Che ne pensate del matrimonio aperto??

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
N

Non registrato

Guest
Magari a molti di quelli che visitano questo forum potrebbe risultare come una soluzione!!
 

Bruja

Utente di lunga data
tutto può essere....

Ma se un matrimonio ha bisogno di una simile soluzione, smette di essere un matrimonio e diventa una società di mutuo soccorso esistenziale............
Non mi stanco di ripeterlo, ognuno è libero di farsi bastare ciò che si fa bastare!!!!
Bruja
 

Lettrice

Utente di lunga data
A quale scopo prendersi il disturbo della cerimonia?
 
O

Old Margy

Guest
Non ce lo ordina mica il dottore di sposarci...ci si prova con le MIGLIORI intenzioni...a volte si sbaglia, ma non può essere la regola!
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
sentiamo, aperto a che cosa?
Aperto in molti sensi, ma credo che ne intenda uno in particolare.

A livello sessuale, quello che dopo anni comincia a diventar noioso per tutti. Nessuno escluso a patto che trovi qualcosa di innovativo ogni anno.

Per come la penso io credo sia l?unica soluzione, ? uno può sposarsi perché è compatibile con l?altra persona, ci va d'accordo, si sente a suo agio nelle confidenze o ha in comune molte altre cose. Ma sessualmente nessuno dopo 5 o 10 anni risente alcuna novità per il proprio compagno, ? quindi: o va a cercarlo altrove, oppure, vai come un siluro e senza paura su novità ed un sistema più elastico.

Insomma, compensare questa mancanza inevitabile di novità sessuale, ? e mantenere il rapporto matrimoniale con le qualità della coppia compatibile. Per me, con questo sistema hai ?l?uovo e la gallina? (un modo di dire naturalmente)

PS: l?alternativa è guastare il buon rapporto, farsi la guerra, mentendosi, tradendo ? ed umiliando.
 
O

Old légère

Guest
Ma perché...

...sposarsi, allora?

Premesso che ognuno si accorda con il proprio compagno come vuole (e se devi tradire nascondendo, allora, è meglio avere un rapporto libero), in ogni caso, che senso ha sposarsi e mantenere rapporti intimi con altre persone?

Io penso che, chi concepisce il matrimonio con una veduta aperta riguardo alla sessualità, non ha in mente il concetto vero di "Matrimonio". E non si tratta solo di valori religiosi-spirituali (io mi sono sposata in Comune), ma degli stessi principi e doveri che l'istituzione stessa prevede.

No. Non sono per il matrimonio libero...

Légère
 
O

Old Fa.

Guest
légère ha detto:
...sposarsi, allora?

Premesso che ognuno si accorda con il proprio compagno come vuole (e se devi tradire nascondendo, allora, è meglio avere un rapporto libero), in ogni caso, che senso ha sposarsi e mantenere rapporti intimi con altre persone?

Io penso che, chi concepisce il matrimonio con una veduta aperta riguardo alla sessualità, non ha in mente il concetto vero di "Matrimonio". E non si tratta solo di valori religiosi-spirituali (io mi sono sposata in Comune), ma degli stessi principi e doveri che l'istituzione stessa prevede.

No. Non sono per il matrimonio libero...

Légère
E' questo il problema Légère,

Il matrimonio inteso come un tempo non esiste più da anni, ... siamo nel 2006 ... e non nel 1900, ... e a quanto pare, quando si parla di matrimonio tutti vedono una pseudo coppia simile ai primi dell'800 (ancora più indietro).

Se oggi il matrimonio è reclamato dai gay, forse, bisognerebbe pensare a cosa sia questo tipo d'istituzione oggi.

Se una coppia è compatibile e va d'accordo e vuole farsi una famiglia, oggi non è sufficiente la filosofia del vivere per sempre insieme nella gioia e nel dolore (il dolore sarà certamente la prima componente che la colpirà). Lo sarà ancora meno tra 10 anni.
 
O

Old légère

Guest
NO, NO, NO!

Non sono d'accordo!

Non farmi sentire come una povera romantica dell'800!

So di quello che c'è in giro, di come sono i miei coetanei 30enni, delle poche responsabilità, dell'egoismo, della superficialità.

Ma io continuo a vedere l'istituzione del matrimonio oggi come quell'insieme di fedeltà, assistenza morale e materiale, collaborazione e coabitazione. Cioé ciò per cui io ho firmato 3 anni fa, così come mio marito.
Se, ora, lui è venuto meno a due-tre di questi obblighi, non sono io l'ingenua antiquata...No, caro, è lui stronzo!

E' vero che il dolore può colpire più facilmente e più in fretta una coppia di qualsiasi gioia (la sfiga è sempre in agguato), ma almeno non andiamo a cercarla!

Io, personalmente, credo che la mia unica soluzione sia trovare un uomo che abbia i miei stessi principi ed intenzioni, e magari che si innamori pure di me.
E' vero, le variabili sono troppe...non mi capiterà mai...

Sigh!

Légère
 
O

Old Fa.

Guest
légère ha detto:
Non sono d'accordo!

Non farmi sentire come una povera romantica dell'800!

So di quello che c'è in giro, di come sono i miei coetanei 30enni, delle poche responsabilità, dell'egoismo, della superficialità.

Ma io continuo a vedere l'istituzione del matrimonio oggi come quell'insieme di fedeltà, assistenza morale e materiale, collaborazione e coabitazione. Cioé ciò per cui io ho firmato 3 anni fa, così come mio marito.
Se, ora, lui è venuto meno a due-tre di questi obblighi, non sono io l'ingenua antiquata...No, caro, è lui stronzo!

E' vero che il dolore può colpire più facilmente e più in fretta una coppia di qualsiasi gioia (la sfiga è sempre in agguato), ma almeno non andiamo a cercarla!

Io, personalmente, credo che la mia unica soluzione sia trovare un uomo che abbia i miei stessi principi ed intenzioni, e magari che si innamori pure di me.
E' vero, le variabili sono troppe...non mi capiterà mai...

Sigh!

Légère
Sognare .... nel 2006 è ancora possibile.
 

Bruja

Utente di lunga data
Scusate.....

Se ci si è sposati e accade che si voglia poi fare i fatti propri per mille motivi che non stiamo ad affrontare, cerchiamo almeno di prestare attenzione ad una piccolissima cosa che sarebbe un diritto/dovere inalienabile; si vuole restare sposati ma avere un matrimonio "aperto"............... benissimo, ma si è davvero in grado di non creare problemi ai figli????
Ammesso che la cosa sia funzionale alla coppia e che tutto vada come utopisticamente sperate, è necessario avere la massima astuzia e prudenza affinchè i figli non vi becchino in questa "apertura d'alcova".
Una volta che i coniugi sono d'accordo è tutto ok, ma o trovate il modo di farne partecipi i figli (ovvio dall'adolescenza in poi) o, cercate di essere ancora più furbi che se tradiste nel modo tradizionale. L'ingognita vale sempre!
Bruja
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ha detto:
Se ci si è sposati e accade che si voglia poi fare i fatti propri per mille motivi che non stiamo ad affrontare, cerchiamo almeno di prestare attenzione ad una piccolissima cosa che sarebbe un diritto/dovere inalienabile; si vuole restare sposati ma avere un matrimonio "aperto"............... benissimo, ma si è davvero in grado di non creare problemi ai figli????
Ammesso che la cosa sia funzionale alla coppia e che tutto vada come utopisticamente sperate, è necessario avere la massima astuzia e prudenza affinchè i figli non vi becchino in questa "apertura d'alcova".
Una volta che i coniugi sono d'accordo è tutto ok, ma o trovate il modo di farne partecipi i figli (ovvio dall'adolescenza in poi) o, cercate di essere ancora più furbi che se tradiste nel modo tradizionale. L'ingognita vale sempre!
Bruja
Ha sicuramente dei rischi questa cosa, ma cosa ci si può fare ?

Meglio finire a giocare a palla con il proprio figlio/a da divorziati in un qualche Tribunale ? ... oppure.... cercare di nascondersi ?

L'ultima non mi sembra male.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Sì, nascondersi può essere un modo di procedere, ma in percentuale quante coppie possono affrontare questo stato di grazia della libertà individuale?
Parliamoci chiaro, non si tratta di impossibilità, si tratta dell'incapacità di gestire una simile soluzione rendendo a tutti quel che si aspettano senza creare disagi a nessuno?
Io di coppie in grado di fare questa scelta non ne conosco, e anche ne conoscessi, credo che la percentuale sarebbe da decimali!!!
Inoltre senza pensare a tribunali e lotte sulla pelle altrui, è più saggia una civile separazione o una convivenza arabescata da accordi libertari? Mi pare che quest'ultima sia perfino più faticosa.......... ma forse manco di fantasia

Bruja
 
O

Old Margy

Guest
se ti sposi o vivi con una persona (per me è lo stesso) fai una promessa (per quanto mi riguarda non a Dio, non sono credente, alla persona con cui decidi di vivere), una promessa è una promessa...puoi non mantenerla, ma è giusto che tu senta il peso di non averla mantenuta...
anche se fosse un accordo fra due persone quello del rapporto aperto anch'io credo di non conoscere nessuna coppia in grado di gestire una situazione simile, ma uil mondo è bello perchè è vario e se c'è qualcuno che riesce a trovare un equilibrio in questo modo buon per lui
 
N

Non registrato

Guest
"Ho visto teorici della coppia aperta devastati dagli spifferi..." (C. Pistarino).

ps.
accidenti, ma uno che cita Carlo Pistarino come fosse Shakespeare dove lo trovate? Possibile che non riesco a trovare moglie? Eppure con queste credenziali mi ritengo un partitone...
 
N

Non registrato

Guest
sono d'accordo con la coppia aperta

ma... deve rimanere un dolce segreto!!!
Occhio non vede, cuore non duole!
Se si riesce a fare questo può essere perfetto, ma senza nulla togliere alla famiglia.

se entrambi hanno famiglia riesce ancora meglio.
 

Lettrice

Utente di lunga data
Ma perche'sposarsi?

Faro'la romantica dell'800 ma non mi sembra una cosa logica ...'caro/a ci sposiamo ma guarda che appenami rompo le balle di te vado a cercare altrove e ti prego fai lo stesso'...

Ma quandomai!!!!

Onestamente credo nel matrimonio...per questo motivo non mi sposo.
 

Bruja

Utente di lunga data
hem hem...........

Occhio non vede e cuore non duole non riguarda la coppia aperta, sarebbe semplicemente un tradimento............chiamalo dolce segreto

Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top