ho sbagliato... lo so, ma ora?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
L

LaurettaImperfetta

Guest
salve a tutti.
ho letto qualche messaggio sul forum, sperando di trovare qualcosa che potesse aiutarmi, ceh potessi evitarmi di scrivere questo post.
ma ho bisogno di aiuto.
sto con il mio ragazzo da quasi due anni (io ne ho 18 e mezzo), ed in questo tempo, lui è diventato la cosa più bella della mia vita. prima di questa estate, tutto era perfetto. lui non aveva mancanze, non c'era nulla che non andasse.
improvvisamente,a giugno, ha cominciato a trascurarmi completamente. non aveva più parole dolci per me, no mi chiamava più spesso come prima, ma solo un paio di volte al giorno. quando dovevamo vederci, accusava mal d testa, mal di denti, mal di pancia, e mi dava buca, non per uscire con gli amici, ma per stare a casa.
non cercava mai di fare l'amore con me, ero sempre io che mi avvicinavo a lui,a volte non accettava nemmeno quando ero io a propormi, e questo mi faceva male più di ogni altra cosa. mi sembrava che non mi amasse più, che non mi volesse.
ed è successo. l'ho tradito. una sola volta, non era mai successo, è stata solo una cosa fisica (lo so che sono parole fritte e rifritte, perdonate almeno la mia banalità).
non voglio giustificarmi con il fatto che mi sentivo trascurata, vorrei solo che capiste perchè ho ceduto...
ho sbagliato, lo so. l'holasciato, credendo di non amarlo più,senza dirgli nulla di quello che era successo, mi dicevo che se ero andata con un altro, seppure per una volta sola e con tantissimi rimorsi, allora non potevo amarlo. ma lasciarlo mi ha ucciso.
ho deciso di tornare con lui sempre senza dirgli nulla, senza dirgli QUELLA cosa.
e le cose sono cambiate, lui era tornato quello di prima, sempre perfetto e premuroso, le cose vanno bene ora, da allora anche io mi sono resa conto di amarlo come non credevo fosse possibile... giuro che mi viene voglia di tagliarmi la testa da sola per quello che è successo, mi fa malissimo, so che ho sbagliato, perchè ho capito che lo amo... più di quanto addirittura credevo.
lui ha solo me, come io ho solo lui. e quando mi sono sentita trascurata, ho provato tanta rabbia, e di impulso ho agito.
adesso vorrei solo tornare indietro e non averlo fatto. vorrei solo che tutto questo non fosse successo.
mi dispiace averlo deluso, aver tradito la sua fiducia, mi sento infima e orribile, e so che lo sono, mi faccio schifo.
adesso è successo che una persona di cui credevo di potermi fidare, una delle tre amiche che lo sapevano, ha deciso di sputtanarmi. lo ha detto ad una sola persona, e questa persona lo ha detto a tutti. tutti quelli con cui esco di solito, ha minacciato di dirlo al mio ragazzo. pensare che nemmno lo conosco... l'ho visto una volta, e lui non ha mai nemmeno visto il mio ragazzo. gli altri mi hanno difesa, dicendogli che certo non era affar suo. e lui ha deciso di tacere.
ma adesso lo sanno tutti, meno che lui.
e questo mi fa ancora più male, perchè non voglio che sia considerato cornuto, senza poi nemmeno saperlo. non se lo merita.
non so che fare. non so come comportarmi
.io invece merito di soffrirci, csì, come un cane, come sto soffrendo adesso.
non voglio perderlo, nn voglio che ci separiamo per un mio schifosissimo errore occasionale, perchè sono stata egoista. che senso ha dirglielo? è successo solo una volta, sono certa che non succederà mai più, adesso le cose vanno bene.
se glielo dico, non so se mi lascerà, ma lo avrò deluso. lo farò stare male. non aveva mai amato nessuna prima di me, e io nessuno prima di lui, e adesso ho rovinato tutto. io vorrei solo passare la mia vita con lui... sono giovane, ma non credo che potrei mai amare nessun altro, perchè nessun altro può mai essere come lui, nessun altro è lui, lui solo ha il mio cuore.
se glielo diranno? se gli arriverà la voce? se negassi lui si fiderebbe di me. lo so. ma sarebbe giusto? sarebbe giusto dirgli che sono solo malelingue, che non importa quello che la gente dice?
mi crederebbe, ma sarebbe giusto?
no. non lo sarebbe, e in fondo lo so. ma non voglio, ho sbagliato ma non sbaglierò più, lo so, ne sono certa, non lo rifarò.
che cosa devo fare? perderlo ma essere sincera oppure, nella consapelvolezza che non sbaglierò mai più, (e ne sono sicura, perchè so quanto fa male non tanto il peso di aver fatto una cosa sbagliata, quanto quello di avergli fatto del male), negare se dovesse saperlo e continuare a vivere la osa più bella che mi sia capitata?
se glielo dicessi, non crederebbe mai che lo amo davvero.
non vglio essere assolta da voi.
però per favore aiutatemi... non avrei mai voluto sbagliare così...

lauretta
 

MK

Utente di lunga data
se glielo diranno? se gli arriverà la voce? se negassi lui si fiderebbe di me. lo so. ma sarebbe giusto? sarebbe giusto dirgli che sono solo malelingue, che non importa quello che la gente dice?
Lauretta sai già che glielo diranno, in cuor tuo hai già deciso di dirglielo. Io lo farei. Se ti ama capirà. Ma non capisco come mai il suo cambiamento post tradimento. Non vorrei che anche lui prima di te... io indagherei...
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Lauretta, vista l'età ti parlo come parlerei a mia figlia.

Le direi di iniziare a guardare a come è avvenuto il riavvicinamento, se vi è stato un chiarimento sul perchè vi eravate lasciati e se il suo cambiamento è dovuto a questo chiarimento.

Crescere, maturare, comporta spesso sofferenza. Quello che hai fatto ha causato dolore a te, prima che a lui.

Di questo tuo dolore e di quello che ti aveva causato il suo allontanamento, il suo negarsi (che è anch'esso un tradimento, anche se non fisico) dovresti parlargli.

L'averlo lasciato dopo quanto accaduto non rimuove l'errore, ma almeno è sintomo di non voler reggere situazioni ambigue. E depone senz'altro a tuo favore.

Lo deluderai? Probabile, ma se vorrà non fermarsi all'orgoglio ferito e cercherà di elaborare questo insieme a te, forse costruirete qualcosa di davvero importante, non, permettimi, una storia da adolescenti.

Potrebbe non capisce che glielo dici proprio per il tuo sentire verso di lui, ma quella è una sua scelta, ora la tua scelta tu la devi fare innanzitutto per te.


Un abbraccio
 
L

LaurettaImperfetta

Guest
non voglio dirglielo, non ce la faccio...
ho troppa paura di perderlo, di vedere i suoi occhi mentre gli si spezza il cuore e sapere che la colpa è solo mia, della ragazza che amandolo avrebbe solo dovuto pensarea lui e non a sè stessa e al proprio dolore...
creco di perdonarmi, midico che sono solo una ragazzina, che dagli errori si impara, che mi sentivo trascurata, che è successo solo una volta, che è stata solo una cosa fisica, che loamo così tanto che qualsiasi cosa dovesse chiedermi sarei pronta a farlo...
tutte verità... ma non bastano... faccio schifo... e so che lui non lo ha mai fatto... ne sono certa come sono certa del fatto che nel mio cuore ci sarà posto solo e sempre per lui, e mai per nessun altro.
preferirei annullare me che annullare questo meraviglioso noi che si è creato...
se anche decidesse di stare ancora con me, lo conosco, so com'è, e non riuscirebbe mai a farsi passare il dolore, io non potrei mai riuscire a guarirlo...
non voglio che soffra, preferisco soffrire io per l'eternità col senso di colpa addosso piuttosto che vederlo stare male solo per un secondo...
ho trovato l'amore vero, e non solo, ho trovato la persona più bella del mondo, e ho rovinato tutto solo perchè non mi sentivo amata, non sentivo che lui era attratto da me.

e non credo che glielo diranno... ma il problema non era quello, perchè se io negassi lui mi crederebbe senza dubitare un solo attimo...
mi sono distrutta con le mie mani...
 

Old Giusy

Utente di lunga data
non voglio dirglielo, non ce la faccio...
ho troppa paura di perderlo, di vedere i suoi occhi mentre gli si spezza il cuore e sapere che la colpa è solo mia, della ragazza che amandolo avrebbe solo dovuto pensarea lui e non a sè stessa e al proprio dolore...
creco di perdonarmi, midico che sono solo una ragazzina, che dagli errori si impara, che mi sentivo trascurata, che è successo solo una volta, che è stata solo una cosa fisica, che loamo così tanto che qualsiasi cosa dovesse chiedermi sarei pronta a farlo...
tutte verità... ma non bastano... faccio schifo... e so che lui non lo ha mai fatto... ne sono certa come sono certa del fatto che nel mio cuore ci sarà posto solo e sempre per lui, e mai per nessun altro.
preferirei annullare me che annullare questo meraviglioso noi che si è creato...
se anche decidesse di stare ancora con me, lo conosco, so com'è, e non riuscirebbe mai a farsi passare il dolore, io non potrei mai riuscire a guarirlo...
non voglio che soffra, preferisco soffrire io per l'eternità col senso di colpa addosso piuttosto che vederlo stare male solo per un secondo...
ho trovato l'amore vero, e non solo, ho trovato la persona più bella del mondo, e ho rovinato tutto solo perchè non mi sentivo amata, non sentivo che lui era attratto da me.

e non credo che glielo diranno... ma il problema non era quello, perchè se io negassi lui mi crederebbe senza dubitare un solo attimo...
mi sono distrutta con le mie mani...
Forse sto per dire una cosa durissima....crudele....
Ma se non riesci a dirglielo e nello stesso tempo lo ami e non riesci a tenere dentro questo segreto....lascialo.
La mia è una provocazione, io glielo direi....ed insieme a lui analizzerei le mtoivazioni che hanno portato lui a trascurarti e te a tradirlo.
Poi vada come vada.....
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Non so se glielo diranno, ma certo hai una spada sopra la testa.

A questo punto hai due strade: vivere con l'angoscia, o semplicemente affrontare la cosa da donna matura. So che alla tua età può intimorire questo concetto, ma sono le esperienze che ci rendono adulti.

Dalla tua parte hai l'onesta intelettuale di averlo lasciato in un momento di crisi, qundi può anche accettare l'idea che te ne sei andata perchè non credevi in lui.

Questo gesto, il confessarglielo, potrebbe portarti a perderlo, non possiamo sapere se lui è così maturo da comprenderti, solo tu quindi puoi decidere per te.......

Hai solo due strade, entrambe sono in salita, perchè la vita è sempre una salita
 

MK

Utente di lunga data
non voglio dirglielo, non ce la faccio...
Lauretta davvero, perché lui a un certo punto non ti ha desiderata più? Ne avete parlato? Si è accorto del dolore che ti dava? Il tradimento l'ha iniziato lui... siete colpevoli entrambi, se di colpa si può parlare... Perdonati, perdonatevi, parlatevene. Datevi una possibilità. Non è bello vivere coi sensi di colpa... 18 anni, dai... Un abbraccio!
 
L

LaurettaImperfetta

Guest
Lauretta davvero, perché lui a un certo punto non ti ha desiderata più? Ne avete parlato? Si è accorto del dolore che ti dava? Il tradimento l'ha iniziato lui... siete colpevoli entrambi, se di colpa si può parlare... Perdonati, perdonatevi, parlatevene. Datevi una possibilità. Non è bello vivere coi sensi di colpa... 18 anni, dai... Un abbraccio!
lo so, hai ragione... ma se lui non capisse? io lo so che è maturo, ne abbiamo parlato di questo, quando lo lasciai gli dissi, in lacrime, che lo facevo perchè lo sentivo distante...
lui mi disse:
"scusami se ti ho fatto male, non volevo, mi dispiace... non sono stato attento."
mi ha chiesto di riprovarci, dopo pochi giorni sono tornata da lui, e lui è perfetto è come è sempre stato... siamo felici...
se lo sapesse finirebbe tutto... finirebbe la fiducia, e senza fiducia che rapporto ci può essere?
dovrei dirglielo oppure lasciarlo andare, è vero. ma non voglio, perchè so che anche lui non vorebbe che finisse....
lo amo così tanto... ma non riesco a capire quale sia il modo per soffrire e farlo soffrire il meno possibile...
 

Rebecca

Utente di lunga data
salve a tutti.
ho letto qualche messaggio sul forum, sperando di trovare qualcosa che potesse aiutarmi, ceh potessi evitarmi di scrivere questo post.
ma ho bisogno di aiuto.
sto con il mio ragazzo da quasi due anni (io ne ho 18 e mezzo), ed in questo tempo, lui è diventato la cosa più bella della mia vita. prima di questa estate, tutto era perfetto. lui non aveva mancanze, non c'era nulla che non andasse.
improvvisamente,a giugno, ha cominciato a trascurarmi completamente. non aveva più parole dolci per me, no mi chiamava più spesso come prima, ma solo un paio di volte al giorno. quando dovevamo vederci, accusava mal d testa, mal di denti, mal di pancia, e mi dava buca, non per uscire con gli amici, ma per stare a casa.
non cercava mai di fare l'amore con me, ero sempre io che mi avvicinavo a lui,a volte non accettava nemmeno quando ero io a propormi, e questo mi faceva male più di ogni altra cosa. mi sembrava che non mi amasse più, che non mi volesse.
ed è successo. l'ho tradito. una sola volta, non era mai successo, è stata solo una cosa fisica (lo so che sono parole fritte e rifritte, perdonate almeno la mia banalità).
non voglio giustificarmi con il fatto che mi sentivo trascurata, vorrei solo che capiste perchè ho ceduto...
ho sbagliato, lo so. l'holasciato, credendo di non amarlo più,senza dirgli nulla di quello che era successo, mi dicevo che se ero andata con un altro, seppure per una volta sola e con tantissimi rimorsi, allora non potevo amarlo. ma lasciarlo mi ha ucciso.
ho deciso di tornare con lui sempre senza dirgli nulla, senza dirgli QUELLA cosa.
e le cose sono cambiate, lui era tornato quello di prima, sempre perfetto e premuroso, le cose vanno bene ora, da allora anche io mi sono resa conto di amarlo come non credevo fosse possibile... giuro che mi viene voglia di tagliarmi la testa da sola per quello che è successo, mi fa malissimo, so che ho sbagliato, perchè ho capito che lo amo... più di quanto addirittura credevo.
lui ha solo me, come io ho solo lui. e quando mi sono sentita trascurata, ho provato tanta rabbia, e di impulso ho agito.
adesso vorrei solo tornare indietro e non averlo fatto. vorrei solo che tutto questo non fosse successo.
mi dispiace averlo deluso, aver tradito la sua fiducia, mi sento infima e orribile, e so che lo sono, mi faccio schifo.
adesso è successo che una persona di cui credevo di potermi fidare, una delle tre amiche che lo sapevano, ha deciso di sputtanarmi. lo ha detto ad una sola persona, e questa persona lo ha detto a tutti. tutti quelli con cui esco di solito, ha minacciato di dirlo al mio ragazzo. pensare che nemmno lo conosco... l'ho visto una volta, e lui non ha mai nemmeno visto il mio ragazzo. gli altri mi hanno difesa, dicendogli che certo non era affar suo. e lui ha deciso di tacere.
ma adesso lo sanno tutti, meno che lui.
e questo mi fa ancora più male, perchè non voglio che sia considerato cornuto, senza poi nemmeno saperlo. non se lo merita.
non so che fare. non so come comportarmi
.io invece merito di soffrirci, csì, come un cane, come sto soffrendo adesso.
non voglio perderlo, nn voglio che ci separiamo per un mio schifosissimo errore occasionale, perchè sono stata egoista. che senso ha dirglielo? è successo solo una volta, sono certa che non succederà mai più, adesso le cose vanno bene.
se glielo dico, non so se mi lascerà, ma lo avrò deluso. lo farò stare male. non aveva mai amato nessuna prima di me, e io nessuno prima di lui, e adesso ho rovinato tutto. io vorrei solo passare la mia vita con lui... sono giovane, ma non credo che potrei mai amare nessun altro, perchè nessun altro può mai essere come lui, nessun altro è lui, lui solo ha il mio cuore.
se glielo diranno? se gli arriverà la voce? se negassi lui si fiderebbe di me. lo so. ma sarebbe giusto? sarebbe giusto dirgli che sono solo malelingue, che non importa quello che la gente dice?
mi crederebbe, ma sarebbe giusto?
no. non lo sarebbe, e in fondo lo so. ma non voglio, ho sbagliato ma non sbaglierò più, lo so, ne sono certa, non lo rifarò.
che cosa devo fare? perderlo ma essere sincera oppure, nella consapelvolezza che non sbaglierò mai più, (e ne sono sicura, perchè so quanto fa male non tanto il peso di aver fatto una cosa sbagliata, quanto quello di avergli fatto del male), negare se dovesse saperlo e continuare a vivere la osa più bella che mi sia capitata?
se glielo dicessi, non crederebbe mai che lo amo davvero.
non vglio essere assolta da voi.
però per favore aiutatemi... non avrei mai voluto sbagliare così...

lauretta
Lauretta non flagellarti. La tua storia non funzionava più, tu ti sei sentita insoddisfatta e non hai fatto come fanno tante, tradendolo ma tenendolo con te, tenendo in piedi situazioni parallele. No, la tua storia è entrata in crisi, tu hai avuto un altro incontro e lo hai lasciato. Io non credo che tu ti sia comportata male. Rimane da capire perchè lui si comportasse così con te.
Sulla gestione pratica della situazione del pettegolezzo non so dirti, penso solo che faccio bene io ad avere tanta paura di confidarmi con le "amiche".
 
O

Old chensamurai

Guest
salve a tutti.
ho letto qualche messaggio sul forum, sperando di trovare qualcosa che potesse aiutarmi, ceh potessi evitarmi di scrivere questo post.
ma ho bisogno di aiuto.
sto con il mio ragazzo da quasi due anni (io ne ho 18 e mezzo), ed in questo tempo, lui è diventato la cosa più bella della mia vita. prima di questa estate, tutto era perfetto. lui non aveva mancanze, non c'era nulla che non andasse.
improvvisamente,a giugno, ha cominciato a trascurarmi completamente. non aveva più parole dolci per me, no mi chiamava più spesso come prima, ma solo un paio di volte al giorno. quando dovevamo vederci, accusava mal d testa, mal di denti, mal di pancia, e mi dava buca, non per uscire con gli amici, ma per stare a casa.
non cercava mai di fare l'amore con me, ero sempre io che mi avvicinavo a lui,a volte non accettava nemmeno quando ero io a propormi, e questo mi faceva male più di ogni altra cosa. mi sembrava che non mi amasse più, che non mi volesse.
ed è successo. l'ho tradito. una sola volta, non era mai successo, è stata solo una cosa fisica (lo so che sono parole fritte e rifritte, perdonate almeno la mia banalità).
non voglio giustificarmi con il fatto che mi sentivo trascurata, vorrei solo che capiste perchè ho ceduto...
ho sbagliato, lo so. l'holasciato, credendo di non amarlo più,senza dirgli nulla di quello che era successo, mi dicevo che se ero andata con un altro, seppure per una volta sola e con tantissimi rimorsi, allora non potevo amarlo. ma lasciarlo mi ha ucciso.
ho deciso di tornare con lui sempre senza dirgli nulla, senza dirgli QUELLA cosa.
e le cose sono cambiate, lui era tornato quello di prima, sempre perfetto e premuroso, le cose vanno bene ora, da allora anche io mi sono resa conto di amarlo come non credevo fosse possibile... giuro che mi viene voglia di tagliarmi la testa da sola per quello che è successo, mi fa malissimo, so che ho sbagliato, perchè ho capito che lo amo... più di quanto addirittura credevo.
lui ha solo me, come io ho solo lui. e quando mi sono sentita trascurata, ho provato tanta rabbia, e di impulso ho agito.
adesso vorrei solo tornare indietro e non averlo fatto. vorrei solo che tutto questo non fosse successo.
mi dispiace averlo deluso, aver tradito la sua fiducia, mi sento infima e orribile, e so che lo sono, mi faccio schifo.
adesso è successo che una persona di cui credevo di potermi fidare, una delle tre amiche che lo sapevano, ha deciso di sputtanarmi. lo ha detto ad una sola persona, e questa persona lo ha detto a tutti. tutti quelli con cui esco di solito, ha minacciato di dirlo al mio ragazzo. pensare che nemmno lo conosco... l'ho visto una volta, e lui non ha mai nemmeno visto il mio ragazzo. gli altri mi hanno difesa, dicendogli che certo non era affar suo. e lui ha deciso di tacere.
ma adesso lo sanno tutti, meno che lui.
e questo mi fa ancora più male, perchè non voglio che sia considerato cornuto, senza poi nemmeno saperlo. non se lo merita.
non so che fare. non so come comportarmi
.io invece merito di soffrirci, csì, come un cane, come sto soffrendo adesso.
non voglio perderlo, nn voglio che ci separiamo per un mio schifosissimo errore occasionale, perchè sono stata egoista. che senso ha dirglielo? è successo solo una volta, sono certa che non succederà mai più, adesso le cose vanno bene.
se glielo dico, non so se mi lascerà, ma lo avrò deluso. lo farò stare male. non aveva mai amato nessuna prima di me, e io nessuno prima di lui, e adesso ho rovinato tutto. io vorrei solo passare la mia vita con lui... sono giovane, ma non credo che potrei mai amare nessun altro, perchè nessun altro può mai essere come lui, nessun altro è lui, lui solo ha il mio cuore.
se glielo diranno? se gli arriverà la voce? se negassi lui si fiderebbe di me. lo so. ma sarebbe giusto? sarebbe giusto dirgli che sono solo malelingue, che non importa quello che la gente dice?
mi crederebbe, ma sarebbe giusto?
no. non lo sarebbe, e in fondo lo so. ma non voglio, ho sbagliato ma non sbaglierò più, lo so, ne sono certa, non lo rifarò.
che cosa devo fare? perderlo ma essere sincera oppure, nella consapelvolezza che non sbaglierò mai più, (e ne sono sicura, perchè so quanto fa male non tanto il peso di aver fatto una cosa sbagliata, quanto quello di avergli fatto del male), negare se dovesse saperlo e continuare a vivere la osa più bella che mi sia capitata?
se glielo dicessi, non crederebbe mai che lo amo davvero.
non vglio essere assolta da voi.
però per favore aiutatemi... non avrei mai voluto sbagliare così...

lauretta
... Lauretta mia, ci sono alcune cose che devo dirti:

0) non cercare mai di scendere a compromessi con TE stessa;
1) non fai affatto "schifo";
2) ci sono cose ben peggiori di quelle che hai fatto tu;
3) proprio in ragione del punto 1 e del punto 2, rimani la bella persona che sei e di' al tuo ragazzo come stanno le cose, così come le hai scritte qui; anzi, stampa questo scritto e faglielo leggere...

Un'ultima cosa: nulla sarà più come prima... ma tutto, potrà essere migliore di prima... guardatevi negli occhi, avete molte cose da dirvi...
 
L

LaurettaImperfetta

Guest
invece sì, ho sbagliato!
ho tradito la sua fiducia, il suo amore...
e lui per di più non lo sa!
...vorrei solo addormentarmi e svegliarmi quel giorno, per poter annullare quell'errore...
ma so che non si può... come potrei non flagellarmi? è la giusta punizione, me lo merito.
 

Rebecca

Utente di lunga data
ho trovato l'amore vero, e non solo, ho trovato la persona più bella del mondo, e ho rovinato tutto solo perchè non mi sentivo amata, non sentivo che lui era attratto da me.
L'amore vero non ti fa sentire poco amata. Pensaci.
Questo non significa che la vostra storia sia priva di valore, ma che è fatta, come tutte le vicende umane, di luci e ombre. Non hai rovinato proprio nulla. La vostra relazione non ti faceva felice. Quando si sta così si cerca di fare qualcosa, non sempre la reazione è migliore, ma... Tu ora parli come una donna amatissima, il cui uomo le dà tutto e lei per leggerezza ne tradisce la fiducia. Non è proprio così.
 

MK

Utente di lunga data
lo so, hai ragione... ma se lui non capisse? io lo so che è maturo, ne abbiamo parlato di questo, quando lo lasciai gli dissi, in lacrime, che lo facevo perchè lo sentivo distante...
lui mi disse:
"scusami se ti ho fatto male, non volevo, mi dispiace... non sono stato attento."
mi ha chiesto di riprovarci, dopo pochi giorni sono tornata da lui, e lui è perfetto è come è sempre stato... siamo felici...
se lo sapesse finirebbe tutto... finirebbe la fiducia
Sì capisco la paura, l'incertezza. Ma non mi piace il comportamento del tuo ragazzo. Ti trascura, lo lasci e solo allora capisce. Mah...
 
O

Old chensamurai

Guest
lo so, hai ragione... ma se lui non capisse? io lo so che è maturo, ne abbiamo parlato di questo, quando lo lasciai gli dissi, in lacrime, che lo facevo perchè lo sentivo distante...
lui mi disse:
"scusami se ti ho fatto male, non volevo, mi dispiace... non sono stato attento."
mi ha chiesto di riprovarci, dopo pochi giorni sono tornata da lui, e lui è perfetto è come è sempre stato... siamo felici...
se lo sapesse finirebbe tutto... finirebbe la fiducia, e senza fiducia che rapporto ci può essere?
dovrei dirglielo oppure lasciarlo andare, è vero. ma non voglio, perchè so che anche lui non vorebbe che finisse....
lo amo così tanto... ma non riesco a capire quale sia il modo per soffrire e farlo soffrire il meno possibile...
... guardati dentro... e prendi atto che il problema è in primis, è TUO... non ingannare te stessa, amica mia... TU non riesci più a reggere l'inganno... ti senti indegna... ti fai schifo... liberatene!... la menzogna è una cattiva compagnia... corrompe ogni cosa... la manda in putrefazione... liberatene!... di' la vertità... e ricorda bene: non è possibile tenersi le persone e, nel contempo, perdere sé stessi...
 
L

LaurettaImperfetta

Guest
x rita: lui non si rendeva conto... lo so, avete ragione, c'è stato lo sbaglio anche da parte sua, ma arrivare a tanto da parte mia? è ancora peggio, mille volte peggio di quello che ha fatto lui.
e adesso mi fa sentire amatissima, non ha alcuna mancanza, di alcun tipo, nè fisica nè affettiva nè di nessun genere... se ne sarebbe dovuto accorgere prima? forse sì.
ma io? io sono giustificabile per ciò che gli ho fatto? sicuramente no.
so che glielo devo dire, avete ragione.
ma dirglielo adesso? dopo mesi? perchè? non voglio rovinare tutto... non anche per lui, ho già fatto male abbastanza a me...
 

Rebecca

Utente di lunga data
x rita: lui non si rendeva conto... lo so, avete ragione, c'è stato lo sbaglio anche da parte sua, ma arrivare a tanto da parte mia? è ancora peggio, mille volte peggio di quello che ha fatto lui.
e adesso mi fa sentire amatissima, non ha alcuna mancanza, di alcun tipo, nè fisica nè affettiva nè di nessun genere... se ne sarebbe dovuto accorgere prima? forse sì.
ma io? io sono giustificabile per ciò che gli ho fatto? sicuramente no.
so che glielo devo dire, avete ragione.
ma dirglielo adesso? dopo mesi? perchè? non voglio rovinare tutto... non anche per lui, ho già fatto male abbastanza a me...

Mah! Mi pare mille volte peggio tradire le aspettative di una persona innamorata per un tempo protratto e sistematicamente, facendola sentire respinta, invisibile, non curandosene, che tradire una persona per qualche ora e poi stare così male. Tu del tuo errore te ne sei accorta da sola. Lui ha dovuto essere lasciato per cambiare registro. Mi sembra che il vero problema siano i motivi che hanno spinto lui a trattarti così.
 

MK

Utente di lunga data
Mah! Mi pare mille volte peggio tradire le aspettative di una persona innamorata per un tempo protratto e sistematicamente, facendola sentire respinta, invisibile, non curandosene, che tradire una persona per qualche ora e poi stare così male. Tu del tuo errore te ne sei accorta da sola. Lui ha dovuto essere lasciato per cambiare registro. Mi sembra che il vero problema siano i motivi che hanno spinto lui a trattarti così.
Perfettamente d'accordo.
 
O

Old chensamurai

Guest
x rita: lui non si rendeva conto... lo so, avete ragione, c'è stato lo sbaglio anche da parte sua, ma arrivare a tanto da parte mia? è ancora peggio, mille volte peggio di quello che ha fatto lui.
e adesso mi fa sentire amatissima, non ha alcuna mancanza, di alcun tipo, nè fisica nè affettiva nè di nessun genere... se ne sarebbe dovuto accorgere prima? forse sì.
ma io? io sono giustificabile per ciò che gli ho fatto? sicuramente no.
so che glielo devo dire, avete ragione.
ma dirglielo adesso? dopo mesi? perchè? non voglio rovinare tutto... non anche per lui, ho già fatto male abbastanza a me...
... vedi, amore è anche rispettare il diritto del tuo ragazzo a sapere... lo ami abbastanza per fare questo?... a diciotto anni non puoi accettare l'ipocrisia dell'inganno... no!... ribellati...

... i veri compromessi verranno dopo... e te ne accorgerai...
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top