Domanda

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
G

gabri

Guest
A qualcuno di voi è mai capitato di tradire il/la partner pur amandolo/la?
Solo per un momento di debolezza.. una festa, l'alcol, una persona che vi insidiava.. e voi ci siete cascati..
Vi è successo?
 

MariLea

Utente di lunga data
A me non è mai successo, ma so bene che succede a molti, anzi moltissimi,
solo che è difficile che lo ammettano, per ovvi motivi...
 
O

Old fay

Guest
A me non è mai capitato ma capita. Credo che la fisicità alle volte prenda il sopravvento, e credo che la pura fisicità esista. Una persona che ti prende da morire, la circostanza giusta. Capita. Poi se lo si vuole far ricapitare...beh, è un altro discorso!!! Questo è il mio pensiero, ma ripeto, mai provato!!! Chissà, ora che mi ci fai pensare....un bel 30enne da una serata e via? Sapete com'è, per bilanciare il 60enne!!!
 
O

Old Airforever

Guest
Ciao a tutti!
So che capita spesso. Ora però mi e vi chiedo: è vero amore?
Purtroppo, il significato di amore, di amare è ultimamente diventato soggettivo. Ognuno ama a proprio modo: perciò non mi stupisco che qualcuno tradisca nonostante "ami" follemente la persona ufficiale con la quale sta.
Lasciatemi però mettere tra virgolette il termine "ami"....
Personalmente, quando amo e voglio bene, mi comporto in altro modo.
Airforever
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
..a ma no

...sono convinta che ci siano modi diversi di amare e che pure si possano amare due persone in modo diverso..ma che si dovrebbe mantenere sincerità e onesta con tutti ..ma non mi sembra che sia questo l'argomento del post
L'argomento..mi sembra di aver capito...è il tradimento occasionale..
Beh la scusa della ..situazione...del bere ...mi sono sempre sembrato raccapriccianti scusa ..nella situazione SI DECIDE di mettercisi ...SI DECIDE di bere per poter avere un'alibi per fare quello che si vuol fare avendo una scusa pronta...
Son cose che non ho MAI capito..
Sono curiosa anch'io...
 
S

swing

Guest
si decide?

"Di regola, le decisioni della vita umana hanno a che fare più con gli istinti e altri misteriosi fattori inconsci che con la volontà cosciente, le buone intenzioni, la ragionevolezza".
(C. G. Jung)
 
N

Non registrato

Guest
swing ha detto:
"Di regola, le decisioni della vita umana hanno a che fare più con gli istinti e altri misteriosi fattori inconsci che con la volontà cosciente, le buone intenzioni, la ragionevolezza".
(C. G. Jung)
Di al Sig. "C.G. Jung" di andare a cagare, lui ed i suoi detti-proverbi.
Quasi quasi mi nascondo dietro all'alibi che 'sto str..zo menziona, faccio una bella rapina in banca e se mi beccano dichiaro: "Di regola, le decisioni della vita umana hanno a che fare più con gli istinti e altri misteriosi fattori inconsci...." Aggiungendo: "Care Forze dell'Ordine, mi ritrovo in questa banca con una rivoltella in mano ma...non è stata mia scelta...non l'ho deciso io...e se non mi credete, vi cito il detto-proverbio del mio caro amico "C.G. Jung", persona al quanto saggia!"
Noto che nessuno ha il coraggio di ammettere che si tradisce perchè si vuol tradire!
Quanti "pinocchio" ci sono al mondo!!!!!!
Lele
 

Bruja

Utente di lunga data
amare?

No, e se capita non si deve parlare di amore vero, perchè quando si è veramente presi di una persona, non ci sono occasioni, circostanze o alcool che tengano, le altre persone proprio non le vedi!!!
Ma se parliamo di un rapporto decotto, di un amore professato tale ma non vissuto profondamente o comunque di quei rapporti che, pur avendo ragione d'essere, non sono e non possono essere esclusivi, il senso di colpa lascia il tempo che trova e quindi tradire diventa "agibile".
E' da matrimoni stanchi, fidanzamenti spenti e perfino relazioni con amanti che non possono supplire alle esigenze di un normale rapporto di coppia che arriva la disposizione a tradire. Alla base di un tradimento più che tentazione e attrazione, c'è insoddisfazione latente o conclamata.
E' su quella che si fonfano in massima parte i tradimenti, dalla scappatella alla relazione stabile!!!
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Bruja ha detto:
No, e se capita non si deve parlare di amore vero, perchè quando si è veramente presi di una persona, non ci sono occasioni, circostanze o alcool che tengano, le altre persone proprio non le vedi!!!
Ma se parliamo di un rapporto decotto, di un amore professato tale ma non vissuto profondamente o comunque di quei rapporti che, pur avendo ragione d'essere, non sono e non possono essere esclusivi, il senso di colpa lascia il tempo che trova e quindi tradire diventa "agibile".
E' da matrimoni stanchi, fidanzamenti spenti e perfino relazioni con amanti che non possono supplire alle esigenze di un normale rapporto di coppia che arriva la disposizione a tradire. Alla base di un tradimento più che tentazione e attrazione, c'è insoddisfazione latente o conclamata.
E' su quella che si fonfano in massima parte i tradimenti, dalla scappatella alla relazione stabile!!!
Bruja
Eh no ...se si parte da da questo presupposto ...ci si dovrebbe lasciare dopo pochi anni ...o accettare il tradimento come inevitabile "stampella" per tenere in piedi qualcosa che non ha più ragione d'essere se non ipocrisia ..apparenze ..mutuo e figli...
Non credo proprio che se si ama gli altri non si vedono neanche ...li vedi ..gli occhi ce li hai (io personalmente di "appetibili" ne vedo pochi..ma ognuno ha i suoi gusti)...ma quel che conta è il rapporto che si ha e che si vuole mantenere con onestà e rispetto..e che non si dovrebbe voler mettere in pericolo per sensazioni effimere...
Altrimenti si dà ragione a chi tradisce ..perché non sufficientemente stimolato nel rapporto...!!!
Se le amanti non vogliono sentirsi "rovina famiglie" ci mancherebbe che le tradite dovessero sentirsi loro "rovina rapporto!"
 
O

Old auberose

Guest
a meno che........

Bruja ha detto:
No, e se capita non si deve parlare di amore vero, perchè quando si è veramente presi di una persona, non ci sono occasioni, circostanze o alcool che tengano, le altre persone proprio non le vedi!!!
Bruja

la persona che ami non ti ricambi.......

Mi è capitato in un periodo di essere molto innamorata di una persona con la quale non potevo aspirare a nulla e diciamo che l'ho fatto capitare......
beh, in questo caso, dato che non bevo abitualmente, un mojito è stato mooooolto di aiuto
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
?

..non ho capito niente!
Hai bevuto per far sesso con chi amavi e non ti amava
Hai fatto bere lui?
Hai bevuto per farlo con un altro?
In ogni caso mi sembra che l'alcool non c'entri niente..con il perdere il controllo..
Forse non ho capito
 
O

Old auberose

Guest
Persa

L'alcool mi ha solo aiutato, io non perdo mai il controllo


ero innamorata di uno, ed andai con un altro
 
F

Fedifrago

Guest
Credo che sia alquanto diverso essere innamorati di qualcuno o averci con quel qualcuno una relazione stabile.

Si sa che uno degli effetti dell'alcol è proprio l'allentamento dei freni inibitori e quello che magari quando si è lucidi è solo un pensiero lontano ("ma guarda quel tipo com'è interessante" "mhhh..proprio carina quella tipa"), sotto l'effetto dell'alcol si traducono in una battuta scherzosa in più, in una presa di contatto "diversa"... e può quindi capitare che poi si vada oltre.
Certo ci si può magari interrogare sulla necessità di bere per lasciarsi andare, forse già far quello è sintomo del bisogno di qualcosa di più e più inebriante della "routine" del rapporto, indice che forse si vuol proprio "scordare" temporaneamente i vincoli, i doveri, l'esser "bravi/e ragazzi/e".
Cercando quindi nell'alcol (e ovviamente non parlo di etilisti eh!) la scusante per far ciò che "razionalmente" si cerca di allontanare dalla nostra mente, ma che sottotraccia è già presente.
 
G

gabri

Guest
Grazie delle risposte.
La festa, l'alcool, la persona che insidia... era solo un esempio di circostanza favorevole al cedimento, ce ne possono essere altre e di personali.
La questione riguardava appunto il tradimento occasionale, quello non voluto, non programmato, non cercato, quello di cui dopo ci si pente.

Interessante, Auberose, ma non mi è chiaro il tuo "non potevo aspirare a nulla" con la persona di cui eri innamorata.
Non eri ricambiata da questa persona nel senso che ti sentivi trascurata, non ci stavi proprio insieme, o ci stavi ma non poteva esserci futuro?
 
O

Old auberose

Guest
gabri

Un pò tutte e tre
.......
ma pentirsi......mai.........
personalmente cerco sempre di scegliere, anche il male che mi faccio, quindi
poi non mi pento........
 

Bruja

Utente di lunga data
Aube........

Beh, non si dice che si beve per dimenticare? E tu per quel periodo di ebbrezza hai dimenticato no?........

Bruja
 

Bruja

Utente di lunga data
P/R

Avere un rapporto che si avvia alla routine o comunque alla stabilità conseguente non significa doversi separare, ma a volte implica molte attrattive per il tradimento.
Non si tratta di "stampelle" ma di desiderio di nuove sensazioni ed esperienze.
Io non avallo questa situazione ma non posso negare che sia reale nella vita standard di moltissime coppie.
Che poi si possano mettere in atto molte strategie per evitare la stasi e si possa fare molto per tenere in piedi l'interesse, dipende dalla coppia e non dalle distrazioni. Le distrazioni sono la conseguenza di una coppia non costruttiva in proprio.
Quando intendevo che non si vedono gli altri non intendevo chesdi diventasse ciechi, ma semplicemente che pur vedendoli e considerandoli sotto l'aspetto estetico-edonistico e perfino fascinativo, non per questo si è indotti in tentazione se si ha un pensiero/affetto attivo altrove!
Va da sè che le sensazioni effimere diventano facilmente interessanti per chi ha ,anche a casa propria, una realtà "effimera nei contenuti".

Le amanti non sono delle rovina famiglie, spesso sono delle "rovina sè stesse" perchè raramente hanno quello che sperano, e non si rendono conto che pescando nel nido altrui, quello che ottengono, a parte bugie e promesse, è solo un "biglietto da rotazione", mentre le mogli (e vale per i mariti) tradite/i, pure nella loro giusta contrarietà dovrebbero valuare quanto hanno interagito nello spingere il/la partner a cercare altrove quello che avrebbero dovuto trovare nella coppia medesima.
Poi ci sono i casi limite in cui chi tradisce è di indole infedele, ed in quel caso esiste una ovvia impotenza di fondo nel cercare interazioni di qualsivoglia natura!
Bruja
 
N

notturno

Guest
Bruja ha detto:
Quando intendevo che non si vedono gli altri non intendevo chesdi diventasse ciechi, ma semplicemente che pur vedendoli e considerandoli sotto l'aspetto estetico-edonistico e perfino fascinativo, non per questo si è indotti in tentazione se si ha un pensiero/affetto attivo altrove!
Va da sè che le sensazioni effimere diventano facilmente interessanti per chi ha ,anche a casa propria, una realtà "effimera nei contenuti".
Concordo in linea di massima perchè ci sono casi e casi.
Un mio caro amico, ragazzo serissimo e davvero innamorato della sua ragazza che però vive a 1.500 km da lui, si è fatto fregare da una tizia che gli moriva dietro da due anni.
Se non avessi visto con i miei occhi di cosa è stata capace questa signorina pur di stare con lui, non ci avrei creduto.
Lui è stato fesso ma aveva retto a due anni di pressing.
La ragazza l'ha lasciato e a niente è servito il mio intervento, non ha creduto neanche a me. Non posso darle torto.
Se però anche lei avesse visto, forse...
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top