Cosa deve fare una coppia per non scoppiare ?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Fa.

Guest
Vorrei tentare un esperimento con voi :

Provate a dire che cosa una coppia deve fare per andare d’accordo, ..... non quello che volete voi o come la desiderate, ..... ma cosa dovrebbe fare per non finire ad ostacolarsi.

PS: personalmente credo esiste una risposta unica a questo. … ma giochiamo po’ prima.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Vorrei tentare un esperimento con voi :

Provate a dire che cosa una coppia deve fare per andare d’accordo, ..... non quello che volete voi o come la desiderate, ..... ma cosa dovrebbe fare per non finire ad ostacolarsi.

PS: personalmente credo esiste una risposta unica a questo. … ma giochiamo po’ prima.

Rispettare i propri spazi.E la propria indipendenza.E crecare di amare l'altro per quello che è..senza pretendere di cambiarlo....

Dette queste cose.......che sono da manuale della mutua degli psicologi di bassa lega.....


vi dico quello che penso davvero:


ovvero che non c'è una ricetta...dipende dalle persone..da chi ci trovaimo ad incontrare e da quanto siamo disposti ad impegnarci...
 
O

Old fabrizio56

Guest
Rispettare i propri spazi.E la propria indipendenza.E crecare di amare l'altro per quello che è..senza pretendere di cambiarlo....

Dette queste cose.......che sono da manuale della mutua degli psicologi di bassa lega.....


vi dico quello che penso davvero:


ovvero che non c'è una ricetta...dipende dalle persone..da chi ci trovaimo ad incontrare e da quanto siamo disposti ad impegnarci...

Quoto
e aggiungo, saper accettare gli inevitabili cambiamenti che avvengono all'interno della coppia in una relazione di molti anni.
 
O

Old LILA....

Guest
Vorrei tentare un esperimento con voi :

Provate a dire che cosa una coppia deve fare per andare d’accordo, ..... non quello che volete voi o come la desiderate, ..... ma cosa dovrebbe fare per non finire ad ostacolarsi.

PS: personalmente credo esiste una risposta unica a questo. … ma giochiamo po’ prima.
Non credo esista una prassi da seguire,magari ci fosse una chiave per l'amore eterno.Nel mio piccolo penso che non bisogna essere opprimenti e soprattutto dare tutto per scontato,nonostante gli imprevisti che la vita ci mette davanti non si dovrebbe mai dimenticare che la persona che ci sta accanto è importante e merita le nostre attenzioni
 

Old simo

Utente di lunga data
Dunque....

Vorrei tentare un esperimento con voi :

Provate a dire che cosa una coppia deve fare per andare d’accordo, ..... non quello che volete voi o come la desiderate, ..... ma cosa dovrebbe fare per non finire ad ostacolarsi.

PS: personalmente credo esiste una risposta unica a questo. … ma giochiamo po’ prima.
premettendo che non è proprio semplice come cosa e che, come dice Dererum, tutto dipende molto da come si è e da come è l'altro.....credo che forse x andare d'accordo una coppia dovrebbe rispettarsi a vicenda quindi: niente bugie, affrontare insieme i problemi, non essere soffocanti nei confronti dell'altro,soprattutto cercare di capire che l'altro è diverso da noi(cioè non aspettarsi x esempio continui sms oppure fiori oppure romanticismo sfrenato dall'altro se non è il suo stile!), venirsi in contro(es: a me piace il mare a lui montagna....una volta al mare e una in montagna....vabbè forse è cretino come esempio ma non me ne vengono di piu' profondi, scusate!) il tutto ovviamente deve essere reciproco. Utopico? forse sarò strana ma a me sembra tanto facile se si sta bene con qualcuno.....Fa sono curiosissima di sapere quello che pensi tu!
 
O

Old Fa.

Guest
Non so se dovrei farlo.

Siamo su una frequenza di ... "tolleranza", ... è comunque una forzatura, ... e questa si rivela distruttiva nel tempo, ... regge qualche mese o anno, ... poi salta.

Sono convinto che non debba esistere alcuna forma di "accettazione" per noi, ...e "interferenza" nella vita dell'altro.
PS: contestatemi pure, ... non fatevi problemi, ... ci sto provando pure io con voi
 

MariLea

Utente di lunga data
Fortuna in amore

"Io ho avuto fortuna nell'amore.
Come ho conosciuto la mia ragazza?
Niente, per caso:
stavo andando a p... " (G. Fantoni)
 
O

Old Fa.

Guest
Non credo esista una prassi da seguire,magari ci fosse una chiave per l'amore eterno.Nel mio piccolo penso che non bisogna essere opprimenti e soprattutto dare tutto per scontato,nonostante gli imprevisti che la vita ci mette davanti non si dovrebbe mai dimenticare che la persona che ci sta accanto è importante e merita le nostre attenzioni
Una prassi infatti non credo esista, ... o anche un metodo.

Esiste comunque un regola, per evitare di finire a gambe all'aria; gli imprevisti, ... meglio non contemplarli troppo in questo titolo. Non ne usciamo più se mettiamo anche quelli.
 

Old simo

Utente di lunga data
????

Non so se dovrei farlo.

Siamo su una frequenza di ... "tolleranza", ... è comunque una forzatura, ... e questa si rivela distruttiva nel tempo, ... regge qualche mese o anno, ... poi salta.

Sono convinto che non debba esistere alcuna forma di "accettazione" per noi, ...e "interferenza" nella vita dell'altro.
PS: contestatemi pure, ... non fatevi problemi, ... ci sto provando pure io con voi
Cioè? che intendi x "accettazione"? scusa ma non l'ho capito....
 
O

Old Fa.

Guest
Cioè? che intendi x "accettazione"? scusa ma non l'ho capito....
Significa che dal momento che accetti qualcosa che non ti piace, o tolleri qualsiasi cosa dell'altro/a, ... puoi contare a ritroso il tempo che ti rimane per stare con questa persona.

Non credo di dire niente di nuovo, se dico che la base dei litigi sono delle tollerenza che alla fine esplodono perchè si sono accumulate nel tempo e sono arrivate all'esasperazione ... credo
 

Old simo

Utente di lunga data
Significa che dal momento che accetti qualcosa che non ti piace, o tolleri qualsiasi cosa dell'altro/a, ... puoi contare a ritroso il tempo che ti rimane per stare con questa persona.

Non credo di dire niente di nuovo, se dico che la base dei litigi sono delle tollerenza che alla fine esplodono perchè si sono accumulate nel tempo e sono arrivate all'esasperazione ... credo
Quindi una specie di "vivi e lascia vivere"? cioè tu intendi: sto con una persona e affinchè la storia vada avanti non devo accettare le cose che non mi piacciono....giusto? e se cosi' fosse mi chiedo: come si fa a non accettare qualcosa che non mi piace? o trovi l'uomo/donna perfetti (che secondo me non esiste), o devi trovare qualcuno sulla tua lunghezza d'onda. E quando dici che non deve esserci interferenza nella vita dell'altro che intendi? ovvio che se sto con uno che mi vuole gestire la vita allora ciao....
 
O

Old fay

Guest
Domanda dififcile. Ho conosciuto in montagna una coppia con una bimba di 4 anni, reduce da due matrimoni falliti, 40enni, abbastanza giovani. Eppure ho visto questa coppia nuovamente in crisi, fatto sta che il lui della situazione ha iniziato da poco una relazione con una mia amica che era in montagna con noi. Cosa fa durare un rapporto? BOh? LA voglia di crederci ancora? La scarse possibilità di cuccare? E' un'impostazione genetica? Culo? La serietà? Sarà poi vero che se un rapporto funziona si è scevri da ogni tentazione o le tentazioni sono genetiche alla portata di tutti? Io se sono innamorata, sono direi come una camionetta della mondialpol, blindata ad ogni tentazione ed interesse...e ne sono fiera. Se penso che il mio matrimonio sia finito, se credo nuovamente in una storia, la proteggo, la tutelo, so cosa accade altrimenti, e consapevole dei rischi sto molto attenta, ma mi viene naturale. Cosa fa durare un rapporto per me? La voglia di crederci, di stare insieme, di nutrirsi l'uno dell'altra, non ci si può più permettersi il lusso di sbagliare, ma come dimostrano i fatti, si sbaglia sempre. Sono tornata abbronzata, si, ma anche molto confusa, soprattutto adesso che le cose per me si sono messe direi bene...e proprio adesso comincio ad avere paura di farlo cominciare sul serio questo rapporto, perchè come dice Fa, come fa a durare un rapporto? Baci a tutti!
 
O

Old Fa.

Guest
Quindi una specie di "vivi e lascia vivere"? cioè tu intendi: sto con una persona e affinchè la storia vada avanti non devo accettare le cose che non mi piacciono....giusto? e se cosi' fosse mi chiedo: come si fa a non accettare qualcosa che non mi piace? o trovi l'uomo/donna perfetti (che secondo me non esiste), o devi trovare qualcuno sulla tua lunghezza d'onda. E quando dici che non deve esserci interferenza nella vita dell'altro che intendi? ovvio che se sto con uno che mi vuole gestire la vita allora ciao....
Non ho affatto detto questo.

Sono personalmente convinto che bisogna dividere con l'altra persona esclusivamente l'amore come sentimento, ... e questo deve bastare; la personalità e il modo di fare deve restare interamente separato da questo sentimento, e deve rimane personale. Se si mischiano le cose pratiche quotidiane, ... ognuno ha un suo metodo, ... si finisce per saltare in aria.

Quando uno dei due con il solo suggerimento (imposizione per lo più) interviene nel modo di fare dell'altra persona, o addirittura interferisce in cose che la persona fa unicamente per fare un piacere, ... prima o dopo succede quello che succede sempre.

Quindi, ... sono fermamente convinto che: ho prendi la persona e la ami ... punto e basta e quello che arriva va bene e non ci si pensa, ... oppure si può provare l'alternativa, quella che fanno tutti: entrare nella vita pratica degli altri, buttargliela all'aria, ... e sperare che un giorno non esploda.


PS: considero seriamente molto stupido interferire nella vita pratica delle persone, ... oltre che essere un atteggiamento egoista, .... nonchè prepotente. Al contrario, la persona rimarrà sempre se stessa e potrà sentirsi libera di espressione, ... non ci sarà ragione per sentirsi oppressa.
 

Old simo

Utente di lunga data
Si ma....

Sono personalmente convinto che bisogna dividere con l'altra persona esclusivamente l'amore come sentimento, ... e questo deve bastare; la personalità e il modo di fare deve restare interamente separato da questo sentimento, e deve rimane personale. Se si mischiano le cose pratiche quotidiane, ... ognuno ha un suo metodo, ... si finisce per saltare in aria.

Sono pienamente d'accordo con te sul fatto che bisogna condividere con l'altro/a l'amore come sentimento, ma credo anche che se si sta con qualcuno è inevitabile condividere anche quelle che chiami "cose pratiche" e quotidiane. Questo pero' non deve affatto voler dire cambiare l'altro, ne tantomeno entrare nella vita pratica dell'altro e buttargliela all'aria. Pero' credo anche che, essendo appunto ognuno di noi unico ed irripetibile, se si decide di stare insieme ad un'altra persona, saranno inevitabili momenti di divergenze da entrambi le parti, e credo che lo stare insieme comporti un minimo di "venirsi in contro" reciprocamente in alcune occasioni(il che non vuol dire cambiare il proprio modo di essere). Molte coppie scoppiano proprio perchè spesso non ci si viene in contro, perchè, come dici tu, si tende egoisticamente a "soffocare" l'altro, e questo è negativo.
E pur vero che tutto questo bel discorso deve essere "farcito" da una buona dose di fiducia, che ovviamente dovrebbe essere naturale.
 
O

Old Fa.

Guest
Sono personalmente convinto che bisogna dividere con l'altra persona esclusivamente l'amore come sentimento, ... e questo deve bastare; la personalità e il modo di fare deve restare interamente separato da questo sentimento, e deve rimane personale. Se si mischiano le cose pratiche quotidiane, ... ognuno ha un suo metodo, ... si finisce per saltare in aria.

Sono pienamente d'accordo con te sul fatto che bisogna condividere con l'altro/a l'amore come sentimento, ma credo anche che se si sta con qualcuno è inevitabile condividere anche quelle che chiami "cose pratiche" e quotidiane. Questo pero' non deve affatto voler dire cambiare l'altro, ne tantomeno entrare nella vita pratica dell'altro e buttargliela all'aria. Pero' credo anche che, essendo appunto ognuno di noi unico ed irripetibile, se si decide di stare insieme ad un'altra persona, saranno inevitabili momenti di divergenze da entrambi le parti, e credo che lo stare insieme comporti un minimo di "venirsi in contro" reciprocamente in alcune occasioni(il che non vuol dire cambiare il proprio modo di essere). Molte coppie scoppiano proprio perchè spesso non ci si viene in contro, perchè, come dici tu, si tende egoisticamente a "soffocare" l'altro, e questo è negativo.
E pur vero che tutto questo bel discorso deve essere "farcito" da una buona dose di fiducia, che ovviamente dovrebbe essere naturale.
Vedi, la differenza è che io ho sempre fatto quello che ho detto sopra, ... almeno, dai 20 anni in poi. Ci tenevo a rimanere come sono e fare come desidero.

Invece mi ritrovo sempre delle rompi balle che prima o dopo, scambiano questo mio modo di fare come un autorizzazione a fare tutti i cambiamenti che vogliono con me.

Per me non è venirsi incontro, ... e proprio l'opposto, ... ognuno deve essere libero di non essere condizionato dall'altro, in niente ed in nessun caso.

Se non sta bene come è fatto l'altro, ... basta aspettare qualche settimana e scompare pure il sentimento.

La fiducia non ha alcuna ragione di esistere, ... dal momento stesso che con chi ti trovi sei a tuo agio e in piena libertà di movimento, ... la fiducia è uno dei sintomi della fine.
 

Old simo

Utente di lunga data
Bohhh

Vedi, la differenza è che io ho sempre fatto quello che ho detto sopra, ... almeno, dai 20 anni in poi. Ci tenevo a rimanere come sono e fare come desidero.

Invece mi ritrovo sempre delle rompi balle che prima o dopo, scambiano questo mio modo di fare come un autorizzazione a fare tutti i cambiamenti che vogliono con me.

Per me non è venirsi incontro, ... e proprio l'opposto, ... ognuno deve essere libero di non essere condizionato dall'altro, in niente ed in nessun caso.

Se non sta bene come è fatto l'altro, ... basta aspettare qualche settimana e scompare pure il sentimento.

La fiducia non ha alcuna ragione di esistere, ... dal momento stesso che con chi ti trovi sei a tuo agio e in piena libertà di movimento, ... la fiducia è uno dei sintomi della fine.
Sicuramente abbiamo due modi diversi di vedere e considerare il "venirsi in contro". Io credo che se un sentimento scompare in qualche settimana forse non era poi cosi' profondo....Il mio ragazzo mi ha tradita, e credimi non è proprio una cosa che mi è andata bene! eppure lo amo ancora. Boh forse saro' pazza io. una cosa non riesco davvero a capire (scusa la mia limitatezza!): ma che intendi praticamente quando dici: ognuno deve essere libero di non essere condizionato dall'altro, in niente ed in nessun caso?
 
O

Old Fa.

Guest
Sicuramente abbiamo due modi diversi di vedere e considerare il "venirsi in contro". Io credo che se un sentimento scompare in qualche settimana forse non era poi cosi' profondo....Il mio ragazzo mi ha tradita, e credimi non è proprio una cosa che mi è andata bene! eppure lo amo ancora. Boh forse saro' pazza io. una cosa non riesco davvero a capire (scusa la mia limitatezza!): ma che intendi praticamente quando dici: ognuno deve essere libero di non essere condizionato dall'altro, in niente ed in nessun caso?
Infatti, il tuo modo di vedere di venirsi incontro è il classico usato da tutti e preteso da tutti; è un sistema accettato e condiviso da tutti.

Quello che possiedi per il tuo ex, ... non è amore, ... non te ne rendi conto e forse passerai la vita a crederlo. L'amore si confonde con molti sentimenti, ... e pure con quelli negativi. Ma nel tuo caso, sospetto solo che tu non hai semplicemente accettato la situazione. Esiste anche il vuoto sentimentale, ... che come tale non riesce a vivere e quindi lo si riempie con quello che si aveva prima. Combinazioni molto interessanti che non risolvono in niente la nostra vita.

Credo simo che non riesci ad avvicinarti al concetto nell'evitare di condizionare l'altro.

Provo a farti un esempio davvero semplice: supponi che il tuo bello piega gli asciugamani a metà in senso (VERTICALE) e poi in 3 o in 4 ... . Nota che non è il 3 o in 4

Supponi che tu consideri migliore piegare gli asciugamani a metà in senso (ORIZZONTALE) ... e poi uguale.

Bene, gli suggerisci di fare alla tua maniera perchè ti piace di più o perchè hai sempre fatto così.

Ecco, ... hai appena condizionato il tuo bello, ... una cosa leggera, ... ma lo credi tu
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...

si dovrebbe amarsi e onorarsi ..in salute e in malattia ..in ricchezza e povertà...

Onorarsi = rispetto

Rispetto dei tempi, degli spazi, del modo di essere, dei cambiamenti ...perché si ama..
 
O

Old Fa.

Guest
si dovrebbe amarsi e onorarsi ..in salute e in malattia ..in ricchezza e povertà...

Onorarsi = rispetto

Rispetto dei tempi, degli spazi, del modo di essere, dei cambiamenti ...perché si ama..
Perdonami Persa/Ritrovata, ... hai ragione, ... ma se si ha bisogno solamente di usare simili termini, ... è già una specie d'imposizione (per se stessi): queste cose o le hai senza pensarci, ... o se le pensi, ... tanto vale andare dal Parroco per preparare ... "la tomba dell'amore".
 

Old simo

Utente di lunga data
Infatti, il tuo modo di vedere di venirsi incontro è il classico usato da tutti e preteso da tutti; è un sistema accettato e condiviso da tutti.

Quello che possiedi per il tuo ex, ... non è amore, ... non te ne rendi conto e forse passerai la vita a crederlo. L'amore si confonde con molti sentimenti, ... e pure con quelli negativi. Ma nel tuo caso, sospetto solo che tu non hai semplicemente accettato la situazione. Esiste anche il vuoto sentimentale, ... che come tale non riesce a vivere e quindi lo si riempie con quello che si aveva prima. Combinazioni molto interessanti che non risolvono in niente la nostra vita.

Credo simo che non riesci ad avvicinarti al concetto nell'evitare di condizionare l'altro.

Provo a farti un esempio davvero semplice: supponi che il tuo bello piega gli asciugamani a metà in senso (VERTICALE) e poi in 3 o in 4 ... . Nota che non è il 3 o in 4

Supponi che tu consideri migliore piegare gli asciugamani a metà in senso (ORIZZONTALE) ... e poi uguale.

Bene, gli suggerisci di fare alla tua maniera perchè ti piace di più o perchè hai sempre fatto così.

Ecco, ... hai appena condizionato il tuo bello, ... una cosa leggera, ... ma lo credi tu
Non è affatto il mio ex, è ancora il mio ragazzo. Quindi tutto il tuo discorso sul vuoto sentimentale e riempimenti vari non regge molto. Di sicuro non ho accettato la cosa, e chi l'accetterebbe? credo pero', come ho detto in altre discussioni, che gli errori ci possano essere, mi sono presa le mie responsabilità, stiamo cercando di continuare la nostra storia, di non buttare via 9 anni insieme...e ti assicuro che lo amo, lo amo davvero. Non immagini quanto ho pensato a questo(è amore? o solo paura di perdere un qualcosa di abitudinario? ecc...) e credimi lo amo. Sicuramente hai ragione sul mio limite ad avvicinarmi al concetto del non condizionare l'altro, in realtà al tuo concetto del non condizionare l'altro. Come ho già detto, se si decide di condividere una vita con qualcuno, è inevitabile arrivare a degli "scontri" che non è detto siano solo negativi, è inevitabile avere stili e abitudini diverse e penso sia normale, di conseguenza, doversi a volte adattare all'altro, ma, ripeto, senza x questo cambiarlo o limitarlo....comunque questo è solo il mio personale pensiero.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top