Figli e droghe

Tachidoz

Utente
43 anni, ho fumato la prima canna a 14 anni, mi è piaciuta, mai smesso di farlo sino ad oggi ogni giorno o quasi (fumo sempre di sera o weekend, mai di giorno al lavoro o quando all'epoca studiavo). Dai 14 ai 23 anni ho provato, per pura curiosità percettiva e sensoriale e ovviamente a scopo ricreativo, (diciamo 3 o 4 volte per tipologia) , più o meno tutte le droghe sul mercato, eroina inclusa.

Andavo abbastanza bene a scuola, ho abbandonato l'università per altri motivi e ad oggi ho un buon lavoro (dipendente con livello medioalto e discrete possibilità di essere quadro entro i 50), prole e un matrimonio tendenzialmente felice 😂

Personalmente sono favorevole alla legalizzazione a scopo ricreativo delle droghe leggere e ritengo l'attuale divieto un ipocrita favore alle mafie.

Ho pubblicato quella storiella che ricordavo (a proposito: sa, non sapeva. Le farfalle l'hanno vista scomparire nella fiamma, non morire) non per fare un inno alle droghe, ci mancherebbe. L'ho fatto perché avendole provate davvero tutte in gioventù ritengo, per mia esperienza, che vada aumentata la lotta alle droghe pesanti, sottraendo forze a quelle che contrastano le leggere, che vadano sensibilizzati i giovani... Perchè una canna non ti fa scomparire (in apparenza) i malumori e i problemi della vita di tutti i giorni mentre una pasticca si, come una pippata di coca, di ero o un bel funghetto o l'alcool (quest'ultimo oltre una determinata soglia di assunzione e frequenza).

Quello che mi è rimasto, oltre ai bellissimi e divertenti ricordi (l'unica droga di cui non mi è piaciuto l'effetto è stato il crack, troppa ansia e primi sintomi da astinenza dopo 20 minuti), è l'esperienza per individuare nei miei figli eventuali assunzioni di qualsiasi tipo, avere un dialogo in un campo, anche dal punto di vista emotivo, non sconosciuto...riuscire a capire cosa fare e a che livello è il problema.

Per ora siamo alle elementari ma a breve, già dalla prima media, so che dovrò alzare bene le antenne e mantenere alta la qualità del dialogo.

Dimenticavo: fino a quando non avranno almeno 30 anni non fumerò mai una canna con i miei figli, sono prima di tutto un padre e non voglio influenzarli (fumo di nascosto dalla prole, non dalla consorte 😜).

Mi scuso per eventuali errori grammaticali ma sto scrivendo con entrambe le mani dal cellulare e mi va il fumo della canna negli occhi 😭
 

Etta

Utente di lunga data
Perchè una canna non ti fa scomparire (in apparenza) i malumori e i problemi della vita di tutti i giorni mentre una pasticca si, come una pippata di coca, di ero o un bel funghetto o l'alcool (quest'ultimo oltre una determinata soglia di assunzione e frequenza).

Quello che mi è rimasto, oltre ai bellissimi e divertenti ricordi (l'unica droga di cui non mi è piaciuto l'effetto è stato il crack, troppa ansia e primi sintomi da astinenza dopo 20 minuti)
A me avevano dato solo sintomi fisici.
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
43 anni, ho fumato la prima canna a 14 anni, mi è piaciuta, mai smesso di farlo sino ad oggi ogni giorno o quasi (fumo sempre di sera o weekend, mai di giorno al lavoro o quando all'epoca studiavo). Dai 14 ai 23 anni ho provato, per pura curiosità percettiva e sensoriale e ovviamente a scopo ricreativo, (diciamo 3 o 4 volte per tipologia) , più o meno tutte le droghe sul mercato, eroina inclusa.

Andavo abbastanza bene a scuola, ho abbandonato l'università per altri motivi e ad oggi ho un buon lavoro (dipendente con livello medioalto e discrete possibilità di essere quadro entro i 50), prole e un matrimonio tendenzialmente felice 😂

Personalmente sono favorevole alla legalizzazione a scopo ricreativo delle droghe leggere e ritengo l'attuale divieto un ipocrita favore alle mafie.

Ho pubblicato quella storiella che ricordavo (a proposito: sa, non sapeva. Le farfalle l'hanno vista scomparire nella fiamma, non morire) non per fare un inno alle droghe, ci mancherebbe. L'ho fatto perché avendole provate davvero tutte in gioventù ritengo, per mia esperienza, che vada aumentata la lotta alle droghe pesanti, sottraendo forze a quelle che contrastano le leggere, che vadano sensibilizzati i giovani... Perchè una canna non ti fa scomparire (in apparenza) i malumori e i problemi della vita di tutti i giorni mentre una pasticca si, come una pippata di coca, di ero o un bel funghetto o l'alcool (quest'ultimo oltre una determinata soglia di assunzione e frequenza).

Quello che mi è rimasto, oltre ai bellissimi e divertenti ricordi (l'unica droga di cui non mi è piaciuto l'effetto è stato il crack, troppa ansia e primi sintomi da astinenza dopo 20 minuti), è l'esperienza per individuare nei miei figli eventuali assunzioni di qualsiasi tipo, avere un dialogo in un campo, anche dal punto di vista emotivo, non sconosciuto...riuscire a capire cosa fare e a che livello è il problema.

Per ora siamo alle elementari ma a breve, già dalla prima media, so che dovrò alzare bene le antenne e mantenere alta la qualità del dialogo.

Dimenticavo: fino a quando non avranno almeno 30 anni non fumerò mai una canna con i miei figli, sono prima di tutto un padre e non voglio influenzarli (fumo di nascosto dalla prole, non dalla consorte 😜).

Mi scuso per eventuali errori grammaticali ma sto scrivendo con entrambe le mani dal cellulare e mi va il fumo della canna negli occhi 😭
E tu credi che i tuoi figli tra qualche anno...
Non ti guarderanno negli occhi e riconosceranno...le stesse pupille???

Cmq "complimenti" non è da tutti ammettere..un simile passato..
Io mi sono solo ammazzata di canne...
Le altre droghe mi hanno sempre e solo fatta troppa paura...
Essendo un soggetto facile alle dipendenze...ho sempre preferito...starne lontana!
 

Reginatriste72

Utente di lunga data
Sicuramente tra una canna ogni tanto e le sigarette quotidiane o l’alcool molto meglio la prima. Detto a una mamma impanicata (la sottoscritta) da più di u medico
L’idea sarebbe ovviamente che si evitassero tutte e tre le cose. Si guarda comunque al meno peggio
Mio figlio fuma non le sigarette ma iqos un po’ meno peggio, ma d’altronde non c’è verso, se si mettono in testa una cosa c’è poco da fare. Non ha Mai abusato di alcool ed ha fumato qualche canna. Ricordo una volta che era con un amico che ne aveva più del consentito e lo hanno portato in caserma, mi era preso un colpo, ma sono andata a prenderlo senza dire nulla a mio marito che come al solito non avrebbe capito. Alla fine ha smesso di fumare le canne, è un passaggio dell’età. Mai proibito loro di fare esperienze perché secondo me si ottiene l’effetto contrario. Io non ho mai neanche fumato una sigaretta e non mi sono mai ubriacata, però all’epoca ero una brava ragazza 😂
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Mio figlio fuma non le sigarette ma iqos un po’ meno peggio, ma d’altronde non c’è verso, se si mettono in testa una cosa c’è poco da fare. Non ha Mai abusato di alcool ed ha fumato qualche canna. Ricordo una volta che era con un amico che ne aveva più del consentito e lo hanno portato in caserma, mi era preso un colpo, ma sono andata a prenderlo senza dire nulla a mio marito che come al solito non avrebbe capito. Alla fine ha smesso di fumare le canne, è un passaggio dell’età. Mai proibito loro di fare esperienze perché secondo me si ottiene l’effetto contrario. Io non ho mai neanche fumato una sigaretta e non mi sono mai ubriacata, però all’epoca ero una brava ragazza 😂
Pure ora. 😉
 

Brunetta

Utente di lunga data
Evidentemente la strage di una generazione non è stata di insegnamento.
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Evidentemente la strage di una generazione non è stata di insegnamento.
La generazione prima della mia è stata sterminata dall' eroina ..
...
Me lo ricordo ogni volta che vado al cimitero...
Perché passo da quello che conoscevo e ripeto sempre ..
Una vita buttata ...per un cazzo di niente..

La mia si è dovuta confrontare con il problema serio degli acidi ..
Anche qua...
Ragazzi..rovinati...vita buttata per una pasticca scesa male...
È per anche questo che odio le dipendenze...
 

Brunetta

Utente di lunga data
La generazione prima della mia è stata sterminata dall' eroina ..
...
Me lo ricordo ogni volta che vado al cimitero...
Perché passo da quello che conoscevo e ripeto sempre ..
Una vita buttata ...per un cazzo di niente..

La mia si è dovuta confrontare con il problema serio degli acidi ..
Anche qua...
Ragazzi..rovinati...vita buttata per una pasticca scesa male...
È per anche questo che odio le dipendenze...
Appunto.
 
Top