Esclusività fisica?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Diletta

Utente di lunga data
Esclusività fisica?

Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
Non mi piace il senso di proprietà
PEnso che prima non creino disturbi, perchè prima non aveva promesso a noi fedeltà.
Trovo che ci sia sostanziale differenza
Non mi sentirei tradita dalle precedenti esperienze del mio uomo, posso avere una forma di curiosità o gelosia retroattiva me sicuramente non penserei che mi ha fatto un torto
 

Joey Blow

Escluso
Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
Ovviamente che stai riprendendo un abbaglio colossale.
 

free

Escluso
penso che indubbiamente c'è un passato della coppia e un passato da soli (o in coppia con altri!)
sono due "passati" che non c'entrano l'uno con l'altro, nemmeno un po'
 

Kid

Utente un corno
Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
Ahahah, ci sto sempre in mezzo. A me i trascorsi sessuali di mia moglie mi hanno ammazzato, soprattutto perchè si è concessa a dei coglioni da competizione (su sua stessa ammissione).

Comunque quelli post contratto matrimoniale hanno un'altra valenza.
 
a me il senso di proprietà piace moltissimo, se rimane nella sfera sessuale barra passionale.
prima non era mio, non ero sua ...è così semplice:D
 

Carola

Utente di lunga data
Per me conta solo quando si è un noi
Prima non mi frega granche di cosa ha fatto onestamente

Ho tradito perché non cìera più quel’escusivita fisica tra noi
NON C’ERA PROPRIO DIRLA TUTTA


Cmq in un contesto felice ed appagante mi darebbe fastidio eccome non sono di quelle della serie tromba in giro tanto ami me ne viceversa
non ne farei una traggedia capitasse una volta
se recidivo cambia
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
le precedenti esperienze sono state le tappe che hanno portato la mia donna fino a me.

se non ci fossero state,lei quasi sicuramente non sarebbe dove sta,nel mio cuore.

il problema semmai starebbe se dal ricordo del suo passato emergesse una figura di donna che si prende gioco dei sentimenti altrui.

che il tradimento è fatto di menzogne ed indifferenza ai sentimenti,non di pompini
 

UltimoSangre

Utente di lunga data
Qualcuno un giorno mi diceva è un pò come con le scarpe ...
se ne devono provare un pò prima di trovare quelle che piacciono.

Certo, non è che puoi passare dalle ballerine allo stivale alla coscia,
insomma almeno devi avere un'idea se ti piacciono i mocassini o gli stivaletti.


estiquatzi :confused:
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
le precedenti esperienze sono state le tappe che hanno portato la mia donna fino a me.

se non ci fossero state,lei quasi sicuramente non sarebbe dove sta,nel mio cuore.

il problema semmai starebbe se dal ricordo del suo passato emergesse una figura di donna che si prende gioco dei sentimenti altrui.

che il tradimento è fatto di menzogne ed indifferenza ai sentimenti,non di pompini

Bel post:)

Non posso approvarti purtroppo
 

Sbriciolata

Escluso
le precedenti esperienze sono state le tappe che hanno portato la mia donna fino a me.

se non ci fossero state,lei quasi sicuramente non sarebbe dove sta,nel mio cuore.

il problema semmai starebbe se dal ricordo del suo passato emergesse una figura di donna che si prende gioco dei sentimenti altrui.

che il tradimento è fatto di menzogne ed indifferenza ai sentimenti,non di pompini
verde mio, bel post:)
 

Tebe

Egocentrica non in incognito
le precedenti esperienze sono state le tappe che hanno portato la mia donna fino a me.

se non ci fossero state,lei quasi sicuramente non sarebbe dove sta,nel mio cuore.

il problema semmai starebbe se dal ricordo del suo passato emergesse una figura di donna che si prende gioco dei sentimenti altrui.

che il tradimento è fatto di menzogne ed indifferenza ai sentimenti,non di pompini

verde virtuale. Purtroppo non posso ancora quello reale.
 

Diletta

Utente di lunga data
Non mi piace il senso di proprietà
PEnso che prima non creino disturbi, perchè prima non aveva promesso a noi fedeltà.
Trovo che ci sia sostanziale differenza
Non mi sentirei tradita dalle precedenti esperienze del mio uomo, posso avere una forma di curiosità o gelosia retroattiva me sicuramente non penserei che mi ha fatto un torto

...ma mi riferivo al fatto che molti, moltissimi, sono devastati se non addirittura ossessionati dalle immagini della propria lei/lui che si intrattiene intimamente con un altro, e per carità, li capisco perché non vorremmo mai neanche pensarla una cosa del genere.
Lo so che è terrificante come idea, almeno all'inizio...
Quindi, dato che si tratta di una cosa prettamente fisica mi chiedevo fino a che punto fosse un falso-problema, un tranello della stessa mente da superare.

Non sto parlando di mancanza di rispetto, di mortificazione e offesa, che sono proprie del tradimento e che hanno una grande valenza, ma proprio di sensazioni a pensare a certe cose...
Quelle stesse cose che il nostro partner ha già fatto con altri/e e non con noi.
Per quello l'articolo parlava di senso di proprietà, io, però, non riesco a sentirmi padrona anche del suo corpo.
 

Diletta

Utente di lunga data
Ahahah, ci sto sempre in mezzo. A me i trascorsi sessuali di mia moglie mi hanno ammazzato, soprattutto perchè si è concessa a dei coglioni da competizione (su sua stessa ammissione).

Comunque quelli post contratto matrimoniale hanno un'altra valenza.


Allora caro Kid ti faccio una domandina.
Anche tu avrai avuto i tuoi trascorsi (sto parlando di quelli pre-matrimonio) ma non ti chiedo le reazioni di tua moglie, ma del giudizio che dai a te stesso.
Dici che la miglior cosa è: qualcosina prima e niente dopo.

Ok, ma riguardo a te?
Hai la stessa idea?
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
...ma mi riferivo al fatto che molti, moltissimi, sono devastati se non addirittura ossessionati dalle immagini della propria lei/lui che si intrattiene intimamente con un altro, e per carità, li capisco perché non vorremmo mai neanche pensarla una cosa del genere.
Lo so che è terrificante come idea, almeno all'inizio...
Quindi, dato che si tratta di una cosa prettamente fisica mi chiedevo fino a che punto fosse un falso-problema, un tranello della stessa mente da superare.

Non sto parlando di mancanza di rispetto, di mortificazione e offesa, che sono proprie del tradimento e che hanno una grande valenza, ma proprio di sensazioni a pensare a certe cose...
Quelle stesse cose che il nostro partner ha già fatto con altri/e e non con noi.
Per quello l'articolo parlava di senso di proprietà, io, però, non riesco a sentirmi padrona anche del suo corpo.
Questo nemmeno io.
Ma non riesco a paragonare due cose che sono completamente diverse
 
Apro questa riflessione in seguito ad una frase che ho letto in un giornale dove, tanto per cambiare, si parlava di tradimento e dove si sparava questa sentenza:

"il tradimento è insuperabile perché un altro/a ha violato quella fisicità che è di nostra proprietà, perché appartiene solo a noi."

Mi ha fatto pensare e chiedermi come mai i rapporti che il nostro partner ha avuto prima di conoscere noi non provocano lo stesso turbamento e disturbo?

Se il tradimento è stata una parentesi, spiacevole ma chiusa, nella vita di una coppia, allora vuol dire che l'evento appartiene al passato, come tutto il resto del vissuto.
Dovrebbero dare fastidio, e molto, anche le presenze che ci sono state prima e indurre a riempirci la testa con domande del tipo: "ma come sarà stato con quell'altro/a o con quegli altri/e?"
In parole povere: l'esclusività fisica, se è davvero così importante, dovrebbe esserci a 360 gradi, altrimenti è sempre tutto relativo...

Cosa ne pensate?
Eh ma l'evento è avvenuto nel mentre in cui eri con una persona no?
Non prima.
I rapporti che abbiamo avuto prima non sono tradimento no?

Io mi dico...
Ma in do casso stavo quando mia moglie aveva 18anni e ne combinava di ogni erba un fascio?
Dove casso stavo?

Inciesa a sonare gli organi...no?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top