chi di voi...

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

MariLea

Utente di lunga data
Leggendo i vari post di quest'ultimo periodo ed in particolare l'ultima risposta di una forumista oggi... mi sorge una curiosità e vi pongo la domanda:
Chi di voi traditi/e vuole con sé (ed eventuali figli se ci sono) un coniuge innamorato/a di un'altra persona?
 
O

Old Airforever

Guest
Ciao mailea, ciao a tutti!
Una domanda esige una risposta ma a me viene spontaneo rispondere con altra domanda: "Se la mia lei fosse innamorata di un'altro, perchè me la dovrei tenere?".
Comunque, la mia risposta è NO: condivido una cosa, non una persona...che tra l'altro ama un'altro!
Cordialità
Airforever
 

Bruja

Utente di lunga data
mailea

Temo che alla tua domanda si potrebbero dare due risposte, quella della volontà e quella della opportunità.............. che spesso sono divergenti.
Bruja
 

MariLea

Utente di lunga data
Ho messo coniuge, ma ovviamente è esteso a tutti gli altri: fidanzati, compagni ecc.... Poichè si parla spesso (non solo qui) di ricatti vari: gesti inconsulti, suicidio, salute precaria, figli usati allo scopo ecc...
Allora mi chiedevo chi può volere accanto una persona che ci regala una recita, mentre dentro sta da cani.... uno/a che ci sta accanto e pensa ad un'altra/o, ma resta a casa per la pace familiare. Si può volere una falsa armonia?
Mi riferisco chiaramente ai casi in cui il partner tradisce perchè si è innamorato di un altra/o.


Bruja- opportunità? Si certo, ma nulla a che fare coi sentimenti...

Fedifrago- niente di personale
sono single- la mia separazione non ha niente a che fare con questo, in un post sul cinema l'ho paragonata al film "Ti odio.. Ti lascio... Ti..." pare la storia del mio matrimonio, modi diversi di comunicare (uomo/donna) fino al punto di non capire quanto l'altro ci amava.. e tempi diversi, quando uno dei due cercava di
avvicinarsi l'altro era troppo arrabbiato...
Roba di tanto tempo fa....
 
S

sabrina

Guest
mailea ha detto:
Leggendo i vari post di quest'ultimo periodo ed in particolare l'ultima risposta di una forumista oggi... mi sorge una curiosità e vi pongo la domanda:
Chi di voi traditi/e vuole con sé (ed eventuali figli se ci sono) un coniuge innamorato/a di un'altra persona?
Parlo da fidanzata: ma neanche fosse l'unico uomo rimasto sulla terra!
Ti dirò di più, non lo vorrei neanche se dell'altra non fosse innamorato.
C'è stato e tanto basta.
Che vada... passi lunghi e ben distesi!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
..chi crede a babbo natale?

..innamorato/a mi sembra una parola grossa ....quanti amanti (ovvio sia nell'accezione di persona che ha una relazione extra sia di chi sta con una persona impegnata sia anch'esse impegnata o no) sono veramente innamorati?
Ma qui si torna al concetto di amore...
Visto che spesso è sesso ...soddisfazione del proprio narcisismo ..ricerca di conferme e di gratificazioni e ...ultima motivazione intuita...ricercare uno specchio deformante che ti facce vedere diverso da come sei normalmente (più giovane/leggero/senza responsabilità rispetto alla quotidianeità)..
...ma tutto questo cosa c'entra con l'amore?

Io modificherei la domanda ..chi vorrebbe una persona che è stata capace di procurare tanto dolore con tanta leggerezza per motivazioni tanto egoistiche?!
 

Old Lilith

Utente di lunga data
mailea ha detto:
Leggendo i vari post di quest'ultimo periodo ed in particolare l'ultima risposta di una forumista oggi... mi sorge una curiosità e vi pongo la domanda:
Chi di voi traditi/e vuole con sé (ed eventuali figli se ci sono) un coniuge innamorato/a di un'altra persona?

parlo da moglie:
nemmeno per sogno....ho vissuto questa cosa per qualche mese (cercando di negarlo a me stessa) ed alla fine mi sono ammalata...il mio corpo ed il mio cervello si sono totalmente rifiutati...
mi rifiuto di avere con me una persona che mi ha tradita anche solo col pensiero (lo so forse sono troppo integralista) e mi ritengo fortunata perchè l'ho potuto fare visto che non dipendevo da lui

ciao
lilith
 

Verena67

Utente di lunga data
Perché allora....

...mio marito ha fatto tutto per tenermi?

Io non ho prolungato l'adulterio un giorno piu' del necessario, di mia iniziativa l'ho chiuso non appena ho capito che non era possibile che diventasse un nuovo futuro. Lo amo (mio marito) sinceramente (non sono "innamorata" di lui, ma quale innamoramento regge a 15 anni di vita insieme), non faccio nulla alle sue spalle, sono stata quanto piu' possibile onesta, gli voglio bene, sono presente emotivamente, fisicamente e intellettualmente per lui, sono una buona madre e con il mio stipendio contribuisco in maniera determinante al nostro benessere familiare.

Meritavo di essere buttata in un cassonetto e di fare l'infelicità nostra e dei nostri bambini per una sbandata?!


Un bacio!
 
S

sabrina

Guest
Verena67 ha detto:
...mio marito ha fatto tutto per tenermi?

Io non ho prolungato l'adulterio un giorno piu' del necessario, di mia iniziativa l'ho chiuso non appena ho capito che non era possibile che diventasse un nuovo futuro. Lo amo (mio marito) sinceramente (non sono "innamorata" di lui, ma quale innamoramento regge a 15 anni di vita insieme), non faccio nulla alle sue spalle, sono stata quanto piu' possibile onesta, gli voglio bene, sono presente emotivamente, fisicamente e intellettualmente per lui, sono una buona madre e con il mio stipendio contribuisco in maniera determinante al nostro benessere familiare.

Meritavo di essere buttata in un cassonetto e di fare l'infelicità nostra e dei nostri bambini per una sbandata?!
Scusa, mi attengo a quello che hai scritto tu... tanto di cappello a tuo marito e alla sua comprensione, mi rendo conto che da sposati le cose possono essere molto più complesse, ma lui e i bambini meritavano di essere buttati in un cassonetto qualora avessi potuto realizzare il tuo futuro e la tua felicità con l'altro?
E' solo una domanda, non vederci nulla di più.
 
O

Old Fa.

Guest
mailea ha detto:
Leggendo i vari post di quest'ultimo periodo ed in particolare l'ultima risposta di una forumista oggi... mi sorge una curiosità e vi pongo la domanda:
Chi di voi traditi/e vuole con sé (ed eventuali figli se ci sono) un coniuge innamorato/a di un'altra persona?
Io no di certo, ... per me finisce con tutto (figli inclusi).

Sarò egoista, ... ma mi mancano (sperando in bene e cancro ai polmoni permettendo) .... quasi 40 anni di vita.

Ci tengo a non passarli da incubo e pieno di menate, ... non sapendo cosa succede dopo la morte
 

Verena67

Utente di lunga data
sabrina ha detto:
Scusa, mi attengo a quello che hai scritto tu... tanto di cappello a tuo marito e alla sua comprensione, mi rendo conto che da sposati le cose possono essere molto più complesse, ma lui e i bambini meritavano di essere buttati in un cassonetto qualora avessi potuto realizzare il tuo futuro e la tua felicità con l'altro?
E' solo una domanda, non vederci nulla di più.
Non ci vedo niente di piu', ma io non li avrei buttati in un cassonetto

Non si smette mai di essere genitori, e io sono una persona con un forte senso di responsabilità, non avrei fatto mancare ai miei figli né la presenza mia né quella del padre. Ero addirittura pronta a lasciare la mia sudatissima casa a mio marito, insieme all'affido congiunto dei figli. Sarebbe finito il rapporto coniugale, non certo la nostra genitorialità e - almeno da parte mia - l'affetto e la cura per mio marito, seppure non piu' come moglie. E sono cose che non dico tanto per dire.
Credo di aver risposto


Un bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
eppure......

Credo che dovremmo fare un distinguo che all'inizio non ho ben precisato, chiamandolo genericamente opportunità.
E' ovvio che un'unione comunque valida, una situazione consolidata e dei figli fanno elaborare reazioni più ragionevoli che istintive.......... così come sono certa che ci siano tradimenti fatti più per leggerezza, noncuranza contingente e momenti di libertà rapinosa, ma se ad un tradimento levassimo orpelli sociali e figli, credo che sarebbe assai minore la percentuale di quelli che reggerebbero al colpo del tradimento.
Fate due semplici considerazioni, chi è libero da figli e ceppi economico-sociali ha la prospettiva di rifarsi comunque una vita effettiva, chi ha problemi di questo tipo invece sa bene che la vita inizierà ad essere una guerra economica, un incieme di rivendicazioni e un terreno poco sereno per lacrescita dei figli.
Insomma a volte mantenere il rapporto di coppia ha come motivazione più una situazione di complessa e difficoltosa possibilità di rifarsi un serio progetto di vita che un buonismo che ha sentore di essere la scelta "mano peggio".....
Con questo non intendo sostenere che, come in molti casi i salvare il rapporto non sia stata una scelta felice, ma questo non può sottacere la percentuale di quelli che "perdonano" per sagge e realistiche considerazioni.
Non per nulla si salvano molte coppie coniugate, ma cala paurosamente il salvataggio fra fidanzati o conviventi senza legami o vincoli economici o filiali.
Bruja
 

MariLea

Utente di lunga data
Chi tradisce per leggerezza o in momenti di libertà rapinosa, sono gli habituèe del tradimento e non mollano tutto (fida/coniuge/figli) per ricominciare daccapo con un altra persona (un futuro assieme)... Sono quelli che non tradiscono mai i più pericolosi in questo senso, in quanto se una volta nella vita gli succede... perdono la testa come adolescenti al "primo amore"... e rimettono in gioco tutta la loro vita...
Mai dire mai, la vita è viva, scorre ed esce spesso dalla stanza in cui vorremmo chiuderla e buttar via la chiave... Saltano anche le coppie più cementate, basta guardarsi intorno oppure una visita alle udienze di separazione... quanti occhi che tradiscono una notte di pianto e quanta gente anziana...

Comunque sono andata "fuori tema", la mia domanda era nata leggendo il post di cleo, ieri su "amore e sesso"
lo lascio e gli dico che torni dalla moglie...non importa se lei ha "usato" le figlie per riaverlo accanto a sè...non c'è amore che tenga di fronte a certi ricatti
e vissero tutti felici e contenti?!?!?!?
 
O

Old Fa.

Guest
Ma che differenza fa tutto e tutti ?

Se qualcuna non mi considera, non vado a strisciare umiliando me stesso, ... se qualcuno/a tradisce quale differenza può fare la ragione per la quale ha scelto di farlo !?!

Non siamo fatti per questa persona, ... forse non siamo fatti per nessuno, ... ma almeno evitiamo di finire di guardarci allo specchio chiedendoci dove abbiamo sbagliato. Noi non sbagliamo mai, ... se no, ci annulliamo da soli.

Non si sbaglia in amore, o almeno, nessuno sbaglia se non a scegliersi la persona con cui condividire certi affetti.

In sostanza: io sono per ... fanculo a tutti, ... se non gli piaccio ho sempre me stesso che non la pensa così. Quindi, ... basta dirlo, ... ho sempre me stesso che è innamorato di me e non mi tradisce mai (se non cerco di corromperlo)

PS: naturalmente non mi tradisce perchè non posso lasciarlo fare visto che il Comando ce l'ho io.


PS2: questa è un po' complessa, ma sono certo che per i "maturi" di queste storie si capisce.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
mailea ha detto:
Chi tradisce per leggerezza o in momenti di libertà rapinosa, sono gli habituèe del tradimento e non mollano tutto (fida/coniuge/figli) per ricominciare daccapo con un altra persona (un futuro assieme)... Sono quelli che non tradiscono mai i più pericolosi in questo senso, in quanto se una volta nella vita gli succede... perdono la testa come adolescenti al "primo amore"... e rimettono in gioco tutta la loro vita...
Mai dire mai, la vita è viva, scorre ed esce spesso dalla stanza in cui vorremmo chiuderla e buttar via la chiave... Saltano anche le coppie più cementate, basta guardarsi intorno oppure una visita alle udienze di separazione... quanti occhi che tradiscono una notte di pianto e quanta gente anziana...

Comunque sono andata "fuori tema", la mia domanda era nata leggendo il post di cleo, ieri su "amore e sesso"

e vissero tutti felici e contenti?!?!?!?
Felici e contenti ..non credo ..
..ma non si può sapere ....potrebbero esserci situazioni in cui un rapporto consolidato ..cioè proprio solido perché ha resistito a un terremoto ..possa essere giudicato più importante di un rapporto nuovo e travolgente e..negli effetti rovinoso...
Non credo si debba sempre pensare a ipocrisia..convenienza e meschinità..
Come non sempre una storia tra persone già impegnate è un amore per cui vale la pena di rischiare tutto o..al contrario..una sordida tresca ..
C'è di tutto...
Giovanni Paolo II aveva perdonato chi gli aveva sparato ..beh certo a impegnarsi si può trovare una "convenienza" anche in questo ..dalla necessità di "stato" ..al guadagnarsi il paradiso...ma non credo che un atto così difficile meriti un giudizio di convenienza..
In ogni storia c'è una parte intima che nessuno, al di fuori degli interessati, conosce e possono esserci legami capaci di resistere a qualunque tsunami...amori più forti dell'orgoglio e del dolore...
Del resto se si pensa che dopo un po' di anni un rapporto cada necessariamente nella routine (cosa che nonostante quel che mi è successo non credo...senza bisogno di ricercare "emozioni" con espedienti vari..) non vedo perché non si possa pensare che, quel rapporto travolgente che ha provocato il terremoto, non possa passare in secondo ordine ed essere considerato un "momento" all'interno di una vita...appunto come si dice "una sbandata" all'interno di un percorso con una progettualità precisa..
Dipende..
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Fa. ha detto:
Ma che differenza fa tutto e tutti ?

Se qualcuna non mi considera, non vado a strisciare umiliando me stesso, ... se qualcuno/a tradisce quale differenza può fare la ragione per la quale ha scelto di farlo !?!

Non siamo fatti per questa persona, ... forse non siamo fatti per nessuno, ... ma almeno evitiamo di finire di guardarci allo specchio chiedendoci dove abbiamo sbagliato. Noi non sbagliamo mai, ... se no, ci annulliamo da soli.

Non si sbaglia in amore, o almeno, nessuno sbaglia se non a scegliersi la persona con cui condividire certi affetti.

In sostanza: io sono per ... fanculo a tutti, ... se non gli piaccio ho sempre me stesso che non la pensa così. Quindi, ... basta dirlo, ... ho sempre me stesso che è innamorato di me e non mi tradisce mai (se non cerco di corromperlo)

PS: naturalmente non mi tradisce perchè non posso lasciarlo fare visto che il Comando ce l'ho io.


PS2: questa è un po' complessa, ma sono certo che per i "maturi" di queste storie si capisce.
Ciao bellissimo


Forse chi tradisce ..tradisce prima di tutto se stesso e la propria progettualità....
...forse?
 
O

Old Fa.

Guest
Persa/Ritrovata ha detto:
Ciao bellissimo


Forse chi tradisce ..tradisce prima di tutto se stesso e la propria progettualità....
...forse?
Se fosse così, ... siamo davvero finiti in cattive acque.

In mano a gente che non ha alcun controllo di se stesso/a.

Appoggiare una nostra qualsiasi fiducia su questi, significa solo mischiarla alla loro conflittualità e pagarne il conto.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
..infatti..

Fa. ha detto:
Se fosse così, ... siamo davvero finiti in cattive acque.

In mano a gente che non ha alcun controllo di se stesso/a.

Appoggiare una nostra qualsiasi fiducia su questi, significa solo mischiarla alla loro conflittualità e pagarne il conto.
...è proprio così..
 
N

Non registrato

Guest
O forse chi tradisce non tradisce se stesso perchè ancora non sà chi è e cosa vuole....e non tradisce la propria progettualità semplicemente perchè non ne ha una!!Cmq proprio su questo forum ho imparato che nessun tradimento è ugale ad un altro,e che se anche io non lo condivida,in alcuni casi ci son piu o meno attenuanti!!!!leone
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top