dubbio

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old fabrizio56

Guest
Ho un dubbio, vorrei aiutare un amico ma non so se faccio bene, sopratutto non sò se ne sono all'altezza, vi racconto quello che che è successo......una storia come tante forse.....
Un matrimonio felice, una moglie, un figlio, insomma il solito clichè fino al giorno in cui, lei gli comunica che non lo ama piu'e che a breve riceverà la lettera dal suo avvocato per la separazione......beh lo sapete tutti...... lui cade dalle nuvole o quasi, mi ha detto che si era accorto che qualcosa non andava ma non pensava fino a quel punto, dopo un pò di tempo (non molto) viene invitato cortesemente di tornarsene da mamma e papà cosa che lui fà anche perchè la botta presa lo ha letteralmente annichilito, passano alcuni mesi in cui lui viene a sapere che ha un altro, i colleghi cercano di distrarlo, lo invitano ad uscire la sera
insomma cercano di fargli superare la tramvata, poi una sera si rifà viva lei, gli dice che ha sbagliato che lo ama e gli chiede di ritornare a casa, lui sopratutto pensando al figlio rientra a casa, ma la cosa non funziona, litigate continue probabilmente dovute alla frustrazione di lui, ma lei ci mette del suo facendo la gelosa e chiedendo se lui avesse avuto delle storie durante il periodo della separazione
....alla fine in una ultima furiosa litigata lui le comunica che ha un'altra e che di lei non gliene frega nulla, è la fine.... gli avvocati riprendono il lavoro sospeso.

Pensate che sia finita? no questa è solo la prima parte ( mi scuso con chi ha la cortesia di leggermi, è un post lungo, ma voglio dare piu' infomazioni possibile)

A questo punto, lui da vittima? diventa carnefice. La ex gli fa vedere il figlio col contagocce, i suoceri gli impediscono di telefonare al figlio quando è con loro, i suoi genitori non lo appoggiano, ritengono che avrebbe dovuto sopportare la situazione per il bene di suo figlio ed altre amenità che vi risparmio ma che vi assicuro farebbero rizzare i capelli in testa anche ad un pelato.....come me
.

Il problema sono gli strascichi che questa situazione ha creato in lui, non riesce ad uscirne la sua nuova compagna vorrebbe un figlio......ma lui ha il terrore di ritrovarsi nella situazione precedente e rimanda il tutto, cosa che crea tensione nella sua storia d'amore, il suo rapporto con il figlio (10 anni) non è dei migliori, lo vede regolarmente ora ma alle volte lo colpevolizza dicendogli che non fà di tutto per stare con lui......vi lascio immaginare come si sente il mio amico.....

Se qualcuno gentilmente vuole dirmi come la pensa, gliene sarei molto grato

Un caro saluto a tutti

Fabrizio
 

La Lupa

Utente di lunga data
Scusa Fabrizio, ma hai saltato il pezzo in cui lui da "annichilito e sostenuto dai colleghi" è passato ad avere un' altra compagna che vorrebbe un figlio.


Non è chiaro.
 

Lettrice

Utente di lunga data
Il figlio ora ha 10 anni... inizia il periodo difficile... in seguito capira'... non magari puo' cercare di vederlo di piu'... ex permettendo... questa e' una cosa che mi urta tra l'altro... anche io non vivo col padre di mia figlia ma non mi permetterei di negargliela


Per il nuovo possibile figlio ...non so che dire, perche' in un certo senso lo capisco e credo che in una futura relazione mi terro' a debita distanza dall' soggetto "FIGLI"
 

Verena67

Utente di lunga data
Scusa Fabrizio, ma hai saltato il pezzo in cui lui da "annichilito e sostenuto dai colleghi" è passato ad avere un' altra compagna che vorrebbe un figlio.


Non è chiaro.

Esatto mi chiedevo la stessa cosa
Come fa uno "distrutto" a metter su un nuovo progetto di vita con un'altra donna senza nemmeno essersi chiarito se vuole coltivarsi il rapporto con il figlio che ha già oppure no?!

Bacio!
 

Lettrice

Utente di lunga data
Lupa e Verena

Non ve li davano alle elementari quei compiti tipo "Continua tu il racconto.."?


Ok mi metto in riga da solo... cerchero' di non uscire fuori tema...
 
O

Old fabrizio56

Guest
Scusa Fabrizio, ma hai saltato il pezzo in cui lui da "annichilito e sostenuto dai colleghi" è passato ad avere un' altra compagna che vorrebbe un figlio.


Non è chiaro.

Scusami, il fatto è che ho raccontato quasi tre anni di storia, quindi non sono stato molto chiaro, comunque lui non aveva nessuna relazione al tempo della seconda separazione, la relazione e relativa convivenza sono posteriori.

Se dovessi raccontare tutto altro che divina commedia

Buon pomeriggio!!!!

Senno poi mi bacchetti
 

La Lupa

Utente di lunga data
Scusami, il fatto è che ho raccontato quasi tre anni di storia, quindi non sono stato molto chiaro, comunque lui non aveva nessuna relazione al tempo della seconda separazione, la relazione e relativa convivenza sono posteriori.

Se dovessi raccontare tutto altro che divina commedia

Buon pomeriggio!!!!

Senno poi mi bacchetti


Senti... boh... quanti anni hanno i due piccioncini?

La sua nuova compagna è alla prima esperienza?
 
O

Old Vulvia

Guest
Scusami, il fatto è che ho raccontato quasi tre anni di storia, quindi non sono stato molto chiaro, comunque lui non aveva nessuna relazione al tempo della seconda separazione, la relazione e relativa convivenza sono posteriori.

Se dovessi raccontare tutto altro che divina commedia

Buon pomeriggio!!!!

Senno poi mi bacchetti
Scusa, non credo d'aver compreso bene: dopo che lui è ritornato a casa, litigate ecc., alla fine lui ha detto alla moglie di avere un'altra ma quindi non era vero? (E poi a distanza di tempo ha conosciuto un'altra?)
 
O

Old fabrizio56

Guest
Verena-lettrice

Ho chiarito il discorso tempi almeno credo.

Il fatto è che la ex ne fà di tutti i colori, tempo addietro, era il giorno in cui il figlio poteva stare con il padre, solo che lui fa un lavoro con turni di 12 ore e che possono variare,era dunque in servizio, la ex ha portato il bambino al centralino dove lui lavora e lo ha lasciato lì dicendo che era il giorno in cui lui doveva occuparsene, naturalmente lui l'aveva avvertita
 
O

Old fabrizio56

Guest
Scusa, non credo d'aver compreso bene: dopo che lui è ritornato a casa, litigate ecc., alla fine lui ha detto alla moglie di avere un'altra ma quindi non era vero? (E poi a distanza di tempo ha conosciuto un'altra?)

Si ha detto così perche non ne poteva piu' di sentirsi chiedere se avesse avuto una donna quando lei l'aveva mollato
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Poco tempo ma...

Ho chiarito il discorso tempi almeno credo.

Il fatto è che la ex ne fà di tutti i colori, tempo addietro, era il giorno in cui il figlio poteva stare con il padre, solo che lui fa un lavoro con turni di 12 ore e che possono variare,era dunque in servizio, la ex ha portato il bambino al centralino dove lui lavora e lo ha lasciato lì dicendo che era il giorno in cui lui doveva occuparsene, naturalmente lui l'aveva avvertita
Per ora mi limito a dire che esistono i tribunali, le sentenze di separazione con obblighi vincolanti (anche per i nonni materni) e... i carabinieri.






Per tutto il resto c'è mastercard!!
(ok, ok, scusate l'O.T.)
 
O

Old fabrizio56

Guest
Per ora mi limito a dire che esistono i tribunali, le sentenze di separazione con obblighi vincolanti (anche per i nonni materni) e... i carabinieri.






Per tutto il resto c'è mastercard!!
(ok, ok, scusate l'O.T.)

Giusto solo che lui è il classico bonaccione .....ha ingoiato e stop
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Giusto solo che lui è il classico bonaccione .....ha ingoiato e stop
Bonaccione per bonaccione, se tiene al figlio, alla nuova compagna e a smetterla di piangersi addosso, prenda posizione a lla prima volta che solo ci si provano a infrangere quanto disposto dal tribunale e a impedirgli di avere contatti con il figlio, via con una bella denuncia. Vedrai che la seconda volta...non ci sarà (parlo per esperienza, mio fratello ha dovuto lottare per circa dodici anni con quella stordita dell'ex moglie per far seguire la figlia come si deve!)


Non si può fare la frittata senza rompere le uova!
 
O

Old Vulvia

Guest
Beh.. bisognerebbe che qualcuno dicesse alla madre che ad usare il figlio per colpire l'ex marito crea danni soprattutto al figlio stesso.

Lo so, belle parole le mie: mio cugino ha un'esperienza simile a quella del tuo amico (moglie accecata dall'odio, ora che è stata scaricata, dopo averlo però sapientemente cornificato per anni) con annessi servizi sociali, psicologi e quant'altro.. una carneficina. Il buon senso può essere demandato solo in misura minore alle istituzioni.. a mio avviso, nel caso di mio cugino alle spalle manca una Famiglia in grado di mediare e far rinsavire le parti in causa per il bene del bambino.

Per rinsavire non intendo che dovrebbe tornare con la ex moglie, intendo richiamare i genitori ai loro compiti educativi, al saper ingoiare i vari rospi in vista della serenità dei figli.
 
Ultima modifica:
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top