da Panorama libri

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
http://blog.panorama.it/libri/2007/11/18/karen-donna-con-17-personalita/

Panorama – Libri


Libri Karen, donna con 17 personalità
Karen, donna con 17 personalità

redazione Domenica 18 Novembre 2007 alle 19:29

Di Stefania Vitulli
“Prima di entrare in terapia non sapevo nulla delle mie 17 personalità. Certo, alcuni segni erano evidenti: gli abiti tornavano dalla tintoria con nomi di clienti diversi dal mio. In casa c’erano oggetti che non rammentavo di aver comprato. A volte non ricordavo nulla di me, della mia famiglia, dei miei amici. E mi sembrava che mio figlio più grande si fosse accorto che non ero sua madre. Ci ho messo anni per riconquistarne la fiducia”. A parlare è Karen Overhill, 40 anni. Che solo alla fine degli anni 90, dopo 10 anni, è guarita da una grave sindrome delle personalità multiple: 17 alter ego tra cui donne, uomini, bambini.
In un libro appena uscito negli Stati Uniti, Switching time (Crown Publishing), Richard Baer, lo psichiatra che l’ha curata, ha raccontato la sua incredibile storia. “L’eccezionalità sta nel fatto che le 17 personalità abbiano agito indisturbate per anni” sottolinea a Panorama “con la possibilità di crescere e agire. Karen venne da me con una grave depressione dovuta al dolore cronico di un’operazione di tre anni prima. Mi insospettì che fosse molto più depressa del dovuto, con pensieri suicidi. Parlava così lentamente che non riuscivo a seguirla: come se una forza si opponesse al dialogo. Ci è voluto un anno per la diagnosi”.
Karen subiva anche maltrattamenti dal marito, ma nulla giustificava il fatto che si sentisse colpevole per essere malata, senza energie. E soprattutto le sembrava sempre di perdere tempo: giorni e settimane in cui “spariva”. Durante la sua assenza il cervello metteva Karen in pausa per permettere a un’altra personalità di entrare in scena.
“A confermare la diagnosi fu una lettera di una bambina che mi scriveva: “Sono Claire, ho 7 anni. Vivo dentro Karen” racconta Baer. “La lettera era una prova, e decisi di mostrarla a Karen: reagì bene e mi chiese di aiutarla”.
A causare la sindrome dissociativa sono spesso, secondo gli psichiatri, gravi abusi fisici, sessuali ed emotivi durante l’infanzia. “Le violenze che Karen subì da bambina sono terribili” ricorda Baer. “Suo nonno e suo padre la torturavano con spille, chiodi, coltelli, crocifissi”. Dentro Karen si è formata prima Claire, la bambina sottoposta a violenze, di cui Karen non ha memoria. Poi Elise, che andava a scuola al posto di Karen, con pantaloni e maniche lunghe per coprire le ferite. Poi Sidney, il ragazzino che aveva la funzione di reggere una relazione normale con il padre. Infine tutte le altre personalità, con ruoli di difesa: un intero sistema, per proteggerla dal trauma. “Una volta formate, le personalità si alternano all’insaputa del soggetto” dice Baer. “Nel caso di Karen, ciascuna aveva una propria vita, persino amici propri”. Ma intorno ai 20 anni questo sistema difensivo era crollato, provocandole una forte depressione.
La sindrome, chiamata anche Mpd (Multiple personality disorder), è poco conosciuta: i casi accertati dal 1816, quando fu segnalata la prima volta, sono 300. “Per Karen si è trattato di far emergere ciascun alter ego, facendo sì che lei ne reintegrasse ricordi e personalità nella propria” conclude Baer. “È stato molto doloroso. Ma da 10 anni non ha nessun ritorno dissociativo. Possiamo dire che è guarita”.

******************************************************​

Mi sembra una lettura stimolante
 

Bruja

Utente di lunga data
Persa

Persa/Ritrovata; [LEFT ha detto:
Mi sembra una lettura stimolante
[/LEFT]

Sì però mi sta già venendo il mal di testa al pensiero di leggerlo..... porca paletta!!!

Bruja
 

@lex

Escluso
http://blog.panorama.it/libri/2007/11/18/karen-donna-con-17-personalita/

Panorama – Libri


Libri Karen, donna con 17 personalità
Karen, donna con 17 personalità

redazione Domenica 18 Novembre 2007 alle 19:29

Di Stefania Vitulli
“Prima di entrare in terapia non sapevo nulla delle mie 17 personalità. Certo, alcuni segni erano evidenti: gli abiti tornavano dalla tintoria con nomi di clienti diversi dal mio. In casa c’erano oggetti che non rammentavo di aver comprato. A volte non ricordavo nulla di me, della mia famiglia, dei miei amici. E mi sembrava che mio figlio più grande si fosse accorto che non ero sua madre. Ci ho messo anni per riconquistarne la fiducia”. A parlare è Karen Overhill, 40 anni. Che solo alla fine degli anni 90, dopo 10 anni, è guarita da una grave sindrome delle personalità multiple: 17 alter ego tra cui donne, uomini, bambini.
In un libro appena uscito negli Stati Uniti, Switching time (Crown Publishing), Richard Baer, lo psichiatra che l’ha curata, ha raccontato la sua incredibile storia. “L’eccezionalità sta nel fatto che le 17 personalità abbiano agito indisturbate per anni” sottolinea a Panorama “con la possibilità di crescere e agire. Karen venne da me con una grave depressione dovuta al dolore cronico di un’operazione di tre anni prima. Mi insospettì che fosse molto più depressa del dovuto, con pensieri suicidi. Parlava così lentamente che non riuscivo a seguirla: come se una forza si opponesse al dialogo. Ci è voluto un anno per la diagnosi”.
Karen subiva anche maltrattamenti dal marito, ma nulla giustificava il fatto che si sentisse colpevole per essere malata, senza energie. E soprattutto le sembrava sempre di perdere tempo: giorni e settimane in cui “spariva”. Durante la sua assenza il cervello metteva Karen in pausa per permettere a un’altra personalità di entrare in scena.
“A confermare la diagnosi fu una lettera di una bambina che mi scriveva: “Sono Claire, ho 7 anni. Vivo dentro Karen” racconta Baer. “La lettera era una prova, e decisi di mostrarla a Karen: reagì bene e mi chiese di aiutarla”.
A causare la sindrome dissociativa sono spesso, secondo gli psichiatri, gravi abusi fisici, sessuali ed emotivi durante l’infanzia. “Le violenze che Karen subì da bambina sono terribili” ricorda Baer. “Suo nonno e suo padre la torturavano con spille, chiodi, coltelli, crocifissi”. Dentro Karen si è formata prima Claire, la bambina sottoposta a violenze, di cui Karen non ha memoria. Poi Elise, che andava a scuola al posto di Karen, con pantaloni e maniche lunghe per coprire le ferite. Poi Sidney, il ragazzino che aveva la funzione di reggere una relazione normale con il padre. Infine tutte le altre personalità, con ruoli di difesa: un intero sistema, per proteggerla dal trauma. “Una volta formate, le personalità si alternano all’insaputa del soggetto” dice Baer. “Nel caso di Karen, ciascuna aveva una propria vita, persino amici propri”. Ma intorno ai 20 anni questo sistema difensivo era crollato, provocandole una forte depressione.
La sindrome, chiamata anche Mpd (Multiple personality disorder), è poco conosciuta: i casi accertati dal 1816, quando fu segnalata la prima volta, sono 300. “Per Karen si è trattato di far emergere ciascun alter ego, facendo sì che lei ne reintegrasse ricordi e personalità nella propria” conclude Baer. “È stato molto doloroso. Ma da 10 anni non ha nessun ritorno dissociativo. Possiamo dire che è guarita”.

******************************************************​


Mi sembra una lettura stimolante
mi sto ribaltando dalla sedia................

scusa l'OT....
 

Mari'

Utente di lunga data
NO, grazie.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data

mi sto ribaltando dalla sedia................

scusa l'OT....
Credo che sindromi di tele gravità abbiano davvero origine in storie dolorose anche se sicuramente pesanti anche per chi viene a contatto con certi soggetti.
Certo fa ridere l'idea che possa essere una lettura per distratsi...
 

@lex

Escluso
Credo che sindromi di tele gravità abbiano davvero origine in storie dolorose anche se sicuramente pesanti anche per chi viene a contatto con certi soggetti.
Certo fa ridere l'idea che possa essere una lettura per distratsi...
a me fa ridere il tuo thread postato in questi giorni..........che tempismo!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
a me fa ridere il tuo thread postato in questi giorni..........che tempismo!
E' un articolo di panorama con la data di oggi (ieri!) domenica!

Quando si dice la combinazione!
 

Mari'

Utente di lunga data
Madonnasantissimadelcarmine ... ma questo e' un incubo continuo



Ma non si stanca mai?
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Madonnasantissimadelcarmine ... ma questo e' un incubo continuo



Ma non si stanca mai?
Troppo freddo per sport all'aperto. Ma confido nel desiderio di mantenere la splendida forma che la riporterà verso altri sentieri.
 

Mari'

Utente di lunga data

Iago

Utente di lunga data
suvvia...

...credo che ora stiate esagerando...

good night...see youu...
 

Mari'

Utente di lunga data
AHAHAH

Uagliu' qua tra lune e comete mancano solo le stelle e stiamo al completo ...


i che serata
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data

Mari'

Utente di lunga data

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Aspetta, arriveranno sul tardi o al massimo domani mattina
un po di pazienza, echecazzz


Andiamo tra le braccia di Morfeo ...che non tradisce mai!
Notte!
 

Mari'

Utente di lunga data

Bruja

Utente di lunga data
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top