Bruciate psicologi maledetti, bruciate!!!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
S

Steel Ricky

Guest
Guardate questo botta e risposta che ho trovato su internet, in cui una traditrice espone il suo "problema" ad uno psicologo che le consiglia tutto fuorché di essere fedele, non si emtte per un solo istante nei panni del marito e si rende complice del tradimento e della rovina del matrimonio di questa cosa femminile (dopo un simile comportamento chiamarla donna non mi riesce).
Leggete ed inorridite.


Salve,
ho avuto il vostro indirizzo tramite un sito internet così ho deciso di scrivervi per avere un vostro consiglio/aiuto.
Mi chiamo Tiziana, ho 30 anni, sono sposata da 10 anni e ho 2 figlie di 10 e 9 anni.Sto con mio marito da quando avevo 15 anni ,ci amiamo tanto e abbiamo sempre vissuto una bellissima storia d'amore.
Circa 2, 3 anni fa, ho conosciuto un ragazzo, anche lui felicemente sposato,tra di noi è nata una bella amicizia che piano piano è diventata amore...Io prima di conoscere questo ragazzo, non avevo mai mentito e soprattutto tradito mio marito, mentre da allora sono incominciate le bugie, perchè frequento questo ragazzo all'insaputa di mio marito. Con questo ragazzo sto vivendo una bella storia, fatta più che altro di sentimenti , ci vediamo poco ma ci sentiamo tanto e a causa dei miei sensi di colpa non siamo mai arrivati a far l'amore. Io sono profondamente tormentata da questa situazione perchè io amo mio marito e soprattutto non accetto come mi sto comportando.
La notte non riesco a dormire tranquillamente, l'ansia e i sensi di colpa mi tormentano a tal punto da farmi vomitare.Ci penso e ci ripenso e arrivo sempre alla conclusione che devo troncare tutto, che non è giusto come mi sto comportando e che sono arrivata ad un punto dove non sarei mai voluta arrivare, cioè ad innamorarmi di questo ragazzo e soprattutto a tradire mio marito. Tante volte ho detto basta. A questo ragazzo gliene ho parlato, e abbiamo deciso di troncare ci abbiamo provato tante volte ma non ci siamo mai riusciti. Io non so più cosa fare, sinceramente non vorrei più comportarmi così, quello che sto facendo mi fa veramente male, però allo stesso tempo provo dei sentimenti per questo ragazzo, e non ce la faccio a dire basta.... anche lui fa parte della mia vita.Attendo un vostro consiglio. Cordiali saluti




Prima di risponderle le illustro il "dilemma del prigioniero" che ben illustra la sua situazione.
"Due persone sono state arrestate dopo una rapina, e sono state messe in cella di isolamento. Un astuto investigatore fa ad ognuno di loro la proposta: "se tu confessi e il tuo complice tace, ti libererò da ogni accusa ma userò la tua testimonianza per far condannare duramente l'altro. Se tu taci e il tuo complice confessa, tu sarai condannato e lui liberato. Se confessate tutti e due, sarete entrambi colpevoli ma io terrò conto del fatto che avete mantenuto la vostra parola. Se tacete tutti e due non posso considerarvi colpevoli della rapina, ma vi condannerò ugualmente per uso illegale di armi da fuoco. Decidi tu che preferisci fare e fammelo sapere per domani mattina."
Come vede lei si trova effettivamente in una situazione come questa, dove qualsiasi cosa decida, rischia di sbagliare. Infatti se sceglie suo marito sceglie la sicurezza d un rapporto affettivo consolidato. Se scegli "l'altro" in virtù della grande passione che prova al momento, si espone al rischio di non sapere quale sarà l'andamento del rapporto nel momento in cui la passione (forte al momento anche in virtù che l'amore è "proibito" si sarà attenuata.Purtroppo la risposta, di fronte a scelte del genere, è solo dentro di lei . Gli altri possono aiutarle a riflettere, lei può vagliare tutte le ipotesi possibili, ma alla fine starà solo a lei decidere.
E per quanto doloroso possa essere deve farlo, non fosse altro per il rispetto delle persone coinvolte. Le posso solo dire che le diverse scelte per quanto possano sembrare avere lo stesso peso, non è così. Una di queste è sempre, seppur di poco, più significativa per sè stessi delle altre. E parlo di significatività per sè stessi, perchè scelte del genere non si possono basare su aspetti positivi e negativi, come qualsiasi altra scelta. Alla fine nel momento in cui deciderà, non si ponga il problema di poter sbagliare. Ha scelto e basta. E la vita è fatta di scelte, più o meno grandi. Saluti
 

Lettrice

Utente di lunga data
Lo psicologo si e' semplicemente limitato a dire che deve scegliere per se stessa... secondo te cosa cazzo doveva dirle... pentiti o brucerai all'inferno?... quello e' il prete
 
S

Steel Ricky

Guest
Non deve scegliere proprio un cazzo di niente la baldraccona. Ha GIA' scelto, nel momento in cui si è sposata. Lo psicologo non può consiglirle il suo bene a discapito di quello altrui, mi chiedo se a sua moglie darebbe lo stesso consiglio il frociazzo.
 
S

Steel Ricky

Guest
Non deve scegliere proprio un cazzo di niente la baldraccona. Ha GIA' scelto, nel momento in cui si è sposata. Lo psicologo non può consiglirle il suo bene a discapito di quello altrui, mi chiedo se a sua moglie darebbe lo stesso consiglio il frociazzo rovinafamiglie.
 
O

Old sfigatta

Guest
ma daiiiiiiiiiiii!!!

ma Steel ma tu sei proprio fuori!!!!!!!
cosa avrà MAI fatto questa povera donna per non essere chiamata così? Ha preso una sbandata e si sente con questa persona, non ci ha neppure fatto l'amore e ammette anche che stà male e soffre per quello che stà facendo......se ne parlasse al marito??? Potrebbe secondo te recuperare?? Secondo me si, ampiamente, si può sbandare e uscire di carreggiata nella vita, no?

Ma tu non sbagli MAI cazzo??? Non ci credo neanche se mi dici il contrario

Non vedi mai una per strada figa paura e pensi: come giocherei volentieri a cavallina con quella lì?????? No???????? Ti è mai capitato di incontrare una persona bella e interessante e perdere per un minuto l'interesse univoco che hai per la tua donna??
Da quello che ho capito il tuo rapporto và alla grande e sono felice per te, ma non tutte le coppie vanno così bene e può essere che uno in un momento di infelicità e smarrimento si abbagli per un'altra persona.....un conto è tradire, un conto è trovare un salvagente in un mare di merda!!!!!!!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
veramente

Lo psicologo si e' semplicemente limitato a dire che deve scegliere per se stessa... secondo te cosa cazzo doveva dirle... pentiti o brucerai all'inferno?... quello e' il prete
...neanche il prete... negli ultimi 100 anni almeno
 

Lettrice

Utente di lunga data
Non deve scegliere proprio un cazzo di niente la baldraccona. Ha GIA' scelto, nel momento in cui si è sposata. Lo psicologo non può consiglirle il suo bene a discapito di quello altrui, mi chiedo se a sua moglie darebbe lo stesso consiglio il frociazzo.
Probabilmente si darebbe lo stesso consiglio anche a sua moglie... comunque lei ci sta solo parlando col tizio...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
S

Steel Ricky

Guest
ma Steel ma tu sei proprio fuori!!!!!!!
cosa avrà MAI fatto questa povera donna per non essere chiamata così? Ha preso una sbandata e si sente con questa persona, non ci ha neppure fatto l'amore e ammette anche che stà male e soffre per quello che stà facendo......se ne parlasse al marito??? Potrebbe secondo te recuperare?? Secondo me si, ampiamente, si può sbandare e uscire di carreggiata nella vita, no?

Ma tu non sbagli MAI cazzo??? Non ci credo neanche se mi dici il contrario

Non vedi mai una per strada figa paura e pensi: come giocherei volentieri a cavallina con quella lì?????? No???????? Ti è mai capitato di incontrare una persona bella e interessante e perdere per un minuto l'interesse univoco che hai per la tua donna??
Da quello che ho capito il tuo rapporto và alla grande e sono felice per te, ma non tutte le coppie vanno così bene e può essere che uno in un momento di infelicità e smarrimento si abbagli per un'altra persona.....un conto è tradire, un conto è trovare un salvagente in un mare di merda!!!!!!!
e così il tradimento sarebbe un salvagente? non so bene come ciò possa avvenire, secondo me aggiunge solo altri problemi a quelli già esistenti. anche io ogni tanto litigo con la mia ragazza ma non per questo gioco a cavallina con le altre, la cosa non risolverebbe i miei problemi. Io credo nel dialogo, nel buon senso, nel rispetto e nella dedizione, ma la base di tutto ciò dev'essere la fedeltà.

Una volta in una grigia giornata di pioggia come ce ne sono tante da queste parti stavo uscendo dall'università, pioveva a dirotto e non avevo l'ombrello, la mia stazione bus era piuttosto lontana, all'improvviso venne questa bella ragazza (che ora a proposito lavora con me) mi offre il suo ombrello e cerca di abbraciarmi ma io mi discosto, parliamo del più del meno: "io sono di Napoli, l'appartamento a Bologna mi costa carissimo... ma dai anche tu farai il praticantato in quel giornale... le tasse universitarie crescono ogni anno... adesso torno giù per le vacanze di Natale...etc..." poi lei notò che avevo i capelli bagnati fradici e dato che lei abitava vicino mi propose di andare a casa sua a dargli un'asciugata, io la ringraziai ma declinai l'invito, ci demmo 2 baci sulla guancia augurandoci buon natale, ora lavoriamo insieme, ci vediamo ogni giorno, lei è bravissima nel suo lavoro e i suoi articoli sono i più apprezzati. Lei ha capito che io sono fidanzato e fedele e non le passa in mente di provarci.
Visto? per instaurare un buon rapporto con una ragazza non è necessario fare la cavalcata delle valchirie su di lei.
 

Lettrice

Utente di lunga data
Ora pure le parabole
 

Lettrice

Utente di lunga data
Però l'immagine finale della cavalcata delle valchirie su una donna è fantastica...

Mi fa pensare ad una sorta di Apocalypse Now porno...
certo che anche le tue associazioni di idee sono alquanto malate eh?
 
O

Old sfigatta

Guest
ALLORA......EVIDENTEMENTE HA RAGIONE OTELLA QUANDO DICE CHE TU NON CAPISCI O INTERPRETI A MODO TUO QUELLO CHE LEGGI .....


Non mi sembra assolutamente di aver scritto che il tradimento sia un salvagente, nè tanto meno che se hai un pensiero non clericale verso una bella figa, o un momentaneo interesse in un particolare momento verso una persona diversa dalla tua donna ci devi andare a cavallina!

A priori la vita, almeno la mia perchè magari per te non è così....(sarai un super uomo
), è fatta anche di debolezze, debolezza non è = a scopare con un altro uomo/donna diverso/a da tuo marito/moglie, debolezza può essere come nel racconto che hai riportato: una donna che prova un interesse che va oltre l'amicizia verso un uomo che non è suo marito, e questo la fa stare male, senza farci nulla...

Se per questo tu definisci la persona femminile e non donna, troia, zoccola etc etc etc

SEI PAZZO E DA RINCHIUDERE
 

Lettrice

Utente di lunga data
S

Steel Ricky

Guest
ALLORA......EVIDENTEMENTE HA RAGIONE OTELLA QUANDO DICE CHE TU NON CAPISCI O INTERPRETI A MODO TUO QUELLO CHE LEGGI .....


Non mi sembra assolutamente di aver scritto che il tradimento sia un salvagente, nè tanto meno che se hai un pensiero non clericale verso una bella figa, o un momentaneo interesse in un particolare momento verso una persona diversa dalla tua donna ci devi andare a cavallina!

A priori la vita, almeno la mia perchè magari per te non è così....(sarai un super uomo
), è fatta anche di debolezze, debolezza non è = a scopare con un altro uomo/donna diverso/a da tuo marito/moglie, debolezza può essere come nel racconto che hai riportato: una donna che prova un interesse che va oltre l'amicizia verso un uomo che non è suo marito, e questo la fa stare male, senza farci nulla...

Se per questo tu definisci la persona femminile e non donna, troia, zoccola etc etc etc

SEI PAZZO E DA RINCHIUDERE
Si vede che ti ha raccomandato Otella, anche tu molli i freni piombi in picchiata sul malcapitato che ha scritto qualcosa che non ti sta bene. Se io vedo per strada una bella gnocca penso:"oh, che bella donna, se fossi single certamente potrei invitarla a cena, frequentarla e poi se effettivamente mi piace le proporrò di prestare il suo interno-cosce al mio svago sessuale". Ma si tratta di un castello in aria, non sono single, fine di ogni discussione! Quella che ha scritto quella lettera non sa dominare le sue pulsioni animali, più che debolezza la chiamerei bestialità.
E comunque se scoprissi che la mia ragazza è attratta da un altro in maniera seria la chiamerei zoccola,vacca e molto altro ancora. Forse sarò da rinchiudere ma intanto sono giunto alla veneranda età di 23 anni senza mai essere tradito, e al giorno d'oggi non è davvero poco.
 

Old Otella82

Utente di lunga data
Ah percaritàdiddio!!!!! io in questo thread non voglio metterci bocca figliuoli non tiratemi in ballo proprio voi su. Ho già espresso pareri su cose simili alla stessa persona, che ha capito tutto il contrario, perciò, dato che errare è umano e perseverare è diabolico, rinuncio in partenza, e vi auguro un buon proseguimento di giornata e di discussione.. a tutti, nessuno escluso.
 

Tr@deUp

Utente di lunga data
Per una volta Steel Ricky ha ragione.
Ma per il solo fatto che che gli psicologi e gli psicoterapeuti andrebbero banditi.
Definisco queste due discipline, d'accordo con qualcuno molto più illuminato di me, come della vera e propria psichiatria...woo-doo!

:)

In altre parole, la psicologia sta alla medicina come l'astrologia sta all'astrofisica
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top