Dating on line

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Bruja

Utente di lunga data
Pare siano più di 3 milioni e mezzo gli italiani iscritti a siti di dating on line, almeno secondo una recente indagine di rilevazioni di settore.
Circa il 40% di chi cerca l'amore sul web è donna; perlopiù le seduttrici della rete sono, stando alla autodescrizione, affascinanti, istruite, economicamente indipendenti e spesso in carriera ( l'unica autonomia reale che latita è quella del rapporto felice con l'altro sesso)!
Si iscrivono apèpunto a siti dedicati ad appuntamenti virtuali che poi possono convertire nella realtà se idonei. Le italiane tra i 18 ed i 48 anni iscritte a siti come Meetic o match sono almeno un milione e mezzo; molte di loro, soprattutto quelle comprese tra i 30 ed i 35 anni, sono convinte di trovare in rete la persona giusta, basta un po' di pazienza. L'obiettivo, stando alle risposte degli interessati, non è tanto la storiella passeggera che spesso imbastiscono, quanto la conquista di un amore vero e duraturo. Questo è almeno quello che dichiarano il 67% dei "cuori solitari"!!
Comunque la stessa inchiesta ha rilevato che una percentuale bulgara di questi frequentatori, uomini e donne, bara sull'età e sull'aspetto fisico. La cam non è così abusata come sembra, salvo da chi entra in chat per il classico "sesso virtuale dichiarato"!! Questa tendenza aumenta il rischio di dipendenza da questi tipi di rapporti in cui ci si dipinge più affascinanti e seducenti di ciò che si crede diminuendo la voglia e la possibilità di contatti sociali propri e reali.
Lo scalino lo si affronta in caso di incontro, spesso la persona che si presenta agli appuntamenti reali è tutt'altra cosa da quella che nel virtuale si era declinata... non tanto per descrizioni fraudolente o in malafede, ma perchè noi ci vediamo in maniera diversa che come ci vedono gli altri, in più tendiamo alla elaborazione affabulistica migliorativa di noi stessi!
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Conosco persone

Conosco donne che hanno frequentato siti di incontri on line.
Due si sono "accasate" ovvero hanno dopo pochi incontri trovato un uomo con cui hanno una relazione stabile da anni.
Una terza frequenta una chat d'incontri. Ha avuto numerosi incontri semplicemente sessuali (poi parlano anche, sono umani...) in cui trova sesso, gratificazione sulle sue capacità seduttive e di piacere e ha instaurato rapporti d'amicizia/complicità sessuale che non so come altro definire con uomini con cui ha rapporti, ma che le raccontano e a cui racconta le altre avventure.
L'aspetto più eccitante sta proprio nell'avere incontri con sconosciuti (non credo che aver chattato corrisponda a una conoscenza) e la situazione in sè porta una certa eccitazione.
Io sono allibita, ma lei non vuole rinunciare a questi momenti di divertimento in cui tutti giocano il gioco dei don giovanni.
Persnalmente ho dato un'occhiata alle foto di un sito e ne sono fuggita innoridita, non tanto o non solo per l'aspetto che non trovavo gradevole quanto per il modo di porsi che mi dava un senso di ribrezzo.
Ma anche nella vita reale trovo irritanti, da sempre, molti modi di approccio. Sono io strana. Credo che potrebbe essere un canale praticabile per far nuove conoscenze. Ma, come nella vita reale, anche in quella virtuale troverei più utile conoscere qualcuno incontrato perché condivide dei miei interessi piuttosto che qualcuno che partisse con un solo interesse già chiaro.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top