DOPO 13 ANNI

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old pa76it

Guest
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Qual è il problema?

Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
State rovinando la vita di due famiglie fino alla seconda generazione...
Cosette di fronte a un sesso strepitoso e a un'intesa sublime


 

MariLea

Utente di lunga data
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
complimenti vivissimi!
anche a tua sorella ovviamente, che è circondata da gente meravigliosa che la ama e la rispetta.. proprio una donna fortunata!
 
O

Old Compos mentis

Guest
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
E tu ti chiami Brooke Logan, vero?
Bene, il primo parente te lo sei fatto. Ora devi risalire a tutta la stirpe: altro cognato, se in possesso di altra sorella, padre del cognato, tutti e due i cognati assieme, fratello, cugino, nipote.
Fai una lista per non dimenticare.
E non dimenticare il preservativo.
 
O

Old LILA....

Guest
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
Ma in che situazione ti sei messa?! state per rovinare la vita a tutta la famiglia,sei ancoracapace di guardare tuo marito e tua sorella negli occhi?
 

Old simo

Utente di lunga data
Oh.....finalmente

Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
Complimenti vivissimi, vista la grande soddisfazione io farei partecipi di questo evento anche gli altri membri della famiglia!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
credo...

...che qualche mese fa ci avesse fatto partecipi della situazione (in quel caso era proprio il fratello del marito/convivente) e che già le avessimo detto che non era proprio il caso...
Ho cercato nell'archivio, ma non ho trovato la discussione...
Spero che fosse la stessa e che l'esempio di Brooke non stia mietendo vittime ...si sa che la vita non è "Beautifull"
 
O

Old Compos mentis

Guest
Ci sta un tal Sandokan in un post recente di questa stessa sezione che ha il tuo stesso "problema". Contattalo per informazioni e consigli. Magari è proprio tuo cognato.
 

Bruja

Utente di lunga data
Scherziamo?

Il problema non esiste, se fosse esistito non sareste finiti a letto.............................
Adesso che speri si possa dire, andate e moltiplicatevi?
La satuazione la conosci, se vi beccano, e per evitarlo dovreste essere due Machiavelli, fate saltare per aria tutta la famiglia.............non sò che dire, darvi consigli è inutile perchè sapete che dovete smettere subito ed evitarvi il più possibile, ma non sarà così, continuerete, e prima o poi vi tradirete........... e anche vi andasse bene che rapporto instauretete con la vostra coscienza che prima o poi peserà come un macigno...........
o avete un ritratto in soffitta come Dorian Grey?
Tradire in famiglia è due volte il peso di un tradimento.......... siete adulti, fate i vostri conti, e tanti auguri per non dovervi ritrovare qui a dirci che vi hanno scoperti.......
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
Ma sei Marianna, l'amante di Sandokan????
 

Tr@deUp

Utente di lunga data
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
State rovinando la vita di due famiglie fino alla seconda generazione...​

Cosette di fronte a un sesso strepitoso e a un'intesa sublime
Proprio non capisco, o meglio proprio non VI capisco.
E mi riferisco a chi, come Persa/Ritrovata ed altri od altre a seguire (soprattutto altrE, perché poi non è dato sapere) non fate altro che parlare, cercare, inseguire, sognare, pensare d'avere o soffrire per averlo perso amoree quando altri ne parlano ma gli attori sono cognati dagli all'anatema.

Ma vi rendete conto della contraddizione in termini e pensieri o no?

Rovinare le due famiglie fino alla seconda generazione. Perché un tradimento scoperto ed una rovinosa conseguente separazione seguito da divorzio, magari in giudiziale, non ha conseguenze simili? Perché sono cognati?
E dov'è la differenza, nella vostra miope moralità? Non son forse un uomo ed una donna?

E visto che spesso blaterate tanto dell'irrazionalità dei sentimenti, che al cuor non si comanda e via cantando(salmi ovviamente) ora a questi due non è dato asilo?

La morale è relativa, la doppiezza morale lo è ancor di più.
 
O

Old Fa.

Guest
Finalmente dopo 13 anni in cui ci siamo amati in silenzio (anche se non di continuo)abbiamo fatto l'amore..ed è stato bellissimo.Qual'è il problema?Lui è mio cognato....
Fregatene che sia tuo cognato, ... ma davvero .... e te lo dico .... ehm ... con tutto il cuore e quello che può essere simile a questo.

Hai fatto bene, ... e non ti nascondo che avrei dovuto farlo pure io invece che giuggiolarmi con cazzate di fedeltà e stronzate simili
 

Verena67

Utente di lunga data
on fate altro che parlare, cercare, inseguire, sognare, pensare d'avere o soffrire per averlo perso amoree quando altri ne parlano ma gli attori sono cognati dagli all'anatema.

Ma vi rendete conto della contraddizione in termini e pensieri o no? .

Io di solito apprezzo e condivido i tuoi pensieri, Tr@deUp, ma stavolta proprio no!
Un legame tra famigliari oltre ad essere incestuoso (per la legge è tale anche tra AFFINI non solo tra parenti di sangue) è da che mondo e' mondo, moralmente, socialmente, psicanaliticamente CONDANNATO perché esprime pulsioni ben piu' complicate del tradimento tra estranei.

Non ci va una laurea in psicologia per capire che la sorella che tradisce LA SUA STESSA SORELLA cerca soddisfazione di antichissimi desideri di rivalsa. Sono cose intuitive, tant'è che all'epoca di Enrico VIII lo scisma religioso vedeva contrapposti de passi della Bibbia che incoraggiavano e stigmatizzavano il matrimonio tra la vedova di un fratello e l'altro fratello.

Quindi, no, non è la stessa cosa.

E' un tradimento doppio, triplo, quadruplo, a seconda delle geometrie in gioco.

Un bacio!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Proprio non mi hai letta

Proprio non capisco, o meglio proprio non VI capisco.
E mi riferisco a chi, come Persa/Ritrovata ed altri od altre a seguire (soprattutto altrE, perché poi non è dato sapere) non fate altro che parlare, cercare, inseguire, sognare, pensare d'avere o soffrire per averlo perso amoree quando altri ne parlano ma gli attori sono cognati dagli all'anatema.

Ma vi rendete conto della contraddizione in termini e pensieri o no?

Rovinare le due famiglie fino alla seconda generazione. Perché un tradimento scoperto ed una rovinosa conseguente separazione seguito da divorzio, magari in giudiziale, non ha conseguenze simili? Perché sono cognati?
E dov'è la differenza, nella vostra miope moralità? Non son forse un uomo ed una donna?

E visto che spesso blaterate tanto dell'irrazionalità dei sentimenti, che al cuor non si comanda e via cantando(salmi ovviamente) ora a questi due non è dato asilo?

La morale è relativa, la doppiezza morale lo è ancor di più.
A un'intervento di questo tipo non risponderei...
Ma tengo a sottolineare che mai ho parlato di amore da seguire ciecamente e anzi ho sempre parlato di responsabilità.
Inoltre sempre prima di agire è opportuno pensare e un tradimento con la sorella della moglie è un atto gravissimo che non ha le conseguenze di un altro tradimento, ma porta una devastazione degli animi dei coinvolti che non necessita spiegazioni.

 

Tr@deUp

Utente di lunga data
Innanzi tutto un chiarimento per un'inesatteza: la legge italiana punisce con la reclusione da 1 a 5 anni chiunque commetta incesto (e tale viene definito) con un ascendente o un discendente od un affine in linea retta (fratello o sorella quindi!) in modo che ne derivi pubblico scandalo.
Cioè, moralità a parte, se due fratelli ad esempio consenzienti vogliono trombare in privato senza dar scandalo nessuno li punisce :)

E chiarito quindi che non c'è impedimento volendo al matrimonio tra ex cognati o tra cugini torniamo al problema morale pur rendendomi conto che potrei scatenare ulteriori polemiche parlando di morale e morale, ma da un altro punto di vista.

Non mi si parli poi di bolle papali o scismi che rappresentano proprio l'antitesi di ciò che condidero metro di giudizio. Vorrei proprio sapere cosa dicono i preti parlando loro delle società polinesiane dove viene incoraggiato il legame tra consanguinei come nell'antico Egitto, od a proposito della morale hindi o musulmana quando parla di poligamia od endogamia. La chiesa cattolica mentre da una parte bollava legami tra consanguinei dall'altra li approvava e benediceva quando questi avessero interessato famiglie nobili e reali :)

Ma torniamo in tema. Così come si è osservato che una cosa è tradire e ben altra è tradire con la cognata od il cognato ribalto l'aspetto e ricordo che c'è omicidio ed omicidio, diversamente condannato e punito. Quindi c'è morale e morale.

Ammesso che, nonostante il mio innato scetticismo, si parli d'amore abbiamo qui un uomo ed una donna innamorati. Su queste pagine e su milioni d'altre si legge dell'inopponibilità all'irrazionale sentimento. Talmente inopponibile che molte volte ho letto commenti di compatimento ed incoraggiamento a lenire le pene d'amore di chicchessia, traditore o meno, seguite spesso dalla solita, inconcepibile razionalmente, giustificazione alla luce de...ah l'amour!!! :)

E quindi? Perché ripeto condannarli a priori? A priori tarpar loro le ali e negar loro una possibilità? Che differenza farebbe se comunque sarebbero una coppia clandestina. E anche dovesse emergere allo scoperto?

Immaginate che qualcuno vi abbia raccontato una meravigliosa struggente storia d'amore che vi abbia strappato più d'una lacrima (se non si piange che storia d'amore è?) e soltanto alla fine del vostro ultimo fazzoletto vi dica che i protagonisti erano cognati, cugini ad esempio. Che fa? Vi alzate inorriditi gridando allo scandalo?

Così la penso e così fermo sto, come (quasi) disse Lutero (e ce ne fossero oggidì di Lutero!!!)
 

Bruja

Utente di lunga data
Tr@deUp

Direi che Lutero lo possiamo lasciare dov'è, i suoi principii e le sue regole di vita e di fede che sarebbero tanto encomiabili, non sono proprio quelle che ha applicato.............ma non è di lui che si discute.
Qui non stiamo assolvendo i traditori normali e condannando i cognati............ stiamo dicendo che se un tradimento crea problemi, avvenendo fra cognati ha ripercussioni su sfere non solo di coppia ma anche nell'ambito della famiglia.
Poi è chiaro che ognuno la vede come meglio crede, ma farei un'altra differenza.........i cugini hanno consanguineità e sarebbe meglio evitare una unione fra loro per motivi genetici, quanto ai cognati, avrebbero già un un legame in atto di ordine matrimoniale, unitario o duplice a seconda se è sposato uno solo o entrambi, quindi ci sarebbe qualche differenza di semplice coerenza o se preferisci di lealtà parentale.
Se però vuoi vedere il lato romantico, possiamo sempre rileggerci il V canto di Dante, quello di Paolo e Francesca che erano sì cognati, ma costretti per ragione di stato......... quindi in quel caso, seppure Dante li cacci all'Inferno, potremmo applicare la tolleranza dell'imposizione. Seconso te il "nostro cognato" ha le stesse attenuanti da mettere sulla bilancia? In questo caso sarei la prima a non avere nulla da obiettare...............

Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Innanzi tutto un chiarimento per un'inesatteza: la legge italiana punisce con la reclusione da 1 a 5 anni chiunque commetta incesto (e tale viene definito) con un ascendente o un discendente od un affine in linea retta (fratello o sorella quindi!) in modo che ne derivi pubblico scandalo.
Gli affini non sono i fratelli e sorelle (che sono i COLLATERALI) bensi suocere e generi, suoceri e nuore.
Ciao!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top