Cronaca di una domenica con i miei bambini (dalla mia ex)

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
J

JDM

Guest
Arrivo alle 11.30
Sulla porta lei ed il piccolo. Dentro il grande (il mio carnefice, in realtà la vittima più grande).
Abbraccio il piccolo, lo bacio, gli dò un regalo. Il grande è sul divano, legge, sembra far finta di niente. Mi precipito addosso e lo mangio di baci. Regalino anche a lui. Sono un pò intontiti, ma ci metto 5 minuti a creare l'atmosfera giusta.
Poi lei. Mi prepara il caffè, ci fumiamo una sigaretta. I bimbi vogliono farmi vedere tante cose. Il gatto, le pagelle, le nuove canzoni alla tastiera elettrica, le cose buffe su YOU TUBE che hanno trovato.... Lei mi fa vedere come ha cambiato alcune cose della casa.
Poi prendo la chitarra, si suona e si canta insieme. I bimbi ridono, mi sfotticchiano. Papà è cambiato.... E' allegro, è diverso... ed è diverso anche nell'aspetto. Il grande vuol parlarmi di donne, il piccolo vuol fare la lotta.
Poi alzo lo sguardo.... Di fronte a me, nel salone, un magnifico ritratto dei due piccoli, fatto da una conoscente della mia ex.. Ho gli occhi lucidi. Lei se ne accorge, mi dà una pacca sulle spalle.
Le ore passano rapidamente. Si mangia, si chiacchiera, ci si organizza per le prossime visite.
Il grande ha una ferita dentro. Lui mi adorava, nonostante le difficoltà in famiglia. Sa quel che ha fatto e si era schermato per sopportare il dolore. Ma lui non ha colpa. I miei abbracci sono continui. Ogni dieci minuti. Voglio che capisca che lo amo. Quel che è successo o potrà succedermi x causa sua (e di chi lo ha manovrato) non conta. Le bestie eravamo noi due, genitori.
Scatto tante foto. Vado via nel tardo pomeriggio.
Tornato a casa mi rendo conto che ho dimenticato la digitale. La telefonata di lei arriva dopo 5 minuti. "Stasera vieni a riprenderla..."
Dormo come un sasso due ore, ed in tarda serata sono ancora da loro.
Siamo usciti insieme, abbiamo parlato da soli fino all'una di notte.
La mia sofferenza è finita.....
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...

...partecipo..non esiste un'emoticon commossa e sorridente...
 
O

Old Diana

Guest
Mi hai fatto venire la pelle d' oca..sono davvero felice per te e per i tuoi cuccioli.
 

Grande82

Utente di lunga data
Sono emozionata.... non immagini quanto.
Tieni duro qualunque cosa accada. Vale la pena soffrire, ingoiare, scordare... per loro...
 

Fedifrago

Utente di lunga data

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Arrivo alle 11.30
Sulla porta lei ed il piccolo. Dentro il grande (il mio carnefice, in realtà la vittima più grande).
Abbraccio il piccolo, lo bacio, gli dò un regalo. Il grande è sul divano, legge, sembra far finta di niente. Mi precipito addosso e lo mangio di baci. Regalino anche a lui. Sono un pò intontiti, ma ci metto 5 minuti a creare l'atmosfera giusta.
Poi lei. Mi prepara il caffè, ci fumiamo una sigaretta. I bimbi vogliono farmi vedere tante cose. Il gatto, le pagelle, le nuove canzoni alla tastiera elettrica, le cose buffe su YOU TUBE che hanno trovato.... Lei mi fa vedere come ha cambiato alcune cose della casa.
Poi prendo la chitarra, si suona e si canta insieme. I bimbi ridono, mi sfotticchiano. Papà è cambiato.... E' allegro, è diverso... ed è diverso anche nell'aspetto. Il grande vuol parlarmi di donne, il piccolo vuol fare la lotta.
Poi alzo lo sguardo.... Di fronte a me, nel salone, un magnifico ritratto dei due piccoli, fatto da una conoscente della mia ex.. Ho gli occhi lucidi. Lei se ne accorge, mi dà una pacca sulle spalle.
Le ore passano rapidamente. Si mangia, si chiacchiera, ci si organizza per le prossime visite.
Il grande ha una ferita dentro. Lui mi adorava, nonostante le difficoltà in famiglia. Sa quel che ha fatto e si era schermato per sopportare il dolore. Ma lui non ha colpa. I miei abbracci sono continui. Ogni dieci minuti. Voglio che capisca che lo amo. Quel che è successo o potrà succedermi x causa sua (e di chi lo ha manovrato) non conta. Le bestie eravamo noi due, genitori.
Scatto tante foto. Vado via nel tardo pomeriggio.
Tornato a casa mi rendo conto che ho dimenticato la digitale. La telefonata di lei arriva dopo 5 minuti. "Stasera vieni a riprenderla..."
Dormo come un sasso due ore, ed in tarda serata sono ancora da loro.
Siamo usciti insieme, abbiamo parlato da soli fino all'una di notte.
La mia sofferenza è finita.....
Quello che tu vivi deve essere stupendo. la tua testimonianza è sempre stata per me parte della mia forza. Che con i giorni e con i mesi cresce dentro di me. Gli occhi di ogni bimbo meritano gioia, attenzioni, rispetto ed equilibrio e tu - che so cosa hai subito... - sei ancora lì - li' nel mezzo, in mezzo a loro, come canta qualcuno - ma stavolta i mondiali credo proprio li abbia vinti tu. Sei un uomo buono e ti meriti gli occhi dei tuoi bimbi. Lascia che in te cresca la gioia, loda te stesso per non aver chiuso la porta, per aver lottato con le unghie e con i denti e per aver saputo ricominciare ad amare non appena ti si è presentata la possibilità. Un commosso abbraccio

bastardo dentro
 
C

cat

Guest
non so questo tuo momento di vita a cosa ti porterà ma se tu ritieni che sia giusto viverlo e gestirlo in questo modo io sono con te.

ti abbraccio forte.
sempre avanti tutta.
 
O

Old Lillyna19

Guest
Sono felice di leggere una cosa così..che ti posso dire? Ti auguro semplicemente che duri. A lungo.
 
O

Old Confù

Guest
...ti abbraccio forte,forte! spero che sia davvero finita...e tu possa iniziare 1 nuova vita con i tuoi piccoli...
 
O

Old amarax

Guest
Arrivo alle 11.30
Sulla porta lei ed il piccolo. Dentro il grande (il mio carnefice, in realtà la vittima più grande).
Abbraccio il piccolo, lo bacio, gli dò un regalo. Il grande è sul divano, legge, sembra far finta di niente. Mi precipito addosso e lo mangio di baci. Regalino anche a lui. Sono un pò intontiti, ma ci metto 5 minuti a creare l'atmosfera giusta.
Poi lei. Mi prepara il caffè, ci fumiamo una sigaretta. I bimbi vogliono farmi vedere tante cose. Il gatto, le pagelle, le nuove canzoni alla tastiera elettrica, le cose buffe su YOU TUBE che hanno trovato.... Lei mi fa vedere come ha cambiato alcune cose della casa.
Poi prendo la chitarra, si suona e si canta insieme. I bimbi ridono, mi sfotticchiano. Papà è cambiato.... E' allegro, è diverso... ed è diverso anche nell'aspetto. Il grande vuol parlarmi di donne, il piccolo vuol fare la lotta.
Poi alzo lo sguardo.... Di fronte a me, nel salone, un magnifico ritratto dei due piccoli, fatto da una conoscente della mia ex.. Ho gli occhi lucidi. Lei se ne accorge, mi dà una pacca sulle spalle.
Le ore passano rapidamente. Si mangia, si chiacchiera, ci si organizza per le prossime visite.
Il grande ha una ferita dentro. Lui mi adorava, nonostante le difficoltà in famiglia. Sa quel che ha fatto e si era schermato per sopportare il dolore. Ma lui non ha colpa. I miei abbracci sono continui. Ogni dieci minuti. Voglio che capisca che lo amo. Quel che è successo o potrà succedermi x causa sua (e di chi lo ha manovrato) non conta. Le bestie eravamo noi due, genitori.
Scatto tante foto. Vado via nel tardo pomeriggio.
Tornato a casa mi rendo conto che ho dimenticato la digitale. La telefonata di lei arriva dopo 5 minuti. "Stasera vieni a riprenderla..."
Dormo come un sasso due ore, ed in tarda serata sono ancora da loro.
Siamo usciti insieme, abbiamo parlato da soli fino all'una di notte.
La mia sofferenza è finita.....
Sono contenta per te.Hai la giusta sensibilità per seguire i tuoi figli e tanto amore per loro.Sono fortunati ad avere un papà così
Auguri
 
O

Old Pino

Guest
Ho letto adesso la lettera di JDM, ho le lacrime agli occhi, specialmente quando hai detto: il grande mi adorava, è ferito dentro le bestie eravamo noi due genitori,ti auguro buona fortuna amico.
Pino
 

Bruja

Utente di lunga data
Mi pare perfino superfluo quotare tutti gli interventi e augurarti tutto il bene possibile insieme a loro....
A volte fare il papà è un gran bel lavorare....!!!
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top