Ho vissuto in un mondo senza musica

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
Non sto scherzando.

Sin da piccolissima non avevo musica intorno a me. Niente radio, mangiadischi, stereo. La tv non prendeva MTV o simili.

Ho "scoperto" la musica alle medie, ma era una cosa talmente "strana" ed io ero già talmente ignorante che non me la sono sentitia di avvicinarla. Iniziai ad andare all'opera, perchè mi sembrava più facile recuperare...

Oggi alla mia età, mi sento una disadattata.
Ho iniziato a sentire Vasco e per me la maggior parte della sua canzoni sono ancora "nuove". Scelgo cantanti e musica quasi a caso, risalendo dalla colonna sonora di un film all'autore, o da una pubblicità.

Faccio fatica ad imparare i nomi dei cantanti, i titoli delle canzoni, ricordare le melodie. Come se la mia deprivazione sensoriale infantile mi avesse arrecato danni permanenti.

Mi sento persa... Alcuni consigliano i loro autori preferiti, spesso di nicchia. Ma io non so quasi chi era Baglioni o Freddy Mercury, come posso iniziare dalle nicche?

Ecco, mi sento persa, affamata e disordinata del mio tentativo di apprendere... :facepalm:
 

marietto

Heisenberg
Non sto scherzando.

Sin da piccolissima non avevo musica intorno a me. Niente radio, mangiadischi, stereo. La tv non prendeva MTV o simili.

Ho "scoperto" la musica alle medie, ma era una cosa talmente "strana" ed io ero già talmente ignorante che non me la sono sentitia di avvicinarla. Iniziai ad andare all'opera, perchè mi sembrava più facile recuperare...

Oggi alla mia età, mi sento una disadattata.
Ho iniziato a sentire Vasco e per me la maggior parte della sua canzoni sono ancora "nuove". Scelgo cantanti e musica quasi a caso, risalendo dalla colonna sonora di un film all'autore, o da una pubblicità.

Faccio fatica ad imparare i nomi dei cantanti, i titoli delle canzoni, ricordare le melodie. Come se la mia deprivazione sensoriale infantile mi avesse arrecato danni permanenti.

Mi sento persa... Alcuni consigliano i loro autori preferiti, spesso di nicchia. Ma io non so quasi chi era Baglioni o Freddy Mercury, come posso iniziare dalle nicche?

Ecco, mi sento persa, affamata e disordinata del mio tentativo di apprendere... :facepalm:
La "musica" è un po' generico... Campo molto vasto nel quale convivono cose molto diverse tra loro.
[MENTION=6927]trilobita[/MENTION] potrebbe esserti utile per quanto riguarda la musica classica e orchestrale, se non ho capito male alcuni suoi post...

Se invece vuoi interessarti di pop-rock, anche li il campo è immenso, quindi bisognerebbe trovare un punto di partenza che desti il tuo interesse e seguire quello, poi le cose che solleticano la tua curiosità...
 

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
La "musica" è un po' generico... Campo molto vasto nel quale convivono cose molto diverse tra loro.
@trilobita potrebbe esserti utile per quanto riguarda la musica classica e orchestrale, se non ho capito male alcuni suoi post...

Se invece vuoi interessarti di pop-rock, anche li il campo è immenso, quindi bisognerebbe trovare un punto di partenza che desti il tuo interesse e seguire quello, poi le cose che solleticano la tua curiosità...
Hai ragione, restringendo il campo direi che sono interessata al pop-rock. Infatti sono nel periodo Vasco.

Mi chiedo se ci sia un punto di partenza utile da cui partire, per creare una "storia", delineare un'evoluzione... Ho scelto Vasco perchè mi dava un senso di famgiliarità e mi permetteva di concentrarmi sulla musica senza focalizzarmi sulla traduzione da un'altra lingua...

Ma mi piacerebbe anche leggere di musica, se potesse essere utile. Ho fatto qualcosa di simile con l'argomento "cinema" ma con la "Musica" sono un po' troppo inesperta :confused:
 

marietto

Heisenberg
Hai ragione, restringendo il campo direi che sono interessata al pop-rock. Infatti sono nel periodo Vasco.

Mi chiedo se ci sia un punto di partenza utile da cui partire, per creare una "storia", delineare un'evoluzione... Ho scelto Vasco perchè mi dava un senso di famgiliarità e mi permetteva di concentrarmi sulla musica senza focalizzarmi sulla traduzione da un'altra lingua...

Ma mi piacerebbe anche leggere di musica, se potesse essere utile. Ho fatto qualcosa di simile con l'argomento "cinema" ma con la "Musica" sono un po' troppo inesperta :confused:
Beh, per me siamo qua in regione :) quindi vediamo: Vasco fu uno dei primi cantautori italiani a staccarsi sia dal melodico tradizionale, sia dal modello "Dylan" per inserire dosi abbondanti di Rock nel proprio suono. Operazione che, a livelli diversi, portarono avanti, più o meno contemporaneamente (a quei tempi) Ivano Fossati e Eugenio Finardi, tra gli altri.

Se ti interessano gli antesignani, sicuramente Lucio Battisti, De Gregori e i corregionali Francesco Guccini e i Nomadi.

Sempre in regione, parentele con il suo suono le possono avere Ligabue e in parte Zucchero. Se vuoi qualcosa di più moderno e "alternativo" i Modena City Ramblers.

Trattandosi di un cantautore Rock, ci sono ovviamente influenze straniere, in particolare i Rolling Stones, ma anche alcuni cantautori americani come il Bruce Springsteen fine anni 70/primi anni 80, anche se, a mio parere, Vasco assomigliava di più al John Mellencamp di quei tempi (allora noto come John Cougar, poi John Cougar Mellencamp).

Personalmente mi piaceva il Vasco fino all'epoca di "Bollicine"; gli arrangiamenti successivi mi sembrano sempre un po' troppo "enfatici" e anche un po' risaputi.

Vedi se c'é qualcosa che ti ispira, o se altri utenti possono darti altri suggerimenti ;)
 

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
Beh, per me siamo qua in regione :) quindi vediamo: Vasco fu uno dei primi cantautori italiani a staccarsi sia dal melodico tradizionale, sia dal modello "Dylan" per inserire dosi abbondanti di Rock nel proprio suono. Operazione che, a livelli diversi, portarono avanti, più o meno contemporaneamente (a quei tempi) Ivano Fossati e Eugenio Finardi, tra gli altri.

Se ti interessano gli antesignani, sicuramente Lucio Battisti, De Gregori e i corregionali Francesco Guccini e i Nomadi.

Sempre in regione, parentele con il suo suono le possono avere Ligabue e in parte Zucchero. Se vuoi qualcosa di più moderno e "alternativo" i Modena City Ramblers.

Trattandosi di un cantautore Rock, ci sono ovviamente influenze straniere, in particolare i Rolling Stones, ma anche alcuni cantautori americani come il Bruce Springsteen fine anni 70/primi anni 80, anche se, a mio parere, Vasco assomigliava di più al John Mellencamp di quei tempi (allora noto come John Cougar, poi John Cougar Mellencamp).

Personalmente mi piaceva il Vasco fino all'epoca di "Bollicine"; gli arrangiamenti successivi mi sembrano sempre un po' troppo "enfatici" e anche un po' risaputi.

Vedi se c'é qualcosa che ti ispira, o se altri utenti possono darti altri suggerimenti ;)
Ok, grazie! Mi ispira tutto tranne Ligabue :rolleyes:

Quindi da dove inziare? Mi consigli un Autore ed un suo album da cui iniziare? Così che posso affiancarlo nell'ascolto a Vasco?
 

brenin

Utente
Staff Forum
Ok, grazie! Mi ispira tutto tranne Ligabue :rolleyes:

Quindi da dove inziare? Mi consigli un Autore ed un suo album da cui iniziare? Così che posso affiancarlo nell'ascolto a Vasco?
Come band estere Pink Floyd, Dire Straits, Deep Purple solo per citarni alcuni ( anni 70/80 ); Cat Stevens ha canzoni stupende ( sia come musica che come testi ) sempre negli anni '70; tornando ad oggi Enya - musicista e cantante irlandese - con canzoni come Orinoco flow, Storms in Africa, Caribbean blue... e ce ne sarebbe da citare....
il "nostro" Vecchioni ha canzoni bellissime ( una su tutte " Luci a San Siro " , e poi Samarcanda.... ).... Privilegi musicalità o contenuto dei testi ?
 

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
Come band estere Pink Floyd, Dire Straits, Deep Purple solo per citarni alcuni ( anni 70/80 ); Cat Stevens ha canzoni stupende ( sia come musica che come testi ) sempre negli anni '70; tornando ad oggi Enya - musicista e cantante irlandese - con canzoni come Orinoco flow, Storms in Africa, Caribbean blue... e ce ne sarebbe da citare....
il "nostro" Vecchioni ha canzoni bellissime ( una su tutte " Luci a San Siro " , e poi Samarcanda.... ).... Privilegi musicalità o contenuto dei testi ?
A spizzichi ho sentito (nel senso che riesco ad associare musica ad autore) solo Dire Straits e Pink Floyd tra ciò che citi.

Ma non riesco a costruirmi una "linea del tempo" o della musica, come invece posso fare per la letteratura o l'arte o un pochino per il cinema.. e questo mi destabilizza... e mi sembra di non riuscire ad apprezzare perchè non comprendo.

Tra contenuti e musicalità preferisco sicuramente la musicalità...
 

brenin

Utente
Staff Forum
A spizzichi ho sentito (nel senso che riesco ad associare musica ad autore) solo Dire Straits e Pink Floyd tra ciò che citi.

Ma non riesco a costruirmi una "linea del tempo" o della musica, come invece posso fare per la letteratura o l'arte o un pochino per il cinema.. e questo mi destabilizza... e mi sembra di non riuscire ad apprezzare perchè non comprendo.

Tra contenuti e musicalità preferisco sicuramente la musicalità...
Penso che, per quanto riguarda la musica ( soggetta a continue evoluzioni ), sia molto difficile poter tracciare una "linea del tempo".... teoricamente potresti fissare un'epoca di " partenza " ( ad esempio anni '50 quando nacque il rock and roll ) e da li - per decenni - arrivare ai giorni nostri.
 

marietto

Heisenberg
Ok, grazie! Mi ispira tutto tranne Ligabue :rolleyes:

Quindi da dove inziare? Mi consigli un Autore ed un suo album da cui iniziare? Così che posso affiancarlo nell'ascolto a Vasco?
....

Beh... Intanto molto dipende dalla disponibilità è dall'eventuale accesso a canali che ti consentano lo "scaricamento" gratuito di brani.

Quasi tutti gli artisti che ho citato hanno dei "best of" o "greatest hits" ampi ed interessanti, che possono consentirti di farti un'idea dello stile e del suono e quindi magari di concentrarti su questo o quel nome, solo i Modena City Ramblers non mi pare abbiano raccolte in studio, ma si tratta probabilmente dei più "difficili" tra gli autori che ho citato (a me piacciono i primi album "Combat Folk" e "Riportando tutto a casa", oltre che all'acustico "Raccolti".

I miei gusti personali tendono un po' all'esterofilo, quindi io probabilmente andrei decisamente sui Rolling Stones (io amo "Aftermath" e "Beggars' Banquet", ma si tratta di anni 60, quindi quasi archeologia) sul Bruce 75-80 ("Born to Run", "Darkness on the Edge of Town" e "The River" o su John Cougar Mellencamp 79-85 ("Nothin Matters and What if it did", "American Fool", "Uh-Huh" e soprattutto "Scarecrow")

Gli Stones potrebbero essere un buon punto di partenza: per influenze ricevute, contemporanei e artisti influenzati, partendo da loro arrivi a quasi tutto.

Un po' come i Beatles e Bob Dylan...

Io ho cominciato con i Beatles grazie alla mia prof d'Inglese delle medie, e nel giro di qualche anno ascoltavo i contemporanei (Stones, Who, Dylan, Doors, CCR) le band che si rifacevano a loro come suono (Pretenders, ELO) e anche il punk che aveva il classico suono chitarra basso batteria che mi era entrato nel cuore grazie a loro (quindi Ramones, Clash, Sex Pistols) per poi proseguire a macchia d'olio.

Se il tuo problema è costruirti un riferimento iniziale da cui allargarti, se già ti piace Vasco, io sceglierei i Rolling Stones, che hanno influenzato mezzo mondo...

I Pink Floyd, ad esempio, sono molto validi, ma poi ti fermi più o meno lì...A mio parere.
 

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
Penso che, per quanto riguarda la musica ( soggetta a continue evoluzioni ), sia molto difficile poter tracciare una "linea del tempo".... teoricamente potresti fissare un'epoca di " partenza " ( ad esempio anni '50 quando nacque il rock and roll ) e da li - per decenni - arrivare ai giorni nostri.
sì, probabilmente questo mio criterio usuale non va bene per la musica... potrebbe essere un criterio più adeguato il "ritmo"? Questa mia riflessione è nata mentre cerco di farmi delle playlist per la palestra e ho scoperto che mi piacciono perlopiù canzoni che rientrano nella classifica 165BPM musicali, tradotto per me: abbastanza ritmate...

....

Se il tuo problema è costruirti un riferimento iniziale da cui allargarti, se già ti piace Vasco, io sceglierei i Rolling Stones, che hanno influenzato mezzo mondo...
Andata per i Rolling Stones. Ora smanetto alla ricerca di brani da inserire nella playlist :up:
 

Skorpio

Utente di lunga data
Non sto scherzando.

Sin da piccolissima non avevo musica intorno a me. Niente radio, mangiadischi, stereo. La tv non prendeva MTV o simili.

Ho "scoperto" la musica alle medie, ma era una cosa talmente "strana" ed io ero già talmente ignorante che non me la sono sentitia di avvicinarla. Iniziai ad andare all'opera, perchè mi sembrava più facile recuperare...

Oggi alla mia età, mi sento una disadattata.
Ho iniziato a sentire Vasco e per me la maggior parte della sua canzoni sono ancora "nuove". Scelgo cantanti e musica quasi a caso, risalendo dalla colonna sonora di un film all'autore, o da una pubblicità.

Faccio fatica ad imparare i nomi dei cantanti, i titoli delle canzoni, ricordare le melodie. Come se la mia deprivazione sensoriale infantile mi avesse arrecato danni permanenti.

Mi sento persa... Alcuni consigliano i loro autori preferiti, spesso di nicchia. Ma io non so quasi chi era Baglioni o Freddy Mercury, come posso iniziare dalle nicche?

Ecco, mi sento persa, affamata e disordinata del mio tentativo di apprendere... :facepalm:
Prova un po' questo genere, x risvegliare ricordi e sensazioni, se ti piace

[video=youtube;mOj3kJKy-_U]https://www.youtube.com/watch?v=mOj3kJKy-_U[/video]
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Come band estere Pink Floyd, Dire Straits, Deep Purple solo per citarni alcuni ( anni 70/80 ); Cat Stevens ha canzoni stupende ( sia come musica che come testi ) sempre negli anni '70; tornando ad oggi Enya - musicista e cantante irlandese - con canzoni come Orinoco flow, Storms in Africa, Caribbean blue... e ce ne sarebbe da citare....
il "nostro" Vecchioni ha canzoni bellissime ( una su tutte " Luci a San Siro " , e poi Samarcanda.... ).... Privilegi musicalità o contenuto dei testi ?
Enya, ci sono dei brani che ti portano in un'altra dimensione. Vale la pena non ricordo i titoli poi magari li cerco sul mio mp3.
 

brenin

Utente
Staff Forum
Enya, ci sono dei brani che ti portano in un'altra dimensione. Vale la pena non ricordo i titoli poi magari li cerco sul mio mp3.
Verissimo, questa artista con le sue canzoni riesce veramente a portarti in un'altra dimensione.... prendi ad esempio Orinoco flow, o Storms in Africa..... riesce a coinvolgerti talmente tanto che ti sembra davvero di " essere lì " , nei posti citati nel testo della canzone....( qui : http://www.azlyrics.com/lyrics/enya/orinocoflowsailaway.html il testo ), un giro del mondo virtuale sulle onde di una musica totalmente coinvolgente.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
io non do consigli musicali perchè rischio il linciaggio :D
 
Ultima modifica da un moderatore:

danny

Utente di lunga data
io non do consigli musicali perchè rischio il linciaggio :D
Anche i Pooh hanno scritto cose egregie.
Soprattutto agli inizi. Ho una cartella sul mio cell.
Io ascolto tutto.
Da Renato Zero ai Porcupine Tree.
Mi riesce difficile dare dei consigli.
Nella musica leggera c'è una tale vastità di produzione che non mi è possibile avere delle preferenze.
 
Ultima modifica:

danny

Utente di lunga data
Io ascolto.
Tra gli italiani:
Alberto Camerini "Cenerentola e il pane quotidiano"
Alberto Fortis, i primi LP
Alice
Angelo Branduardi
Antonello Venditti, da Theorius Campus per tutti gli anni 70
Bertoli
Celentano gli inizi, quando faceva rock'n roll
Baglioni, quando faceva concept album stile fotoromanzo ma anche dopo
Collage - hanno il sapore dei fotoromanzi e dei negozi di parrucchiera anni 70
bennato
ruggeri e decibel
estra
finardi - dai primi agli ultimi
de andre tutti
faust'o dove trovi le periferie anni 80
battiato dallo sperimentale agli anni 80
guccini
jannacci
khrisma
la crus
litfiba i primi 3
battisti tutto
dalla fino agli anni 80
mango
matia bazar con la Ruggero inarrivabili pop
Mina anni 60 modernissima
new trolls hard rock melodico primi anni 70
nomadi
patty pravo
pooh anni 60/70
Area
Le orme
Osanna
Renato Zero anni 70/80
Riccardo Cocciante
Rino Gaetano
Ron
Subsonica
Tiziano Ferro
PFM Storia di un minuto
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Anche i Pooh hanno scritto cose egregie.
Soprattutto agli inizi. Ho una cartella sul mio cell.
Io ascolto tutto.
Da Renato Zero ai Porcupine Tree.
Mi riesce difficile dare dei consigli.
Nella musica leggera c'è una tale vastità di produzione che non mi è possibile avere delle preferenze.
.
io oltre a loro (che ormai ascolto pochissimo) ne ascolto solo altri 2. Nel senso che solo loro 2 sono nelle playlist del mio iphone
Poi se capita anche altri ma raramente e solo rigorosamente italiani
 

danny

Utente di lunga data
Tra gli stranieri:
Abba Beatles Genesis (i primi) Neil Young Pink Floyd Roxy Music Jackson Brown Leonard Cohen
Pavlov's Dog Van der Graaf Generator Bowie Depeche Mode Duran Duran (i primi due) Indochine
John Foxx Kate Bush Patty Smith Queen Soiuxsie and the Banshees Cure Damned(Phantasmagoria)
The Smiths Tori Amor U2 (i primi fino al 1989) Michael Kiwanuka Muse Paolo Nutini Placebo Porcupine Tree Radiohead Sigur Ros Stromae Eddie Vedder james Blunt Jeff Buckley Lenny Kravitz Dire Straits Japan Gerry Rafferty Nick Cave Seal
Elton John Green Day Fletwood Mac


Oh ne mancano tanti altri.... ma mi fermo qui...

Usa Youtube e vai alla ricerca di questi nomi e vedi cosa ti piace.
 
Ultima modifica:

Ms.Razionalità

Utente di lunga data
Youtube to MP3 per scaricare MP3 di video di Youtube.
é una App? In effetti in questi giorni mentre mi allena guardo i video sul cell da youtube ed il tempo mi passa moooolto più velocemente !

Prova un po' questo genere, x risvegliare ricordi e sensazioni, se ti piace

[video=youtube;mOj3kJKy-_U]https://www.youtube.com/watch?v=mOj3kJKy-_U[/video]
grazie! però mi rallenta un po'... ho bisogno di qualcosa che mi carichi per la palestra... tecno a parte eh ... :rolleyes:

Verissimo, questa artista con le sue canzoni riesce veramente a portarti in un'altra dimensione.... prendi ad esempio Orinoco flow, o Storms in Africa..... riesce a coinvolgerti talmente tanto che ti sembra davvero di " essere lì " , nei posti citati nel testo della canzone....( qui : http://www.azlyrics.com/lyrics/enya/orinocoflowsailaway.html il testo ), un giro del mondo virtuale sulle onde di una musica totalmente coinvolgente.
anni fa mi aveva incuriosito la sua voce, pensavo fosse modulata da qualche sintetizzatore... posso riprovare!

io non do consigli musicali perchè rischio il linciaggio :D
Non da me! e poi i gusti non sono criticabili :D
 
Top