DPCM Conte 25/10: consapevolezza e strategia

Skorpio

Utente di lunga data
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
Stanno facendo la stessa cosa di marzo. Uguale.
Se non migliora chiudono tutto.
Mi aspettavo che a settembre le scuole superiori avessero orari di ingresso diversi, non alle 8 dove i mezzi pubblici sono intasati.
Mi aspettavo classi in presenza alternata e DAD in contemporanea.
Mi aspettavo più corse dei mezzi pubblici, non come hanno fatto,togluendo segnaletica di distanziamento e riattivato varchi a pagamento, così si era sicuri di avere il sovraffollamento dei mezzi.
Mi aspettavo controlli nelle palestre piscine, bar, ristoranti. Non forze dell'ordine in auto a far ronde.
Ora mi aspetto la stessa disperazione di aprile.
 

Lara3

Utente di lunga data
Stanno facendo la stessa cosa di marzo. Uguale.
Se non migliora chiudono tutto.
Mi aspettavo che a settembre le scuole superiori avessero orari di ingresso diversi, non alle 8 dove i mezzi pubblici sono intasati.
Mi aspettavo classi in presenza alternata e DAD in contemporanea.
Mi aspettavo più corse dei mezzi pubblici, non come hanno fatto,togluendo segnaletica di distanziamento e riattivato varchi a pagamento, così si era sicuri di avere il sovraffollamento dei mezzi.
Mi aspettavo controlli nelle palestre piscine, bar, ristoranti. Non forze dell'ordine in auto a far ronde.
Ora mi aspetto la stessa disperazione di aprile.
Una domanda : ma quando andate al ristorante vi chiedono il numero di telefono ? E controllano che sia effettivamente il vostro numero ?
Grazie
 

Rosarose

Utente di lunga data
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
Condivido, il tuo punto di vista.
Vedo molto corretto chiudere i ristoranti e i bar dopo le 18.00 e la limitazione del numero al tavolo.
Ma come dici tu vedremo se le misure sono quelle giuste tra due/3 settimane.
Per quanto riguarda le altre misure quelle realmente diverse, sono la chiusura delle piscine e delle palestre. Ecco qui non so, perché la mia piscina era frequentata pochissimo, i corsi in acqua tenuti tenendo conto delle distanze.
Questo per dire che generalizzare, è davvero difficile. Speriamo abbiano preso la giusta direzione.
La cosa invece incredibile di cui nei mezzi di informazione non si parla, è che in Cina stanno già vaccinando tutti. Notizia attendibile avuta da amici...
 

oriente70

Utente di lunga data
Video lungo ma interessante 😎.
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Siamo tornati in gabbia!!!
Certo giusto chiudere i ristoranti alle 18.... andremo a cena alle 15...
Ma ....il povero ristoratore cosa deve fare per guadagnarsi la giornata?
Spacciare?forse...tanto se ti metti a spacciare in strada non ti ferma nessuno...l importante è indossare la mascherina...
Ma cazzo....
Continuano a contare i morti di covid...ma i 600 morti ogni giorno di tumore e i 400 morti ogni giorno di infarto non se li incula nessuno?(i numeri sono corretti forse sono invertite le patologie...questi sono i decessi in Italia ogni giorno....)
 

Foglia

utente viva e vegeta
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
A tue domande, risposte.
Il peggio.
No.
 

Lara3

Utente di lunga data
Siamo tornati in gabbia!!!
Certo giusto chiudere i ristoranti alle 18.... andremo a cena alle 15...
Ma ....il povero ristoratore cosa deve fare per guadagnarsi la giornata?
Spacciare?forse...tanto se ti metti a spacciare in strada non ti ferma nessuno...l importante è indossare la mascherina...
Ma cazzo....
Continuano a contare i morti di covid...ma i 600 morti ogni giorno di tumore e i 400 morti ogni giorno di infarto non se li incula nessuno?(i numeri sono corretti forse sono invertite le patologie...questi sono i decessi in Italia ogni giorno....)
Ok... ma se tu fossi al posto di Conte cosa faresti ?
Concretamente.
Quello che cercano di fare è di limitare i contagi; nessuno ha delle certezze e delle risposte ad una situazione nuova che è evidente che sfugge al controllo in tutto il mondo.
Le restrizioni prese in Italia sono più o meno quelle prese negli altri paesi.
Io sono convinta che se non mettessero le restrizioni, dopo sarebbero incolpati di genocidio. E sarebbe la stessa opposizione che punterebbe il dito contro il governo che non ha messo in atto le restrizioni.
Un esempio: il plexiglas della Azzolina ( non credo che sia il miglior ministro, anzi, ma tutte le critiche sul plexiglas le ho trovate puerili, inutili e distraevano dal lavoro.
Almeno da noi il plexiglas c’è dappertutto: commesse, negozi, uffici. Quale è il problema del plexiglas? Perché criticarlo tanto ?
Aiuta, non sarà la soluzione perfetta, ma nessuno ha la soluzione perfetta.
Molte mamme le mascherine non le vogliono per i figli, plexiglas no, banchi con le rotelle no, didattica a distanza no.
Allora vogliono la vita come prima ?
Tutti la vogliamo ma non è possibile.
I banchi con le rotelle invece io non la trovo una buona soluzione: soldi sprecati per cosa ?
Usate i banchi vecchi che magari molti erano in ottimo stato ma metti un posto occupato e 1-2 posti liberi.
Soldi spesi inutilmente perché alla fine la dimensione di un aula è sempre quella.
E come è evidente che tenendo un distanziamento non puoi più mettere lo stesso numero di alunni nella classe, si fa a metà: in presenza e da casa.
Poi basta guardarsi un po’ in giro se manca la fantasia e si copia quello che fanno gli altri negli altri paesi.
Ma in un momento tanto delicato andare a criticare tutto giusto per il gusto di criticare... è come guidare in mezzo alla nebbia in montagna, su una strada coperta di ghiaccio e chi ti è vicino ti critica ogni respiro.
Comprare i banchi con rotelle è stato inutile; utile forse solo per i bidelli per non spostare due banchi.
Per il resto bisogna avere pazienza.
Ci sono tanti altri punti nevralgici in Italia: il pagamento alle autostrade, chi paga ancora in contanti. Insomma potrebbero mettere una vignetta come negli altri paesi: in Italia le autostrade sono carissime e adesso tutti questi soldini di mano in mano senza neanche il tempo di disinfettarsi le mani.
 
Ultima modifica:

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
Non mi aspettavo nulla. Non ho più aspettative. Che siamo in mano a deficienti mi è chiaro da un pezzo. Auspico che gli italiani si sveglino e che facciano qualcosa.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Una domanda : ma quando andate al ristorante vi chiedono il numero di telefono ? E controllano che sia effettivamente il vostro numero ?
Grazie
Provano la febbre e chiedono il numero
Manca solo che facciano le verifiche, cosa devono fare? Chiamarmi per verificare?
Non siamo sotto una dittatura...o forse sì. Il dubbio ultimamente mi viene.
Il ristorante dove sono stata stasera mi ha detto chiaramente che valuteranno se aprire da domani. Tristezza infinita
 

Lara3

Utente di lunga data
Provano la febbre e chiedono il numero
Manca solo che facciano le verifiche, cosa devono fare? Chiamarmi per verificare?
Non siamo sotto una dittatura...o forse sì. Il dubbio ultimamente mi viene.
Il ristorante dove sono stata stasera mi ha detto chiaramente che valuteranno se aprire da domani. Tristezza infinita
Allora vale come un’autocertificazione.
Io penso che anche chi è contro le restrizioni adesso, se dovesse succedere qualcosa ad un parente o amico nel caso in cui non hanno messo le restrizioni, sarebbe furioso e arrabbiato ( giustamente) contro il governo perché non ha messo le restrizioni.
Quindi cosa si può fare ?
La soluzione non ce l’ha nessuno.
Per adesso.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Allora vale come un’autocertificazione.
Io penso che anche chi è contro le restrizioni adesso, se dovesse succedere qualcosa ad un parente o amico nel caso in cui non hanno messo le restrizioni, sarebbe furioso e arrabbiato ( giustamente) contro il governo perché non ha messo le restrizioni.
Quindi cosa si può fare ?
La soluzione non ce l’ha nessuno.
Per adesso.
Le restrizioni c’erano. Mascherine e distanziamento. Potenzi i controlli e non ammazzi una nazione
Tanto a loro cambia nulla e noi sempre tutti zitti
 

oriente70

Utente di lunga data
Da domani tutti a lavorare in nero😎....
Non sarebbe meglio aprire locali per positivi asintomatici 😁😁😁
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Oggi è uscito il tanto atteso decreto che tuttoi aspettavamo, dato il prevedibile aumento dei contagi nel paese

Finalmente, vien da dire, un provvedimento serio e fatto con consapevolezza e strategia

La consapevolezza è sotto gli occhi di tutti, e cioè che circa i luoghi e i modi di diffusione di questo virus, nessuno ci capisce un cazzo.

E la consapevolezza di non capirci un cazzo, e di avere consulenti tecnici che bontà loro, anche loro non ci capiscono in cazzo, è importante

Perché dire: "chiudiamo tutto e muriamoci in casa" significa dire che non ci si capisce un cazzo e quindi facendo così (grazie al cazzo) sicuramente le cose migliorano..

È come dire di uno che soffre: spariamogli vedrai che dopo non soffre più

Strategia, perché limitando fortemente alcune PRESUNTE situazioni pericolose, si sta esattamente andando nella direzione giusta : ricercare il problema con iniziative sperimentali di blocco mirato

Si fosse chiuso tutto, non si sarebbe capito un cazzo, come a marzo, perché se era evidente che la curva contagi sarebbe scesa, era altrettanto evidente che non si sarebbero individuati luoghi modalità e atteggiamenti a rischio focolaio

Si parla di luoghi di lavoro, di mezzi pubblici, di ristoranti e di piscine, ma laddove la trasmissione letteralmente "esplode" non si sa

Con questo provvedimento, diversamente dalla scorsa primavera, tra 15 20 giorni avremo risposte importanti, sia che i contagi scendano, sia che NON scendano

Voi cosa vi aspettate?

E vi piace l'impostazione del decreto del governo?
9 mesi fa trovarono 4-5 positivi su di una nave da crociera in Giappone, il comandante della nave era un italiano. li tennero tutti in quarantena a bordo; dopo qualche giorno erano infetti quasi tutti.

sta cosa non ha insegnato fava a nessuno, evidentemente
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Condivido, il tuo punto di vista.
Vedo molto corretto chiudere i ristoranti e i bar dopo le 18.00 e la limitazione del numero al tavolo.
Ma come dici tu vedremo se le misure sono quelle giuste tra due/3 settimane.
Per quanto riguarda le altre misure quelle realmente diverse, sono la chiusura delle piscine e delle palestre. Ecco qui non so, perché la mia piscina era frequentata pochissimo, i corsi in acqua tenuti tenendo conto delle distanze.
Questo per dire che generalizzare, è davvero difficile. Speriamo abbiano preso la giusta direzione.
La cosa invece incredibile di cui nei mezzi di informazione non si parla, è che in Cina stanno già vaccinando tutti. Notizia attendibile avuta da amici...
Speriamo siano vaccini validi, uno provocava leucemia già sul breve termine.
Per testare ci vuole tempo
 

danny

Utente di lunga data
Allora vale come un’autocertificazione.
Io penso che anche chi è contro le restrizioni adesso, se dovesse succedere qualcosa ad un parente o amico nel caso in cui non hanno messo le restrizioni, sarebbe furioso e arrabbiato ( giustamente) contro il governo perché non ha messo le restrizioni.
Quindi cosa si può fare ?
La soluzione non ce l’ha nessuno.
Per adesso.
Ho perso 2 parenti e una persona che conoscevo ad aprile.
Altri due lutti nello stesso periodo, due persone care
Nel 2002 ho visto la morte in faccia, mi hanno preso per i capelli perché stavo letteralmente soffocando.
Mi hanno dimesso dall'ospedale con PO 70, perché lo consideravano un valore sufficiente per allontanare il rischio, con ovviamente un lungo periodo di degenza a casa, che io non rispettai perché volevo tornare a lavorare e vivere, anche se per mesi, molti mesi, faticai a respirare.
No, per me la vita va oltre al rischio, sempre presente, di morire.
Sono prudente, ma non voglio morire prima di essere costretto a farlo.
A 20 e qualcosa anni una degerazione corneale mi tolse gradualmente la vista per un po' di anni, finché oltre i 30 fui operato.
Cazzo. Ora ci vedo decentemente.
La vita va vissuta.
Ho visto morire i genitori di mia moglie così, nel giro di poco e improvvisamente, per tumore e emorragia.
Alla mia età la sorella di mia moglie, per aneurisma, pochi anni fa.
Ci siamo salutato per andare in vacanza.
Ci siamo rivisto in obitorio.
Ogni giorno è un pezzo di vita che se ne va.
Non sono più giovane.
Da più di 7 mesi non ho più il mio ufficio.
Adesso la mia vita sociale è azzerata.
Posso morire di qualsiasi cosa nell'attesa che finisca questo periodo. Alla mia età infarto e ictus fanno strage. Posso avere già preso il Covid, senza accorgermene, dato che intorno a me lo hanno fatto in tanti.
Tutto può essere: posso accettare tutto per rispetto delle regole, anche delle merdose mascherine che non hanno impedito a nessuna delle persone che conosco di ammalarsi, ma permettetemi di pensare che adesso siamo costretti a vivere una vita di merda.
 

danny

Utente di lunga data
Una domanda : ma quando andate al ristorante vi chiedono il numero di telefono ? E controllano che sia effettivamente il vostro numero ?
Grazie
In Francia mai.
E nessun distanziamento.
Facevamo tavolate da 20 e passa.
Si ballava mentre da voi in Italia le sale venivano chiuse.
A Saint Tropez si ballava con la mascherina, da noi manco quella.
E ho mangiato in compagnia di una 40ins di amici da maggio a settembre, allo stesso tavolo, sul fiume, nudo.
Nessuno di noi comunque ha preso niente.
Il casino è iniziato quando tutti sono andati a scuola e al lavoro. Tra colleghi che neppure avevano fatto le vacanze (incredibile), che mettevano sempre la mascherina, tra vicini di casa sessantenni con vita da sessantenni, e nelle classi delle scuole.
Non c'è un comportamento che ti possa proteggere.
Puoi diminuire il rischio, ma non cancellarlo.
 
Top