Che dolore.........

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Fax

Guest
Che dolore...........
ieri ho avuto il coraggio di parlare con la mia ragazza dicendole che......tra noi c'è qualcosa che non va, che manca quell'attrazzione di sempre.Manca qualcosa che fa vivo il rapporto. Ci credevo in quello che dicevo e ancora ci credo.Ma......sarei dovuto essere uomo fino in fondo e dirle che ciò che in lei mi manca l'ho ritrovato in un'altra persona, ma...........non ci sono riuscito.
Tutto ciò.........perchè ??
Perchè l'altra mi ha messo (giustamente) di fronte ad una scelta perchè (sempre ovviamente) sta male anche lei a sapere di doversi accontentare dei ritagli di tempo....delle briciole.
Ragazzi..........oggi sto veramente male, perchè dicendo alla mia ragazza queste cose lei.......non mi ha dato "quel tempo" che le ho chiesto, ed in lacrime mi ha detto che tra noi è finita. Lo diceva mentre piangeva e a me........mi si spezzava il cuore.
Tutto ciò........mi chiedo.......è normale, pur di ricercare la felicità ??
E comunque rispondiate...............GRAZIE
 

Verena67

Utente di lunga data
Che dolore...........
ieri ho avuto il coraggio di parlare con la mia ragazza dicendole che......tra noi c'è qualcosa che non va, che manca quell'attrazzione di sempre.Manca qualcosa che fa vivo il rapporto. Ci credevo in quello che dicevo e ancora ci credo.Ma......sarei dovuto essere uomo fino in fondo e dirle che ciò che in lei mi manca l'ho ritrovato in un'altra persona, ma...........non ci sono riuscito.
Tutto ciò.........perchè ??
Perchè l'altra mi ha messo (giustamente) di fronte ad una scelta perchè (sempre ovviamente) sta male anche lei a sapere di doversi accontentare dei ritagli di tempo....delle briciole.
Ragazzi..........oggi sto veramente male, perchè dicendo alla mia ragazza queste cose lei.......non mi ha dato "quel tempo" che le ho chiesto, ed in lacrime mi ha detto che tra noi è finita. Lo diceva mentre piangeva e a me........mi si spezzava il cuore.
Tutto ciò........mi chiedo.......è normale, pur di ricercare la felicità ??
E comunque rispondiate...............GRAZIE
Hai fatto bene.

La tua ragazza ha fatto bene a non "darti tempo": avreste solo prolungato l'agonia per tre persone (tu, lei, l'altra).

Comunque vada, non puoi tenere in piedi due storie: devi scegliere.

E' normalissimo cercare la felicità, e direi anche "sano" purché non diventi solo una continua, sterile ricerca di emozioni.

Il rimpianto per ciò che si lascia alle spalle ci sta tutto, ma se eri convinto così, hai fatto bene, è il modo piu' indolore, ora non tornare sui tuoi passi, combineresti solo un terribile pasticcio creando sofferenza per tutti.

Un abbraccio!
 
O

Old Fax

Guest
Il problema è che.........la convinzione c'era ma.......avrei voluto più tempo per valutare altre cose. Avrei voluto più tempo per capire e dare la possibilità alla mia ragazza di .......... insomma.......dimostrarmi qualcosa, mentre invece io non le ho dato questa possibilità. Oggi saperla .....bhe.... si può immaginare il suo stato d'animo........mi fa fermare il cuore. Oggi come ieri........è come se non sentissi forti battiti.
Ora in tutto questo dolore....non so neanche come comportarmi con l'altra.
E' giusto vederla per avere in lei uno sfogo oppure è giusto..........
Bhe........insomma.......non so più cosa è giusto e cosa è sbagliato
E' come se non avessi più riferimenti.
 
O

Old fravahe

Guest
re "che dolore"

Ti posso riportare la mia contro realtà. Domenica 3 giugno Paolo mi ha lasciata di punto in bianco. Dopo 7 anni. Periodo pienissimo in cui l'ho sempre sostenuto, amato e rispettato fino ad arrivare a confessargli le mie infatuazioni passeggere (ovviamente, non consumate) per mettere le mani avanti.
Ho presenziato alla morte di suo padre, l'ho aiutato cercando un avvocato perchè gli era stato imposto uno sfratto, ho trovato con lui una nuova casa, sono stramazzata per fare il trasloco di un appartamento pieno di oggetti, gli ho consigliato di lasciare la vecchia università presso cui non dava più esami da 3 anni e di iscriversi ad una nuova, l'ho aiutato perfino a laurearsi intercedendo con un professore che non voleva riconoscergli gli ultimi esami sostenuti, gli ho trovato un nuovo lavoro.
Mi ha pateticamente rinfacciato di averlo messo in secondo piano, solo perchè per una volta nella mia vita ho pensato anche al mio bene e al mio futuro lavorativo. Ha detto di essere in crisi da un mese e mezzo durante il quale abbiamo fatto l'amore (almeno io), ci siamo baciati con la stessa identica passione di sempre, mi ha portato a mangiare fuori, mi ha regalato tutti i cd di Nick Cave e mi ha cantato le sue canzoni, non ha avuto sbalzi d'umore nè atteggiamenti strani. Almeno tu le hai lasciato intuire le vere ragioni. Lui voleva tenermi in sospeso e, quando gli avesse fatto comodo, riprendermi. Pure io gli ho servito la libertà su un piatto d'argento, prendendo le mie cose e andandomene, sentendo una voce pungente che mi diceva di non fidarmi, che non mi stava dicendo la verità, che stava solo cercando delle scuse assurde per arrabbiarsi con me e mettersi a posto la coscienza. Ha avuto il coraggio di dirmi, ma senza guardarmi negli occhi, che non capivo un cazzo, che non riuscivo più a leggerlo come un libro aperto, che non l'avevo ascoltato il giorno prima quando mi diceva che mi amava, ero bella, ero la sua ragazza e che lui voleva risolvere le cose fra di noi, ma io l'avevo abituato alla solitudine e che quando andavo a casa sua, gli stava stretta e si sentiva a disagio. Bene, mi tradiva da un mese e mezzo. Non è stato per nulla sincero, ha negato eventuali relazioni (avevo fatto un sogno in tal senso e l'ho raccontato a lui).
purtroppo, io continuo a leggerlo come un libro aperto e la lettura è torbida, paludosa. Mi avesse almeno restituito la mia vita dicendomi la verità, dandomi modo di voltare pagina in modo netto e io l'avrei rispettato, sarei rimasta un punto di riferimento per lui, forse dopo un po' di tempo, una volta placata la ferita, sarei tornata a parlargli per l'amore che ho provato in questi anni.
Perchè si tradisce? Vigliaccheria, pigrizia, mancanza di rispetto, comodità? Perchè non si lascia prima la persona che si dice essere unica e insostituibile e che meriterebbe di certo un trattamento migliore?
Vorrei una tua risposta, vorrei capire per continuare la mia esistenza ricca d'amore per gli altri e felice.
Grazie
Francesca
 

Verena67

Utente di lunga data
purtroppo, io continuo a leggerlo come un libro aperto e la lettura è torbida, paludosa. Mi avesse almeno restituito la mia vita dicendomi la verità, dandomi modo di voltare pagina in modo netto e io l'avrei rispettato, sarei rimasta un punto di riferimento per lui, forse dopo un po' di tempo, una volta placata la ferita, sarei tornata a parlargli per l'amore che ho provato in questi anni.
Perchè si tradisce? Vigliaccheria, pigrizia, mancanza di rispetto, comodità? Perchè non si lascia prima la persona che si dice essere unica e insostituibile e che meriterebbe di certo un trattamento migliore?
Vorrei una tua risposta, vorrei capire per continuare la mia esistenza ricca d'amore per gli altri e felice.
Grazie
Francesca
Francesca, la tua bella lettera mi ha commosso. Non ho nessun dubbio che continuerai la tua esistenza ricca d'amore per gli altri e per te e felice. Sei già sulla strada.
Posa il libro "paludoso": se ci sono stati errori, sono stati nel fare TROPPO per lui. L'amore non vive di eccessivi doni, anzi, soffoca.

Sono convintissima che l'essere stata "lasciata" sia stata per te la miglior cosa che potesse capitarti. Festeggiala degnamente! E non lasciare aperti spazi a ritorni "pelosi", credimi, te ne pentiresti!

Caro amico Fax, non mi far pensare male di te, che eri partito bene. Tempo per cosa? Per giostrarti l'opzione A e l'opzione B?!

Non è questione di tornare dall'altra per "farsi consolare", è questione - se ce ne sono i presupposti - di costruire con l'altra un rapporto PARITARIO (dove si da' e si riceve ENTRAMBI) fuori dalle dinamiche pelosette dei rapporti adulterini...

Bacio!
 
O

Old Fax

Guest
Bhe.........Francesca..........alla tua domanda ti rispondo raccontandoti un po di ciò che a me è capitato.
Ho quasi 30 anni e nelle mie relazioni precedenti non ho mai tradito nessuno.Ho sempre prima fatto chiarezza in me, lasciato chi avevo accanto e poi.......mi vivevo ciò che andava di vivermi.
Questa volta ciò che mi è capitato mi è piovuto addosso. All'inizio l'ho vissuta con la presunzione stupida di poter comandare mente e cuore, ma poi.........mi ci sono trovato dentro senza sapere il perchè.
O meglio.........il perchè è difficile da ammetterlo anche a se stessi. Il perchè è sentire nuove emozioni, ma per me soprattutto è stato sentire che la persona che sto frequentando ha tutto ciò che ha la ragazza con la quale stavo fino a ieri, e ha anche qualcosa in più. Ha in più quello che da tempo ricercavo.La giusta femminilità, la giusta sintonia sessuale (che oggi mi rendo conto essere di fondamentale importanza, perchè ultimamente stavo isieme alla mia ragazza ma provando poche emozioni, e qciò volgio ammetterlo a 70 anni ma non ora), insomma cose che non hai e che........in queste situazioni si amplifica la mancanza.
E allora: io ieri cosi come nei giorni precedenti mi sono chiesto: è giusto accontentarsi ? E' giusto dire.....vabbè....non ci sono queste cose ma ce ne sono altre ? La cosa che mi ha fatto diciamo svoltare è stata che ciò che io non ho in quella persona......è per me fondamentale affinchè un rapporto sia almeno solido.
Ora ovviamente provo un gran senso di vuoto perchè mi manca comunque quella persona, ma mi manca troppo.
 
O

Old fravahe

Guest
Accontentarsi mai, ma quando si tradisce per una persona che vale meno, quali letture ci sono?
 
O

Old fravahe

Guest

Sono convintissima che l'essere stata "lasciata" sia stata per te la miglior cosa che potesse capitarti. Festeggiala degnamente! E non lasciare aperti spazi a ritorni "pelosi", credimi, te ne pentiresti!


E tu hai commosso me. Non piangevo da due settimane e mi serviva sbloccare la rabbia sedimentata.

Sono conscia che questa doccia gelata sia stata per me una grazia, una salvezza da una vita disgraziata. Ritorni ai suoi peli no, ormai mi ripugnano.


Baci
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...ovvio

Accontentarsi mai, ma quando si tradisce per una persona che vale meno, quali letture ci sono?
...che con quella che valeva di più si sentiva in secondo piano...
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Il problema è che.........la convinzione c'era ma.......avrei voluto più tempo per valutare altre cose. Avrei voluto più tempo per capire e dare la possibilità alla mia ragazza di .......... insomma.......dimostrarmi qualcosa, mentre invece io non le ho dato questa possibilità. Oggi saperla .....bhe.... si può immaginare il suo stato d'animo........mi fa fermare il cuore. Oggi come ieri........è come se non sentissi forti battiti.
Ora in tutto questo dolore....non so neanche come comportarmi con l'altra.
E' giusto vederla per avere in lei uno sfogo oppure è giusto..........
Bhe........insomma.......non so più cosa è giusto e cosa è sbagliato
E' come se non avessi più riferimenti.

Avresti voluto più tempo insomma per tenere il piede in due scarpe?

Bè adesso hai tutto il tempo che vuoi per chiarirti le idee
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Non credo

Credo che Fax volesse tenere il piede in due scarpe...credo che la fine di una storia, anche se voluta, dia dolore e dia dolore aver causato dolore...
Poi se suiamo dalla parte dei lasciati può esserci utile immaginare freddezza dal versante opposto, ma credo che raramente ci sia.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Io però... quando leggo ste cose... non posso fare a meno di pensare che un pò di sana miniera raddrizzerebbe i parametri.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Credo che Fax volesse tenere il piede in due scarpe...credo che la fine di una storia, anche se voluta, dia dolore e dia dolore aver causato dolore...
Poi se suiamo dalla parte dei lasciati può esserci utile immaginare freddezza dal versante opposto, ma credo che raramente ci sia.

forse..è solo che c'è una antipatia iniziale preconcetta verso chi prima di lasciare una persona perchè riconosce che non ci sia più amore o passione..preferisce iniziare un'altra storia parallela che lo aiuti ad affrontare la realtà....

diciamo che avrebbe fatto meglio prima a ciarire e poi a guardarsi intorno.

ormai la frittata è fatta ma a questo punto....si risollevi e pensi a costruire un nuovo rapporto più trasparente.
 

Bruja

Utente di lunga data
Dererum

forse..è solo che c'è una antipatia iniziale preconcetta verso chi prima di lasciare una persona perchè riconosce che non ci sia più amore o passione..preferisce iniziare un'altra storia parallela che lo aiuti ad affrontare la realtà....

diciamo che avrebbe fatto meglio prima a ciarire e poi a guardarsi intorno.

ormai la frittata è fatta ma a questo punto....si risollevi e pensi a costruire un nuovo rapporto più trasparente.
In qualche modo hai ragione, ma visto che fax ha una realtà con cui confrontarsi è bene che si renda conto che non sono tanto importanti i perchè pregressi quanto le azioni attuali. La ragazza ha dato un taglio chirurgico e sanatorio........ se lui c'è rimasto male è solo perchè voleva metabolizzare meglio lo stacco mentre lei ha scelto di piangere una volta per tutte e ricominciare. Mi pare che abbia dato la risposta assoluta che polverizza tutte le altre elucubrazioni.
Bruja
 

Bruja

Utente di lunga data
Francesca

Direi che quello che ti ha fatto il tuo ragazzo è altro che un tradimento o il preferirti ad un'altra donna.
Ha scientemente scelto e proceduto per uno sfruttamento a teppeto delle tue disponibilità e possibilità assistenziali.
Per farla breve un parassita sentimentale ed un coniglio mannaro.......proprio due in uno!!!
Mi scuserai che non mi dilungo ma non ci ravvedo proprio nulla che valga una discussione, è un ometto talmente piccolo che anche se per te è un rovello personale, non vale davvero la pena di parlarne.
Quanto al perchè si tradisce, le ragioni sono innumerevoli ma il vero e profondo perchè lo si fà e sempre lo stesso, gratificarsi comunque, pensare a sè autoassolvendosi con la frase che la vita è una sola ea anche per una sottile e intrinseca forma di viltà verso le responsabilità da affrontare. Il dialogo esiste quando ci sono disagi, ma andare ad un appuntamento galante clandestino, magari con un letto incorporato, è più semplice e meno impegnativo.... e non obbliga a rendere conto di sè.
La tua esistenza può essere ricca di amore, di sentimenti e di persone splendide, ma credo che per trovare tutto ciò tu debba rivolgere il tuo sguardo altrove.
Auguri di cuore
Bruja
 
O

Old mr.perfect

Guest
Che dolore...........
ieri ho avuto il coraggio di parlare con la mia ragazza dicendole che......tra noi c'è qualcosa che non va, che manca quell'attrazzione di sempre.Manca qualcosa che fa vivo il rapporto. Ci credevo in quello che dicevo e ancora ci credo.Ma......sarei dovuto essere uomo fino in fondo e dirle che ciò che in lei mi manca l'ho ritrovato in un'altra persona, ma...........non ci sono riuscito.
Tutto ciò.........perchè ??
Perchè l'altra mi ha messo (giustamente) di fronte ad una scelta perchè (sempre ovviamente) sta male anche lei a sapere di doversi accontentare dei ritagli di tempo....delle briciole.
Ragazzi..........oggi sto veramente male, perchè dicendo alla mia ragazza queste cose lei.......non mi ha dato "quel tempo" che le ho chiesto, ed in lacrime mi ha detto che tra noi è finita. Lo diceva mentre piangeva e a me........mi si spezzava il cuore.
Tutto ciò........mi chiedo.......è normale, pur di ricercare la felicità ??
E comunque rispondiate...............GRAZIE
massima sincerità avresti tu dovuto usare
solo in parte ne hai utilizzata
la catena comunque si è spezzata
senza che tu pienamente sincero sei stato
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Correzione

Credo che Fax volesse tenere il piede in due scarpe...credo che la fine di una storia, anche se voluta, dia dolore e dia dolore aver causato dolore...
Poi se suiamo dalla parte dei lasciati può esserci utile immaginare freddezza dal versante opposto, ma credo che raramente ci sia.
Il titolo del mio post era "NON credo" e intendevo proprio che non credevo che Fax volesse tenere il piede in due scarpe. Poi nel testo mi è sfuggito il non e tutto ha assunto il significato contrario al mio pensiero.
In effetti oltre ad apprezzare Fax per aver chiarito rapidamente la situazione (il fatto che abbia conosciuto un'altra, nel momento che ha deciso di chiudere, mi sembra che sia solo un dettaglio che potrebbe far sentire la ragazza scartata, invece di farle prendere atto che la storia era finita), mi ero spinta più in là.
Avevo infatti osservato che chi viene lasciato soffre da cani, ma non deve pensare che chi lascia sia sempre un boia freddo che uccide a cuor leggero. Spesso soffre molto anche chi lascia, chi, magari, si assume la responsabilità di stendere la dichiarazione di morte di un rapporto già finito da tempo.
Il fatto che la ragazza di Fax, pur tra le lacrime, abbia accettato subito che la storia fosse finita non sta forse a indicare che già lo sentiva dentro di sè?
 
O

Old TurnBackTime

Guest
e che ti credevi?

Che dolore...........
ieri ho avuto il coraggio di parlare con la mia ragazza dicendole che......tra noi c'è qualcosa che non va, che manca quell'attrazzione di sempre.Manca qualcosa che fa vivo il rapporto. Ci credevo in quello che dicevo e ancora ci credo.Ma......sarei dovuto essere uomo fino in fondo e dirle che ciò che in lei mi manca l'ho ritrovato in un'altra persona, ma...........non ci sono riuscito.
Tutto ciò.........perchè ??
Perchè l'altra mi ha messo (giustamente) di fronte ad una scelta perchè (sempre ovviamente) sta male anche lei a sapere di doversi accontentare dei ritagli di tempo....delle briciole.
Ragazzi..........oggi sto veramente male, perchè dicendo alla mia ragazza queste cose lei.......non mi ha dato "quel tempo" che le ho chiesto, ed in lacrime mi ha detto che tra noi è finita. Lo diceva mentre piangeva e a me........mi si spezzava il cuore.
Tutto ciò........mi chiedo.......è normale, pur di ricercare la felicità ??
E comunque rispondiate...............GRAZIE
Ciao...cosa ti credevi?Che il tuo cercare la felicita' avendo una relazione parallela non avesse un prezzo?

Tu stai male e ci credo....veder soffrire una persona che si e' amata non e' certo bello...ma non stai male perche' l'ami ancora....stai male perche' provi pena per lei...il rimorso e il ricordo sono due vigliacchi che colpiscono alle spalle....ma vigliacco fino a che non le hai detto se non tutta,buona parte della verita' lo sei stato anche tu...quindi devi prenderti quello che e' tuo....la tua felicita' con questa ragazza...e il rimorso di aver agito male nel confronti di chi non chiedeva altro che la tua sincerita' e il tuo rispetto...metti tutte queste cose nel tuo bagaglio di esperienze e fanne tesoro...se dovesse ricapitarti saprai cosa fare....e cosa NON FARE.
 
O

Old Amy

Guest
Accontentarsi mai, ma quando si tradisce per una persona che vale meno, quali letture ci sono?

Il problema del tradimento risiede negli spasmi di agonia delle coscienze ferite, oltre che nel dolore di chi lo subisce impotente....
 

Bruja

Utente di lunga data
Il problema del tradimento risiede negli spasmi di agonia delle coscienze ferite, oltre che nel dolore di chi lo subisce impotente....

In parte hai ragione, ma ci sono "agonie" che riescono a durare anni e "sofferenze di coscienza" portate con una disinvoltura disarmante.
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top