nel mio caso è un piacere sottile. Come un caffè. Non è il mio nutrimento, nè il nutrimento al mio amore, ma è un piacevole "di più"

Non mi influenza l'opinione di questa persona, ma sto facendo un discorso più generale.

A me infastidisce molto, quando (come in questo caso) uno ci prova con una che è già fidanzata: lei non è una monaca di clausura e quindi si comporta nei limiti del possibile.

Perchè questa persona automaticamente, quando vede un rifiuto, si prende la libertà di affibbiare epiteti con tanta leggerezza?
Ne ho conosciuti tanti di ragazzi in questo modo, e il bello è che pure le donne gli danno ragione. "quella ha fatto la gattamorta"
Ho provato a parlarne con un'amica.

Lei sostiene che la colpa è la mia che ho fatto troppo la figa, e che se poi mi sento affibbiare questi epiteti è "normale".
Al che io le faccio notare, che se avessi davvero voluto fare la figa, come dice lei, ci sarei andata a letto e poi me ne sarei tornata zitta e buona nell'ovile.
Ma nel momento in cui ho segnato chiaramente i limiti, senza tradire e senza scorrettezze, perchè deve essere "normale"?

Secondo me normale non lo è per niente: io non desidererei mai andare a letto con uno che giudico essere una persona di bassi istinti.
Lei mi dice "sai che hai ragione?"

Oggi lei mi telefona e mi dice che ha avuto un diverbio con lui su questa faccenda.
Lui le ha risposto che anche se secondo lui io sono una t...comunque spera di venire a letto con me perchè "gli faccio sangue" e lei gli ha fatto notare quanto sopra.

Perchè non esiste per un uomo un insulto offensivo che sia l'equivalente di quello di "puttana" ?
E' un pirla.
Di pirla è pieno il mondo!
Non c'è da impegnarsi a capirne i meccanismi mentali individuali ...sono comuni anche alle ...volpi
 

@lex

Escluso
se non ve la prendeste così tanto quando vi danno della zocc... o della tr.... forse si smetterebbe..
ringraziate piuttosto...e la risposta non è provocatoria
 

Fedifrago

Utente di lunga data
se non ve la prendeste così tanto quando vi danno della zocc... o della tr.... forse si smetterebbe..
ringraziate piuttosto...e la risposta non è provocatoria
Mi sa che la vita ti è venuta a noia!!!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top