Anch'io tradita

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Compos mentis

Guest
Ci si affanna tanto a cercare le prove della sua menzogna. Io ieri sera.
Si passa la notte in bianco perché turbati da quanto si è riuscito ad avere e si tramano le fila del pensiero di volersi vendicare. Io ieri notte.
Ci si sveglia con l'angoscia sapendo che questo giorno che nasce porterà alla fine di qualcosa in cui ci si è voluto credere fino all'ultimo. Io questa mattina.
L'adrenalina in dosi elevate provoca stramba euforia mentre si pensa a come vendicarsi ed il sadismo nello scegliere il peggiore dei modi per fargli capire che è stato scoperto. Io ad ora di pranzo
Farlo. Io nel primo pomeriggio.
Sentirsi vuoti. Io poco dopo averlo fatto.
Piangere lacrime amare perché con lui sono andati via tre anni della propria vita. Io ora.
Deve passare la notte, si dice. Elaborazione del lutto in termini tecnici. Domani starò un po' meglio, lo so, ma ora piango e mi dispero. Ero lucida nel vedere le sue malefatte, nello scoprirlo, nel dirgli addio senza alterarmi senza parolaccia alcuna proferita; ora il dolore mi divora, perché io quel bastardo l'ho amato, perché quel bastardo purtroppo lo amo ancora, perché l'amore purtroppo va oltre le malefatte, l'amore non vede, l'amore vuole sperare fino all'ultimo. Sto piangendo lacrime di amore, sperando mi si svuota il cuore di quel suo sorriso, di quei baci che non mi dava più con passione, di quegli abbracci diventati ormai troppo sbrigativi.
Era un cancro, me lo sono autoespiantato strappandomelo con le mani. Nel farlo, mi sono strappata via anche il cuore.
...
 

MariLea

Utente di lunga data
Il cuore non te lo sei strappato, è lì che sanguina e ti fa soffrire. Stasera ti tocca guardare il tuo dolore e piangere, non puoi fare altro che sfogarti...
Non ho parole che sappiano consolarti, so che quando ci son passata non c'era niente e nessuno che mi poteva aiutare a star meglio.
Un forte abbraccio ed una carezza, piccola compos
 
N

Non registrato

Guest
Compos

Il cuore ancora c'è.
Io ti capisco. Senza parole.
Un abbraccio forte forte.
Iris
 
O

Old Compos mentis

Guest
Mi ha chiamata una mia amica inaspettatamente, è riuscita a capire che stessi piangendo nonostante cercassi di nasconderlo, mi ha fatta ridere a crepapelle. Sto bene. Non perché è passato il dolore. Ma sto bene perché ho delle persone accanto che mi vogliono realmente bene e che mi sostengono senza che io lo chieda. E questo è l'aiuto sincero, quello che ti vien dato senza che tu chieda a parole, semplicemente sulla scorta di un singhiozzare o di una espressione cupa.
Grazie Mailea.
 
O

Old Compos mentis

Guest
Il cuore ancora c'è.
Io ti capisco. Senza parole.
Un abbraccio forte forte.
Iris
Hai ragione, lo sento battere. C'è. Sta solo soffrendo. Ma persone inaspettate già lo stanno accarezzando. E tra queste ci siete voi. Grazie davvero. So per certo che non ho perso niente. Era un cancro, si stava solo espandendo dentro di me togliendomi vita. Tornerò a vivere senza di lui. Non gli auguro il male. Se lo creerà da solo, lo so.
Grazie.
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Ci riuscirai..

...e penso anche presto.

perchè già nei giorni scorsi ne parlavi al passato, perchè già parlavi come se al tuo fianco lui non ci fosse più.

Ora quella paura (?? o aspettativa??) si è realizzata, ora devi affrontare il concreto della situazione. Che non è comodo, porta altre paure, altre insicurezze.

Ma , ribadisco, ci riuscirai!
 

Bruja

Utente di lunga data
Compos

Hai solo fatto quello che era giusto per come tu intendi un sentimento vero.
La fermezza di fare quello che hai fatto te l'ha data la consapevolezza di volere un amore e non qualcosa che potesse evitarti di dire sono sola, fatto che spesso spaventa tanto ed obbliga molte donne ad accontentarsi di qualunque cosa piuttosto di niente.
Parli di cancro, anche se tu lo consideri così, lo hai tolto prima che mettesse radici nonostante il tempo passato......... perchè ciò che è superficiale non mette mai radici!
Il sentimento sarà più lungo da appartare, ma il sentimento è la parte nobile di ciò che tu hai dato e non ha colpa se il destinatario non lo meritava. Salvaguardalo perchè è il tuo potenziale e ci sarà certamente chi ne sarà più degno di lui.
Passerà, non te ne accorgi ma sta incominciando a passare.....

Bruja
 
O

Old lilith_666

Guest
Cancro...

Sará un cancro che ci fa marcire il cuore, sará uno schizofrenico pazzo che un giorno mi dici Ti amo e nell'altro che sono una poco di buono... Ma ragazze, perche soffriamo tanto??? Per dei pazzi, cattivi, malefici. Corpos, tu hai perso tre anni, io ne ho persi il doppio. Eppure piango ancora per lui. Sto ancora male! Ma che cazzo é questa roba???????????
Non puó essere amore!

amore deve farti perdonare anche se non lo vorresti piú, oppure volerlo ancora, nonnostante tutto... e io NON LO VOGLIO!!! ma allora perche son cosí depressa??? perche ho ricominciato a piangere per lui?? MA NON PASSA???

4 lexotan ogni sera E NON RIESCO A DORMIRE??? domani finiscono le mie ferie e non me la sento nemmeno di tornare al lavoro. Esco, vado al mare, vado a ballare...c´'e un sole bellissimo. Eppure... N O N P A S S A!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
O

Old stupida intergalattica

Guest
io ne ho persi 30 e quando finisci di piangere scopri che non ne valeva la pena
tu sei giovane quello che ti è successo devi reputarlo come un colpo di fortuna troverari qualcuno che ti meriti di più dolcissima ed intelligentissima compos
ricorderai il bastardo solo per quello che è e ringrazierai il phatos per avertelo tolto dai piedi

un abbraccio forte
 
O

Old babau

Guest
Ci si affanna tanto a cercare le prove della sua menzogna. Io ieri sera.
Si passa la notte in bianco perché turbati da quanto si è riuscito ad avere e si tramano le fila del pensiero di volersi vendicare. Io ieri notte.
Ci si sveglia con l'angoscia sapendo che questo giorno che nasce porterà alla fine di qualcosa in cui ci si è voluto credere fino all'ultimo. Io questa mattina.
L'adrenalina in dosi elevate provoca stramba euforia mentre si pensa a come vendicarsi ed il sadismo nello scegliere il peggiore dei modi per fargli capire che è stato scoperto. Io ad ora di pranzo
Farlo. Io nel primo pomeriggio.
Sentirsi vuoti. Io poco dopo averlo fatto.
Piangere lacrime amare perché con lui sono andati via tre anni della propria vita. Io ora.
Deve passare la notte, si dice. Elaborazione del lutto in termini tecnici. Domani starò un po' meglio, lo so, ma ora piango e mi dispero. Ero lucida nel vedere le sue malefatte, nello scoprirlo, nel dirgli addio senza alterarmi senza parolaccia alcuna proferita; ora il dolore mi divora, perché io quel bastardo l'ho amato, perché quel bastardo purtroppo lo amo ancora, perché l'amore purtroppo va oltre le malefatte, l'amore non vede, l'amore vuole sperare fino all'ultimo. Sto piangendo lacrime di amore, sperando mi si svuota il cuore di quel suo sorriso, di quei baci che non mi dava più con passione, di quegli abbracci diventati ormai troppo sbrigativi.
Era un cancro, me lo sono autoespiantato strappandomelo con le mani. Nel farlo, mi sono strappata via anche il cuore.
...

T.V.B.
 
O

Old Fa.

Guest
Ci si affanna tanto a cercare le prove della sua menzogna. Io ieri sera.
Si passa la notte in bianco perché turbati da quanto si è riuscito ad avere e si tramano le fila del pensiero di volersi vendicare. Io ieri notte.
Ci si sveglia con l'angoscia sapendo che questo giorno che nasce porterà alla fine di qualcosa in cui ci si è voluto credere fino all'ultimo. Io questa mattina.
L'adrenalina in dosi elevate provoca stramba euforia mentre si pensa a come vendicarsi ed il sadismo nello scegliere il peggiore dei modi per fargli capire che è stato scoperto. Io ad ora di pranzo
Farlo. Io nel primo pomeriggio.
Sentirsi vuoti. Io poco dopo averlo fatto.
Piangere lacrime amare perché con lui sono andati via tre anni della propria vita. Io ora.
Deve passare la notte, si dice. Elaborazione del lutto in termini tecnici. Domani starò un po' meglio, lo so, ma ora piango e mi dispero. Ero lucida nel vedere le sue malefatte, nello scoprirlo, nel dirgli addio senza alterarmi senza parolaccia alcuna proferita; ora il dolore mi divora, perché io quel bastardo l'ho amato, perché quel bastardo purtroppo lo amo ancora, perché l'amore purtroppo va oltre le malefatte, l'amore non vede, l'amore vuole sperare fino all'ultimo. Sto piangendo lacrime di amore, sperando mi si svuota il cuore di quel suo sorriso, di quei baci che non mi dava più con passione, di quegli abbracci diventati ormai troppo sbrigativi.
Era un cancro, me lo sono autoespiantato strappandomelo con le mani. Nel farlo, mi sono strappata via anche il cuore.
...
Ecco, ... ora sai quello che si prova con le corna (solo con queste).

Ora, .... richiamando il mio post sull'incertezza circa la mia paternità.... "quasi sicuramente non è mio figlio", ... non ho il link, .... ma non m'invento niente e di dubbi ne ho a sufficienza da riempire il prossimo naviglio di containers.

Mi rifaccio ad una frase che ho sentito nel film "Vi Presento Joe Black" e mi auguro che tu l'abbia visto:

Da quello che provi, per capire cosa provo io: «...moltiplicalo all'infinito portalo negli abissi dell'eternità e vedrai appena uno spiraglio di quello di cui parlo..»

PS: la ragione per la quale il vostro disprezzo per le cose che faccio e che racconto senza vergogna in questo forum, ... non mi toccheranno mai
 
N

Non registrato

Guest
Compos

era un cancro.. l'hai eliminato.
rimani solo tu. Devi guarire. datti tempo.
Non diventare come lui...rimani te stessa. La tua vita vale troppo, per continuare a sprecarla nell'odio.
Coltiva solo sentimenti degni di te.
Iris
 
O

Old Ari

Guest
Compos...se non ti fa troppo male fare un brevissimo sunto...non ricordo più la tua storia che ho cercato di ricostruire con i post ma non ci sono riuscita
 
O

Old Compos mentis

Guest
io ne ho persi 30 e quando finisci di piangere scopri che non ne valeva la pena
tu sei giovane quello che ti è successo devi reputarlo come un colpo di fortuna troverari qualcuno che ti meriti di più dolcissima ed intelligentissima compos
ricorderai il bastardo solo per quello che è e ringrazierai il phatos per avertelo tolto dai piedi

un abbraccio forte
In questo tuo messaggio di solidarietà mi hai accarezzato il cuore.
Tu non hai perso 30 anni. Ed io non ne ho persi 3. Abbiamo amato, con tutta l'anima, senza scadere in un banale quanto superficiale do ut des. Abbiamo tentato di recuperare l'irrecuperabile, calpestando le nostre aspettative e posizioni. Siamo scese a compromessi. E tutto ciò in nome dell'amore che dicevamo di provare e che abbiamo dimostrato.
Le vittime non siamo noi. Le vittime sono loro, di loro stessi, perché non sanno amare, perché non vogliono amare, perché non sanno che amare è anche sacrificio fatto col sorriso, perché alla prima difficoltà mollano, perché hanno voluto cercare altrove, perché non valgono niente!
Un abbraccio forte anche a te... e cambia nickname cucciola.
 
O

Old Compos mentis

Guest
...e penso anche presto.

perchè già nei giorni scorsi ne parlavi al passato, perchè già parlavi come se al tuo fianco lui non ci fosse più.

Ora quella paura (?? o aspettativa??) si è realizzata, ora devi affrontare il concreto della situazione. Che non è comodo, porta altre paure, altre insicurezze.

Ma , ribadisco, ci riuscirai!
Hai ragione, ne parlavo come qualcosa di passato, mi ero allontanata, mi negavo, lui in uno strano quanto raro momento di dolcezza si è dichiarato innamorato ed intenzionato a riconquistarmi. E come vedi non si è impegnato affatto, anzi, quanto ho scoperto non volge certo all'intento di una riconquista.
Sta male di testa, devo farmene una ragione. Ed allontanarmene, perché ha provato a spegnere il mio sorriso.
IO SO ANCORA SORRIDERE, lui non sa più come si fa.
Non ho perso niente.
 
O

Old Compos mentis

Guest
Hai solo fatto quello che era giusto per come tu intendi un sentimento vero.
La fermezza di fare quello che hai fatto te l'ha data la consapevolezza di volere un amore e non qualcosa che potesse evitarti di dire sono sola, fatto che spesso spaventa tanto ed obbliga molte donne ad accontentarsi di qualunque cosa piuttosto di niente.
Parli di cancro, anche se tu lo consideri così, lo hai tolto prima che mettesse radici nonostante il tempo passato......... perchè ciò che è superficiale non mette mai radici!
Il sentimento sarà più lungo da appartare, ma il sentimento è la parte nobile di ciò che tu hai dato e non ha colpa se il destinatario non lo meritava. Salvaguardalo perchè è il tuo potenziale e ci sarà certamente chi ne sarà più degno di lui.
Passerà, non te ne accorgi ma sta incominciando a passare.....

Bruja
Sai, riconosco che forse la decisione di non lasciarlo mesi fa sia stata probabilmente dettata proprio dalla paura di solitudine di cui parli.
Poi ho letto te, ho letto che questa solitudine non deve essere temuta anzi assecondata perché fondamento di una conoscenza e convivenza di se stessi. E mi sono decisa.
Il sentimento pian piano stempererà da sé. Perché, purtroppo, temo, sia stato non dico per tre anni, ma almeno per uno decisamente UNIVOCO...
Lo lascio al suo squallore ed al suo cinismo che gli impediscono di amare qualcosa di diverso da se stesso.
 
O

Old Compos mentis

Guest
era un cancro.. l'hai eliminato.
rimani solo tu. Devi guarire. datti tempo.
Non diventare come lui...rimani te stessa. La tua vita vale troppo, per continuare a sprecarla nell'odio.
Coltiva solo sentimenti degni di te.
Iris
Non lo odio. Perché ho speso tante energie in questi tre anni. Non voglio spenderne altre, non per lui. Neanche la mia considerazione si merita. E ripeto, non gli auguro nessun male, perché il male lo ha insito in se stesso, perché probabilmente non sa amare se stesso, figuriamoci ad amare me o qualsiasi altro essere.
 
N

Non registrato

Guest
Lo lascio al suo squallore ed al suo cinismo che gli impediscono di amare qualcosa di diverso da se stesso.
Tutto il rispetto per la tua rabbia/delusione che, credimi, capisco, ma parlare di cinismo e squallore di chi si è amato, credo tolga valore solo al proprio amore.
Non farlo... per te stessa.
 
O

Old Compos mentis

Guest
Compos...se non ti fa troppo male fare un brevissimo sunto...non ricordo più la tua storia che ho cercato di ricostruire con i post ma non ci sono riuscita
E' una querelle che si trascina da un anno, se non oltre. Difficile riassumere. Diciamo solo che mi raccontava tante bugie. Diciamo che spariva giornate intere, tutti i santissimi giorni e pretendeva di essere giustificato perché lavorava (eh sì, perché io invece gioco con le costruzioni!!!
). Diciamo che non mi dedicava attenzione alcuna. Diciamo che era bravissimo a dirmi sempre le due famose paroline, ma mai a dimostrarle. Diciamo che non vi era preoccupazione alcuna per me e per la mia salute, perché anche lui diceva di star male (mah).
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top