... che dagli amici mi guardo io!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

La Lupa

Utente di lunga data
Pensavo... dopo un anno di forum... pensavo... quanta gente che scrive e rimane e ringrazia, perchè qua trova la possibilità di sfogarsi, di confrontarsi e raccontare.
Quanta gente ci dice "grazie, perchè non so proprio con chi parlare".

Pensavo... quanta gente che non ha amici.

Sarà vero?
E' vero?

Vi pare verosimile?

A me stupisce un pò... ragazzi anche giovani... o persone più che adulte che dichiarano di non avere con chi parlare.

Voi, quanti amici avete?
 

Nobody

Utente di lunga data
Pensavo... dopo un anno di forum... pensavo... quanta gente che scrive e rimane e ringrazia, perchè qua trova la possibilità di sfogarsi, di confrontarsi e raccontare.
Quanta gente ci dice "grazie, perchè non so proprio con chi parlare".

Pensavo... quanta gente che non ha amici.

Sarà vero?
E' vero?

Vi pare verosimile?

A me stupisce un pò... ragazzi anche giovani... o persone più che adulte che dichiarano di non avere con chi parlare.

Voi, quanti amici avete?
Si Lupa, mi pare verosimile. Veri Amici, con la A maiuscola ne ho pochissimi...e quasi tutti sono Amicie.
 

Verena67

Utente di lunga data
Pensavo... dopo un anno di forum... pensavo... quanta gente che scrive e rimane e ringrazia, perchè qua trova la possibilità di sfogarsi, di confrontarsi e raccontare.
Quanta gente ci dice "grazie, perchè non so proprio con chi parlare".

Pensavo... quanta gente che non ha amici.

Sarà vero?
E' vero?

Vi pare verosimile?

A me stupisce un pò... ragazzi anche giovani... o persone più che adulte che dichiarano di non avere con chi parlare.

Voi, quanti amici avete?
Anch'io Lupe' mi sono spesso chiesta questo, ma la mia esperienza personale mi ha insegnato che non TUTTI accettano questo tipo di confidenze. Ci sono persone, familiari, amici della coppia, colleghi, che faticano ad accettare confidenze che potenzialmente mettono in crisi anche il LORO mondo. Altri che si rifugiano dietro giudizi sommari, non espliciti ma intuibili, perché è piu' facile dire che il Demonio non esiste che rischiare di vederlo riflesso nei proprio occhi.

Non è un caso che quando una coppia si separa, tutti dicano "Stavano così bene insieme" e nemmeno l'effetto DOMINO (provato statisticamente) di una coppia di separandi su tutte le altre coppie della compagnia...

Io personalmente ho amicizie, femminili ma non solo, che mi sono state sempre accanto, a volte anche con un contenzioso duro, estremamente negativo verso alcune mie scelte, ma in modo sempre costruttivo!


Bacio!
 
O

Old chensamurai

Guest
Pensavo... dopo un anno di forum... pensavo... quanta gente che scrive e rimane e ringrazia, perchè qua trova la possibilità di sfogarsi, di confrontarsi e raccontare.
Quanta gente ci dice "grazie, perchè non so proprio con chi parlare".

Pensavo... quanta gente che non ha amici.

Sarà vero?
E' vero?

Vi pare verosimile?

A me stupisce un pò... ragazzi anche giovani... o persone più che adulte che dichiarano di non avere con chi parlare.

Voi, quanti amici avete?
... perché, a te, pare in-verosimile?... hai scoperto l'isolamento (non la solitudine, cosa assai diversa...) nel quale vivono le persone?... hai scoperto, per caso, l'acqua calda?... hi, hi, hi...
 

Iris

Utente di lunga data
Lupa

E' possibile in alcune fasi della propria vita.
Quando ho deciso di separarmi dal mio ex, non avevo molti con cui parlare. O meglio c'era una gran quantità di persone che mi consigliava di tenermi il marito, le corna, la sicurezza economica, e farmi un amante. La separazione secondo molti mi avrebbe gettato nella solitudine e nella miseria.

Io non ero proprio sola...diciamo che non lo sono mai stata, ma non sempre sono stata ben consigliata.

Pur non essendo sola, parlare con voi, alcuni soprattutto mi è servito moltissimo. Questo è il motivo per cui rimango, per affezione e per contaccambiare l'aiuto ricevuto.

Quando poi i livelli di idiozia raggiungono l'insopportabile...stacco.
 
O

Old fay

Guest
Ti prego Chen non ridere sempre....!! C'è gente che si è uccisa per essere da sola. E' terribile essere da soli, io ho molti amici e alcuni sono amici del cuore con i quali parlare di tutto. Anche alcuni di voi qui sono amici del cuore, ed è belllo avere pareri da chi non ti conosce perchè sono spesso pareri disinteressati, che non si basano su dettagli precisi, sulla famiglia che c'è dietro, su tante cose. E trovo che siano consigli altrettanto validi. A me la cosa che fa impressione è vedere quanti giovani invece siano soli...solissimi. Approfitto comunque per ringraziarvi tutti....visto che siamo in tema appunto!!!
 

La Lupa

Utente di lunga data
Si Lupa, mi pare verosimile. Veri Amici, con la A maiuscola ne ho pochissimi...e quasi tutti sono Amicie.
Vabbè... amici/cie... non farei distinzione...

Ne hai pochissimi, ma ce li hai.

Se hai bisogno di parlare con qualcuno, se hai bisogno di un consiglio, sai a chi rivolgerti.

Io ho la forte sensazione (che spesso è proprio confermata da chi scrive) che ci siano tante persone che non ce l'hanno, questa possibilità.

E a me pare un pò strano; non riesco tanto a capire cosa accade nella vita della gente. Come succede che si fa il vuoto.

Giorni fa ero in fila alla cassa del discount e la cassiera, che è una ragazzina carina, dolce dolce, la vedo sempre... bè... parlava con la collega e le diceva ".... no, io sto a casa... sai non esco mai... sono sempre da sola... preferisco così... a me gli amici hanno fregato, io non mi fido di nessuno, preferisco così".

Mi ha fatto così specie sentirla parlare a quel modo... così sono intervenuta... le ho detto che è un peccato... che certo capita di trovare gente che ti delude ma non ci si può rinchiudere così...

Ma insomma, lei era ferma. Mi ha risposto proprio che non ne vuole sapere di nessuno.

E così pensavo ai tanti che scrivono qua.
 

Iris

Utente di lunga data
Aggiungo che, a parte alcune storie che hanno l'evidente sapore di "bufale"...si leggono storie molto molto verosimili. Pensiamo a tutti coloro che dopo anni di matrimonio, o convivenza, o fidanzamento, scoprono di essere traditi...la necessità di sfofgare la propria incredulità ed il proprio dolore è fortissima..ed è più facile farlo con chi non si conosce.
 

Nobody

Utente di lunga data
Vabbè... amici/cie... non farei distinzione...

Ne hai pochissimi, ma ce li hai.

Se hai bisogno di parlare con qualcuno, se hai bisogno di un consiglio, sai a chi rivolgerti.

Io ho la forte sensazione (che spesso è proprio confermata da chi scrive) che ci siano tante persone che non ce l'hanno, questa possibilità.

E a me pare un pò strano; non riesco tanto a capire cosa accade nella vita della gente. Come succede che si fa il vuoto.

Giorni fa ero in fila alla cassa del discount e la cassiera, che è una ragazzina carina, dolce dolce, la vedo sempre... bè... parlava con la collega e le diceva ".... no, io sto a casa... sai non esco mai... sono sempre da sola... preferisco così... a me gli amici hanno fregato, io non mi fido di nessuno, preferisco così".

Mi ha fatto così specie sentirla parlare a quel modo... così sono intervenuta... le ho detto che è un peccato... che certo capita di trovare gente che ti delude ma non ci si può rinchiudere così...

Ma insomma, lei era ferma. Mi ha risposto proprio che non ne vuole sapere di nessuno.

E così pensavo ai tanti che scrivono qua.
Capita spesso così...qualcosa o qualcuno ti delude, e tu escludi tutto. Vuoi sempre che il resto del mondo si conformi alle tue aspettative. E quando non capita, pesti i piedi come un bambino e ti muri vivo. Diventi l'anima dannata messa a guardia del suo personale inferno.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Dunque... voi ben sapete che ho vissuto (dì, ragazzi, sto parlando al passato!
Cose da pazzi!
) sola per molti anni.

Tante volte ho raccontato di miei lunghi periodi di eremitaggio estremo...

Ma per me la solitudine o l'isolamento non sono sinonimi di mancanza di amicizie.

Forse dipende dal fatto che le mie erano scelte consapevoli.
Forse per chi l'isolamento lo subisce e non lo sceglie, tutto questo ha il colore nero.

Vivere sola, passare giornate, settimane, mesi da sola non significava non avere nessuno.

E poi anche: MM per esempio ha risposto che di amici con la A maiscola ne ha pochi.

Io, per esempio, ne ho con la A, con la B, con la C... a dire: le amicizie sono tante, di vario tipo, mutevoli e in evoluzione.

Sto scrivendo un pò a braccio, perchè le considerazioni sono molte...
 

Iris

Utente di lunga data
Lupa

Ci sono tante persone sole. E' evidente.
La cassiera che conosci è sola per scelta, non credo lo sarà per sempre...è giovane e uscirà dal suo isolamento.

Ma se ci pensi bene, la storia di Domani ( spero non si offenda ) è una storia di solitudine.

Altrettanto quella di quel tale che racconta le sue performances erotiche durante un apuntamento al buio con una donna incontrata i chat. Aver bisogno di una chat per rimorchiare vuol dire essere soli.
Sentire il bisogno di raccontarlo, pure. Che sia vero o no.

In fondo anche chi si sforza di dimostrarsi tanto erudito di fronte ad una comunità virtuale, è solo. O tale si sente
 

Nobody

Utente di lunga data
Lupa, io per Amici intendo solo quelli con la A. Gli altri sono amici...tutta un'altra storia.
 
O

Old chensamurai

Guest
Vabbè... amici/cie... non farei distinzione...

Ne hai pochissimi, ma ce li hai.

Se hai bisogno di parlare con qualcuno, se hai bisogno di un consiglio, sai a chi rivolgerti.

Io ho la forte sensazione (che spesso è proprio confermata da chi scrive) che ci siano tante persone che non ce l'hanno, questa possibilità.

E a me pare un pò strano; non riesco tanto a capire cosa accade nella vita della gente. Come succede che si fa il vuoto.

Giorni fa ero in fila alla cassa del discount e la cassiera, che è una ragazzina carina, dolce dolce, la vedo sempre... bè... parlava con la collega e le diceva ".... no, io sto a casa... sai non esco mai... sono sempre da sola... preferisco così... a me gli amici hanno fregato, io non mi fido di nessuno, preferisco così".

Mi ha fatto così specie sentirla parlare a quel modo... così sono intervenuta... le ho detto che è un peccato... che certo capita di trovare gente che ti delude ma non ci si può rinchiudere così...

Ma insomma, lei era ferma. Mi ha risposto proprio che non ne vuole sapere di nessuno.

E così pensavo ai tanti che scrivono qua.
... amica lupa... posso farti una domanda?... quanti anni hai?... sì, perché, vedi, mi sembri un'adolescente inesperta... mi sembra impossibile che, alla tua età, non abbia ancora capito dove sta il problema, la questione... che non è "quanti amici hai"... ma bensì, "quanto ti senti compreso/a"... questione di qualità, non di quantità... secondo me, sei vecchiotta... diciamo, sui 40 e oltre?... allora ricordi, sicuramente, il grande capolavoro dei Pink Floyd... The Wall... in quell'opera, Waters parla del muro rappresentato dall'incomunicabilità umana... l'impossibilità, nella nostra società, di comprendersi reciprocamente... la comprensione, non ha nulla a che vedere con la solitudine... sul livello di comprensione, si gioca la partita dell'isolamento... il muro... The Wall...
 

La Lupa

Utente di lunga data
Eh, brava Iris! Le chat!


Anche lì... io confesso di non sapere nemmeno come ci si entra... non ne ho mai vista una... ma la fama di cui godono è agghiacciante... l'altro giorno ho sentito una pubblicità di un servizio telefonico per chat su cellulari.
Non ho ben capito, ma era una cosa del tipo... mandi un sms e ti risponde gente.



Ora, lasciando perdere l'intenzione di fregola che aleggia sulle chat... a me questa mancanza di rapporti umani mi sconcerta un pò.

La storia di Domani non la conosco, vado a leggerla.

Sul fatto poi che sia più facile a volte parlare con gli sconosciuti, sì, sono d'accordo.

Io in certi miei momenti di dolore acuto parlavo con chiunque (anche perchè amici, parenti e affini mi chiedevano di mollarli ognitanto, li facevo impazzire
).
 

Nobody

Utente di lunga data
... amica lupa... posso farti una domanda?... quanti anni hai?... sì, perché, vedi, mi sembri un'adolescente inesperta... mi sembra impossibile che, alla tua età, non abbia ancora capito dove sta il problema, la questione... che non è "quanti amici hai"... ma bensì, "quanto ti senti compreso/a"... questione di qualità, non di quantità... secondo me, sei vecchiotta... diciamo, sui 40 e oltre?... allora ricordi, sicuramente, il grande capolavoro dei Pink Floyd... The Wall... in quell'opera, Waters parla del muro rappresentato dall'incomunicabilità umana... l'impossibilità, nella nostra società, di comprendersi reciprocamente... la comprensione, non ha nulla a che vedere con la solitudine... sul livello di comprensione, si gioca la partita dell'isolamento... il muro... The Wall...
Magnificamente espresso nel capolavoro cinematografico di Alan Parker.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Mah... non so.
Amici veri, amici finti.

Anche su questo c'ho un pò lo stesso atteggiamento che verso le relazioni.

Per me l'amicizia è mutevole come il resto.
Ho cambiato amici, mi sono allontanata, qualcuno se n'è andato, ne sono arrivati e ne arrivano di nuovi, qualcuno è morto, qualcuno è diventato qualcosa che non mi piaceva più... dinamica è anche l'amicizia, per me.


Chensamurai:
mesi fa ti scrissi, rivolgendomi a te per l'ultima volta , che non mi piacevi.
Confermo la mia posizione e strabilio nello scoprire che non te ne sei accorto.
Ti chiedo, per cortesia, di evitare i miei interventi.
Non mi sei gradito, vorrei che mi ignorassi. Del resto, pare l'ultima e più facile frontiera della comunicazione su questo forum.
Care cose.

Quanto ai Floyd e The Wall non saprei.
Ho sfondato LP e videocassette ma non credo di averlo mai fatto nel pieno delle mie facoltà psico-motorie.
Non sono una brava ragazza.
 

Nobody

Utente di lunga data
Mah... non so.
Amici veri, amici finti.

Anche su questo c'ho un pò lo stesso atteggiamento che verso le relazioni.

Per me l'amicizia è mutevole come il resto.
Ho cambiato amici, mi sono allontanata, qualcuno se n'è andato, ne sono arrivati e ne arrivano di nuovi, qualcuno è morto, qualcuno è diventato qualcosa che non mi piaceva più... dinamica è anche l'amicizia, per me.


Chensamurai:
mesi fa ti scrissi, rivolgendomi a te per l'ultima volta , che non mi piacevi.
Confermo la mia posizione e strabilio nello scoprire che non te ne sei accorto.
Ti chiedo, per cortesia, di evitare i miei interventi.
Non mi sei gradito, vorrei che mi ignorassi. Del resto, pare l'ultima e più facile frontiera della comunicazione su questo forum.
Care cose.

Quanto ai Floyd e The Wall non saprei.
Ho sfondato LP e videocassette ma non credo di averlo mai fatto nel pieno delle mie facoltà psico-motorie.
Non sono una brava ragazza.
Certo che è dinamica, Lupa. Ogni cosa lo è, la stasi è morte. Ma in un determinato momento uno è amico. L'altro no. Poi le cose cambiano...anche l'amore vero, non è immutabile. Magari domani non c'è più. Ma quando c'è...lo senti in azione. Eccome se lo senti.
 

Mari'

Utente di lunga data
YOUTUBE

Guardavo/ascoltavo stamane questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=l_vtzu3muvA

e mi sono detta: Meno male che c'e' sto sito, dove ognuno puo' pubblicare e dividere con gli altri desideri/emozioni ... ma nello stesso momento la cosa mi ha messo tanta tristezza, perche' parlare ad una webcam e' il massimo della solitudine.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top