Considerazioni e saluti finali

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Raffaella

Guest
Ritorno solo ora dato che problemi di salute e di lavoro mi hanno impedito di frequentare questo forum e leggo con STUPORE le risposte date al mio post…

Forse è meglio che spieghi da cosa deriva il mio stupore
are quasi che quella che è “l’amante” abbia come mission rovinare la famiglia dell’uomo che frequenta… Ma stiamo scherzando?!


Almeno per quanto mi riguarda (ovviamente non mi è possibile parlare anche a nome di altre) IO mi sono sentita TRASCINATA in una storia differente da quella costituita da qualche incontro fugace e forse anche divertente, dal Sant’Uomo nonché “ottimo padre di famiglia” nonché “marito attento e premuroso” che costituisce il lato3 del triangolo del cavolo che si è andato a costituire.

Il Sant’Uomo di cui sopra si è legalmente separato nel mese di aprile 2004 (fatto, finalmente certo) su richiesta della Paladina dei valori della famiglia in quanto, tale umile, dolce, meravigliosa innamorata donna dichiarava (LEI!!!) di non essere realizzata all’interno della famiglia, facendo discorsi che lasciavano intravvedere di avere iniziato una relazione con un altro uomo.

Nel frattempo la sottoscritta ha cercato, dall’anno 2004 ad oggi di lasciare il Sant’Uomo per almeno 5 volte ma, dato che il Sant’Uomo ha fatto in modo e maniera di tenere la sottoscritta la guinzaglio proponendole un “ottimo” lavoro al suo fianco (NB: qui risparmio i commenti… che oggi non è proprio giornata!), e dato che la sottoscritta si mantiene autonomamente ed ha un mutuo da pagarsi e non ha mai chiesto nulla a NESSUNO, la sottoscritta non ha avuto la possibilità di sparire lontano… COSA CHE INVECE IL SANT’UOMO (vista la posizione che occupa) AVREBBE POTUTO FARE!! Ed ogni volta il Sant’Uomo le ha pianto addosso supplicandola di non lasciarlo (ACCIDENTI CHE UOMO INNAMORATO DELLA MOGLIE!!)!!

Io, a questo punto, ho solo chiesto che cavolo LUI voleva fare con me!! E poi, scusatemi tanto: ma la mail che GLI ho inviato era quasi una lettera di ADDIO!!

La sottoscritta non HA MAI VOLUTO PORTARE il Sant’Uomo LONTANO DALLA SUA FAMIGLIA, la sottoscritta si è permessa di dirgli “CARO IL MIO SANT’UOMO: SCEGLI SE VUOI STARE CON ME O CON UN’ALTRA DONNA”.
Le care mogli dovrebbero fare attenzione a NON CONFODERE SE’ STESSE con la “famiglia”: e dovrebbero evitare di dire agli uomini frasi del tipo “se te ne vai non rivedrai più i tuoi figli”!! Mi dispiace per le care mogli ma dovrebbero capire che SE UN UOMO LE LASCIA non vuol dire che lascia anche i suoi figli!!!!

Ed inoltre, proprio alla luce dell’atto di separazione firmato dalle parti, NON VI PARE CHE SIA SOLO UN GIOCHINO DI POSSESSO?

Ad ogni modo, per farla breve, la sottoscritta, un po’ di giorni fa si è DEFINITIVAMENTE rotta le scatole e questa volta non ci sono stati pianti e lacrime che potessero farla recedere dalla decisione presa.

Dopo anni la mia dignità l’ho recuperata, la Paladina della famiglia NO perché, cari miei, uomini come il Sant’Uomo NON CAMBIANO e dopo una Raffaella ci sarà una Laura, una Chiara o una Cissacomesichiama che gli starà accanto perché SE UNA PERSONA NON AMA PIU’ LA DONNA CHE HA SPOSATO (ammesso che mai l’abbia amata) cercherà sempre qualcosa/qualcuno al di fuori.

Care mogli rassegnatevi: anche un matrimonio può finire e difficilmente la colpa (se colpa esiste) è di una terza persona.

Con questo mio ultimo post, saluto tutte le persone che ho virtualmente incontrato su questo forum, abbraccio chi mi è stato vicino ed auguro a TUTTI buona fortuna.

Un abbraccio
Raffaella
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Ritorno solo ora dato che problemi di salute e di lavoro mi hanno impedito di frequentare questo forum e leggo con STUPORE le risposte date al mio post…

Forse è meglio che spieghi da cosa deriva il mio stupore
are quasi che quella che è “l’amante” abbia come mission rovinare la famiglia dell’uomo che frequenta… Ma stiamo scherzando?!


Almeno per quanto mi riguarda (ovviamente non mi è possibile parlare anche a nome di altre) IO mi sono sentita TRASCINATA in una storia differente da quella costituita da qualche incontro fugace e forse anche divertente, dal Sant’Uomo nonché “ottimo padre di famiglia” nonché “marito attento e premuroso” che costituisce il lato3 del triangolo del cavolo che si è andato a costituire.

Il Sant’Uomo di cui sopra si è legalmente separato nel mese di aprile 2004 (fatto, finalmente certo) su richiesta della Paladina dei valori della famiglia in quanto, tale umile, dolce, meravigliosa innamorata donna dichiarava (LEI!!!) di non essere realizzata all’interno della famiglia, facendo discorsi che lasciavano intravvedere di avere iniziato una relazione con un altro uomo.

Nel frattempo la sottoscritta ha cercato, dall’anno 2004 ad oggi di lasciare il Sant’Uomo per almeno 5 volte ma, dato che il Sant’Uomo ha fatto in modo e maniera di tenere la sottoscritta la guinzaglio proponendole un “ottimo” lavoro al suo fianco (NB: qui risparmio i commenti… che oggi non è proprio giornata!), e dato che la sottoscritta si mantiene autonomamente ed ha un mutuo da pagarsi e non ha mai chiesto nulla a NESSUNO, la sottoscritta non ha avuto la possibilità di sparire lontano… COSA CHE INVECE IL SANT’UOMO (vista la posizione che occupa) AVREBBE POTUTO FARE!! Ed ogni volta il Sant’Uomo le ha pianto addosso supplicandola di non lasciarlo (ACCIDENTI CHE UOMO INNAMORATO DELLA MOGLIE!!)!!

Io, a questo punto, ho solo chiesto che cavolo LUI voleva fare con me!! E poi, scusatemi tanto: ma la mail che GLI ho inviato era quasi una lettera di ADDIO!!

La sottoscritta non HA MAI VOLUTO PORTARE il Sant’Uomo LONTANO DALLA SUA FAMIGLIA, la sottoscritta si è permessa di dirgli “CARO IL MIO SANT’UOMO: SCEGLI SE VUOI STARE CON ME O CON UN’ALTRA DONNA”.
Le care mogli dovrebbero fare attenzione a NON CONFODERE SE’ STESSE con la “famiglia”: e dovrebbero evitare di dire agli uomini frasi del tipo “se te ne vai non rivedrai più i tuoi figli”!! Mi dispiace per le care mogli ma dovrebbero capire che SE UN UOMO LE LASCIA non vuol dire che lascia anche i suoi figli!!!!

Ed inoltre, proprio alla luce dell’atto di separazione firmato dalle parti, NON VI PARE CHE SIA SOLO UN GIOCHINO DI POSSESSO?

Ad ogni modo, per farla breve, la sottoscritta, un po’ di giorni fa si è DEFINITIVAMENTE rotta le scatole e questa volta non ci sono stati pianti e lacrime che potessero farla recedere dalla decisione presa.

Dopo anni la mia dignità l’ho recuperata, la Paladina della famiglia NO perché, cari miei, uomini come il Sant’Uomo NON CAMBIANO e dopo una Raffaella ci sarà una Laura, una Chiara o una Cissacomesichiama che gli starà accanto perché SE UNA PERSONA NON AMA PIU’ LA DONNA CHE HA SPOSATO (ammesso che mai l’abbia amata) cercherà sempre qualcosa/qualcuno al di fuori.

Care mogli rassegnatevi: anche un matrimonio può finire e difficilmente la colpa (se colpa esiste) è di una terza persona.

Con questo mio ultimo post, saluto tutte le persone che ho virtualmente incontrato su questo forum, abbraccio chi mi è stato vicino ed auguro a TUTTI buona fortuna.

Un abbraccio
Raffaella

Ma come mai in questo periodo ci lasciano tutti??MAH
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Raffaella

Carissima Raffaella sono molto dispiaciuta sia di come si è evoluta la tua vicenda sia che ti sia sentita ferita dallo svolgimento della discussione.
Credo di ben interpretare che la tua risposta irritata (per usare un eufemismo..) fosse riferita alla mia risposta che sono andata a ricercare e riporto qui sotto.
Come sempre nel forum non è possibile rispondere se non sugli elementi di cui si è a conoscenza e gli elementi nel caso ce li hai forniti tu.
Se ometti il "particolare" che si erano separati da 2 anni ..non pui certo pensare che noi si possa tenerne conto. In ogni caso quando già esisteva la vostra relazione da parecchio..e mi sembra normale che in tali condizioni la moglie possa aver vissuto un disagio..
Già a settembre la cosa l'avevi giudicata finita tu e l'hai chiusa ora..quindi sul fatto che lui non fosse un tipo affidabile concordi. E tutti i pareri allora e poi (anche i miei) sono stati di salvarti la pelle e sfuggire a una situazione brutta per te.
Se il matrimonio fosse finito e lui avesse da tempo smesso di amare la moglie ..la cosa non avrebbe avuto questo epilogo.
E' chiaro che tu non ti sei travestita da Eva Kant per scardinare scientemente il matrimonio di lui...i rapporti si evolvono..ma tu hai lasciato che evolvessero in quel modo. Nulla toglie ala responsabilità di lui..e della di lui moglie..ma nemmeno le loro responsabilità annullano le tue.
Quella discussione era centrata su una mail per la quale accusavi la moglie di lui di intrusione nella tua vita e se non cogli il ridicolo di questa affermazione..non so che farci ..sembri il rapinatore che si offende di essere perquisito!

Chiaro che tu ora stai malissimo..soprattutto per aver passato 7 anni in attesa di qualcosa che non si è realizzoto..con un uomo che hai sbagliato ad amare e stimare perché non lo meritava e per questo potrai avere tutta la solidarietà.

A margine: ogni riferimento alla vicenda è puramente casuale (davvero!)
Colgo l'occasione per evidenziare che nessuno/a coglie mai l'orrore che colgo io della differenza di età e come mettersi in competizione, per un uomo che potrebbe essere padre, con una donna che potrebbe esserti madre non indica maturità affettiva né da parte dell'uomo né da parte dell'amante ..se poi la moglie reagisce come una mamma che sgrida o ..come la matrigna Grimilde non c'è da stupirsi..ma non vedo in queste situazioni dove stia Biancaneve...
Personalmente se a 25 anni fossi stata oggetto delle attenzioni di un ultra 45 enne avrei provato repulsione..e non fascinazione..soprattutto se l'uomo in questione avesse avuto una moglie e figli della mia età o poco più piccoli di me...
Tra l'altro l'idea di ritrovarmi ora con un ultra settantenne (o più..) mi farebbe ancor più orrore...
Chiarisco comunque che non si tratta di avere semplicemente una storia con un uomo molto più anziano..si tratta proprio del sentirsi in competizione con la di lui moglie..atteggiamento che colgo in molti casi...
Vorrei che si capisca che questa non è un'accusa..ma un elemento di riflessione..perché se esiste l'atteggiamento suddetto, si rischia di reiterare il comportamento rovinandosi la vita..oltre che creando problemi ad altri


Prendo a pretesto alcune tue affermazioni per riflessioni di carattere generale. Credo che tu sappia, abbia compreso Raffaella che ti sono vicina in questa situazione drammatica...
MA
non puoi pensare che sia poco signorile leggere le mail del marito (tue!) e rispondere, "intrufolandosi" nella tua vita, a te che "non hai mai arrecato disturbo" !!!!??????

Il momento di confusione e di disperazione ti ha fatto perdere il senso delle proporzioni...TU TI SEI INTRUFOLATA NELLA SUA VITA DIVENTANDO L'AMANTE DEL MARITO PER SEI ANNI E DESIDERANDO, PROGETTANDO, CHIEDENDO UNA VITA CON LUI E L'ABBANDONO DI LEI E DEI SUOI FIGLI!!!!!

Come puoi lamentarti della sua intrusione con una mail (oltrettutto in risposta a una tua) rispetto a quello che hai fatto tu?!!!! Sarà ben un'intrusione quella che opera un'amante!?

Questo non toglie nulla alle responsabilità e alle colpe del marito verso di te, lei e la famiglia...
Ma tu non puoi ritenerti esente da responsabilità (anche verso te stessa) di aver portato avanti questa relazione..
Cerca di ragionare e, invece di fare come i capponi di Renzo (come cita opportunamente Verena), cerca di capire il punto di vista di una donna che legge che a suo marito viene proposto di diventare padre di figli in sostituzione dei suoi che già esistono e ne prevede l'abbandono (non totale..ma sempre abbandono è) ?!
Effettivamente anch'io vedo nella risposta dolore e disperazione..ma disprezzarla per questo..benché la sua risposta ti abbia ferita..mi sembra veramente fuori luogo..
Poi se la prenderà e se la sarà già presa anche con lui...
Credo che un ritorno ...alla realtà sia urgente per te e per il tuo futuro..
 

Bruja

Utente di lunga data
dererumnatura

Ma come mai in questo periodo ci lasciano tutti??MAH
Già appunto mah!!!
A parte che esistono mogli stronze ed amanti pure, è evidente che gli uomini in questi giochi fanno la parte del pallino a carambola!
La moglie sa dell'amante quello che le dice lui, l'amante sa della moglie quello che lui dice di lei e............tutti giocano con la versione dei fatti del "pallino".
Comunque premettendo che capisco benissimo le ragioni di Raffaella e non mi è molto chiaro dove le si sia dato dell'amante indegna e rovinafamiglie......... la realtà è sempre la stessa, e dice bene quando sostiene che quel "pallino" troverà altre amanti, che la moglie vestirà sempre i panni della crocerossina familiare, etc....
Ma perchè accadono queste cose?
Perchè avendo la possibilità di compensarsi, questi emeriti "pallini" invece di affrontare le cose per ciò che sono e se il caso mettere in riga o dare un calcio alle moglie sanguisughe e parassite...............si trovano le amanti che tamponano, li compensano, si fanno fare da loro i trattamenti alla "fidanzato di Peynet"..................
Ergo le vittime sono proprio loro, sia le moglie che le amanti, ma non se ne avvedono troppo spesso prese a farsi la guerra convinte che una sia la nemica dell'altra.......... e non vedono il bellimbusto dall'altro della collina che tira i fili della situazione!!!
Non esistono mogli eroine o amanti infami, ma un sacco di donne che danno credito a chi non ne merita SI', eccome!!!
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top