Cosa mi succede?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

soleluna80

Utente di lunga data
Ciao a tutti, è la prima volta che vi scrivo ma nell'ultimo mese leggendo i vs commenti ho imparato a conoscervi un pochettino.
Ho deciso di scrivere qui perchè mi chiedo onestamente cosa mi succeda. Sto col mio ragazzo da 7 anni e conviviamo da 1. In teoria tutto bene ma....c'è sempre un ma!

Circa un mese fa la mia migliore amica è stata tradita dal suo ragazzo in una maniera alquanto subdola (ogni tradimento in realtà lo è) ed io da allora sono "impazzita". Sono diventata iper gelosa, insicura, nervosa. Insomma forse è successo perchè ho aiutato la mia amica a risalire ed ascoltandola ho assorbito parte del suo dolore ma....non mi capisco.
Forse questa mia insicurezza è da associare al fatto che, dopo anni di studi, mi trovo a fare un lavoro che non mi piace e che, di conseguenza, non mi gratifica. Non mi sento soddisfatta dalla mia vita e mi pesa.
Inoltre il mio ragazzo la sera torna sempre a casa talmente stanco che non me la sento neanche di tormentarlo con tutte le mie insicurezze (spero infondate ). Però ci sto male ugualmente.
Scusate lo sfogo e vi ringrazio x la pazienza.....
un bacio a tutti
 

Mari'

Utente di lunga data
Vabbe'
... quando ti serve, qua stiamo


Ciao!
 
O

Old Anna A

Guest
Ciao a tutti, è la prima volta che vi scrivo ma nell'ultimo mese leggendo i vs commenti ho imparato a conoscervi un pochettino.
Ho deciso di scrivere qui perchè mi chiedo onestamente cosa mi succeda. Sto col mio ragazzo da 7 anni e conviviamo da 1. In teoria tutto bene ma....c'è sempre un ma!

Circa un mese fa la mia migliore amica è stata tradita dal suo ragazzo in una maniera alquanto subdola (ogni tradimento in realtà lo è) ed io da allora sono "impazzita". Sono diventata iper gelosa, insicura, nervosa. Insomma forse è successo perchè ho aiutato la mia amica a risalire ed ascoltandola ho assorbito parte del suo dolore ma....non mi capisco.
Forse questa mia insicurezza è da associare al fatto che, dopo anni di studi, mi trovo a fare un lavoro che non mi piace e che, di conseguenza, non mi gratifica. Non mi sento soddisfatta dalla mia vita e mi pesa.
Inoltre il mio ragazzo la sera torna sempre a casa talmente stanco che non me la sento neanche di tormentarlo con tutte le mie insicurezze (spero infondate ). Però ci sto male ugualmente.
Scusate lo sfogo e vi ringrazio x la pazienza.....
un bacio a tutti
non ci ho capito molto. hai paura che lui ti tradisca o hai paura di parlargli dei tuoi problemi di lavoro?
 

Bruja

Utente di lunga data
soleluna

Credo che ti sia accaduto quello che accade spesso quando si è di fronte ad un tradimento, anche se non ci tocca personalmente. Hai visto come possa accadere, hai assorbito il dolore della tua amica e l'hai assistita nella ricerca degli indizi..... in qulche modo hai subito un transfert di quello che lei ha provato e ti si sono evidenziate tutte le piccole insicurezze che ogni coppia normale ha, proprio perchè vive di fiducia e di affidamento.... e questa fiducia tu l'hai vista tradita anche se per interposta persona.
Direi che non ci sia nulla di grave, sei provata, addolorata per la tua amica, forse senti un po' la mancanza di stimoli col tuo ragazzo che, d'altronde, torna stanco e non ha gran di colpe.
Forse l'insoddisfazione del tuo lavoro e la staticità della vostra vita pesa sul tuo umore in modo marcato e rende tutto più gravoso. Se non puoi trovare un lavoro più gratificante e se per ora non potete fare più vita sociale, cerca di trovare piccole nicchie per voi in qualunque modo ma non addebitare al tuo ragazzo gli errori di quell'altro, tanto più che se la tua amica ha cercato è perchè dubbi e sensazioni le hanno suggerito di farlo..... le tue sono solo fantasie.
Coraggio, la vita non è mai una passeggiata, ma si può scegliere di affrontarne il cammino con piglio sicuro e con "voglia di vivere"..... quello dipende sempre e solo da noi.
Buone cose alla tua vita di coppia
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Ciao a tutti, è la prima volta che vi scrivo ma nell'ultimo mese leggendo i vs commenti ho imparato a conoscervi un pochettino.
Ho deciso di scrivere qui perchè mi chiedo onestamente cosa mi succeda. Sto col mio ragazzo da 7 anni e conviviamo da 1. In teoria tutto bene ma....c'è sempre un ma!

Circa un mese fa la mia migliore amica è stata tradita dal suo ragazzo in una maniera alquanto subdola (ogni tradimento in realtà lo è) ed io da allora sono "impazzita". Sono diventata iper gelosa, insicura, nervosa. Insomma forse è successo perchè ho aiutato la mia amica a risalire ed ascoltandola ho assorbito parte del suo dolore ma....non mi capisco.
Forse questa mia insicurezza è da associare al fatto che, dopo anni di studi, mi trovo a fare un lavoro che non mi piace e che, di conseguenza, non mi gratifica. Non mi sento soddisfatta dalla mia vita e mi pesa.
Inoltre il mio ragazzo la sera torna sempre a casa talmente stanco che non me la sento neanche di tormentarlo con tutte le mie insicurezze (spero infondate ). Però ci sto male ugualmente.
Scusate lo sfogo e vi ringrazio x la pazienza.....
un bacio a tutti
Quando si sta vicino a un'amica tradita scattano strani meccanismi di difesa: si cerca di vedere che nel rapporto che si vive non c'è nessuna delle manchevolezze e silenzi che si è ravvisato nell'altro rapporto. Si cerca di trovare nelle differenze le ragioni per cui a noi non potrebbe capitare.
Di conseguenza se, invece, è una storia normale imperfetta possono venire paure.

Mi sembra un'ottima occasione per far fare un salto di qualità al rapporto.

Mi sembra che il punto che hai evidenziato è importante. Non è possibile che il dialogo langua per stachezza siete giovani e pieni di energie!

Non è che la stanchezza è realmente nel rapporto che è arrivato alla convivenza "per svolgimento naturale" mentre in realtà era già in fase calante per l'evoluzione normale per la maturazione dell'età?
 
O

Old amarax

Guest
tradimento

Anche una mia amica è andata in crisi a causa del tradimento vissuto da me...si capisce che alcuni aspetti del rapporto indicano problemi,e non stanchezza ...l'avere sonno x il lavoro.
Tu hai tutto il tempo x capire...x vedere cosa vuoi...cosa ti aspetti da lui,dal vs rapporto.Fallo senza farti influenzare da niente...sei giovane e puoi solo imparare da tutto questo x non trovarti nella stessa situazione.In gamba sempre.
 

Old Giusy

Utente di lunga data
Ciao a tutti, è la prima volta che vi scrivo ma nell'ultimo mese leggendo i vs commenti ho imparato a conoscervi un pochettino.
Ho deciso di scrivere qui perchè mi chiedo onestamente cosa mi succeda. Sto col mio ragazzo da 7 anni e conviviamo da 1. In teoria tutto bene ma....c'è sempre un ma!

Circa un mese fa la mia migliore amica è stata tradita dal suo ragazzo in una maniera alquanto subdola (ogni tradimento in realtà lo è) ed io da allora sono "impazzita". Sono diventata iper gelosa, insicura, nervosa. Insomma forse è successo perchè ho aiutato la mia amica a risalire ed ascoltandola ho assorbito parte del suo dolore ma....non mi capisco.
Forse questa mia insicurezza è da associare al fatto che, dopo anni di studi, mi trovo a fare un lavoro che non mi piace e che, di conseguenza, non mi gratifica. Non mi sento soddisfatta dalla mia vita e mi pesa.
Inoltre il mio ragazzo la sera torna sempre a casa talmente stanco che non me la sento neanche di tormentarlo con tutte le mie insicurezze (spero infondate ). Però ci sto male ugualmente.
Scusate lo sfogo e vi ringrazio x la pazienza.....
un bacio a tutti
Ciao Soleluna, nella tua storia non vedo nulla di sbagliato. L'esperienza della tua amica ti ha fatto riflettere su cose cui magari pensavi poco o che hai sottovalutato; la tua vita professionale non ti gratifica, penso sia normale sentirsi insicuri. Io però ti dico di valutare la situazione al contrario, cioè, dopo aver "vissuto" la brutta storia della tua amica, perchè non provi a guardare le caratteristiche positive della tua storia e a pensare a quanto probabilmente tu sia stata fortunata ad incontrare un ragazzo che ha delle qualità....
 

soleluna80

Utente di lunga data
Grazie per i consigli!

Beh, vi ringrazio tanto x i consigli e le opinioni che mi avete dato. Per quanto riguarda la vita sociale ne facciamo pure troppa visto che 4 sere su 8 (contando pure la domenica) siamo fuori con gli amici...Per il mio lavoro....speriamo in bene, io intanto cerco.
 

soleluna80

Utente di lunga data
spiegazione

non ci ho capito molto. hai paura che lui ti tradisca o hai paura di parlargli dei tuoi problemi di lavoro?
Ciao Anna, ho paura che possa comportarsi come il ns amico ma soprattutto ho paura di come sono diventata gelosa. Di ogni essere umano femminile esistente sulla terra e vi assicuro che non sono mai stata così e l'ho sempre preso in giro perchè lui secondo me era troppo geloso.
Il lavoro c'entra in quanto fonte di insoddisfazione x me.
 
O

Old Angel

Guest
Mi raccomando ocio perchè se leggi un pò di storie in questo forum entri veramente in paranoia
 

Old Giusy

Utente di lunga data
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top