il ritorno di tuareg

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old tuareg

Guest
Sono stato lontano da questo forum sparendo anche in un modo non molto simpatico lo ammetto.. ma ho continuato a leggervi quasi quotidianamente..

Vi aggiorno sulla mia situazione..chi non mi conoscesse e ha voglia di recuperare può andare a recuperare il 3d <..mia prima volta e..>>..

Non me la sto passando assolutamente bene..anzi non ce la stiamo passando bene..

La relazione extra mi ha fatto solo aprire gli occhi verso una situazione in cui non stavo bene ma alla quale mi stavo rassegnando sempre più e che stava spegnendo via via tuareg facendolo diventando un qualcuno che io stesso non riuscivo a riconoscere più..

C'era già prima un qualcosa che non andava e poi con la nascita della nostra bambina il tutto è esploso..stiamo cercando di essere buoni genitori ma dall’essere "marito e moglie" ci siamo allontanati sempre di più..

In questo momento sento di non aver più niente da dire a mia moglie..sinceramente non so come si pone lei..di certo non mi ama e non si sta strappando i capelli per riavermi..penso sia più la paura di rimanere da sola che la porta ad avere qualche atteggiamento “gentile” nei miei confronti..sento che mi sta aspettando ma non sento segnali di una vera volontà sua di volermi ancora vicino..
Penso che in questo momento sia più utile che ognuno vada per la sua strada ma dal pensarlo al farlo c'è un universo..

L'idea di farmi le valigie e uscire di casa mi fa venire una stretta al cuore e mi fa piangere a dirotto come un bambino..ma forse è l'unica soluzione, forse temporanea, per permettere a tutti e due di riflettere sui nostri errori..
Provo un'enorme affetto verso mia moglie perchè ho condiviso metà della mia vita con lei ed è la madre di mia figlia..sento di esserle enormemente riconoscente, non l'abbandonerò mai nel caso del bisogno ma pensare di appoggiarsi a questo sentimento per continuare per tutta la vita sinceramente non me la sento..
Io mi sono messo in discussione, mi sono rivolto anche ad uno psicologo per capire di più ed ho avuto delle conferme su ciò che pensavo e una consapevolezza su ciò che ho sbagliato..adesso toccherebbe a lei lavorare sul suo 50%..forse potrebbe essere un nuovo punto di partenza per reimpostare il tutto..non lo so..gliel’ho buttata li e lei ha detto si ma alla fine non era molto convinta..adesso aspetto io..

mi sento stanco..molto stanco..
Nel corso di questi 4 anni mi sono incolpato anche di tutto quello di cui non era colpa mia..sentendomi spesso più sbagliato, più inadeguato, più merda di quanto lo fossi realmente..e rendermi conto di questo mi ha sollevato da una parte ma mi ha fatto venir rabbia per quante energie sprecate e per quanto veleno ho ingoiato credendo che fossi io l’unico responsabile di tutto..sono stato cieco, non ho voluto vedere, non ho dato importanza a tutta una serie di cose verso le quali già da subito dovevo agire in maniera diversa..

Ho una paura fottuta per la bambina ma più che altro per avere la possibilità di continuare sempre a fare il padre anche se dormo da un’altra parte..
Saluti
Tuareg

p.s. oggi posso vedere il forum a spizzichi e bocconi le mie risposte non sono immediate..sempre se ci siano interventi..
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Sono stato lontano da questo forum sparendo anche in un modo non molto simpatico lo ammetto.. ma ho continuato a leggervi quasi quotidianamente..

Vi aggiorno sulla mia situazione..chi non mi conoscesse e ha voglia di recuperare può andare a recuperare il 3d <..mia prima volta e..>>..

Non me la sto passando assolutamente bene..anzi non ce la stiamo passando bene..

La relazione extra mi ha fatto solo aprire gli occhi verso una situazione in cui non stavo bene ma alla quale mi stavo rassegnando sempre più e che stava spegnendo via via tuareg facendolo diventando un qualcuno che io stesso non riuscivo a riconoscere più..

C'era già prima un qualcosa che non andava e poi con la nascita della nostra bambina il tutto è esploso..stiamo cercando di essere buoni genitori ma dall’essere "marito e moglie" ci siamo allontanati sempre di più..

In questo momento sento di non aver più niente da dire a mia moglie..sinceramente non so come si pone lei..di certo non mi ama e non si sta strappando i capelli per riavermi..penso sia più la paura di rimanere da sola che la porta ad avere qualche atteggiamento “gentile” nei miei confronti..sento che mi sta aspettando ma non sento segnali di una vera volontà sua di volermi ancora vicino..
Penso che in questo momento sia più utile che ognuno vada per la sua strada ma dal pensarlo al farlo c'è un universo..
L'idea di farmi le valigie e uscire di casa mi fa venire una stretta al cuore e mi fa piangere a dirotto come un bambino..ma forse è l'unica soluzione, forse temporanea, per permettere a tutti e due di riflettere sui nostri errori..
Provo un'enorme affetto verso mia moglie perchè ho condiviso metà della mia vita con lei ed è la madre di mia figlia..sento di esserle enormemente riconoscente, non l'abbandonerò mai nel caso del bisogno ma pensare di appoggiarsi a questo sentimento per continuare per tutta la vita sinceramente non me la sento..
Io mi sono messo in discussione, mi sono rivolto anche ad uno psicologo per capire di più ed ho avuto delle conferme su ciò che pensavo e una consapevolezza su ciò che ho sbagliato..adesso toccherebbe a lei lavorare sul suo 50%..forse potrebbe essere un nuovo punto di partenza per reimpostare il tutto..non lo so..gliel’ho buttata li e lei ha detto si ma alla fine non era molto convinta..adesso aspetto io..
mi sento stanco..molto stanco..
Nel corso di questi 4 anni mi sono incolpato anche di tutto quello di cui non era colpa mia..sentendomi spesso più sbagliato, più inadeguato, più merda di quanto lo fossi realmente..e rendermi conto di questo mi ha sollevato da una parte ma mi ha fatto venir rabbia per quante energie sprecate e per quanto veleno ho ingoiato credendo che fossi io l’unico responsabile di tutto..sono stato cieco, non ho voluto vedere, non ho dato importanza a tutta una serie di cose verso le quali già da subito dovevo agire in maniera diversa..
Ho una paura fottuta per la bambina ma più che altro per avere la possibilità di continuare sempre a fare il padre anche se dormo da un’altra parte..
Saluti
Tuareg

p.s. oggi posso vedere il forum a spizzichi e bocconi le mie risposte non sono immediate..sempre se ci siano interventi..

Accidenti....mi sembra davvero che le storie alla fine siano proprio tutte uguali...ma ti auguro di venirne fuori con dignità e coraggio

Un abbraccio!
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Sono stato lontano da questo forum sparendo anche in un modo non molto simpatico lo ammetto.. ma ho continuato a leggervi quasi quotidianamente..

Vi aggiorno sulla mia situazione..chi non mi conoscesse e ha voglia di recuperare può andare a recuperare il 3d <..mia prima volta e..>>..

Non me la sto passando assolutamente bene..anzi non ce la stiamo passando bene..

La relazione extra mi ha fatto solo aprire gli occhi verso una situazione in cui non stavo bene ma alla quale mi stavo rassegnando sempre più e che stava spegnendo via via tuareg facendolo diventando un qualcuno che io stesso non riuscivo a riconoscere più..

C'era già prima un qualcosa che non andava e poi con la nascita della nostra bambina il tutto è esploso..stiamo cercando di essere buoni genitori ma dall’essere "marito e moglie" ci siamo allontanati sempre di più..

In questo momento sento di non aver più niente da dire a mia moglie..sinceramente non so come si pone lei..di certo non mi ama e non si sta strappando i capelli per riavermi..penso sia più la paura di rimanere da sola che la porta ad avere qualche atteggiamento “gentile” nei miei confronti..sento che mi sta aspettando ma non sento segnali di una vera volontà sua di volermi ancora vicino..
Penso che in questo momento sia più utile che ognuno vada per la sua strada ma dal pensarlo al farlo c'è un universo..
L'idea di farmi le valigie e uscire di casa mi fa venire una stretta al cuore e mi fa piangere a dirotto come un bambino..ma forse è l'unica soluzione, forse temporanea, per permettere a tutti e due di riflettere sui nostri errori..
Provo un'enorme affetto verso mia moglie perchè ho condiviso metà della mia vita con lei ed è la madre di mia figlia..sento di esserle enormemente riconoscente, non l'abbandonerò mai nel caso del bisogno ma pensare di appoggiarsi a questo sentimento per continuare per tutta la vita sinceramente non me la sento..
Io mi sono messo in discussione, mi sono rivolto anche ad uno psicologo per capire di più ed ho avuto delle conferme su ciò che pensavo e una consapevolezza su ciò che ho sbagliato..adesso toccherebbe a lei lavorare sul suo 50%..forse potrebbe essere un nuovo punto di partenza per reimpostare il tutto..non lo so..gliel’ho buttata li e lei ha detto si ma alla fine non era molto convinta..adesso aspetto io..
mi sento stanco..molto stanco..
Nel corso di questi 4 anni mi sono incolpato anche di tutto quello di cui non era colpa mia..sentendomi spesso più sbagliato, più inadeguato, più merda di quanto lo fossi realmente..e rendermi conto di questo mi ha sollevato da una parte ma mi ha fatto venir rabbia per quante energie sprecate e per quanto veleno ho ingoiato credendo che fossi io l’unico responsabile di tutto..sono stato cieco, non ho voluto vedere, non ho dato importanza a tutta una serie di cose verso le quali già da subito dovevo agire in maniera diversa..
Ho una paura fottuta per la bambina ma più che altro per avere la possibilità di continuare sempre a fare il padre anche se dormo da un’altra parte..
Saluti
Tuareg

p.s. oggi posso vedere il forum a spizzichi e bocconi le mie risposte non sono immediate..sempre se ci siano interventi..
Caro tuareg, non sono diverse le cose, non è diversa tua moglie, sono diversi gli occhi con cui tu guardi tutte le cose. Prima non vedevi le mancanze perchè eri disponibile, da un punto di vista emotivo a compensarle. Quando capita un evento come il tradimento questo velo molte volte si squarcia e i nostri occhi non sono più così indulgenti... ma ciò che mi vado sempre ripetendo è che non è vero che sono cambiate le cose, sono sempre state così siamo noi che siamo cambiati..... e tutto questo a volte può spaventare, soprattutto se ci sono dei bimbi di mezzo. Un grandissimo in bocca al lupo

bastardo dentro
 
O

Old tuareg

Guest
Caro tuareg, non sono diverse le cose, non è diversa tua moglie, sono diversi gli occhi con cui tu guardi tutte le cose. Prima non vedevi le mancanze perchè eri disponibile, da un punto di vista emotivo a compensarle. Quando capita un evento come il tradimento questo velo molte volte si squarcia e i nostri occhi non sono più così indulgenti... ma ciò che mi vado sempre ripetendo è che non è vero che sono cambiate le cose, sono sempre state così siamo noi che siamo cambiati..... e tutto questo a volte può spaventare, soprattutto se ci sono dei bimbi di mezzo. Un grandissimo in bocca al lupo

bastardo dentro
infatti <<..sono stato cieco, non volevo vedere..>> ma forse anche lei non voleva vedere messaggi che esplicitamente ed implicitamente le mandavo io..
E adesso siamo qui..due persone che si sono rovinate con le loro stesse mani per non essere riusciti e ci aggiungo non aver voluto mettere delle basi forti per costruire un rapporto di coppia che ad un certo punto è cambiato ed è saltato..
Mi rendo sempre più conto che non c'è mai stata una complicità forte ed un intesa altrettanto profonda..lei è rimasta sempre legata al suo mondo, alla sua famiglia, alle sue paure..
Io adesso sono stanco..molto stanco.. mi voglio prendere un distacco e poi dopo chi lo sa..dopo lotte, casini, litigi, sofferenza mi voglio abbandonare per un po' al destino..ciò che deve accadere accadrà
 

Verena67

Utente di lunga data
A volte è piu' facile arrendersi che lottare.

Questa società invita alla resa. Prova a vedere se ci sono margini per non farlo.

Ti abbraccio!!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...

infatti <<..sono stato cieco, non volevo vedere..>> ma forse anche lei non voleva vedere messaggi che esplicitamente ed implicitamente le mandavo io..
E adesso siamo qui..due persone che si sono rovinate con le loro stesse mani per non essere riusciti e ci aggiungo non aver voluto mettere delle basi forti per costruire un rapporto di coppia che ad un certo punto è cambiato ed è saltato..
Mi rendo sempre più conto che non c'è mai stata una complicità forte ed un intesa altrettanto profonda..lei è rimasta sempre legata al suo mondo, alla sua famiglia, alle sue paure..
Io adesso sono stanco..molto stanco.. mi voglio prendere un distacco e poi dopo chi lo sa..dopo lotte, casini, litigi, sofferenza mi voglio abbandonare per un po' al destino..ciò che deve accadere accadrà
Con dolcezza... Tuareg tua figlia non ha ancora un anno!!! Il rapporto di coppia va rielaborato dopo la nascita di un figlio.
Se ci fosse un incendio in casa e ipotizzando le persone svenute e trasportabili con identico sforzo...tu chi correresti a salvare? Tua moglie o tua figlia?
E se fosse tua moglie nel ruolo di salvatrice...chi pensi dovrebbe salvare?
Sembra una domanda cretina, ma fa riflettere su i nuovi ruoli. Se al pensiero che tua moglie salvi per prima la bambina provi un po' di delusione è perché hai assunto il tuo ruolo di padre rispetto alla figlia, ma non accetti che tua moglie ti abbia messo al secondo posto.
Forse una terapia di coppia potrebbe aiutarvi...
 

Bruja

Utente di lunga data
tuareg

Persa ti ha dato parecchi spunti, credo che dovresti analizzarli.
Io farò la parte antipatica, avevate segnali evidenti che entrambi avete ignorati, la bimba è un collante ma non deve essere un paralizzante.... dovete rendervi conto entrambi che spesso ci sono spazi per soluzioni alternative alla convivenza penosa ed alla separazione drastica.
Dovete parlare e confrontarvi ma con chi possa guidarvi, e qui subentra una terapia di coppia che, come ha detto anche Persa, dovrebbe aiutarvi a capire cos veramente siete e dove volete andare.
Le dinamiche di una coppia che non va ma che ha conservato rispetto e considerazione ha margini notevoli di intervento, e non importa quale sarà l'assetto finale, conta il come ci si arriva...
Un grosso in bocca al lupo
Bruja
 
O

Old tuareg

Guest
Esco da un week-end molto peso..
Dove ci siamo scannati, dove abbiamo pianto tutti (ognuno in luoghi diversi) e dove siamo usciti con la decisione di cercare di ripartire..alla terapia di coppia ci avevo pensato anch'io e l'ho proposta e lei pare favorevole..vediamo l'evolversi..
Grazie a tutti
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top