Da dove ricominciare?????????

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
N

Non registrato

Guest
Oggi sono apatica e mi chiedo da dove si possa cominciare aricostruire la propria individualità come si puo' fuggire dallo spettro di un amore finito ricostruendo se stessi...Si accettano consogli: premetto che mi ritrovo senza amici...per lui li avevo abbandonati e anche se vorrei fare tante cose sola risulta un po' difficle...
 
N

Non registrato

Guest
ho 26 anni...penso che a questo mi dirai...che ho tutta la vita davanti be' a volte non é cosi' facile...
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Oggi sono apatica e mi chiedo da dove si possa cominciare aricostruire la propria individualità come si puo' fuggire dallo spettro di un amore finito ricostruendo se stessi...Si accettano consogli: premetto che mi ritrovo senza amici...per lui li avevo abbandonati e anche se vorrei fare tante cose sola risulta un po' difficle...
da questo forum
!
 

La Lupa

Utente di lunga data
ho 26 anni...penso che a questo mi dirai...che ho tutta la vita davanti be' a volte non é cosi' facile...
No no ... lo chiedevo per farmi un'idea.
Ricostruire la propria individualità, come hai scritto tu, non è mica roba da poco e direi che l'età ha un peso.

Ri-costruire o costruire, per la precisione?

Cosa è che vorresti ricostruire?
 
N

Non registrato

Guest
Vorrei capire chi sono diventata in questi anni e come apprezzare la mia individualità senza sentirmi tremendamente sola...e senza dirmi perennemente dove andro' in vacanza senza di lui? con chi? e sabato sera???
 
O

Old Fa.

Guest
Oggi sono apatica e mi chiedo da dove si possa cominciare aricostruire la propria individualità come si puo' fuggire dallo spettro di un amore finito ricostruendo se stessi...Si accettano consogli: premetto che mi ritrovo senza amici...per lui li avevo abbandonati e anche se vorrei fare tante cose sola risulta un po' difficle...
Personalmente ed è quello che ho fatto: meglio prima distruggersi completamente, anche quel poco che ti è rimasto ... te ne accorgi quando sei arrivata al fondo e non puoi più andare sotto.

Dopo, ti rifai da capo.

Questa cosa la puoi unicamente farla da sola, ... gli amici o conoscenti meglio tenerli lontani durante questo processo. La tua assenza di amicizie sicuramente la considero una cosa favorevole in questo caso.

Ci si arriva facilmente e senza molto sforzo (distruggere è facile), ... basta che ti concentri su quello che ti ha fatto soffrire, .... una cosa che non richede nemmeno troppo impegno; ... a mio avviso, 1 settimana per distruggerti completamente dovrebbe bastare; il problema è che è meglio non avere molti contatti durante questo periodo. Se lavori, meglio dedicare questa pratica durante la sera.

Dopo, la parte complicata e ricostruirsi da capo, ... ma hai anche un vantaggio in questo: puoi scegliere cosa correggere da quello che eri prima. Qui il tempo è incerto
 

Verena67

Utente di lunga data
Cara amica, benvenuta!

...mi pare il problema fosse preesistente all'amore finito!

Già prima non avevi altri punti di riferimento, se oggi ti trovi sola. Ricomincia pian piano da te, coltiva interessi anche minimi (forum su internet - io ci ho fatto amicizie meravigliose, persone con le quali vado in vacanza e passo bellissimi week - end), associazionismo, gruppi culturali, gite, sono sicura che il paese o città dove vivi offre parecchio.

Lo so, non è facile sforzarsi, ma paghi una "Pigrizia" personale accumulata prima della fine del tuo rapporto.

Non andare subito alla ricerca dell'impossibile, del nuovo amore, del nuovo futuro, cerca di stare bene con te stessa, cerca le piccole cose che danno soddisfazioni. Se si ha un buco nel cuore, niente può riempirlo: bisogna prima colmarlo poco a poco da sé, sarà poi la vita a farci trovare nuovi affetti


Un augurio grosso come una casa!
 

La Lupa

Utente di lunga data
Vorrei capire chi sono diventata in questi anni e come apprezzare la mia individualità senza sentirmi tremendamente sola...e senza dirmi perennemente dove andro' in vacanza senza di lui? con chi? e sabato sera???


Beh... Verena t'ha dato dei buoni consigli.
Quella è la parte "mondana" di te stessa della quale ti devi riappropriare, anzi già che ci sei, reinventare.

Apprezzare la tua individualità invece, è una cosa che non c'entra niente con una storia d'amore finita.
Mi viene da pensare che non l'apprezzassi nemmeno prima.
Forse "prima" non pensavi di averne una?
 
O

Old blondie

Guest
Oggi sono apatica e mi chiedo da dove si possa cominciare aricostruire la propria individualità come si puo' fuggire dallo spettro di un amore finito ricostruendo se stessi...Si accettano consogli: premetto che mi ritrovo senza amici...per lui li avevo abbandonati e anche se vorrei fare tante cose sola risulta un po' difficle...
Quanto tempo siete stati assieme? e da quando vi siete lasciati?
coraggio....
anche io sono ripartita da zero dopo la fine di una storia importante...e dopo i primi giorni in cui non sapevo dove muovermi poi ho iniziato a fare delle cose interessanti, che da tempo desideravo fare, e dove ho conosciuto persone nuove...fra l'altro tutte persone che non conosce l mio ex (nulla di più efficace per ripartire da "zero")
 
N

Non registrato

Guest
é finita da circa una settimana anche se lui si comporta come se non lo fosse ed ö durata circa sei anni...davvero? ne sei uscita blondi ma quando la mattina hai iniziato ad alzarti senza che lui fosse il tuo primo pensiero...e soprattutto come comportarmi con lui che pur sottolineando il fatto di avermi lasciato continua a telefonarmi 3 volte al giorno cosa puo' significare?
 

Verena67

Utente di lunga data
é finita da circa una settimana anche se lui si comporta come se non lo fosse ed ö durata circa sei anni...davvero? ne sei uscita blondi ma quando la mattina hai iniziato ad alzarti senza che lui fosse il tuo primo pensiero...e soprattutto come comportarmi con lui che pur sottolineando il fatto di avermi lasciato continua a telefonarmi 3 volte al giorno cosa puo' significare?
Non è finita, e dopo sei giorni non si può pretendere di non pensarlo. Ci vanno mesi e mesi di solitudine e distacco. La telefonata triplice significa una sua generica confusione sul da farsi, una parte di lui probabilmente vuole trattenerti, ma senza significativo cambiamento non credo serva a molto


Ci va tempo, devi dartene assai!

un bacio!
 
N

Non registrato

Guest
Forse sbagliando speravo che la sua confisione fosse sinonimo che in fondo mi ama ancora e prima o poi tornerà da me ma anche questa potrebbe essere l'ennesima vana illusione???sbaglio ???Davvero non so piu' cosa pensare?continuo a chiedermi se devo odiarlo...se devo aspettarlo...se devo rincorrrerlo...
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Ricorstruire se stessi a 26 anni, dopo una storia di 6 direi che è praticamente impossibile. Credo invece che tu debba ora costruirti.

Non voglio minimizzare sull'età, ma un amore a 20 anni che si chiude a 26 nell'isolamento totale dal mondo esterno, chiaramente ha impedito di trovare una propria indentità nel mondo.

Se la storia poi è finita da 6 giorni, non è ancora tutto metabolizzato.

Il primo passo è certo un luogo come questo, dove leggere, scrivere e confrontare le proprie opinioni, e sono proprio le tue opinioni che saranno il punto di partenza per la costruzione della tua vita.

Niente e nessuno potranno darti la tua personalità che è la somma delle tue idee ed esperienze. Le opinioni di creano le linea guida e faranno sorgere le aspettative, dopo di che solo la volontà di porterà a perseguirle.

I suggerimenti di VERENA67 sono senz'altro ottimi da applicare non appena hai capito cosa desideri dalla vita e che obbiettivi ti poni. Parti da piccoli obbiettivi e poi vedrai che tutto verrà da se.....
 

Bruja

Utente di lunga data
Ti sono stati dati ottimi consigli e credo sia saggio che tu li segua come e quanto ti sarà possibile.
Una sola cosa vorrei aggiungere, adesso non devi avere aspettative di uscita veloce, saresti già in errore............. devi metabolizzare ed elaborare la fine della storia e devi ritrovare una cerchia di persone a te affini che ti possano creare una realtà sociale intorno. Il come agire ti è stato spiegato, quindi evita accuratamente l'isolamento.
Quanto a lui.......... non devi fare nulla, se si farà vivo valuterai, ma con molta moltissima prudenza, diversamente è un capitolo chiuso ed i capitoli chiusi stanno bene dove stanno, nella biblioteca della memoria.
Un abbraccio, e finchè avrai momenti duri qui sei fra amici e potrai sempre trovare parole, conforto e condivisione.
Bruja
 
O

Old blondie

Guest
é finita da circa una settimana anche se lui si comporta come se non lo fosse ed ö durata circa sei anni...davvero? ne sei uscita blondi ma quando la mattina hai iniziato ad alzarti senza che lui fosse il tuo primo pensiero...e soprattutto come comportarmi con lui che pur sottolineando il fatto di avermi lasciato continua a telefonarmi 3 volte al giorno cosa puo' significare?
be'..il fatto di farsi sentire così frequentemente a mio avviso può significare confusione da parte sua e anche abitudine.
Non credere che questa "fine" abbia "destabilizzato" solo te.
Se avete deciso di finire la storia, ci saranno sicuramente state ottime ragioni, però dallo stare insieme (da 6 anni!) al non sentirsi più...diventa dura anche per lui,e penso sia anche questo il motivo delle tre telefonate al giorno.

Se hai avuto veramente motivi per mettere fine alla storia, che sia fine. Difficilmente le persone cambiano e quello che non era andato bene prima, diffido che prenderà una piega diversa con un secondo tentativo.
Io avevo avevo addirittura cancellato il suo numero dalla mia rubrica. Se è finita, digli che preferisci cohe non ti chiami più. Cambia numero di telefono se è il caso.(sono troppo drastica?
)
non sentirvi può aiutarti molto per ricominciare da zero.
Quindi sii ferma su questo punto.
(ovviamente......se e solo se non è una lite ed è veramente un capitolo chiuso, come dice Bruja nel post precedente)

Pensarlo ogni mattina (e magari ogni momento) è normale.
Sono passati solo 6 gg, capisco perfettamente il tuo stato d'animo. Me lo ricordo bene.

per quanto riguarda me...
Non so se è giusto o sbagliato, ma la mia reazione è stata quella di "ributtarmi" nella vita.
Stavo frequentando un corso di recitazione serale in quel periodo.
Socialmente sono "ripartita" da lì.
La sera, dopo il corso, ero una delle poche che non si fermava mai a bere qualcosa con i compagni di recitazione perchè ero stanca e preferivo tornare a casa e sentire lui per telefono prima di andare a dormire.
Be'....dopo esserci lasciati...ho iniziato a uscire con il gruppo e a fermarmi la sera per bere qualcosa.
Era insopportabile quel vuoto che sentivo e avevo bisogno di stare con le persone.
Ho avuto anche modo di parlare della mia storia e di sfogarmi, e tutto questo mi è stato senz'altro utile.
Ho iniziato a dare la mia disponibilità alle uscite di gruppo e ho iniziato a conoscere nuove persone. Anche se non c'era il nuovo amore (sbagliato cercarlo subito...nella fretta si rischia di prendere belle cantonate e magari anche di rimpiangere l'ex, ricordando SOLO gli aspetti belli della relazione!) ho conosciuto persone divertenti, che mi facevano ridere, e che in quei momenti di compagnia non mi facevano pensare al mio ex..
E' andata così..e man mano ho iniziato a pensarlo sempre di meno.
Ho passato giorni d'inferno, specie i primi, come quelli che stai passando tu, però poi ero arrivata a un punto che ero stanca di pensare sempre alle stesse cose e di giungere sempre alle stesse conclusioni.

Per svegliarmi senza piu' pensarlo...ti dico la verità..c'è voluto un po'...e per non pensarlo piu'..qualche mese.
Non ci siamo più sentiti e sono potuta partire pian piano con la "ricostruzione" di me e della mia vita.
Poi dopo molto tempo si è fatto vivo lui. Ma dopo qualche mese.Ma ormai non mi faceva più effetto. Lì ho avuto conferma di essere guarita.

spero di non averti tediato troppo...era solo per dirti che si può partire da piccole cose..da persone con cui condividi una passione (nel mio caso era il teatro) e offrire disponibilità a uscire...
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top