Come ci si può rovinare per un sogno di "falso amore"

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Iris

Utente di lunga data
Come ci si può rovinare per un sogno di "falso amore"

Vi ricordare questa storia?
Già molto triste. Però purtroppo è frequente.
Ho un collega a cui è capitata la stessa cosa: mentre era ancora sposato ha riallacciato una storia d'amore con una donna conosciuta da ragazzini.
Entrambi si sono reicontrati dopo tantissimi anni (non ricordo quanti) e si sono messi insieme.
quando me lo raccontava, io gli dicevo di stare in guardia (pensa tu!) . Ma lui era cotto. Roma Benevento per qualche mese.
Lui ha perso la moglie, non vede la figlia, si è quasi rovinato la carriera...mentre la signora in questione si è fatta i comodi suoi.
Lui ha scoperto che lei in paese era nota per il suo comportamento molto disinvolto..ad un cero punto erano in tre Lui, il marito ed uno dei tanti amichetti della tipa.
Ma lui nonostante sapesse tutto, dimagrito di quindici chili, le credeva.
Noi vedendolo stare così male, cercavamo di farlo ragionare, almeno per la bambina. Ma non c'è stato niente da fare! Continuava a credere che lei fosse una vittima del marito, dell'altro amante( che èvenuto a Roma a sfasciargli l'auto)...
E' un pò che non lo vedo. Speriamo sia rinsavito!!!

Beh, è finita, male....il mio collega ha tentato il suicidio...non sappiamo se si salverà...
 

Nobody

Utente di lunga data
Vi ricordare questa storia?
Già molto triste. Però purtroppo è frequente.
Ho un collega a cui è capitata la stessa cosa: mentre era ancora sposato ha riallacciato una storia d'amore con una donna conosciuta da ragazzini.
Entrambi si sono reicontrati dopo tantissimi anni (non ricordo quanti) e si sono messi insieme.
quando me lo raccontava, io gli dicevo di stare in guardia (pensa tu!) . Ma lui era cotto. Roma Benevento per qualche mese.
Lui ha perso la moglie, non vede la figlia, si è quasi rovinato la carriera...mentre la signora in questione si è fatta i comodi suoi.
Lui ha scoperto che lei in paese era nota per il suo comportamento molto disinvolto..ad un cero punto erano in tre Lui, il marito ed uno dei tanti amichetti della tipa.
Ma lui nonostante sapesse tutto, dimagrito di quindici chili, le credeva.
Noi vedendolo stare così male, cercavamo di farlo ragionare, almeno per la bambina. Ma non c'è stato niente da fare! Continuava a credere che lei fosse una vittima del marito, dell'altro amante( che èvenuto a Roma a sfasciargli l'auto)...
E' un pò che non lo vedo. Speriamo sia rinsavito!!!

Beh, è finita, male....il mio collega ha tentato il suicidio...non sappiamo se si salverà...
A volte anche le persone più razionali perdono completamente la testa. Salvo eccezioni, può davvero capitare a tutti.
Speriamo si salvi...suicidarsi è un gesto estremo e ahimè, definitivo. Rinunciare alla vita per un amore non ricambiato....
 

Iris

Utente di lunga data
Moltimodi

Non si è suicidato per amore...ormai aveva capito anche lui che razza di donna fosse.
Era lei che non lo lasciava in pace..lo ricattava.
La Signora in questione è venuta anche qui in ufficio. Ci ho pranzato insieme...non era una donna fatale...sembrava inoffensiva..ma ne ha combinate di tutti i colori.
Lui si vergognava di essere caduto così in basso...e di aver rovinato la sua vita per una donna così falsa...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Visto che l'hai conosciuta...

Non si è suicidato per amore...ormai aveva capito anche lui che razza di donna fosse.
Era lei che non lo lasciava in pace..lo ricattava.
La Signora in questione è venuta anche qui in ufficio. Ci ho pranzato insieme...non era una donna fatale...sembrava inoffensiva..ma ne ha combinate di tutti i colori.
Lui si vergognava di essere caduto così in basso...e di aver rovinato la sua vita per una donna così falsa...
In cosa consisteva il fascino irresistibile della tipa ..sai delle dritte possono far comodo...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
seriamente

E' sempre sorprendente come ci si possa rovinare la vita inseguendo un sogno
...però mi sembra più frequente nelle donne..
Ma forse è tutta colpa della moglie che non ha saputo essere comprensiva
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Ho riletto meglio

Ma il tuo collega è in pericolo di vita?
In un primo momento avevo interpretato, per fretta, "chissà se si salverà" riferito al rapporto con la donna...
Non è possibile rivinarsi fino a questo punto!!!
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Vi ricordare questa storia?
Già molto triste. Però purtroppo è frequente.
Ho un collega a cui è capitata la stessa cosa: mentre era ancora sposato ha riallacciato una storia d'amore con una donna conosciuta da ragazzini.
Entrambi si sono reicontrati dopo tantissimi anni (non ricordo quanti) e si sono messi insieme.
quando me lo raccontava, io gli dicevo di stare in guardia (pensa tu!) . Ma lui era cotto. Roma Benevento per qualche mese.
Lui ha perso la moglie, non vede la figlia, si è quasi rovinato la carriera...mentre la signora in questione si è fatta i comodi suoi.
Lui ha scoperto che lei in paese era nota per il suo comportamento molto disinvolto..ad un cero punto erano in tre Lui, il marito ed uno dei tanti amichetti della tipa.
Ma lui nonostante sapesse tutto, dimagrito di quindici chili, le credeva.
Noi vedendolo stare così male, cercavamo di farlo ragionare, almeno per la bambina. Ma non c'è stato niente da fare! Continuava a credere che lei fosse una vittima del marito, dell'altro amante( che èvenuto a Roma a sfasciargli l'auto)...
E' un pò che non lo vedo. Speriamo sia rinsavito!!!

Beh, è finita, male....il mio collega ha tentato il suicidio...non sappiamo se si salverà...

...!!! terribile Iris.

certo che tra moglie e l'amante non so quale sia peggio..ma che significa che questa Persona non puo' vedere la figlia?...ricatto schifoso, lurido... degno solo delle peggiori persone...
 

Bruja

Utente di lunga data
E' strano........

Che lui abbia fatto una scelta infelice dall'inizio è un fatto, ora però le cose sono da vedere a valle!
Che potere può mai avere questa donna, quali ricatti? In fin dei conti sarebbe ricattabile anche lei!!! Forse il vero problema è che lui, parlandone con tutto il rispetyo possibile, le palle le ha avute per tradire e per fare gesti inconsulti, per mettere questa messalina da due soldi di fronte alla sua infamia non le ha trovate!
Quanto al fatto che questa tizia sembri inoffensiva, dimostra solo quanto le persone sanno essere infingarde e farisaiche! Evitatela come la peste e, se il caso, diffondete la buona novella che quel suicidio (mi auguro solo tentato) ha lei come matrice!!!
Certa gente è come l'AIDS, ti difendi solo evitandolo..........
Bruja
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Persa

Ma il tuo collega è in pericolo di vita?
In un primo momento avevo interpretato, per fretta, "chissà se si salverà" riferito al rapporto con la donna...
Non è possibile rivinarsi fino a questo punto!!!

Sai cara quale è il punto...mi sa che quest'Uomo stesse male a prescindere...forse questa storia è servita come detonatore. Ne parlo con tutto il necessario rispetto...è davvero una cosa dolorosissima.
 

La Lupa

Utente di lunga data
....

Non ho trovato faccine.

Io penso che storie simili abbiano poco a che fare con l'amore.

Penso che soddisfino il bisogno distruttivo di qualcuno e quello di dominare di qualcun'altro.
Il rapporto tra vittima e carnefice è potente. Perfido e potente.

E solo la vittima può interromperlo.
A volte anche con la morte; la resa estrema. Alla vita e al proprio padrone.


Un pensiero di pace per il tuo amico, una carezza.
 

Nobody

Utente di lunga data
Non si è suicidato per amore...ormai aveva capito anche lui che razza di donna fosse.
Era lei che non lo lasciava in pace..lo ricattava.
La Signora in questione è venuta anche qui in ufficio. Ci ho pranzato insieme...non era una donna fatale...sembrava inoffensiva..ma ne ha combinate di tutti i colori.
Lui si vergognava di essere caduto così in basso...e di aver rovinato la sua vita per una donna così falsa...
La vergogna purtroppo è un'ottima molla per il suicidio. Di fondo c'è l'estrema debolezza nel non saper accettare certe conseguenze.
Ripeto, a mio modo di vedere sono stati d'animo da cui pochi possono ritenersi immuni.
Le peggiori serpi, le più velenose...sono proprio quelle che sembrano inoffensive!
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Non si è suicidato per amore...ormai aveva capito anche lui che razza di donna fosse.
Era lei che non lo lasciava in pace..lo ricattava.

dai su...come lo ricattava?..e che vuol dire? pistola? ..ci sono le forze dell'ordine per questo.
La Signora in questione è venuta anche qui in ufficio. Ci ho pranzato insieme...non era una donna fatale...sembrava inoffensiva..ma ne ha combinate di tutti i colori.

per essere della feccia non bisogna indossare la giarettiera ...

mah..
 
O

Old Vulvia

Guest
Lupa

....

Non ho trovato faccine.

Io penso che storie simili abbiano poco a che fare con l'amore.

Penso che soddisfino il bisogno distruttivo di qualcuno e quello di dominare di qualcun'altro.
Il rapporto tra vittima e carnefice è potente. Perfido e potente.

E solo la vittima può interromperlo.
A volte anche con la morte; la resa estrema. Alla vita e al proprio padrone.


Un pensiero di pace per il tuo amico, una carezza.

Mi pare che tu abbia colto nel segno di certe ossessioni che mi sembrano perfino peggio, sotto certi aspetti, del sado-masochismo classico che invece viene "interpretato" da soggetti consapevoli e con delle regole ben precise.
Penso che il collega di Iris sia stato "sorpreso" da questo suo aspetto e ne sia stato travolto.
 

Bruja

Utente di lunga data
L'inizio dell'abisso....

Se la vediamo dalla parte delll'autolesionismo e del comportamento passivo che reagisce solo alla disperazione estrema, la situazione è certamente più complessa , ma questo non assolve nè limita la nocività di certe persone che sono veri parassiti sentimentali ed esistenziali.............. Come le zecche, che se non conosci la tattica per eliminarle totalmente rischi di lasciare dentro il rostro con la testa che comunque continua a "lavorare"....
Bruja
 
O

Old chensamurai

Guest
Vi ricordare questa storia?
Già molto triste. Però purtroppo è frequente.
Ho un collega a cui è capitata la stessa cosa: mentre era ancora sposato ha riallacciato una storia d'amore con una donna conosciuta da ragazzini.
Entrambi si sono reicontrati dopo tantissimi anni (non ricordo quanti) e si sono messi insieme.
quando me lo raccontava, io gli dicevo di stare in guardia (pensa tu!) . Ma lui era cotto. Roma Benevento per qualche mese.
Lui ha perso la moglie, non vede la figlia, si è quasi rovinato la carriera...mentre la signora in questione si è fatta i comodi suoi.
Lui ha scoperto che lei in paese era nota per il suo comportamento molto disinvolto..ad un cero punto erano in tre Lui, il marito ed uno dei tanti amichetti della tipa.
Ma lui nonostante sapesse tutto, dimagrito di quindici chili, le credeva.
Noi vedendolo stare così male, cercavamo di farlo ragionare, almeno per la bambina. Ma non c'è stato niente da fare! Continuava a credere che lei fosse una vittima del marito, dell'altro amante( che èvenuto a Roma a sfasciargli l'auto)...
E' un pò che non lo vedo. Speriamo sia rinsavito!!!

Beh, è finita, male....il mio collega ha tentato il suicidio...non sappiamo se si salverà...
...cara amica, il suicidio non è una "resa"...assolutamente no!...è un tentativo estremo di riprendere il controllo sulla propria esistenza...il tuo collega, ha subito una feroce invalidazione di ogni sua "anticipazione"...ha perso la capacità di "prevedere" il comportamento degli altri e, probabilmente, anche di se stesso...ecco, allora, l'atto suicidario...l'estrema "costrizione" del campo percettivo...ha chiuso...sul caos...
 

Bruja

Utente di lunga data
Chen

...cara amica, il suicidio non è una "resa"...assolutamente no!...è un tentativo estremo di riprendere il controllo sulla propria esistenza...il tuo collega, ha subito una feroce invalidazione di ogni sua "anticipazione"...ha perso la capacità di "prevedere" il comportamento degli altri e, probabilmente, anche di se stesso...ecco, allora, l'atto suicidario...l'estrema "costrizione" del campo percettivo...ha chiuso...sul caos...
Sì è una visuale condivisibile, ma trovo che possano esserci altri modi, altre elaborazioni, io ad esempio non riesco ad evitare di valutare la "persuasione" di Michelstaedter parecchio persuasiva. Ma con lui non siamo di fronte ad una disperazione............ c'è ben altro!
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
...cara amica, il suicidio non è una "resa"...assolutamente no!...è un tentativo estremo di riprendere il controllo sulla propria esistenza...il tuo collega, ha subito una feroce invalidazione di ogni sua "anticipazione"...ha perso la capacità di "prevedere" il comportamento degli altri e, probabilmente, anche di se stesso...ecco, allora, l'atto suicidario...l'estrema "costrizione" del campo percettivo...ha chiuso...sul caos...
Non sono tanto d'accordo Chen. A me sembra che tu parli del suicidio lucido...per intenderci, quello che scelse Mishima a testimonianza di un'intera vita. Ma nel caso narrato da Iris, non riesco a vedere la ripresa del controllo. A me sembra una resa senza condizioni.
 

Iris

Utente di lunga data
Non è così semplice.
Il mio collega ha perso la testa dietro allla sua ex fidanzatina beneventana, rinverdendo ricordi adolescenziali.
Quando lui ha cercato di sganciarsi, lei ha utilizzato tutti i mezzi a sua disposizione,lettere e telefonate anonime, poi insulti alla moglie (che si è dimostrata fin troppo paziente).... si è finta incinta...(in quell'occasione me la sono ritrovata in ufficio)...
E' bruto dirlo, ma lui si è rovinato da solo...ha lasciato sua moglie e soprattutto sua figlia, rovinato la sua carriera, per una che adesso vive contenta la sua vita di "separata in casa"...
Per pietà non vi dico in che condizioni è stato trovato
 

Iris

Utente di lunga data
Non si è suicidato per amore...ormai aveva capito anche lui che razza di donna fosse.



dai su...come lo ricattava?..e che vuol dire? pistola? ..ci sono le forze dell'ordine per questo.



per essere della feccia non bisogna indossare la giarettiera ...

mah..
E' arrivata a ricattarlo facendo leva sulla figlia...lui non è uno senza mezzi culturali, e sua moglie è avvocato...ma di fronte a certe meschinità forse non esiste difesa!!!
 

Iris

Utente di lunga data
Non sono tanto d'accordo Chen. A me sembra che tu parli del suicidio lucido...per intenderci, quello che scelse Mishima a testimonianza di un'intera vita. Ma nel caso narrato da Iris, non riesco a vedere la ripresa del controllo. A me sembra una resa senza condizioni.
Si. E' più o meno ciò che voleva. Mi ha detto che voleva vivere senza condizionamenti..rinascere. Ma non potevo prevedere che intendesse "rinascere" per andare all'altro mondo...era lucido.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top