Dov'è la verità?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old fay

Guest
Dov'è la verità?

Ieri sera ero a teatro, un'anteprima ad inviti, e c'erano molti amici. Coppie scoppiate, separate etc. Ho chiesto alle mie amiche:" dove sta la verità nell'amore, quando ci si può fermare? In mezzo a tante possibilità, occasioni, cosa fa si che una coppia sia stabile, e perchè? Perchè questo e non quello e viceversa?" Io credo che al di là dell'amore, ci sia anche l'esperienza. Forse una storia che inizia per seconda, la storia da grandi, quella che segue ad un matrimonio o ad un lungo fidanzamento può essere quella buona? So che può sembrare un concetto riduttivo, ma cos'è che spinge la coppia a funzionare, a non cedere a tentazioni, a voler pensare che sia la storia per tutta la vita?
 
O

Old Fa.

Guest
In questi ultimi anni non ho ancora sentito una coppia che resiste nel matrimonio, di quasi tutte le mie vecchie conoscenze ed amici che si sono sposati ... tutti (tranne uno ma c'è ancora tempo) sono finiti in separazione e divorzio.

Ho oggi la convinzione che per far durare una coppia ognuno deve starsene a casa propria, non sposarsi naturalmente e non avere figli (bisogna anche pagare questo prezzo).

In caso contrario, si finisce come i partecipanti dei Reality Show ... prima o dopo ci si azzanna a vicenda.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
fay ha detto:
Ieri sera ero a teatro, un'anteprima ad inviti, e c'erano molti amici. Coppie scoppiate, separate etc. Ho chiesto alle mie amiche:" dove sta la verità nell'amore, quando ci si può fermare? In mezzo a tante possibilità, occasioni, cosa fa si che una coppia sia stabile, e perchè? Perchè questo e non quello e viceversa?" Io credo che al di là dell'amore, ci sia anche l'esperienza. Forse una storia che inizia per seconda, la storia da grandi, quella che segue ad un matrimonio o ad un lungo fidanzamento può essere quella buona? So che può sembrare un concetto riduttivo, ma cos'è che spinge la coppia a funzionare, a non cedere a tentazioni, a voler pensare che sia la storia per tutta la vita?

Forse la verità è accettare che tutto si trasforma.
 
N

Non registrato

Guest
Il grande massimo troisi,diceva:io credo nel matrimonio,ma penso che un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi........!!!!!!leone
 

Bruja

Utente di lunga data
Giusto..

Giusto Miciolidia, tutto si trasforma e non accettarlo è sintomo di staticità.
Nessuno resta quello dei "bei tempi andati" ed anche se crediamo che spesso gli altri non siano all'altezza dei nostri sentimenti e delle nostre evoluzioni, dobbiamo sempre tener presente che il nostro specchio di riferimento.............non è mai del tutto imperziale.

Comunque quello che tiene insieme un matrimonio quando la passione, l'innamoramento e tutte le altre cose di calmano sono le affinità, quelle vere e caratteriali; chi è davvero affine trova più facilmente una via di intesa, di concomitanze e di condivisioni.
Purtroppo l'affinità non è sempre allineata all'amore, ci si innamora a caso, ma le affinità non accettano casualità, diversamente non sarebbero "affini"...
Bruja
 
O

Old soleluna69al

Guest
Ciao .. sono nuovo del forum ...e non ho molta esperienza in materia ma penso che l' assiomo "tutto cambia" sia forse la vera risposta la quesito.
In effetti ci si sposa, si promette che tutto resterà uguale ma è una menzogna.

ricordo un vecchio proverbio orientale che diceva:
"un uomo non si bagnerà ma due volte nello stesso fiume"
... il fiume scorre e l' uomo cambia ....

 
O

Old fay

Guest
E allora bruja tanto per fare riferimento alla mia storia, vedi "mai avrei creduto". Il mio "amante" che poi io chiamo fidanzato, visto il tipo di vita che facciamo, liberi belli e spensierati...
, non va per nulla daccordo con la sua compagna, lei lo assilla di gelosia, ultimamente lo sta torturando tanto che abbiamo difficoltà a vederci, è stressato, vorrebbe uscirne ma non riesce a farlo per un senso di gratitudine e di responsabilità, perchè lei ha fatto molto per lui, etc. le solite cose, che credimi sono verissime. Dove sta l'affinità in questo caso? E' amore?
 

Lettrice

Utente di lunga data
Quello che serve a una coppia per funzionare e' quella caratteristica troppo rara nella generazione usa e getta e/o pret-a-porter...la volonta' di farla funzionare.

Perche' riparare un paio di scarpe quando posso comprarne delle altre? Cosi' le relazioni...impegnarsi e' piu' difficile che trovare un nuovo compagno...separarsi e' piu' facile che accettare i difetti (tollerabili) dell'altro.
 
O

Old fay

Guest
Paradossalmente anche l'amore è influenzato dalla società. Va di pari passo con essa. Quello che dici tu lettrice è vero, oggi ci si applica di meno, c'è meno tempo, c'è meno voglia, il mercato offre di più, c'è più libertà. Battisti (oggi è il 29 settembre) diceva, meglio certo che buttare...riparare...oggi forse dirrebbe il contrario.
 
O

Old caterina

Guest
AFFINITA'

Bruja ha detto:
Giusto Miciolidia, tutto si trasforma e non accettarlo è sintomo di staticità.
Nessuno resta quello dei "bei tempi andati" ed anche se crediamo che spesso gli altri non siano all'altezza dei nostri sentimenti e delle nostre evoluzioni, dobbiamo sempre tener presente che il nostro specchio di riferimento.............non è mai del tutto imperziale.

Comunque quello che tiene insieme un matrimonio quando la passione, l'innamoramento e tutte le altre cose di calmano sono le affinità, quelle vere e caratteriali; chi è davvero affine trova più facilmente una via di intesa, di concomitanze e di condivisioni.
Purtroppo l'affinità non è sempre allineata all'amore, ci si innamora a caso, ma le affinità non accettano casualità, diversamente non sarebbero "affini"...
Bruja[/quot

tutto giusto!! Ma il guaio grosso è proprio qull'"amore" che dopo nn c'è piu ad azzerare la strasfigurazione che opera chi ama...e l'inganno (anche se "talvolta" non voluto) che mette in atto l'amato quando mostra il suo aspetto migliore. Durante la "malattia" dell'innamoramento le affinità caratteriali sono altamente offuscate dal gioco delle trasfigurazioni, e solo quando "guarisci" ti rendi verante conto di chi ti trovi accanto e cominciano i guai. A me sembra...da quello che leggo qui...che tutti restano stupiti dal tradimento che subiscono, perchè nessuno sa bene che ha scelto. Sara' anche vero che si cambia...ma è anche vero che nn si conosce chi si sceglie....
 
N

Non registrato

Guest
Non sono le storie a funzionare ma le persone a far funzionare le storie!!!sembra scontatoma non è così...penso che alla base di tutto ci sia l incontro giusto..la persona giusta o affine senza compromessi pesanti o varie idealizazioni,e se si ha la fortuna di far un incontro simile, la maturità e la consapevolezza son fondamentali!!il resto son tutte chiacchere e verità di comodo.....!!!leone
 
O

Old Airforever

Guest
fay ha detto:
Ieri sera ero a teatro, un'anteprima ad inviti, e c'erano molti amici. Coppie scoppiate, separate etc. Ho chiesto alle mie amiche:" dove sta la verità nell'amore, quando ci si può fermare? In mezzo a tante possibilità, occasioni, cosa fa si che una coppia sia stabile, e perchè? Perchè questo e non quello e viceversa?" Io credo che al di là dell'amore, ci sia anche l'esperienza. Forse una storia che inizia per seconda, la storia da grandi, quella che segue ad un matrimonio o ad un lungo fidanzamento può essere quella buona? So che può sembrare un concetto riduttivo, ma cos'è che spinge la coppia a funzionare, a non cedere a tentazioni, a voler pensare che sia la storia per tutta la vita?
Parlo per mia esperienza. Io non ho mai tradito in quanto ho sempre amato e voluto bene alle ragazze alle quali sono stato sentimentalmente legato. Davanti ai problemi di coppia, davanti ai loro difetti, alle loro carenze non sono mai fuggito altrove, ove potevo trovare quel che loro non mi davano. Le amavo per quelle che erano (e sono tuttora). Purtroppo, però, posso sopportare qualsiasi difetto ma non quello della menzogna e quello dell'infedeltà..e di bugie e di corna me ne sono state dette e fatte in quantità enormi. Quindi non me la sono sentita di proseguire le storie. La solitudine non è affatto bella ma...meglio soli che male accompagnati!
Può darsi che mi facevano le corna perchè, per qualche motivo non erano da me soddisfatte. Non nego la cosa, ma se non facevo per loro mi dovevano lasciare e trovarsi altri ometti. Non tenermi e cornificarmi!
 
O

Old Nadamas

Guest
affinità e stima

per quanto sia stato e sia potenzialmente traditore sono estremamemte innamorato di mia moglie.
certo forse sono un caso terapeutico, un cervello malato da analizzare.
i miei tradimenti ormai sono solo avventura nell'avventura.
cado, sono attratto, mi spingo nella ricerca (vedi aereo) ma poi come il coccodrillo maledico di essermi messo in gioco e se vado avanti e per, e non ridete p.f., rispetto della controparte e per etica personale. lo so è contorto.
-----------------------------------------------------------
non credo che l'amore finisca, l'amore muta, è vero ma per quanto si invecchi l'amore può invece essere sempre ringiovanito. sì il sex è partecipe ma non è primario.
parliamoci francamente. nell'invecchiare, e bambine non voletemene, noi maschietti , se stiamo bene ed abbiamo rispettato il nostro corpo, siamo più favoriti di voi.
spesso la voglia sessuale di voi donne si esaurisce prima, con le prime rughe, con i culi che cedono e le tette che cadono. L'invecchiamento femminile è più evidente del nostro e più deterrente per il rapporto di coppia.
Alain Delon, esempio di tombeur de femmes, sulla soglia dei 60, diceva..."per uno stallone vecchio ci vuole una cavallina giovane" e può essere vero.
l'uomo a 60anni è ancora vigoroso, ha le sue belle erezioni ed ama corpi levigati e sodi...che consenzienti ad euro o ad amore o a favori sono abbastanza reperibili.
Per la donna è diverso, certo...ma tornando al sottoscritto...beh io amo mia moglie, la rispetto, se non c'è mi manca e nonostante i suoi anni ed il suo corpo che non è certo più quello di una ventenne, mi appassiono ancora a farle l'amore, i bacetti, i preliminari, gli abbracci, i dispetti, i giochi. non credo che il tempo logori, l'amore è come la vita. tanti sono annoiati ma sono loro stessi i colpevoli della loro noia..in amore è uguale, credo...
quindi cosa volgio asserire? è difficile, non esiste una regola, l'amore è anarchia, l'amore è libertà ed è senza schemi. però non si può disamorarsi perchè i corpi incecchiano,
l'amore non una macchina che si cambia anche se ora il lifting può mediare un po' la carozzeria.
 
O

Old caterina

Guest
namadas

...sarebbe molto interessante sapere tua moglie come vede l'amore...Per me l'amore, quello vero...non puo' prescindere dalla "visione comune", e la tua la vedo decisamente MASCHILISTA.
 
O

Old légère

Guest
Caro NadaMas,

2 cose:

1 - anche noi donne potremmo preferire il corpo sodo e moooolto virile di un 30enne (credimi anche se siete ancora in forma a 60, a 30 è tutta un'altra storia); se, poi, accade che meno spesso di voi uomini, finiamo con uomini giovani, non è soltanto perché sono loro a non cercarci, ma perché siamo pure attratte dall'uomo maturo, o ci va bene tenerci il marito e basta.

2 - il rapporto che hai con tua moglie sembra comunque bello; ma parli chiaramente delle tue avventure con lei? Inoltre, ti è mai capitato di sapere di sue avventure con altri? se si qual è stato l'effetto?


Légère
 
O

Old Airforever

Guest
légère ha detto:
Caro NadaMas,

2 cose:

1 - anche noi donne potremmo preferire il corpo sodo e moooolto virile di un 30enne (credimi anche se siete ancora in forma a 60, a 30 è tutta un'altra storia); se, poi, accade che meno spesso di voi uomini, finiamo con uomini giovani, non è soltanto perché sono loro a non cercarci, ma perché siamo pure attratte dall'uomo maturo, o ci va bene tenerci il marito e basta.

2 - il rapporto che hai con tua moglie sembra comunque bello; ma parli chiaramente delle tue avventure con lei? Inoltre, ti è mai capitato di sapere di sue avventure con altri? se si qual è stato l'effetto?


Légère
Concordo con quanto da te scritto in entrambi i punti. Per quanto riguarda il secondo, posso anticiparti (non anticipo la risposta di MadaMas...non oserei mai) che chi tradisce è subito pronto ad affermarche che sarebbe in grado di perdonare in caso fosse tradito..un po' come pararsi il sedere..un po' come far sentire in colpa la persona che eventualmente non perdona..un po' come dirgli: "Sei stronzo/a a non perdonarmi..io ti avrei perdonato/a!"
Quando non ho perdonato la mia più recente ex mi sono sentito dire che se fossi stato io a cornificarla lei avrebbe chiesto chiarimenti e se ci fosse stato un buon motivo mi avrebbe perdonato. Ho avuto la sfortuna di mettermi con alcune furbette attrici!!!
 
O

Old Nadamas

Guest
revenge

sì, sono stato un bastardo maschilista, sì ho subito il tradimento.
sono stato malissimo ed impotente per un anno.
il mio lui era diventato solo una canna per orinare e nulla più.
ho pianto come un vitello, mi sono disperato, sono stato ridicolo, volevo ricorrere ad una agenzia di investigazioni. ho vissuto il periodo più oscuro della mia vita...ma lo meritavo.
per giunta il mio rivale era un uomo a cui mai avreia ttribuito importanza, mai avrei pensato che potesse attrarre mia moglie. ed è capitato in un periodo che io ero tranquillo, cazzo! ma l'ho voluto. quello che però mi ha fatto più pensare è che a seguito di quell'avvenimento ho pensato che il mio cieco maschilismo può non avere notato altri tradimenti precedenti.
mia moglie è ed era una donna bella e molto attraente e se io scopavo le mogli e degli altri non vedo perchè altri non potevano scoparsi (o tentare) la mia.
l'unica cosa di cui mi posso vantare è che avevo fiutato abbastanza presto la tresca anche se durata due anni. ma la mia onnipotenza, la mia sottocultura, l'iimaturita ma anche il timore di non essere certo e di offenderla quale presunta fedifraga mi impedivano di liberare i miei dubbi.
le verità vengono a galla e fanno male.
liti violente, accuse e scuse e accuse e perdono.
oggi fa parte del passato e le ferite di allora si sono rimarginate e non hanno cicatrici..mi dispiace ma fa parte della vita...da allora il mio machismo è morto.
 
O

Old fay

Guest
Nada ti sono vicina.
Ma quanto ve lo meritate mamma mia!!!!!
Ma allora, quando cavolo è che finisce una storia? Quando ci si innamora di un'altra persona, è un motivo valido per farla finire? Anche il più solido dei matrimoni?
 
N

Non registrato

Guest
Perdonami nadamas ma ci ho indovinato il tuo modus comportandi non lasciava spazio a dubbi....un tradito con enorme sofferenza....!!!!!leone
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top