eccomi tra voi

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Old Lilith

Utente di lunga data
ciao a tutti
non avrei mai immaginato ci fosse un forum come questo... meno male!!!

vi racconto un pò la mia storia

ho 42 anni, da quasi 3 anni sono sposata (marito ha 35 anni) ed ho un bimbo di 2 anni.....

da un pò di tempo le cose in coppia non vanno + bene....e da poco ho scoperto che mi ha tradita e continua a tradirmi.....
nonostante io sia una persona razionale e tutto quanto, ho solo voglia di farlo a pezzi per come mi ha ingannata tutto questo tempo.... per tutti i progetti che avevamo in mente e che sono ormai falliti...per il bimbo che l'adora.......
ma come ho fatto a non vedere che tutto stava andando a rotoli???
mi sento di impazzire al pensiero che sono passata sopra a tanti episodi che avrebbero dovuto aprirmi gli occhi.... Sms, telefonino sotto controllo, ore passate chiuso in bagno etc. etc.
sono arrabbiata con me stessa e con lui....e l'ho mandato via da casa.... con molto dolore, perchè non riesco a sopportare il pensiero di lui con un'altra

vi chiedo aiuto...come posso fare per superare questo momento???
abbiamo appena traslocato in una casa che a lui non piace (e l'ha scelta lui) ed io ora sono costretta a stare lì, oppure tornare da mia madre e vendere tutto....
non so nemmeno io cosa fare ..... vorrei solo vederlo morto!!!

grazie per avermi letto fin qui

Lilith
 
O

Old Nadamas

Guest
rifletti

ciao Lilith e ben venuta in questo girone.
un solo consiglio, rifletti, non essre impulsiva, colpiscilo dove più è debole e nelle cose a cui più tiene.
per fare ciò necessita prudenza, intelligenza, cattiveria e tanta riflessione.
però fai anche autocritica. sei sicura di essere vergine? sei sicura che certi suoi incontri fuori casa non fossero determinati da tue mancanze?
rifletti anche su questo e poi, se vuoi, sappici dire.
un abbraccio
 

Verena67

Utente di lunga data
Lilith...

...benvenuta. Ti sono vicina, mi spiace per quello che stai passando.


Io non sono per la vendetta finalizzata a se stessa, ma se capire se la storia tra di voi, anche per il bene del vostro bambino, può riprendere quota od è destinata a fallire. In questo sono d'accordo con Nadamas: bocce ferme ed occorre un lungo ed articolato esame di coscienza, non dico certo che la colpa sia tua, ma può servire capire quali siano i punti deboli e forti di un'unione per metterne il futuro sul tavolo di discussione.

Ti consiglio di radunare le idee con calma e, con la massima tranquillità, di parlare con tuo marito. Nessuna scenata, nessun alterco. Digli semplicemente che sai,e chiedigli quali sono le sue intenzioni, specie alla luce del fatto che vi volete (presumo) ancora bene e della felicità e serenità del bambino.

Non so quanto sia consigliabile in questo momento buttarlo fuori di casa: forse è meglio tenerlo sotto controllo. Darti e darvi il tempo di discutere con serenità. Buttarlo fuori di casa potrebbe spingerlo in altre amorevoli braccia tout court o consentirgli di avere una libertà (adolescenziale?) alla quale magari aspira.

Ascoltami, evita di coinvolgere altre persone (familiari, etc.). Porterebbero solo portare in campo le LORO aspettative/problemi. Una complicazione in piu' di cui credo NON abbiate bisogno

Al limite, chiarito che le cose tra di voi POSSONO essere sistemate, potreste POI rivolgervi a qualche professionista o terapeuta di coppia.

Ma è fondamentale che tu sia molto, molto calma e molto padrona di te.

Sono momenti difficilissimi! Ti sono vicina!

Un bacio e in bocca al lupo!
 
O

Old Nadamas

Guest
Verena67

belle e sagge parole, mia cara....
ops mi è venuto spontaneo

buon pomeriggio
 

Bruja

Utente di lunga data
Lilith

Benvenuta, intanto avverto chi non lo avesse notato che noi abbiamo già una lilith (con iniziale minuscola) quindi dovremo fare attenzione non confondere le due persone.

Passiamo a te; Verena ti ha già detto molto su come sarebbe auspicabile agire, quindi mi limiterò alle cose essenziali.
Premesso che mandarlo via è stata una decisione giusta perchè, qualunque avventura creda di trovare, se gli manca la quotidianità e la tranquillità, sappiamo che qualunque storiella cade miseramente in poco tempo. Se invece si trattase di qualcosa di diverso, intendo una relazione stabile e non semplicemente la sua propensione a levarsi i capriccetti, dovrai affrontare la situazione.
Al momento la via migliore è la riflessione e l'analisi.
E' òprobabile che tu sia stata assente, non come doveri ma come attenzione verso di lui, diversamente ti saresti accorta un po' prima della situazione; adesso devi capire quello che provi ancora per lui, a parte il momento di furore iniziale, e se davvero credi che non potrai più provare sentimenti o avere progettualità con lui.
Non è improbabile che adesso sia anche lui a disagio e preoccupato; tu conosci il suo carattere e la sua indole, e dovresti intuire come reagirà a questo allontanamento.
Il problema della casa direi che ora sia marginale.......... prima risolvi quello esistenziale di coppia o meno, poi quando saprai cosa veramente sia opportuno fare deciderai se stare o vendere.
Adesso dici che vuoi vederlo morto...........è una normale reazione di rigetto!
Ma resta il padre di tuo figlio, e tutto sommato, se si può separarsi da un coniuge, non si possono dare le dimissioni da genitore.
Valuta bene la situazione attuale, pensa a te non come ad una donna ferita ma come una persona che è ancora abbastanza giovane da avere progetti di vita, ma anche abbastanza matura da non poter sprecare ulteriori anni. Comprendi che ti parlo più per protezione da te stessa e dalla tua ira attuale, che per insegnarti alcunchè, ma è un dato di fatto che certe scelte azzardate fatte a 20, 30 anni possono essere mediabili, ma se si fanno a 40, il tempo potrebbe concederci minori opportunità.
Quindi rifletti, valuta, analizza e non entrare in crisi di identità o da mancanza di autostima.
Tu sei la stessa di sempre con tutte le qte qualità ed i tuoi valori, è lui che ha deciso di fare scelte autonome e, se ti riguardano per la delusione e la sofferenza che comportano, non sono attinenti a te ed alla tua personalità perchè è lui che ha trasgredito e ceduto alle sue voglie.......... forse è un immaturo, un peter pan da piccolo cabotaggio, una persona che fra i suoi limiti ha anche questo atteggiamento.
La domanda ultima che dovrai farti, a cose tranquille ed a freddo è: questo uomo vale un recupero o, visto quello che è, se proprio vorrò dargli una chance dovrò farmelo bastare per il tempo a venire? A pensare ad una chiusura definitiva sei sempre in tempo.
Ma ora è prematuro, lascia che passi un tempo sufficiente e faccia calmare il ribollire delle sensazioni.
Non mi resta che invitarti a trattenerti con noi e, se può sollevarti, fai tutte le domande e ricerca tutti i confronti che credi opportuni, qui tutti sapranno e potranno darti parole di conforto e vicinanza.
Bruja
 

Old Lilith

Utente di lunga data
grazie

grazie a tutti voi per le parole di conforto, vi spiego un pò + dettagliatamente cosa è successo:
io ho 42 anni e lui 35
abbiamo un handicap che ci accomuna e ci siamo conosciuti attraverso un'associazione di volontariato, per me questo è abbastanza relativo invece per lui è indicativo
ci siamo presi e lasciati all'inizio di 4 anni fa, poi siamo andati a vivere insieme e dopo qualche mese ci siamo sposati...era tutto bellissimo, stavamo bene, innamorati ...felici..
poi sono rimasta incinta e purtroppo lui non ne è stato felice...non voleva bambini ma abbiamo deciso lo stesso di tenerlo.
Fino a prima che nascesse il piccolo eravamo una cosa sola, poi dopo le mie attenzioni (obbligatoriamente) si sono dovute spostare sul bambino ma ho cercato di non perdere di vista il nostro rapporto....ad un certo punto l'ho sentito lontano ed ho fatto fatica a farci l'amore (è stato come se il mio corpo si richiudesse) e molto probabilmente da qui è partito tutto...abbiamo parlato e parlato tante volte ma non siamo riusciti a risolvere il problema: la sua indifferenza alle mie richieste di aiuto mi ha uccisa dentro.
Nel frattempo comunque si è progettato di cambiar casa lui non voleva ma dopo mie insistenze ha trovato una casa in città vicino ai nostri rispettivi lavori, ha trovato una casa che non gli piace ma che gli fa comodo, quando nell'ultimo periodo (lui già stava da sua madre) veniva a trovare il bimbo e poi si metteva a dormire sul divano....diciamo che questo atteggiamento mi ha molto infastidita e gli ho ribadito che doveva via, visto anche la scoperta di una storia che andava avanti da almeno 5/6 mesi (da lui mai confessata chiaramente)
insomma scusatemi se mi dilungo ma mi sento così ferita, lo so che ho fatto degli errori, ma in quale coppia non esistono crisi??
forse devo solo pensare che ho fatto delle valutazioni sbagliate, ho investito troppo su una persona così diversa da me e per di più giovane...sono a terra credetemi ed il solo pensiero che devo tornare a casa per stare sola col bimbo mi fa star male...

saluti
lilith
 

Verena67

Utente di lunga data
Lilith, le difficoltà del vivere quotidiano (case da scegliere, handicap, lavoro, figli, impegni, differenza d'età) non sono di per sé colpe
Rasserenati


In ogni matrimonio c'è un soffio vitale, uno spirito che tiene unite due persone MALGRADO TUTTO (nella buona e nella cattiva sorte, ricordi?
). Poi le difficoltà possono essere mille o diecimila, e mille o diecimila le delusioni reciproche, ma finché c'è questa lucina, c'è sempre un "noi".
Io a questo ci credo davvero, l'ho provato sulla mia pelle

Con umiltà, disponendoti anche a "cambiare" in alcuni comportamenti, se necessario, devi capire se questo "noi", nel tuo caso, c'è ancora.

Un bacio!
 

Old Lilith

Utente di lunga data
Verena67 ha detto:
Lilith, le difficoltà del vivere quotidiano (case da scegliere, handicap, lavoro, figli, impegni, differenza d'età) non sono di per sé colpe
Rasserenati


In ogni matrimonio c'è un soffio vitale, uno spirito che tiene unite due persone MALGRADO TUTTO (nella buona e nella cattiva sorte, ricordi?
). Poi le difficoltà possono essere mille o diecimila, e mille o diecimila le delusioni reciproche, ma finché c'è questa lucina, c'è sempre un "noi".
Io a questo ci credo davvero, l'ho provato sulla mia pelle

Con umiltà, disponendoti anche a "cambiare" in alcuni comportamenti, se necessario, devi capire se questo "noi", nel tuo caso, c'è ancora.

Un bacio!
per me assolutamente ancora c'è...ma probabilmente per lui (visto che si è aperto un c/c personale l'altro ieri).. non più.... per questo ho scelto di non vederlo più

lilith
 

Verena67

Utente di lunga data
Lilith ha detto:
per me assolutamente ancora c'è...ma probabilmente per lui (visto che si è aperto un c/c personale l'altro ieri).. non più.... per questo ho scelto di non vederlo più

lilith
Non ti sembra però una reazione un po' eccessiva?!
Lotta per il tuo matrimonio, non ti arrendere!!
Un bacio!
 
O

Old lilith_666

Guest
Ciao

Io sono lilith con la l minuscola
. Cara Lilith, anche io ho passato per il tuo stesso problema,solo che diversamente da te, sono stata io a trovarmi l'amante. Mi son separata e con l'amante sono stata insieme 6 anni. Avessi mai fatto...ormai tutti gli amici del forum conoscono la mia storia... Quasi tutti tradiscono,cara. Alcuni per ipocrisia,immaturitá,noia..il tuo caso mi sembra la solita crisi che succede quando nasce il primo bambino (ed é ancora peggio perche lui non lo voleva). Il mio consiglio é: cerca di salvare tuo matrimonio, fai tutto quello che puoi. Se é davvero una crisi,passerá. Avessi avuto questo consiglio allora...
bacio
 

Bruja

Utente di lunga data
Lilith

Le cose sono un pochino più chiare ora.
Diciamo che c'è stata la solita crisi "post partum" con l'aggravante che lui ti aveva già detto che il figlio non lo voleva.
Questa è una cosa su cui riflettere visto che data la vostra situazione averne in futuro sarebbe stato forse più difficile e che l'unica che avrebbe vista privata la sua voglia di maternità saresti stata tu. Lui credo davvero non gli importasse. O forse non ne voleva ora, ma a maggior ragione avrebbe creato problemi a te nell'averli più in là!
Comunque resta la sua scelta di tradire, da alcuni mesi, quindi il tradimento è stato scoperto e non confessato.
Una sola cosa vorrei sapere, quando tu gli hai chiesto di andarsene lui ha fatto fagotto senza troppe remore o ha cercato di rimediare e di recuperare il dialogo e la complicità?
Capisco che tu ti sia raffreddata sessualmente, ma è una cosa quasi fisiologica all'inizio, e forse lui non ne era preparato.
Un'iltima cosa, il tradimento era una faccenda casuale o si tratta di una storia che dura.... aprire un C/C quando tutto potrebbe essere rimesso in discussione significa solo due cose, o lui è molto ricco e preferisce tenere te fuori dal suo patrimonio o non vuole che tu possa controllare i suoi movimenti bancari.........
Da queste risposte e dal suo comportamento prossimo avrai la risposta sulla sua "recuperabilità"!
Un abbraccio a te ed al piccolo
Bruja
 

Old Lilith

Utente di lunga data
ulteriori spiegazioni

grazie per le risposte a tutti voi....
per Bruja: si quando gli ho detto di andare ha cercato di temporeggiare tipo aspettiamo novembre prossimo che paghiamo le rate in sospeso e poi vediamo ma cmq alle sue condizioni: uscire di casa alle 9.00 e rientrare alle 23.00 mantenendo la sua indipendenza, vivere da separati in casa insomma...
io non ci riesco così, non posso vederlo chiuso in bagno al telefonino per ore, oppure vederlo scappare non appena possibile... non è vita
l'apertura di un nuovo conto è stata una doccia fredda per me....
ma poi ci sono anche tutta una serie di cose che mi ha detto: cosa ti aspettavi il grande amore??? e fin'ora non ho mai avuto da lui alcun segnale per poter riparare..ho cercato di parlargli ma lui sembra irremovibile (visto che ha un'altra) dice che ormai la storia è finita e io sono disperata perchè ho investito tanto, sono umiliata perchè per lui è stato facile trovare un'altra, ed io non sono tata capace di trattenerlo, gli ho chiesto di tornare ma lui pensa che tra 10 giorni tutto sarà come prima, litigi muso lungo ecc. ...questo mi fa pensare che tutto sommato non abbiamo buone basi, anzi molto fragili, che l'idea di famiglia era solo mia ...
scusate le "sconnessioni" ma veramente non so con chi confrontarmi....
purtroppo in tutto questo casino sono stati coinvolti i rispettivi parenti e vi lascio immaginare come si è aggravata la cosa....

insomma mi fa tanto male pensare che sono stata io la causa di tutto...ma non riuscivo a sopportare la mancanza d'amore.....

saluti
lilith
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
TUUUUUUUUUU?????!!!!!

TUUUUUU???!!!
Ma sei impazzita? Lui si comporta in questo modo vergognoso e ..la colpa è tua????!!!
Hai fatto bene a farlo uscire di casa!!!
Hai avuto dignità e coerenza..BRAVA
E corri da un'avvocato! Nei centri "donna" dei comuni ti danno anche consulenze gratuite!
Ti abbraccio
 

Bruja

Utente di lunga data
Lilith

Non pensarci neppure di essere causa di alcunchè............
Il fatto è esattamente come lo hai descritto, l'idea di famiglia era solo tua ed a lui è bastato uno svolazzare di gonnella per cambiare aria: la riprova è che ha fatto fagotto alla svelta e non ha intenzione di tornare perchè dà per scontato che tu sarai negativa.
Che magnifico esemplare di uomo con la testa fra i testicoli!!!
I parenti lascia che stiano a distanza, a meno che non servano a consolarti!! Adesso devi far uscire un sano egoismo perchè la sua malafede è evidente anche nel fatto del C/C, non sia mai che tu puoi vedere acquisti fatti in negozi prettamente femminili !!!!!
Mi spiace dovertelo dire ma, tutto sommato, anche se ti senti a terra, temo ti sia evitata una vita più infelice di quanto ti senta oggi.
Certe persone hanno la rara qualità (sigh) di riuscire a fare i loro interessi sulle spalle altrui ed a vantare i propri diritti, ma di doveri non se ne parla salvo quelli imposti dalla legge.
Insomma uno così lo trovi dovunque, casomai sarai tu a non voler arrivare ad adeguarti al suo livello esistenziale.
Mi spiace essere dura, ma quando vedo menefreghismo, ricerca ad oltranza della propria soddisfazione aggiunta ad una forma di crudeltà mentale, non posso che pensare che gli uomini sono qualcosa d'altro............lui rientra nei cialtroni!
Bruja
 
N

Non registrato

Guest
conferme

cara Bruja e Persa/Ritrovata, grazie per il conforto non sapete quanto mi fa bene...
purtroppo a casa da sola non riesco a stare e mia madre oggi è venuta da me per tenere il piccolo e farmi compagnia stasera...ho messo su un casino coinvolgendo i miei, sono anziani e fin'ora erano all'oscuro di gran parte della mia vita....
mi dispiace tanto che il piccolo assorba tutto questo malumore, stress e tristezza, forse per il momento non sono in grado di badare a lui da sola (ero sola anche prima se per questo) ecco il perchè della mamma a casa, oppure di un probabile trasferimento dai miei per qualche giorno...non so cosa fare della mia vita, se cambiare casa visto che è una casa senza amore, se restare li e resistere.....

grazie, grazie di nuovo per l'attenzione

vi abbraccio

lilith
 
O

Old libellula

Guest
Anche se sarà dura affrontare tutto questo, non andar da via da casa. La tua indipendenza, i tuoi tempi, i tuoi silenzi n questo momento sono una cosa importantissima per risalire. Ti consiglio di leggere quanto io ho postato prima, spero ti dia la carica.
Baci
 

Bruja

Utente di lunga data
Lilli

Scusa se ho preferito questo nick al tuo ma adesso mi sembri più una lilli che una lilith

Tu non devi farti nessun fisima, se tua madre può aiutarti e consolarti, ben venga, io intendevo solo dire che se i parenti vengono solo ad impicciarsi meglio stiano altrove, ma il tuo caso è totalmente opposto!
Anzi il bimbo avrà giovamento dalla nonna che sarà certo più serena nel rapportarsi con lui.
Anche tu però, pedici qualche minuto a pensare che lui ora è una spugna e non deve assorbire tanta negatività e dolore proprio in un periodo tanto delicato dell'infanzia. Pensa a te, a tuo figlio ed al tuo benessere, insisto tira fuori un po' di sano egoismo..... poi quel che deve accadere accadrà, ma tu avrai i piedi ben solidi e piantati per terra, certi voli pindarici lasciali a chi non ha capito bene che nella vita oltre alla soddisfazione del proprio estro esistono le responsabilità e la coscienza e, prima o poi ci si troveranno a farci i conti!!
Un abbraccio
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
..ma la casa ..

..se la casa è di proprietà ..come mi sembra di aver capito...non muoverti di lì ..vai prima dall'avvocato ..
Ti abbraccio
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top