Come avete regolarto i conti ...

Bruja

Utente di lunga data
Questa discussione è per traditi e traditori, quando il tradimento viene a galla, non importa come, crea squilibri notevoli, ma spesso accade che se chi viene tradito ha reazioni fra il dolore e lo sgomento, chi tradisce prova sensazioni opposte fra il rammarico, la rabbia o il sollievo... dipende dallo stato della coppia.

La domanda quindi è come avete reagito, cosa avevate previsto e cosa è andata, o non, come pensavate o speravate.
Insomma non analizziamo i particolari del tradimento in sè ma le reazioni e gli stati conseguenti ai fatti.

Se siete teneri e fortunati virgulti ed il tradimento non vi ha mai sfiorato... raccontate pure reazioni altrui di cui siete al corrente, per la discussione non fa gran differenza.
 

Lara3

Utente di lunga data
Questa discussione è per traditi e traditori, quando il tradimento viene a galla, non importa come, crea squilibri notevoli, ma spesso accade che se chi viene tradito ha reazioni fra il dolore e lo sgomento, chi tradisce prova sensazioni opposte fra il rammarico, la rabbia o il sollievo... dipende dallo stato della coppia.

La domanda quindi è come avete reagito, cosa avevate previsto e cosa è andata, o non, come pensavate o speravate.
Insomma non analizziamo i particolari del tradimento in sè ma le reazioni e gli stati conseguenti ai fatti.

Se siete teneri e fortunati virgulti ed il tradimento non vi ha mai sfiorato... raccontate pure reazioni altrui di cui siete al corrente, per la discussione non fa gran differenza.
La mia reazione è stata ragionevole nel senso che ho sentito di scenate peggiori... La sofferenza e la delusione sono state terribili.
Le cose peggiori però sono state due, entrambe nel post tradimento:
- in vista di una separazione ha proposto una soluzione che per i figli sarebbe stato un enorme tradimento ( questo per uscire lui economicamente più vantaggiato anche se questo significava di vedere i figli 6 volte all’anno, forse anche meno)
- è rimasto completamente indifferente alla mia sofferenza: io piangevo ore nella camera accanto e lui guardava la TV.

Per il dopo ho messo condizioni: qualità di vita, basta stare in casa sempre mentre lui va con escort, se voglio cenare fuori, si cena fuori. Piccoli sfizi che prima non ci concedevamo visto che le puttane costano.
Poi 6 mesi circa dopo la scoperta del tradimento ho conosciuto qualcuno. Sinceramente avevo bisogno di affetto.
Da allora sono passati 3 anni.
Cosa ho previsto, cosa ho sperato ?
Ho sperato di vedere in lui pentimento ed empatia per lo stato in cui mi aveva portato... Ma niente ....
Non ha reagito, quindi io mi sono allontanata sempre di più.
Non ho previsto e non ho sperato iniziare in quelle condizioni una storia così importante.
E’ sempre un rischio iniziare una storia in uno stato vulnerabile.
Quello che spero è di crescere i miei figli in un clima sereno per quanto possibile.
 
Ultima modifica:

Moni

Utente di lunga data
Ma come cavolo fai a sopportare tutto questo
Non è un giudizio mi chiedo veramente come sia possibile cosa è che spaventa in una separazione più che questo continuo menefreghismo misto a freddezza
Escort.. Allora li porto almeno a Cene fuori... Ma
Una questione economica forse io uno così lo defenestro 🤔
 

Rose1994

Utente di lunga data
Ma non penso che tutti quelli che vivono in casa si amino, spesso c'è proprio indifferenza e mancando il rispetto non c'è proprio più niente. Magari è un buon padre per i propri figli e vuole restare in casa per stare di più con loro, magari ognuno di loro ha trovato un proprio equilibrio così dato che non si amano più.
Non sono i primi ad essere separati in casa.
 

Bruja

Utente di lunga data
La mia reazione è stata ragionevole nel senso che ho sentito di scenate peggiori... La sofferenza e la delusione sono state terribili.
Le cose peggiori però sono state due, entrambe nel post tradimento:
- in vista di una separazione ha proposto una soluzione che per i figli sarebbe stato un enorme tradimento ( questo per uscire lui economicamente più vantaggiato anche se questo significava di vedere i figli 6 volte all’anno, forse anche meno)
- è rimasto completamente indifferente alla mia sofferenza: io piangevo ore nella camera accanto e lui guardava la TV.

Per il dopo ho messo condizioni: qualità di vita, basta stare in casa sempre mentre lui va con escort, se voglio cenare fuori, si cena fuori. Piccoli sfizi che prima non ci concedevamo visto che le puttane costano.
Poi 6 mesi circa dopo la scoperta del tradimento ho conosciuto qualcuno. Sinceramente avevo bisogno di affetto.
Da allora sono passati 3 anni.
Cosa ho previsto, cosa ho sperato ?
Ho sperato di vedere in lui pentimento ed empatia per lo stato in cui mi aveva portato... Ma niente ....
Non ha reagito, quindi io mi sono allontanata sempre di più.
Non ho previsto e non ho sperato iniziare in quelle condizioni una storia così importante.
E’ sempre un rischio iniziare una storia in uno stato vulnerabile.
Quello che spero è di crescere i miei figli in un clima sereno per quanto possibile.
Premetto che non esprimo giudizi, è sempre difficile quando non si è nei panni altrui.
La tua situazione è di quelle già viste... ci si acconcia in modo da non rimetterci del tutto le penne economicamente ma anche in modo da salvare una qualità di vita sopportabile, anche in funzione dei figli.
E' sacrosanto che tu pretenda che il denaro che entra nella coppia non sia destinato a divertimenti solo suoi, quindi bene il pretendere una vita decente.
Dopo un tradimento ci si sente soli, sconfitti e spesso anche svuotati e se qualcuno ci dedica delle attenzioni, ovviamente è un contributo a non affossare la nostra autostima. Questo non significa, come dici giustamente, che sia opportuno intraprendere scelte forti quando ancora non si è raggiunta una certa stabilità, ma se vedi che questo stato di cose ti "mangia" la vita e ti impedisce progetti che tendano ala tua felicità, valuta ogni opzione. Una madre serena rende sereno anche l'ambiente dei figli...
 
Ultima modifica:

Lara3

Utente di lunga data
Premetto che non esprimo giudizi sempre difficile quando non si è nei panni altrui.
La tua situazione è di quelle già viste... ci si acconcia in modo da non rimetterci del tutto le penne economicamente ma anche in modo da salvare una qualità di vita sopportabile, anche in funzione dei figli.
E' sacrosanto che tu pretenda che il denaro che entra nella coppia non sia destinato a divertimenti dolo suoi, quindi bene il pretendere una vita decente.
Dopo un tradimento ci si sente soli, sconfitti e spesso anche svuotati e se qualcuno ci dedica delle attenzioni, ovviamente è un contributo a non affossare la nostra autostima. Questo non significa, come dici giustamente, che sia opportuno intraprendere scelte forti quando ancora non si è raggiunta una certa stabilità, ma se vedi che questo stato di cose ti "mangia" la vita e ti impedisce progetti che tendano ala tua felicità, valuta ogni opzione. Una madre serena rende serenoanche l'ambiente dei figli...
Grazie per il tuo messaggio...
Non escludo però altre possibilità; ma per ora è meglio così. Almeno credo ...
 

Lara3

Utente di lunga data
Premetto che non esprimo giudizi, è sempre difficile quando non si è nei panni altrui.
La tua situazione è di quelle già viste... ci si acconcia in modo da non rimetterci del tutto le penne economicamente ma anche in modo da salvare una qualità di vita sopportabile, anche in funzione dei figli.
E' sacrosanto che tu pretenda che il denaro che entra nella coppia non sia destinato a divertimenti solo suoi, quindi bene il pretendere una vita decente.
Dopo un tradimento ci si sente soli, sconfitti e spesso anche svuotati e se qualcuno ci dedica delle attenzioni, ovviamente è un contributo a non affossare la nostra autostima. Questo non significa, come dici giustamente, che sia opportuno intraprendere scelte forti quando ancora non si è raggiunta una certa stabilità, ma se vedi che questo stato di cose ti "mangia" la vita e ti impedisce progetti che tendano ala tua felicità, valuta ogni opzione. Una madre serena rende sereno anche l'ambiente dei figli...
Mi ricollego alle tue parole e faccio una riflessione: oltre al tradimento in se e promiscuità, il fatto di togliere soldi dalla famiglia per andare a prostitute è un aggravante.
E’ capitato che lui mi ha detto che una prostituta costa meno di un’amante.
???
 

Rosarose

Utente di lunga data
Mi ricollego alle tue parole e faccio una riflessione: oltre al tradimento in se e promiscuità, il fatto di togliere soldi dalla famiglia per andare a prostitute è un aggravante.
E’ capitato che lui mi ha detto che una prostituta costa meno di un’amante.
???
Lara una solo domanda perché non ti separi?
Io credo che essere traditi sia doloroso, ma essere traditi con donne a pagamento, non lo trovo accettabile!!
Dice molto in termini squalificati della persona che hai accanto!

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
 

Lara3

Utente di lunga data
Lara una solo domanda perché non ti separi?
Io credo che essere traditi sia doloroso, ma essere traditi con donne a pagamento, non lo trovo accettabile!!
Dice molto in termini squalificati della persona che hai accanto!

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
Lo so , hai ragione...
Ma la situazione è complessa. Non è possibile ora.
 

Bruja

Utente di lunga data
Che brutta frase, una prostituta costa meno di un'amante.
D'altronde è anche vero che digerita la trasgressione con eventuali mercenarie, probabilmente non ci dovrebbero essere altri coinvolgimenti... che dire, sono scelte e ognuno le fa sulla propria pelle quindi niente consigli.
Tutti abbiamo uno specchio interiore che ci rimanda l'immagine che vorremmo avere di noi stessi... a volte ci rimanda un'immagine falsata, non fedele alla nostra personalità. Questa è la metafora di quello a cui ci adattiamo, purtroppo lo specchio riflette solo la realtà, non fa elaborazioni ...
 

Martoriato

Utente di lunga data
E’ capitato che lui mi ha detto che una prostituta costa meno di un’amante.
???
Che piaccia o no c'e' molta verita' in tutto questo. Parlo dal punto di vista maschile : una prostituta e' solo una seg@ ben fatta,nulla di piu'. E' un giro di prova con auto nuova e potente che non ci si puo' permettere.
 
Ultima modifica:

Mariben

Utente di lunga data
Che piaccia o no c'e' molta verita' in tutto questo. Parlo dal punto di vista maschile : una prostituta e' solo una seg@ ben fatta,nulla di piu'. E' un giro di prova con auto nuova e potente che non ci si puo' permettere.
Ci può stare , il punto di vista maschile.
Quello che non si può sentire è il paragone " economico " detto poi alla moglie.:unhappy:
Come se fosse obbiglatorio avere l'amante o andare a puttane.
Scusa [MENTION=6638]Lara[/MENTION] ma io uno cosi la pizza gliela tiro
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Ci può stare , il punto di vista maschile.
Quello che non si può sentire è il paragone " economico " detto poi alla moglie.:unhappy:
Come se fosse obbiglatorio avere l'amante o andare a puttane.
Scusa [MENTION=6638]Lara[/MENTION] ma io uno cosi la pizza gliela tiro
Ma infatti se lui si comporta così è perché lei gli ha dato tutto lo spazio del mondo.
 

Foglia

utente viva e vegeta
Ma infatti se lui si comporta così è perché lei gli ha dato tutto lo spazio del mondo.
Sono d'accordo solo in parte. Uno in certi spazi (non parlo delle corna, ma proprio della considerazione dell'altro... Che se arrivi a certi livelli ti considera meno di zero) non ci deve arrivare. Se ci arriva, non è necessariamente perché gli ho concesso quello spazio. Magari semplicemente non ho potuto evitarlo. Ma c'è un po' di differenza tra chi lascia campo libero e chi ad un certo punto si deve ritirare. Il problema è: con uno così, cosa hai più da spartire?
Non parlerei di colpe.
Pure io sono colpevole: ma per non essermi tolta prima, mica per le botte o altro.
 
Ultima modifica:
Top