amare due persone

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
N

nonso

Guest
non so perchè ma a qualcuno devo pur dirlo.

non è una storia di sesso(purtroppo), non lo è mai stato,
non c'era stato da un anno e mezzo a questa parte.
e poi oggi..

io e lui siamo colleghi, io fidanzata da 6 anni e lui da 2.
ci siamo conosciuti e abbiamo capito subito di essere in sintonia,
quella sintonia sana fatta di piccole battute,gesti,sguardi.

un anno fa sono stata molto male e lui è stato l'unico a starmi vicino
realmente.
mi ha ascoltata, cercata, capita senza chiedere nulla.
non c'era nulla tra noi.

e poi abbiamo capito che era inutile mentirci.
ci eravamo innamorati si.
innamorati, tremavamo quando involontariamente l'altro lo sfiorava.
ci siamo allontanati diverse volte, dicendoci che entrambi non volevamo
lasciare i nostri partner.
non siamo mai andati oltre a livello fisico, pur provando entrambi una forte attrazione.
ma volevamo fosse una cosa solo nostra, nel futuro magari.

ho cambiato lavoro e non ci siamo più visti.
fino a quando non ci siamo rivisti per caso e tutto
è tornato come prima.

lui sostiene di vivere la nostra storia in modo "puro",
di riuscire a separare me da Lei.
di non saper scegliere e di non poter rinunciare a me.
io la vivo in un modo un po' più sofferto, molto più sofferto.
non sono solo i sensi di colpa per le menzogne,
ma per il rifiuto della felicità.

amare due persone..

non so che fare adesso..
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Cosa ti trattiene?

Cosa ti trattiene? Non dal vivere questa storia ..ma dal lasciare il fidanzato? Se è per l'altro che provi sintonia, sentimenti che restano vivi anche cercando di allontanarsi e attrazione tanto forte? Per il fidanzato provi di qualcosa di tanto valido da ..ingannarlo?
 

Old simo

Utente di lunga data
Ciao!

non so perchè ma a qualcuno devo pur dirlo.

non è una storia di sesso(purtroppo), non lo è mai stato,
non c'era stato da un anno e mezzo a questa parte.
e poi oggi..

io e lui siamo colleghi, io fidanzata da 6 anni e lui da 2.
ci siamo conosciuti e abbiamo capito subito di essere in sintonia,
quella sintonia sana fatta di piccole battute,gesti,sguardi.

un anno fa sono stata molto male e lui è stato l'unico a starmi vicino
realmente.
mi ha ascoltata, cercata, capita senza chiedere nulla.
non c'era nulla tra noi.

e poi abbiamo capito che era inutile mentirci.
ci eravamo innamorati si.
innamorati, tremavamo quando involontariamente l'altro lo sfiorava.
ci siamo allontanati diverse volte, dicendoci che entrambi non volevamo
lasciare i nostri partner.
non siamo mai andati oltre a livello fisico, pur provando entrambi una forte attrazione.
ma volevamo fosse una cosa solo nostra, nel futuro magari.

ho cambiato lavoro e non ci siamo più visti.
fino a quando non ci siamo rivisti per caso e tutto
è tornato come prima.

lui sostiene di vivere la nostra storia in modo "puro",
di riuscire a separare me da Lei.
di non saper scegliere e di non poter rinunciare a me.
io la vivo in un modo un po' più sofferto, molto più sofferto.
non sono solo i sensi di colpa per le menzogne,
ma per il rifiuto della felicità.

amare due persone..

non so che fare adesso..[/quote

Ciao!
io sinceramente non credo che si possano amare (e per amare intendo Amare!) due persone, ma questo è un mio pensiero. Se l'altro ti fa stare cosi' bene (e se lui sta cosi' bene con te) allora dov'è il problema? che lui ama anche la sua ragazza e non vuole perderla? o tu non vuoi perdere il tuo ragazzo? beh la vita è fatta di scelte, a volte dolorose, ma credo vadano fatte. Sinceramente credo che chi dice di Amare una persona e poi la tradisce sistematicamente....beh forse non è proprio amore, ne verso il fidanzato/a "ufficiale" ne verso l'altro/a. Il tradimento indica mancanza di rispetto x l'altro, e se non c'è rispetto non c'è amore. (non parlo di tradimento come "errore", che pur non giusto, potrebbe essere causato da diversi fattori, ma parlo di tradimento continuo....molto piu' grave).
Un abbraccio.
 
S

Steel Ricky

Guest
Cosa ti trattiene? Non dal vivere questa storia ..ma dal lasciare il fidanzato? Se è per l'altro che provi sintonia, sentimenti che restano vivi anche cercando di allontanarsi e attrazione tanto forte? Per il fidanzato provi di qualcosa di tanto valido da ..ingannarlo?
certo facile dare simili consigli quando non si è coinvolti in prima persona, come si dice (e supplico Simo,della quale in realtà ho stima,di perdonare la mia dozzinalità) sono tutti finocchi col sedere altrui.

Se il tuo uomo ti lasciasse per un'altra tu ne gioiresti per il fatto di non essere stata ingannata e non ne soffriresti? sei proprio strana darling
 
O

Old Angel

Guest
certo facile dare simili consigli quando non si è coinvolti in prima persona, come si dice (e supplico Simo,della quale in realtà ho stima,di perdonare la mia dozzinalità) sono tutti finocchi col sedere altrui.

Se il tuo uomo ti lasciasse per un'altra tu ne gioiresti per il fatto di non essere stata ingannata e non ne soffriresti? sei proprio strana darling
???? hai ben capito chi frequenta questo forum?
Magari prima di rispondere ti converebbe leggere un pò di post vecchi.
 

Verena67

Utente di lunga data
lui sostiene di vivere la nostra storia in modo "puro",
di riuscire a separare me da Lei.
di non saper scegliere e di non poter rinunciare a me.
io la vivo in un modo un po' più sofferto, molto più sofferto.
non sono solo i sensi di colpa per le menzogne,
ma per il rifiuto della felicità. .
Cara amica, benvenuta. Dici tutto in queste poche righe: lui l'altra non la lascia. Il non "saper scegliere" in soldoni significa questo, che PREFERISCE LEI A TE.
Sono volutamente crudele, perché sei già su un cammino di sofferenza, parli di "rifiuto di felicità" (il SUO RIFIUTO!).
Nessuno può fare questo cammino per te, fino all'amaro calice del dire BASTA e rifarti una vita (con o senza l'attuale fidanzato, di cui dovresti valutare l'entità del legame che ancora ti lega a lui!) ma sei su quella strada. Se può esserti utile, qui ci sono parecchie persone in vari stadi di elaborazione di questo "LUTTO".
Ma lascia perdere "L'AMARE DUE PERSONE" che non c'entra niente, perché l'amore è scelta, e davvero a voi due non vi trattiene nessuno dal rifarvi una vita...

Bacio!
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Ciao Non so...ciao Pimpe

non so perchè ma a qualcuno devo pur dirlo.

non è una storia di sesso(purtroppo), non lo è mai stato,
non c'era stato da un anno e mezzo a questa parte.
e poi oggi..

io e lui siamo colleghi, io fidanzata da 6 anni e lui da 2.
ci siamo conosciuti e abbiamo capito subito di essere in sintonia,
quella sintonia sana fatta di piccole battute,gesti,sguardi.

un anno fa sono stata molto male e lui è stato l'unico a starmi vicino
realmente.
mi ha ascoltata, cercata, capita senza chiedere nulla.
non c'era nulla tra noi.

e poi abbiamo capito che era inutile mentirci.
ci eravamo innamorati si.
innamorati, tremavamo quando involontariamente l'altro lo sfiorava.
ci siamo allontanati diverse volte, dicendoci che entrambi non volevamo
lasciare i nostri partner.
non siamo mai andati oltre a livello fisico, pur provando entrambi una forte attrazione.
ma volevamo fosse una cosa solo nostra, nel futuro magari.

ho cambiato lavoro e non ci siamo più visti.
fino a quando non ci siamo rivisti per caso e tutto
è tornato come prima.

lui sostiene di vivere la nostra storia in modo "puro",
di riuscire a separare me da Lei.
di non saper scegliere e di non poter rinunciare a me.
io la vivo in un modo un po' più sofferto, molto più sofferto.
non sono solo i sensi di colpa per le menzogne,
ma per il rifiuto della felicità.

amare due persone..

non so che fare adesso..

Benvenuta non so.

mi accordo con quello che ti ha scritto Verena e Simo e Persa, e aggiungo se hai voglia di raccontare: come mai quando sei stata male il tuo fidanzato non era con te?
 
N

nonso

Guest
grazie delle vostre risposte.

"Se può esserti utile, qui ci sono parecchie persone in vari stadi di elaborazione di questo "LUTTO"."

non accetto tutto questo. è vero.
a volte mi sento in gabbia.
mi sento di negare a tutti la felicità che meritiamo, la felicità che potremo conquistare piano piano.
ho lasciato il mio ragazzo un po' di volte, perchè..

Benvenuta non so.

mi accordo con quello che ti ha scritto Verena e Simo e Persa, e aggiungo se hai voglia di raccontare: come mai quando sei stata male il tuo fidanzato non era con te?
perchè lui non ci riesce.
è una persona molto diversa da me, ha modi di fare lontani e a volte ti fanno
mettere in dubbio il suo amore.
ma io so che è sincero, perchè appena capisce che mi allontano lui
fa di tutto per riavermi.
ecco.. riavermi. mi sento una cosa che tutti dicono essere "loro" ma che nessuno realmente vuole.
io sono mia e credetemi lo so bene quanto questo conti.
ma so anche bene che da soli si è comunque metà.
ma io non so di chi voglio essere la metà.

perchè se il mio ragazzo ha atteggiamenti che non accetto so che
mi tiene con sè, a modo suo.
e lui invece, l'altro, mi tiene a distanza e mi tira a lui. non capendo quando questo
possa essere doloroso.

amare due persone è riferito forse di più a me che a lui.
lui dice di amare sia me che lei ma nei fatti io vedo
solo il difendere la sua ragazza dall'altro mondo
che si è creato.

a volte penso che l'unica soluzione sia scappare da tutto
e tutti.
 

Verena67

Utente di lunga data
è una persona molto diversa da me, ha modi di fare lontani e a volte ti fanno
mettere in dubbio il suo amore.
ma io so che è sincero, perchè appena capisce che mi allontano lui
fa di tutto per riavermi.
Questo cara amica non è né amore, né intimità né complicità, bensi solo POSSESSO, e in questo fa il paio con l'altro bell'elemento:

ecco.. riavermi. mi sento una cosa che tutti dicono essere "loro" ma che nessuno realmente vuole.
e lui invece, l'altro, mi tiene a distanza e mi tira a lui. non capendo quando questo
possa essere doloroso. .
Appunto!
Entrambi ti MANIPOLANO dosando affetto e legame, e tu parti da un qualcosa che verrebbe da identificare come "bassa autostima": dici che da soli si sta a metà...MA DA QUANDO?!??!
Da soli si sta da DIO se si è sicuri di ciò che si vale e di ciò che si merita!
Lascia entrambi questi manipolatori, e fatti una vita vera, con affetti veri! Tu non AMI due persone, tu sei DIPENDENTE da due persone, da come dosano gli elementi per rinforzare la tua carente autostima!!
Nessuno dei due davvero ti "Vuole" come persona a tutto tondo né ti merita....

Bacio!
 

Iris

Utente di lunga data
Nonso

Fai una bella cosa. Visto che non sei sposata con nessuno, e sei giovane e libera da legami (almeno così ho capito), perchè non ti allontani datutti e due?
può darsi che io mi sbagli, ma il tuo ragazzo mi sembra un pò assente, il tuo "amico" gioca a fare il preziosetto.

Questi due, più che sostegni , mi sembrano dei fardelli di cui liberarsi.
 

Bruja

Utente di lunga data
grazie delle vostre risposte.

"Se può esserti utile, qui ci sono parecchie persone in vari stadi di elaborazione di questo "LUTTO"."

non accetto tutto questo. è vero.
a volte mi sento in gabbia.
mi sento di negare a tutti la felicità che meritiamo, la felicità che potremo conquistare piano piano.
ho lasciato il mio ragazzo un po' di volte, perchè..
perchè lui non ci riesce.
è una persona molto diversa da me, ha modi di fare lontani e a volte ti fanno
mettere in dubbio il suo amore.
ma io so che è sincero, perchè appena capisce che mi allontano lui
fa di tutto per riavermi.
ecco.. riavermi. mi sento una cosa che tutti dicono essere "loro" ma che nessuno realmente vuole.
io sono mia e credetemi lo so bene quanto questo conti.
ma so anche bene che da soli si è comunque metà.
ma io non so di chi voglio essere la metà.

perchè se il mio ragazzo ha atteggiamenti che non accetto so che
mi tiene con sè, a modo suo.
e lui invece, l'altro, mi tiene a distanza e mi tira a lui. non capendo quando questo
possa essere doloroso.

amare due persone è riferito forse di più a me che a lui.
lui dice di amare sia me che lei ma nei fatti io vedo
solo il difendere la sua ragazza dall'altro mondo
che si è creato.

a volte penso che l'unica soluzione sia scappare da tutto
e tutti.

Lui ama la sua ragazza e da furbetto si è "innamorato" di te e del fatto che sei stata diponibile alla tresca mentale. Non si amano mai due persone checchè e dicano, l'amore è una cosa seria, le altre sono atrrazioni, infatuazioni, sbandate...........
Chiaro che non mette in crisi il suo rapporto per te.
E passaimo al tuo fidanzato............ se hai questi problemi mi pare che tu debba affromntarlo in un dialogo molto aperto. Lui ti ama ma non come tu vorresti, e non si capisce perchè per provartelo deve vedere che TU TI ALLONTANI............. che senso ha??? Forse la soluzione che hai suggerito ha un fondo di verità............. uno non offre chances quindi non serve, mentre l'altro se dopo anni di rapporto quello che offre non ti soddisfa, credo sia il caso di affrontarlo in modo corretto e trasparente.
Bruja
 

Miciolidia

Utente di lunga data
non so

perchè lui non ci riesce.
è una persona molto diversa da me, ha modi di fare lontani e a volte ti fanno
mettere in dubbio il suo amore.

uè...come "non ci riesce"..prima di lanciare la zampata voglio assicurarmi di aver capito bene...carissima..spiega...
 

Bruja

Utente di lunga data
Micio.....

uè...come "non ci riesce"..prima di lanciare la zampata voglio assicurarmi di aver capito bene...carissima..spiega...
Siamo morbosette oggi..........??

Bruja
 
N

nonso

Guest
uè...come "non ci riesce"..prima di lanciare la zampata voglio assicurarmi di aver capito bene...carissima..spiega...
ehm..
non ci riesce perchè caratterialmente ha un modo di reagire
alle difficoltà che non ti aiuta.
è il classico che minimizza non capendo quando a volte
un silenzio è meglio di un "dai..non è niente..".
ma forse la colpa è anche mia.

mentre l'altro è una persona estremamente attenta.
quando vuole.

mah..
 

Bruja

Utente di lunga data
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top