Amore

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old chensamurai

Guest
Spesso, ciò che chiamiamo amore, non è vero amore. Si hanno delle pretese, delle richieste…ci comportiamo da accattoni…continuamente diciamo: “Dammi, dammi di più…”…l’amore vero, invece, dice: “Prendi da me, prendi di più”…l’amore che dà, è amore vero…l’amore che vuole solo prendere…che brama di ottenere…è falso. L’amore vero è come il sole: irraggia, pulsa di vita…per i buoni e per i cattivi…per gli onesti e per i ladri…per i fedeli e per i traditori…per Giovanni e per Giuda…il sole, sorge e irraggia senza paura…non chiede nulla…non ha pretese…è come l’amore…e l’amore è come il sole…

…l’amore non è mai possessivo…non è mai esclusivo…è inclusivo…l’amore vero, non è una relazione…è uno stato dell’essere. Quando ami una persona, quando ti innamori di una donna, ti innamori di tutte le donne…lei è una porta sull’universo femminile…la donna è anche un essere umano…e allora, attraverso lei, ami tutta l’umanità…infine, la donna è un essere…ed allora, attraverso lei, ti innamori di tutti gli esseri del creato…quando sei innamorato, la tua energia d’amore si irradia verso tutti: questo è il vero amore…

…l’amore crea un ordine…non è una disciplina…non dovrai dimenticare il tuo “Io” o il tuo orgoglio…non ci sono più!...la prima cosa che richiede l’amore è l’abbandono dell’ego…

…amare qualcuno significa rispettarlo…non sfruttarlo…significa dare amore e tutto quello che hai, senza nessuna intenzione di trarne qualcosa in cambio…anche chiedere gratitudine è già troppo…ci vuole coraggio per amare…l’amore non pretende nulla…basta a se stesso…

…spesso, si vuole possedere l’altro…e questo non è amore…a volte, attraverso l’altro, esorcizziamo la nostra paura della solitudine…e non è amore…si ama l’altro quando si giunge ad amare i suoi difetti…i suoi errori…si irraggia amore…non c’è nulla da perdonare…non ci sono tradimenti…solo l’energia dell’amore che fluisce…che si irradia…

…l’amore ha le sue regole…sono l’esatto opposto delle regole del mondo…nel mondo, se vuoi avere qualcosa di più, devi accumularlo…invece, se vuoi più amore, devi donarlo…solo se lo doni…puoi conservarlo…
...se provi ad accumulare l’amore, diventa veleno…se provi a trattenerlo, è un’energia che ti distrugge…più la doni, invece, più ne possiedi…l’amore viola le leggi dell’economia…

…riusciamo ad amare senza voler possedere?...quando si ama, non esiste il perdono…”amare” non conosce “perdonare”…è l’ego che vuole “perdonare”…ma quando si ama, l’ego non esiste più…quando si ama, si è come un fiore…che sparge la sua fragranza…

…c’è tutta la grandezza dell’amore in chi risponde con l’amore alla ferita inferta dall’altro…l’amore lenisce le ferite…non le riapre…l’amore guarisce…l’ego fa ammalare…l’ego condanna…punisce…giudica ed assolve…vuole possedere…l’amore no!...l’amore…irraggia…sparge il suo profumo…senza pretese…l’amore è benevolenza e santità…

…non si è in amore…si E’ amore…

…l’adulterio?...è fare l’amore senza amore…questo è adulterio…quando fai l’amore con una donna…anche fosse tua moglie…e non la ami…questo è adulterio…se tua moglie fa l’amore con un altro…amandolo…non è adulterio…è amore…ed è giusto così…lasciala andare…lei ama…se sei innamorato…fare l’amore è preghiera…è adorazione…è comunione con Dio…se non ami, anche se fai l’amore con tua moglie…sei un adultero…io, sono il peggiore degli adulteri…io, mi vedo…
…tua moglie ama un altro?...lasciala andare…credimi, è giusto così…è l’armonia del mondo…non ascoltare il tuo ego…metti a tacere la tua brama di possesso…apri la mano e lasciala andare…lei, ama…è in armonia con l’universo…tu, non sei più nulla per lei…fai parte del passato…non c’è più amore per te…lasciala andare…tacita l’orgoglio e il tuo stupido ego…lei, ama…non puoi fare più nulla…l’amore non lo puoi fermare…se veramente l’ami…devi sentirti felice per lei…che ama…

…l’unica cosa che può fermare l’amore è l’amore…quando finisce…

...l'unico motivo per il quale siamo nati è amare...perchè se ami, l'intera esistenza diviene stupenda...se manchiamo l'amore, manchiamo Dio...e ogni altra cosa...

...io, mi sono perso per questo...
 

Lettrice

Utente di lunga data
Senza creare polemiche... ma perche' devi postare il Thread tre volte?

Fai inutilmente uscire dalla lista altri thread...
 

Lettrice

Utente di lunga data
O

Old LILA....

Guest
Spesso, ciò che chiamiamo amore, non è vero amore. Si hanno delle pretese, delle richieste…ci comportiamo da accattoni…continuamente diciamo: “Dammi, dammi di più…”…l’amore vero, invece, dice: “Prendi da me, prendi di più”…l’amore che dà, è amore vero…l’amore che vuole solo prendere…che brama di ottenere…è falso. L’amore vero è come il sole: irraggia, pulsa di vita…per i buoni e per i cattivi…per gli onesti e per i ladri…per i fedeli e per i traditori…per Giovanni e per Giuda…il sole, sorge e irraggia senza paura…non chiede nulla…non ha pretese…è come l’amore…e l’amore è come il sole…

…l’amore non è mai possessivo…non è mai esclusivo…è inclusivo…l’amore vero, non è una relazione…è uno stato dell’essere. Quando ami una persona, quando ti innamori di una donna, ti innamori di tutte le donne…lei è una porta sull’universo femminile…la donna è anche un essere umano…e allora, attraverso lei, ami tutta l’umanità…infine, la donna è un essere…ed allora, attraverso lei, ti innamori di tutti gli esseri del creato…quando sei innamorato, la tua energia d’amore si irradia verso tutti: questo è il vero amore…

…l’amore crea un ordine…non è una disciplina…non dovrai dimenticare il tuo “Io” o il tuo orgoglio…non ci sono più!...la prima cosa che richiede l’amore è l’abbandono dell’ego…

…amare qualcuno significa rispettarlo…non sfruttarlo…significa dare amore e tutto quello che hai, senza nessuna intenzione di trarne qualcosa in cambio…anche chiedere gratitudine è già troppo…ci vuole coraggio per amare…l’amore non pretende nulla…basta a se stesso…

…spesso, si vuole possedere l’altro…e questo non è amore…a volte, attraverso l’altro, esorcizziamo la nostra paura della solitudine…e non è amore…si ama l’altro quando si giunge ad amare i suoi difetti…i suoi errori…si irraggia amore…non c’è nulla da perdonare…non ci sono tradimenti…solo l’energia dell’amore che fluisce…che si irradia…

…l’amore ha le sue regole…sono l’esatto opposto delle regole del mondo…nel mondo, se vuoi avere qualcosa di più, devi accumularlo…invece, se vuoi più amore, devi donarlo…solo se lo doni…puoi conservarlo…
...se provi ad accumulare l’amore, diventa veleno…se provi a trattenerlo, è un’energia che ti distrugge…più la doni, invece, più ne possiedi…l’amore viola le leggi dell’economia…

…riusciamo ad amare senza voler possedere?...quando si ama, non esiste il perdono…”amare” non conosce “perdonare”…è l’ego che vuole “perdonare”…ma quando si ama, l’ego non esiste più…quando si ama, si è come un fiore…che sparge la sua fragranza…

…c’è tutta la grandezza dell’amore in chi risponde con l’amore alla ferita inferta dall’altro…l’amore lenisce le ferite…non le riapre…l’amore guarisce…l’ego fa ammalare…l’ego condanna…punisce…giudica ed assolve…vuole possedere…l’amore no!...l’amore…irraggia…sparge il suo profumo…senza pretese…l’amore è benevolenza e santità…

…non si è in amore…si E’ amore…

…l’adulterio?...è fare l’amore senza amore…questo è adulterio…quando fai l’amore con una donna…anche fosse tua moglie…e non la ami…questo è adulterio…se tua moglie fa l’amore con un altro…amandolo…non è adulterio…è amore…ed è giusto così…lasciala andare…lei ama…se sei innamorato…fare l’amore è preghiera…è adorazione…è comunione con Dio…se non ami, anche se fai l’amore con tua moglie…sei un adultero…io, sono il peggiore degli adulteri…io, mi vedo…
…tua moglie ama un altro?...lasciala andare…credimi, è giusto così…è l’armonia del mondo…non ascoltare il tuo ego…metti a tacere la tua brama di possesso…apri la mano e lasciala andare…lei, ama…è in armonia con l’universo…tu, non sei più nulla per lei…fai parte del passato…non c’è più amore per te…lasciala andare…tacita l’orgoglio e il tuo stupido ego…lei, ama…non puoi fare più nulla…l’amore non lo puoi fermare…se veramente l’ami…devi sentirti felice per lei…che ama…

…l’unica cosa che può fermare l’amore è l’amore…quando finisce…

...l'unico motivo per il quale siamo nati è amare...perchè se ami, l'intera esistenza diviene stupenda...se manchiamo l'amore, manchiamo Dio...e ogni altra cosa...

...io, mi sono perso per questo...
Da dove viene lo spezzone che hai copiato? devo averlo letto da qualche altra parte ma non ricordo dove
 

Nobody

Utente di lunga data
Grazie per aver risposto alla mia domanda sull'amore, Chen.
Condivido praticamente tutto del tuo lungo intervento. Osho afferma che l’amore non è un fenomeno che possa essere confinato. Si può tenere nella mano aperta, ma non nel pugno: appena si chiudono le mani, si dilegua.
 
O

Old grace

Guest
lila

Da dove viene lo spezzone che hai copiato? devo averlo letto da qualche altra parte ma non ricordo dove
ho letto negli altri thread che si era deciso di evitare questi atteggiamenti. cerchiamo tutti di moderarci. tra l'altro il testo di chen non è affatto copiato.
 
O

Old chensamurai

Guest
Da dove viene lo spezzone che hai copiato? devo averlo letto da qualche altra parte ma non ricordo dove
...non ho copiato...ho ricordato...cose che ho letto tempo fa...di un illuminato degli anni settanta...si chiamava Osho...ha scritto molto sull'amore...e io condivido il suo pensiero...anche se non è facile...era un professore di filosofia...come me...
 
O

Old chensamurai

Guest
Grazie per aver risposto alla mia domanda sull'amore, Chen.
Condivido praticamente tutto del tuo lungo intervento. Osho afferma che l’amore non è un fenomeno che possa essere confinato. Si può tenere nella mano aperta, ma non nel pugno: appena si chiudono le mani, si dilegua.
...amico, che devo dirti?...tu sei uno che "capisce"...devi essere una persona splendida...
 
O

Old grace

Guest
...ciao...oggi sono un po' giù di morale...ho letto quello che mi hai scritto...ho provato a risponderti ma sono finito per parlare di Sartre e dell'esistenzialismo...significa che sono in caduta libera...scusami, ti risponderò volentieri nei prossimi giorni...ho bisogno di rifletterci un po'...
però negli ultimi anni Sartre stava lavorando ad una teoria della morale in cui accenna anche all' 'appello', un tipo di relazione non oggettivante ... cfr i quaderni postumi che io trovo bellissimi ma trascurati ...
 
O

Old chensamurai

Guest
però negli ultimi anni Sartre stava lavorando ad una teoria della morale in cui accenna anche all' 'appello', un tipo di relazione non oggettivante ... cfr i quaderni postumi che io trovo bellissimi ma trascurati ...
...hai ragione...Sartre concepisce una filosofia dichiaratamente atea e pessimista ma a ben vedere, infine, giunge ad un nuovo umanesimo...che sottolinea la libertà dell'uomo...la possibilità di scelta e l'assunzione di responsabilità...vedi, prova ad applicarlo al tradimento...come scelta...e vedilo anche alla luce del pensiero costruttivista...come "scelta" più elaborativa...rispetto ad un "momento di vita"...caratterizzato del blocco elaborativo...allora, il tradimento, diventa una questione di sopravvivenza...per quel sistema costruttivo...per quella persona specifica...che non ha altre alternative...non ne vede altre...tradire, diventa sopravvivere...psicologicamente...mentre il tradito...vede solo l'atto biologico...l'atto sessuale...la violazione della "proprietà"...G. Marcel, infatti, ha posto la questione dell'"essere" e dell'"avere"...come alternativa...per giungere, infine, al riconoscimento del sacro...e di Dio...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Senza offesa per gli "autori"

...hai ragione...Sartre concepisce una filosofia dichiaratamente atea e pessimista ma a ben vedere, infine, giunge ad un nuovo umanesimo...che sottolinea la libertà dell'uomo...la possibilità di scelta e l'assunzione di responsabilità...vedi, prova ad applicarlo al tradimento...come scelta...e vedilo anche alla luce del pensiero costruttivista...come "scelta" più elaborativa...rispetto ad un "momento di vita"...caratterizzato del blocco elaborativo...allora, il tradimento, diventa una questione di sopravvivenza...per quel sistema costruttivo...per quella persona specifica...che non ha altre alternative...non ne vede altre...tradire, diventa sopravvivere...psicologicamente...mentre il tradito...vede solo l'atto biologico...l'atto sessuale...la violazione della "proprietà"...G. Marcel, infatti, ha posto la questione dell'"essere" e dell'"avere"...come alternativa...per giungere, infine, al riconoscimento del sacro...e di Dio...
Veramente il tradito vede principalmente l'inganno, la menzogna, la sottovalutazione delle proprie capacità di comprensione...
 
O

Old chensamurai

Guest
...molti non la penserebbero come te, temo
E alcuni non avrebbero torto a non pensarlo.
...si splende sempre...ricordatelo...qualsiasi cosa tu faccia o abbia fatto...tu splendi...se qualcuno ti ama...ti ama come sei...con i tuoi errori...che poi, errori non sono...quegli "errori", se solo tu...con i tuoi limiti e la tua finitezza...
 
O

Old grace

Guest
...hai ragione...Sartre concepisce una filosofia dichiaratamente atea e pessimista ma a ben vedere, infine, giunge ad un nuovo umanesimo...che sottolinea la libertà dell'uomo...la possibilità di scelta e l'assunzione di responsabilità...vedi, prova ad applicarlo al tradimento...come scelta...e vedilo anche alla luce del pensiero costruttivista...come "scelta" più elaborativa...rispetto ad un "momento di vita"...caratterizzato del blocco elaborativo...allora, il tradimento, diventa una questione di sopravvivenza...per quel sistema costruttivo...per quella persona specifica...che non ha altre alternative...non ne vede altre...tradire, diventa sopravvivere...psicologicamente...mentre il tradito...vede solo l'atto biologico...l'atto sessuale...la violazione della "proprietà"...G. Marcel, infatti, ha posto la questione dell'"essere" e dell'"avere"...come alternativa...per giungere, infine, al riconoscimento del sacro...e di Dio...
io penso da lungo tempo che il bisogno di tradimento - che può essere, certo, come tu dici, una questione di sopravvivenza - nasca dal bisogno di 'tradire se stessi' ... ciò non significa tradire il cosiddetto "vero sé"*, piuttosto tradire quello che gli altri hanno consolidato come il tuo sé oggettivandoti ...
in questo senso il tradimento è una questione di sopravvivenza: cambiare donna significa tradire, cambiare il sé che si era prima, e a volte questo cambiamento è una questione di vita o di morte psicologica ...
detto questo, sarebbe etico non tradire il proprio compagno ... ma dirgli appunto come ci si sente ed eventualmente cambiare rotta

* ma cos'è poi questo sé? sartre diceva appunto che è il nulla
 

Old Otella82

Utente di lunga data
Veramente il tradito vede principalmente l'inganno, la menzogna, la sottovalutazione delle proprie capacità di comprensione...

condivido in pieno.


Chen... perchè devi prendere tutto così alla larga?! perchè non rispondi al thread di persa cercando di trovare le tue parole per farlo?!
Basta citazioni, basta filosofie, davvero si potrebbe dire tutto e il contrario di tutto senza giungere a niente: si può sapere una buona volta chi sei? cosa senti? che cosa stai cercando qui?! nella vita bisogna anche saper chiedere, stai facendo di tutto per non chiedere, ma andando avanti così nessuno potrà fare un passo verso di te.
Io vorrei vedere una traccia dell'uomo, non del professore, del terapeuta, dello sportivo, del seduttore: ho visto l'uomo solo nell'irruenza del litigio, quando hai "perso il controllo".
ma in tutto questo febbrile analizzare, sperimentare, indagare, riflettere..non è che ti stai scordando di viverle le emozioni?!
 
O

Old grace

Guest
condivido in pieno.


Chen... perchè devi prendere tutto così alla larga?! perchè non rispondi al thread di persa cercando di trovare le tue parole per farlo?!
Basta citazioni, basta filosofie, davvero si potrebbe dire tutto e il contrario di tutto senza giungere a niente: si può sapere una buona volta chi sei? cosa senti? che cosa stai cercando qui?! nella vita bisogna anche saper chiedere, stai facendo di tutto per non chiedere, ma andando avanti così nessuno potrà fare un passo verso di te.
Io vorrei vedere una traccia dell'uomo, non del professore, del terapeuta, dello sportivo, del seduttore: ho visto l'uomo solo nell'irruenza del litigio, quando hai "perso il controllo".
ma in tutto questo febbrile analizzare, sperimentare, indagare, riflettere..non è che ti stai scordando di viverle le emozioni?!
otella perdonami, ma dovresti essere più rispettosa della libertà degli altri.
a me fa piacere conversare con chen in questo modo, anche richiamando autori, per esempio ... o dobbiamo spostarci in un altro forum? dimmelo tu.
 

Iris

Utente di lunga data
Confermo: si è ispirato a Osho...avevo consigliato al mio collega suicida di leggerlo.
Ha preferito fare altro
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top