Il tradimento perfetto

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Old ^roberta^

Utente di lunga data
Dato che (per i prossimi 5 minuti
) non ho niente da fare e dato che mi ha colpita la capacità di alcuni di voi di argomentare e di esprimersi, vi pongo un quesito tanto per amor di dialettica e per ingannare il tempo:

<< Come mettereste in atto il "tradimento perfetto"? >>

Dove con "tradimento perfetto" mi riferisco all'avventura vissuta in pieno, ma senza lasciare traccia nè il minimo sospetto!

Cosa fareste? Programmereste l'incontro già settimane prima? Vi accordereste con amici per farvi "coprire"? Cosa raccontereste al vostro lui/lei? Come anticipereste eventuali sospetti o domande indiscrete?

A voi...
 
F

Fedifrago

Guest
premesso che...

..il tradimento "perfetto" praticamente non esiste, esiste la possibilità di prendere le maggiori cauzioni possibili.

Programmare con tantissimo anticipo è pericoloso, più tempo frapponi e più è facile che possa insorgere imprevisti, contrattempi e che il/la tradito/a abbia il tempo per verificare se effettivamente ciò che hai architettato come copertura corrisponde a verità.

Dipende poi da quel che intendi per avventura vissuta appieno...cioè qualcosa di più di prendersi al volo in ascensore!?!?


In generale occorre una grande fantasia e inventiva.....
 
N

Non registrato

Guest
Il tradimento perfetto e' quello non programmato: una sera accade finito...pianaficare il tutto non fa che facilitare il sorgere di imprevisti...mai dimenticare la legge di Murphy: se qualcosa puo' andar male lo fara'
 
N

Non registrato

Guest
Non registrato ha detto:
Il tradimento perfetto e' quello non programmato: una sera accade finito...pianaficare il tutto non fa che facilitare il sorgere di imprevisti...mai dimenticare la legge di Murphy: se qualcosa puo' andar male lo fara'
Aggiungo anche che meno parsone sanno meglio e'...meglio evitare farsi coprire da amici...non sai mai per quanto tempo lo saranno
 

Old ^roberta^

Utente di lunga data
Fedifrago ha detto:
Dipende poi da quel che intendi per avventura vissuta appieno...cioè qualcosa di più di prendersi al volo in ascensore!?!?
Qui forse siamo ad un estremo... mi riferisco ad un incontro per sesso, che parte quindi da un desiderio "serbato" e con un minimo di "programmazione" alle spalle.

Nel caso dell'ascensore... beh, non si pongono neanche le domande che ho fatto!
 
N

Non registrato

Guest
Senza offesa me la vita non e' un romanzo harmony in cui i personaggi programmano il tutto settimane prima e nel mentre passano notti insonni a quanto sara' meraviglioso a vestiti dilaniati magari il tutto in un casale abbandonato in una qualche campagna...il tradimento perfetto non esiste in realta'...e programmare il tutto come dici tu e' molto piu' difficile che una chiamata all'ultimo minuto...
 

Old ^roberta^

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
a vestiti dilaniati
Hmm, quest'espressione mi sembra di averla già sentita...


Non dico settimane prima, ma... come nel caso della mia amica, pochi giorni prima. Non credo che tutti i tuoi tradimenti ("tuoi" è una simulazione) tu li abbia decisi "al volo" pochi istanti prima...
 
O

Old Fa.

Guest
Per me il tradimento perfetto può essere fatto solo da pochissimi.

Paranoici cronici, con la mente del Tenente Colombo.

Pensare a tavolino a tutti i possibili errori che si possono fare (distrazioni, tracce), proprio come se si volesse commettere un omicidio.

Capita spesso che il tradito capisca il tradimento da subito, ma ci mette un po' prima di crederci, ... per il fatto che non vuole soffrire e preferisce credere che non sia così.

Il fatto di lasciare il seme nel suo cervello, ... è già come se lo avesse scoperto.

Quindi, il tradimento perfetto credo che sia uguale al "delitto perfetto".
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top