Il senso dello scherzo

Martes

Utente di lunga data
Tra le varie cose delle interazioni umane che non ho proprio mai capito ce n'è una di cui voglio chiedere qui...
(Spero non faccia la fine del 3d del trucco, perché se non capisco non vuol dire che stia giudicando e men che meno che mi senta superiore 😅)

Che senso ha scherzare su doppi sensi con amici del sesso opposto o lasciar intendere a terzi, così per divertirsi, di avere o aver avuto intimità con qualcuno/a? Perché lo si trova divertente? Su cosa fa leva, qual è il motore, cosa attiva internamente?

Lo chiedo sul serio perché sono dinamiche in cui non ce la faccio proprio a entrare e che mi disturbano quando le vedo in atto e... siccome molti non capiscono perché io non capisca... ebbene vorrei almeno provare a capire, una volta tanto! 😊
 

Brunetta

Utente di lunga data
È una forma per dire/non dire e, di conseguenza, ridurre il rischio dell’approccio o della rivelazione.
Ha anche la funzione di un avvicinamento graduale a un livello più intimo di comunicazione.
Altresí serve anche ad affermare o rafforzare il proprio posizionamento nel gruppo a livello “sessuale “.
 

Martes

Utente di lunga data
È una forma per dire/non dire e, di conseguenza, ridurre il rischio dell’approccio o della rivelazione.
Ha anche la funzione di un avvicinamento graduale a un livello più intimo di comunicazione.

Altresí serve anche ad affermare o rafforzare il proprio posizionamento nel gruppo a livello “sessuale “.
Il neretto è come infatti tendo a interpretarlo, eppure mi viene risposto "ma no, è per ridere".. quindi mi chiedo cos'è che fa così ridere...
Il resto della risposta mi fa dare un po' dello/a sfigato/a a chi lo attua, ma in effetti se uno/a ha tale bisogno ci sta come logica.
Continuo però a non capire perché sia poi così divertente...
 

Eagle72

Utente di lunga data
È una forma per dire/non dire e, di conseguenza, ridurre il rischio dell’approccio o della rivelazione.
Ha anche la funzione di un avvicinamento graduale a un livello più intimo di comunicazione.
Altresí serve anche ad affermare o rafforzare il proprio posizionamento nel gruppo a livello “sessuale “.
Momento quark...e sotto aria sulla quarta corda di Bach 😀
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Tra le varie cose delle interazioni umane che non ho proprio mai capito ce n'è una di cui voglio chiedere qui...
(Spero non faccia la fine del 3d del trucco, perché se non capisco non vuol dire che stia giudicando e men che meno che mi senta superiore 😅)

Che senso ha scherzare su doppi sensi con amici del sesso opposto o lasciar intendere a terzi, così per divertirsi, di avere o aver avuto intimità con qualcuno/a? Perché lo si trova divertente? Su cosa fa leva, qual è il motore, cosa attiva internamente?

Lo chiedo sul serio perché sono dinamiche in cui non ce la faccio proprio a entrare e che mi disturbano quando le vedo in atto e... siccome molti non capiscono perché io non capisca... ebbene vorrei almeno provare a capire, una volta tanto! 😊
Se si lascia intendere che c'è intimità, per scherzo dipende dalla risposta per l'altro.
.... Ci incontriamo spesso in cantina 😜 puoi immaginare.....
La risposta dell'altro è fondamentale
 

Brunetta

Utente di lunga data
Il neretto è come infatti tendo a interpretarlo, eppure mi viene risposto "ma no, è per ridere".. quindi mi chiedo cos'è che fa così ridere...
Il resto della risposta mi fa dare un po' dello/a sfigato/a a chi lo attua, ma in effetti se uno/a ha tale bisogno ci sta come logica.
Continuo però a non capire perché sia poi così divertente...
Ovviamente si dice “stavo scherzando”!
Vuoi che uno dica “Hai ragione. Ci stavo provando, ma non volevo rischiare un NO”?
Poi non è nemmeno detto che chi si sta “posizionando“ sia consapevole di quello che sta facendo.
È un gioco sociale che giochiamo (QUASI) tutti. In un piccolo gruppo si vuole vedere le chance di essere considerati attraenti, autorizzati a essere intrusivi (e di conseguenza in posizione dominante o di potere).
Si è visto anche qui con utenti che si presentavano come alfa esplicitamente o implicitamente, sia uomini, sia donne.
C’è chi lo fa in presenza, utilizzando argomenti fisici di fascino, e chi lo fa a parole, di persona o scritte, usando l’aggressività.
La forma scherzosa è meno diretta e mette in difficoltà chi usa direttamente l’intimidazione e la denigrazione e la delegittimazione degli interlocutori.
Generalmente sono dinamiche di gruppo simili a quelli tra gli animali per assumere e credere di assumere un ruolo dominante.
In effetti è una modalità evoluta per ottenere risultati primitivi.
 
Ultima modifica:

Martes

Utente di lunga data
Ovviamente si dice “stavo scherzando”!
Vuoi che uno dica “Hai ragione. Ci stavo provando, ma non volevo rischiare un NO”?
Ma non intendo solo riferito al soggetto coinvolto nello "scherzo" , intendo proprio quel gusto di voler instillare il dubbio negli altri che ci sia o ci sia stato "qualcosa" con quslcuno in particolare per divertirsi alle loro spalle.
Sinceramente a me se non ho un interesse particolare nei confronti di uno dei soggetti coinvolti è una cosa che lascia del tutto indifferente. Se invece l'interesse c'è mi fa male e basta
 

Martes

Utente di lunga data
Ovviamente si dice “stavo scherzando”!
Vuoi che uno dica “Hai ragione. Ci stavo provando, ma non volevo rischiare un NO”?
Poi non è nemmeno detto che chi si sta “posizionando“ sia consapevole di quello che sta facendo.
È un gioco sociale che giochiamo (QUASI) tutti. In un piccolo gruppo si vuole vedere le chance di essere considerati attraenti, autorizzati a essere intrusivi (e di conseguenza in posizione dominante o di potere).
Si è visto anche qui con utenti che si presentavano come alfa esplicitamente o implicitamente, sia uomini, sia donne.
C’è chi lo fa in presenza, utilizzando argomenti fisici di fascino, e chi lo fa a parole, di persona o scritte, usando l’aggressività.
La forma scherzosa è meno diretta e mette in difficoltà chi usa direttamente l’intimidazione e la denigrazione e la delegittimazione degli interlocutori.
Generalmente sono dinamiche di gruppo simili a quelli tra gli animali per assumere e credere di assumere un ruolo dominante.
In effetti è una modalità evoluta per ottenere risultati primitivi.
Ecco, così è più chiaro (ti ho risposto prima della modifica)
Grazie 😊
E quindi "scherzo" un par di palle...
 

spleen

utente ?
Il senso del riso, nella specie umana sembrerebbe avesse a che fare con l'esorcizzazione di un pericolo, di una situazione di stress.
Calato nella questione presente sembra un tentativo di far passare "sottobanco" di far arrivare senza affrontarne le conseguenze, questioni che si teme comunicare in altri modi.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Ma non intendo solo riferito al soggetto coinvolto nello "scherzo" , intendo proprio quel gusto di voler instillare il dubbio negli altri che ci sia o ci sia stato "qualcosa" con quslcuno in particolare per divertirsi alle loro spalle.
Sinceramente a me se non ho un interesse particolare nei confronti di uno dei soggetti coinvolti è una cosa che lascia del tutto indifferente. Se invece l'interesse c'è mi fa male e basta
Ecco, così è più chiaro (ti ho risposto prima della modifica)
Grazie 😊
E quindi "scherzo" un par di palle...
Ma è un gioco a cui tutti partecipano e si posizionano.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Il senso del riso, nella specie umana sembrerebbe avesse a che fare con l'esorcizzazione di un pericolo, di una situazione di stress.
Calato nella questione presente sembra un tentativo di far passare "sottobanco" di far arrivare senza affrontarne le conseguenze, questioni che si teme comunicare in altri modi.
Ma succede anche qui.
Per un po’ ho partecipato, fintanto che ho presupposto buonafede, quando ho percepito che, più che nella realtà, vi era questo gioco (narcistico?) di volersi rappresentare, facendo la ruota o gonfiandosi, più potente, ho perso interesse.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Tra le varie cose delle interazioni umane che non ho proprio mai capito ce n'è una di cui voglio chiedere qui...
(Spero non faccia la fine del 3d del trucco, perché se non capisco non vuol dire che stia giudicando e men che meno che mi senta superiore 😅)

Che senso ha scherzare su doppi sensi con amici del sesso opposto o lasciar intendere a terzi, così per divertirsi, di avere o aver avuto intimità con qualcuno/a? Perché lo si trova divertente? Su cosa fa leva, qual è il motore, cosa attiva internamente?

Lo chiedo sul serio perché sono dinamiche in cui non ce la faccio proprio a entrare e che mi disturbano quando le vedo in atto e... siccome molti non capiscono perché io non capisca... ebbene vorrei almeno provare a capire, una volta tanto! 😊
c'è nulla da capire. c'è chi lo trova un modo di fare spassoso e chi no. evidentemente tu no
 

Skorpio

Utente di lunga data
Tra le varie cose delle interazioni umane che non ho proprio mai capito ce n'è una di cui voglio chiedere qui...
(Spero non faccia la fine del 3d del trucco, perché se non capisco non vuol dire che stia giudicando e men che meno che mi senta superiore 😅)

Che senso ha scherzare su doppi sensi con amici del sesso opposto o lasciar intendere a terzi, così per divertirsi, di avere o aver avuto intimità con qualcuno/a? Perché lo si trova divertente? Su cosa fa leva, qual è il motore, cosa attiva internamente?

Lo chiedo sul serio perché sono dinamiche in cui non ce la faccio proprio a entrare e che mi disturbano quando le vedo in atto e... siccome molti non capiscono perché io non capisca... ebbene vorrei almeno provare a capire, una volta tanto! 😊
Il punto credo sia il "divertimento" e la sua concezione assolutamente individuale, concezione molto spesso oscura anche a chi "si diverte" nel contesto.

Il sesso.. Credo sia un argomento come un altro, è il "punto di divertimento individuale" che è sempre interessante da esplorare, per me

Interessante in quanto esplora l'individuo più che l'argomento, finendo per metterlo a nudo (anche se quasi sempre fugge quando viene invitato a denudarsi, peccato :ROFLMAO:)
 

Martes

Utente di lunga data
Ma è un gioco a cui tutti partecipano e si posizionano.
se è un gioco io non lo trovo divertente. Non mi piace giocare (nel senso di deridere, perché è questo che io percepisco da tali movimenti) coi sentimenti miei o altrui, per quanto poco impegnativi possano essere... o si creda che siano...
c'è nulla da capire. c'è chi lo trova un modo di fare spassoso e chi no. evidentemente tu no
ok, fin qui ci siamo: ma ciò che io chiedo a chi lo trova spassoso è dove individua, e per quale motivo, tale "spassosità"
Interessante in quanto esplora l'individuo più che l'argomento, finendo per metterlo a nudo (anche se quasi sempre fugge quando viene invitato a denudarsi, peccato :ROFLMAO:)
è questo il punto: pare sia divertente ma nessuno spiega perché per lui lo è...
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
no te prego, sarebbe come spiegare le barzellette. certe cose o le cogli da solo oppure non ci arriverai mai
 

Skorpio

Utente di lunga data
se è un gioco io non lo trovo divertente. Non mi piace giocare (nel senso di deridere, perché è questo che io percepisco da tali movimenti) coi sentimenti miei o altrui, per quanto poco impegnativi possano essere... o si creda che siano...
ok, fin qui ci siamo: ma ciò che io chiedo a chi lo trova spassoso è dove individua, e per quale motivo, tale "spassosità"
è questo il punto: pare sia divertente ma nessuno spiega perché per lui lo è...
Una forma del "divertimento" può esser quella di instillare il dubbio nel prossimo, ad esempio.

E il sesso è e resta comunque un argomento stimolante, in questo senso, che può suscitare domande, curiosità, tentativo di capire e collocare, dare spiegazione a uno sguardo o una battuta che si sente dire.

Ovviamente il divertimento è direttamente proporzionale alla "curiosità" e allo scompenso che si può provocare.

Però credo che il sesso sia secondario, un argomento come un altro, sicuramente mai demode

Io ricordo quando ero militare, alla fine quasi, andai con un maresciallo dei carabinieri a piantonare un seggio elettorale in un paesino dell'appennino

Erano davvero poche anime, molto accoglienti carini, erano (quasi) tutti comunisti e anche a noi facevano una sorta di campagna elettorale, tra un bicchier di vino e un panino

Quando arrivo lo spoglio saltarono fuori anche alcuni voti del MSI, erano sconcertati e si chiedevano chi ci fosse in paese a votare MSI, tutti commentavano e si guardavano tra loro per capire

Io e il carabiniere ci divertimmo un pomeriggio intero a instillare loro il dubbio, con diverse frasi incrociate fra noi, che almeno uno di noi e forse entrambi eravamo i "colpevoli"
 

Martes

Utente di lunga data
Una forma del "divertimento" può esser quella di instillare il dubbio nel prossimo, ad esempio.

E il sesso è e resta comunque un argomento stimolante, in questo senso, che può suscitare domande, curiosità, tentativo di capire e collocare, dare spiegazione a uno sguardo o una battuta che si sente dire.

Ovviamente il divertimento è direttamente proporzionale alla "curiosità" e allo scompenso che si può provocare.

Però credo che il sesso sia secondario, un argomento come un altro, sicuramente mai demode

Io ricordo quando ero militare, alla fine quasi, andai con un maresciallo dei carabinieri a piantonare un seggio elettorale in un paesino dell'appennino

Erano davvero poche anime, molto accoglienti carini, erano (quasi) tutti comunisti e anche a noi facevano una sorta di campagna elettorale, tra un bicchier di vino e un panino

Quando arrivo lo spoglio saltarono fuori anche alcuni voti del MSI, erano sconcertati e si chiedevano chi ci fosse in paese a votare MSI, tutti commentavano e si guardavano tra loro per capire

Io e il carabiniere ci divertimmo un pomeriggio intero a instillare loro il dubbio, con diverse frasi incrociate fra noi, che almeno uno di noi e forse entrambi eravamo i "colpevoli"
Grazie!! ❤
Sì, il meccanismo che pure io rilevo è proprio quello... ma cos'è che diverte internamente nell'insinuare il dubbio?
A me non divertirebbe affatto nemmeno in una situazione del genere, a meno che non fossi davvero uno dei "colpevoli"... non riesco ad astrarre la sensazione e a capirne il ritorno emotivo se non si è in qualche modo realmente coinvolti

no te prego, sarebbe come spiegare le barzellette. certe cose o le cogli da solo oppure non ci arriverai mai
Quindi nessuno può dirmi "io mi diverto perché mi fa sentire così e così"?
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Grazie!! ❤
Sì, il meccanismo che pure io rilevo è proprio quello... ma cos'è che diverte internamente nell'insinuare il dubbio?
A me non divertirebbe affatto nemmeno in una situazione del genere, a meno che non fossi davvero uno dei "colpevoli"... non riesco ad astrarre la sensazione e a capirne il ritorno emotivo se non si è in qualche modo realmente coinvolti


Quindi nessuno può dirmi "io mi diverto perché mi fa sentire così e così"?
Ti diverti vedendo la reazione dell'altro.
Se colgono lo scherzo, cadendoci dentro come polli o capendo il senso e reggendo il gioco può divertire, questo è soggettivo.
Mio marito, per esempio se la prende subito, si offende
 

Martes

Utente di lunga data
Mio marito, per esempio se la prende subito, si offende
E questo è divertente oppure no? E, in ogni caso, perché?
Per capire eh, perché ancora sulla molla interna di questo tipo di divertimento non ci ho capito una mazza
 
Top