Amante per egoismo

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
P

piccola82

Guest
Leggendo tra i vari post ho trovato questo di Rita. Rita, spero che non ti dispiaccia se prendo spunto per una riflessione. Dice:
"Cercavo sostegno in effetti. Perchè sono triste e preoccupata. Ma non credo che ne avrò, non dai traditi, come è ovvio. Nè dagli amanti, perchè io non sono come quelli che si sono innamorati e magari sono stati ingannati dal traditore. Agli occhi di tutti, anche ai miei, credo che questo loro essere stati illusi li rende un anello debole, da giustificare.
Io invece sono un'amante della peggiore specie. Non per amore, non per strappare un uomo a un'altra donna. Ho sempre saputo che lui non lascerà la sua vita per me.
Io sono un'amante per egoismo, per vivere delle emozioni, per sentirmi desiderata, perchè la vita è una sola e bisogna viverla. Sono un'egoista.
Però sarebbe così bello che qualcuno riuscisse a capire che anche dietro a questo ci sono emozioni potenti, spinte importanti, ricerche delicate di equilibri."
Io mi sento come te quel giorno, Rita, e mi domando se sia davvero possibile scindere tanto passione e sentimenti da vivere così.
Che ne pensate?
 
O

Old Airforever

Guest
Leggendo tra i vari post ho trovato questo di Rita. Rita, spero che non ti dispiaccia se prendo spunto per una riflessione. Dice:
"Cercavo sostegno in effetti. Perchè sono triste e preoccupata. Ma non credo che ne avrò, non dai traditi, come è ovvio. Nè dagli amanti, perchè io non sono come quelli che si sono innamorati e magari sono stati ingannati dal traditore. Agli occhi di tutti, anche ai miei, credo che questo loro essere stati illusi li rende un anello debole, da giustificare.
Io invece sono un'amante della peggiore specie. Non per amore, non per strappare un uomo a un'altra donna. Ho sempre saputo che lui non lascerà la sua vita per me.
Io sono un'amante per egoismo, per vivere delle emozioni, per sentirmi desiderata, perchè la vita è una sola e bisogna viverla. Sono un'egoista.
Però sarebbe così bello che qualcuno riuscisse a capire che anche dietro a questo ci sono emozioni potenti, spinte importanti, ricerche delicate di equilibri."
Io mi sento come te quel giorno, Rita, e mi domando se sia davvero possibile scindere tanto passione e sentimenti da vivere così.
Che ne pensate?
Come hai già detto tu stessa, dai traditi (ed io lo sono) non otterrai molto.
Ti dico solo che esistono emozioni più grandi e più forti che quelle regalate dal fatto di farla da amante. Ma se a te bastano queste...ognuno ha la propria unità di misura ed il proprio orgoglio.
Pensa che sotto un certo aspetto ti ammiro: non hai nemmeno il ripudio di un corpo che viente anche solo baciato da altra persona...
Airforever
 
O

Old laila

Guest
Leggendo tra i vari post ho trovato questo di Rita. Rita, spero che non ti dispiaccia se prendo spunto per una riflessione. Dice:
"Cercavo sostegno in effetti. Perchè sono triste e preoccupata. Ma non credo che ne avrò, non dai traditi, come è ovvio. Nè dagli amanti, perchè io non sono come quelli che si sono innamorati e magari sono stati ingannati dal traditore. Agli occhi di tutti, anche ai miei, credo che questo loro essere stati illusi li rende un anello debole, da giustificare.
Io invece sono un'amante della peggiore specie. Non per amore, non per strappare un uomo a un'altra donna. Ho sempre saputo che lui non lascerà la sua vita per me.
Io sono un'amante per egoismo, per vivere delle emozioni, per sentirmi desiderata, perchè la vita è una sola e bisogna viverla. Sono un'egoista.
Però sarebbe così bello che qualcuno riuscisse a capire che anche dietro a questo ci sono emozioni potenti, spinte importanti, ricerche delicate di equilibri."
Io mi sento come te quel giorno, Rita, e mi domando se sia davvero possibile scindere tanto passione e sentimenti da vivere così.
Che ne pensate?
TESORO (scusa se mi permetto :))
io sono stata come te per due anni....cinica da far paura...
e non mi interessava nulla...volevo solo vivermi quello che lui mi dava...
anche io non volevo strapparlo alla sua donna...
ma ti assicuro che adesso non averlo più fa un male cane...
sei molto più giovane di me...almeno tu cerca di portare fino in fondo quello che dici ora...
perchè anche io mi sentivo egoista...ora mi sento completamente abbandonata...e non capisco queste mie emozioni...a volte dò la colpa al fatto di essermi troppo abituata alla sua presenza...come una droga...
 
O

Old Angel

Guest
Egoismo...parola esatta, non posso definirlo manco amore, perchè vivi l'istante, l'emozione il brivido solo per te stesso/a , senza donare se stessi, senza dare a ciò un futuro o un approfondimento di questo sentimento.
 

Old Otella82

Utente di lunga data
Leggendo tra i vari post ho trovato questo di Rita. Rita, spero che non ti dispiaccia se prendo spunto per una riflessione. Dice:
"Cercavo sostegno in effetti. Perchè sono triste e preoccupata. Ma non credo che ne avrò, non dai traditi, come è ovvio. Nè dagli amanti, perchè io non sono come quelli che si sono innamorati e magari sono stati ingannati dal traditore. Agli occhi di tutti, anche ai miei, credo che questo loro essere stati illusi li rende un anello debole, da giustificare.
Io invece sono un'amante della peggiore specie. Non per amore, non per strappare un uomo a un'altra donna. Ho sempre saputo che lui non lascerà la sua vita per me.
Io sono un'amante per egoismo, per vivere delle emozioni, per sentirmi desiderata, perchè la vita è una sola e bisogna viverla. Sono un'egoista.
Però sarebbe così bello che qualcuno riuscisse a capire che anche dietro a questo ci sono emozioni potenti, spinte importanti, ricerche delicate di equilibri."
Io mi sento come te quel giorno, Rita, e mi domando se sia davvero possibile scindere tanto passione e sentimenti da vivere così.
Che ne pensate?
Egoismo..io non vedo egoismo qui, francamente.
Mi mettono tristezza queste parole, un'immensa tristezza. La vita è una sola e bisogna viverla.. sì è vero, eppure mi sembra che comportarsi in questo modo, "accontentarsi" di essere un'amante senza neppure l'aspettativa o la pretesa di essere scelta, sia un'ansia di vita, una paura irrefrenabile che la vita possa sfuggire di mano. E allora si morde, per paurache quelle emozioni non possano arrivare in altro modo, per terrore di non riuscire, si sceglie la scorciatoia, la via dell'amante e della relazione clandestina.
Emozioni potenti.. sì lo credo. Spinte importanti e ricerche di equilibri.. questo mi fa sgranare gli occhi. Si cerca equilibrio e qualcosa di importante, essendo coscenti di far parte di un qualcosa che mina un equilibrio preesistente, che si deve tenere nascosto perchè minerebbe altri equilibri..
Si ha sete della vita?! la vita è una?! e per chè sprecarla ad inseguire qualcosa che è destinato a finire, e può dare l'emozione adrenalinica del proibito, senza l'evoluzione di un sentimento, senza prospettiva di un futuro.
Se si è assetati di vita non bisogna accontentarsi di queste cose, la felicità è anche fatta d'impegno, non posso stare qui seduta a patire le mie sfortune, a lamentare che non troverò mai un lavoro ben pagato e che mi dia soddisfazione, se oggi mi accontento di lavorare a nero in un bar, e mi non m'impegno a studiare. Magari domani farò la fame c om unque, ma almeno la ricerca c'è, esiste, c'è la speranza, la gratificazione dell'aver raggiunto tanti piccoli obbiettivi, di essere cresciuta di aver imparato di più.
Questo contesto. Non credo all'amante per egoismo, almeno,non credo a Rita quando si definisce un'amante per egoismo. C'è altro.
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ora io non c'ho tempo per leggere tutto ... ma... ragazze.... questa cosa scritta da Rita????



Ma fatemi il piacere!!!!!

Ma su!!!!

Rituccia bella, ma manco tu ci credevi mentre lo scrivevi.

O eri posseduta?
 

Verena67

Utente di lunga data
Egoismo..io non vedo egoismo qui, francamente.
Mi mettono tristezza queste parole, un'immensa tristezza. La vita è una sola e bisogna viverla.. sì è vero, eppure mi sembra che comportarsi in questo modo, "accontentarsi" di essere un'amante senza neppure l'aspettativa o la pretesa di essere scelta, sia un'ansia di vita, una paura irrefrenabile che la vita possa sfuggire di mano. E allora si morde, per paurache quelle emozioni non possano arrivare in altro modo, per terrore di non riuscire, si sceglie la scorciatoia, la via dell'amante e della relazione clandestina.
Emozioni potenti.. sì lo credo. Spinte importanti e ricerche di equilibri.. questo mi fa sgranare gli occhi. Si cerca equilibrio e qualcosa di importante, essendo coscenti di far parte di un qualcosa che mina un equilibrio preesistente, che si deve tenere nascosto perchè minerebbe altri equilibri..
Si ha sete della vita?! la vita è una?! e per chè sprecarla ad inseguire qualcosa che è destinato a finire, e può dare l'emozione adrenalinica del proibito, senza l'evoluzione di un sentimento, senza prospettiva di un futuro.
Se si è assetati di vita non bisogna accontentarsi di queste cose, la felicità è anche fatta d'impegno, non posso stare qui seduta a patire le mie sfortune, a lamentare che non troverò mai un lavoro ben pagato e che mi dia soddisfazione, se oggi mi accontento di lavorare a nero in un bar, e mi non m'impegno a studiare. Magari domani farò la fame c om unque, ma almeno la ricerca c'è, esiste, c'è la speranza, la gratificazione dell'aver raggiunto tanti piccoli obbiettivi, di essere cresciuta di aver imparato di più.
Questo contesto. Non credo all'amante per egoismo, almeno,non credo a Rita quando si definisce un'amante per egoismo. C'è altro.
Secondo me queste sono tutte sante parole


Bacio!
 
P

piccola82

Guest
Ora io non c'ho tempo per leggere tutto ... ma... ragazze.... questa cosa scritta da Rita????



Ma fatemi il piacere!!!!!

Ma su!!!!

Rituccia bella, ma manco tu ci credevi mentre lo scrivevi.

O eri posseduta?
Mi scuso con rita per non averle chiesto il permesso, quindi facciamo che siano parole mie.
 
P

piccola82

Guest
Egoismo..io non vedo egoismo qui, francamente.
Mi mettono tristezza queste parole, un'immensa tristezza. La vita è una sola e bisogna viverla.. sì è vero, eppure mi sembra che comportarsi in questo modo, "accontentarsi" di essere un'amante senza neppure l'aspettativa o la pretesa di essere scelta, sia un'ansia di vita, una paura irrefrenabile che la vita possa sfuggire di mano. E allora si morde, per paurache quelle emozioni non possano arrivare in altro modo, per terrore di non riuscire, si sceglie la scorciatoia, la via dell'amante e della relazione clandestina.
Forse è così... si morde la vita per paura che ci sfugga. MA non ne vale la pena. Tanto sfugge lo stesso e non si può morderla, bisogna inseguirla. Sono così confusa...

Emozioni potenti.. sì lo credo. Spinte importanti e ricerche di equilibri.. questo mi fa sgranare gli occhi. Si cerca equilibrio e qualcosa di importante, essendo coscenti di far parte di un qualcosa che mina un equilibrio preesistente, che si deve tenere nascosto perchè minerebbe altri equilibri..
Si ha sete della vita?! la vita è una?! e per chè sprecarla ad inseguire qualcosa che è destinato a finire, e può dare l'emozione adrenalinica del proibito, senza l'evoluzione di un sentimento, senza prospettiva di un futuro.
Se si è assetati di vita non bisogna accontentarsi di queste cose, la felicità è anche fatta d'impegno, non posso stare qui seduta a patire le mie sfortune, a lamentare che non troverò mai un lavoro ben pagato e che mi dia soddisfazione, se oggi mi accontento di lavorare a nero in un bar, e mi non m'impegno a studiare. Magari domani farò la fame c om unque, ma almeno la ricerca c'è, esiste, c'è la speranza, la gratificazione dell'aver raggiunto tanti piccoli obbiettivi, di essere cresciuta di aver imparato di più.
Questo contesto. Non credo all'amante per egoismo, almeno,non credo a Rita quando si definisce un'amante per egoismo. C'è altro.
E per cosa, allora? Noia? Lavoro molto e faccio un lavoro che mi piace da morire, il più bello del mondo. Ho prospettive di crescita e molti amici veri e conoscenti.
Cos'altro c'è?
Fin'ora io ero come te, Otella, anzi, come persa/ritrovata. La vita mi aveva ferita, ma io non avevo mai smesso di tenere duro e sorriderle di rimando.
Cosa si è rotto all'improvviso in me?
 

La Lupa

Utente di lunga data
Mi scuso con rita per non averle chiesto il permesso, quindi facciamo che siano parole mie.
No no... piccola... tranquilla... è che Rita la conosciamo bene e francamente mi sembra la persona più lontana dal poter scrivere una cosa del genere... tutto lì.

Nello specifico... trovo che questo approccio non sia del tipo "amante peggiore", ma casomai migliore.

Di qualcuno che sazia lucidamente un desiderio senza velarlo di chissà quali aspettative.

Vuoi perchè tanto sarebbero deluse, vuoi perchè proprio non gli appartengono.

Non ho capito il busillis.*

C'è da dire che io oggi pomeriggio non capisco un cazzo.




*detto alla Totò
 
P

piccola82

Guest
No no... piccola... tranquilla... è che Rita la conosciamo bene e francamente mi sembra la persona più lontana dal poter scrivere una cosa del genere... tutto lì.

Nello specifico... trovo che questo approccio non sia del tipo "amante peggiore", ma casomai migliore.

Di qualcuno che sazia lucidamente un desiderio senza velarlo di chissà quali aspettative.

Vuoi perchè tanto sarebbero deluse, vuoi perchè proprio non gli appartengono.

Non ho capito il busillis.*

C'è da dire che io oggi pomeriggio non capisco un cazzo.




*detto alla Totò
Il problema è che sono confusa.
Forse sono in questa situazione per l'assurda gratificazione di poter piacere ad un uomo, conquistarlo, farmi corteggiare?
E' così sbagliato non essere amante per amore ma solo per desiderio? Carnale, sì, ma anche desiderio di attenzioni, di emozioni...
A leggere qui si direbbe di sì, ma a volte mi scopro a pensare che assurdamente fa meno male così a tutti quanti...
Comunque non sei solo tu che oggi sei un pò rintronata! Capita! E' il caldo?
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Davvero?

Il problema è che sono confusa.
Forse sono in questa situazione per l'assurda gratificazione di poter piacere ad un uomo, conquistarlo, farmi corteggiare?
E' così sbagliato non essere amante per amore ma solo per desiderio? Carnale, sì, ma anche desiderio di attenzioni, di emozioni...
A leggere qui si direbbe di sì, ma a volte mi scopro a pensare che assurdamente fa meno male così a tutti quanti...
Comunque non sei solo tu che oggi sei un pò rintronata! Capita! E' il caldo?
Ma sei sicura sicura?
Io no...
 

La Lupa

Utente di lunga data
Il problema è che sono confusa.
Forse sono in questa situazione per l'assurda gratificazione di poter piacere ad un uomo, conquistarlo, farmi corteggiare?
E' così sbagliato non essere amante per amore ma solo per desiderio? Carnale, sì, ma anche desiderio di attenzioni, di emozioni...
A leggere qui si direbbe di sì, ma a volte mi scopro a pensare che assurdamente fa meno male così a tutti quanti...
Comunque non sei solo tu che oggi sei un pò rintronata! Capita! E' il caldo?
Ma assolutamente no!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ma chi l'ha detto scusa??????

No no e poi no!!!

Soprattutto alla tua età!!!!!

Non per fare psicologia da ombrellone, ma è anche attraverso questi sistemi che una donna si mette comoda verso se stessa e la propria immagine nel mondo.

Il potere seduttivo, la capacità di attrarre l'uomo attraverso la propria immagine più superficiale, trovo che siano fondamentali per la crescita.
Certo se a cinquant'anni sei ancora lì a sculettare in faccia agli uomini finisci come le carampane descritte da qualcuno in qualche topic fa... ma nell'età dello sviluppo e oltre (anche un bel pò oltre
) è importante!

Se la gente si accoppiasse solo per amore, ci saremmo estinti prima dei dinosauri.

Vai in pace figliola, pecca e non pestare troppi piedi.
 

Rebecca

Utente di lunga data
Egoismo..io non vedo egoismo qui, francamente.
Mi mettono tristezza queste parole, un'immensa tristezza. La vita è una sola e bisogna viverla.. sì è vero, eppure mi sembra che comportarsi in questo modo, "accontentarsi" di essere un'amante senza neppure l'aspettativa o la pretesa di essere scelta, sia un'ansia di vita, una paura irrefrenabile che la vita possa sfuggire di mano. E allora si morde, per paurache quelle emozioni non possano arrivare in altro modo, per terrore di non riuscire, si sceglie la scorciatoia, la via dell'amante e della relazione clandestina.
Emozioni potenti.. sì lo credo. Spinte importanti e ricerche di equilibri.. questo mi fa sgranare gli occhi. Si cerca equilibrio e qualcosa di importante, essendo coscenti di far parte di un qualcosa che mina un equilibrio preesistente, che si deve tenere nascosto perchè minerebbe altri equilibri..
Si ha sete della vita?! la vita è una?! e per chè sprecarla ad inseguire qualcosa che è destinato a finire, e può dare l'emozione adrenalinica del proibito, senza l'evoluzione di un sentimento, senza prospettiva di un futuro.
Se si è assetati di vita non bisogna accontentarsi di queste cose, la felicità è anche fatta d'impegno, non posso stare qui seduta a patire le mie sfortune, a lamentare che non troverò mai un lavoro ben pagato e che mi dia soddisfazione, se oggi mi accontento di lavorare a nero in un bar, e mi non m'impegno a studiare. Magari domani farò la fame c om unque, ma almeno la ricerca c'è, esiste, c'è la speranza, la gratificazione dell'aver raggiunto tanti piccoli obbiettivi, di essere cresciuta di aver imparato di più.
Questo contesto. Non credo all'amante per egoismo, almeno,non credo a Rita quando si definisce un'amante per egoismo. C'è altro.

 
P

piccola82

Guest
a Rita, Lupa, otella, persa... a tutte voi

Ma assolutamente no!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ma chi l'ha detto scusa??????

No no e poi no!!!

Soprattutto alla tua età!!!!!

Non per fare psicologia da ombrellone, ma è anche attraverso questi sistemi che una donna si mette comoda verso se stessa e la propria immagine nel mondo.

Il potere seduttivo, la capacità di attrarre l'uomo attraverso la propria immagine più superficiale, trovo che siano fondamentali per la crescita.
Certo se a cinquant'anni sei ancora lì a sculettare in faccia agli uomini finisci come le carampane descritte da qualcuno in qualche topic fa... ma nell'età dello sviluppo e oltre (anche un bel pò oltre
) è importante!

Se la gente si accoppiasse solo per amore, ci saremmo estinti prima dei dinosauri.

Vai in pace figliola, pecca e non pestare troppi piedi.
Pensate anche voi che devo fuggire da questa cosa?
Scappare prima di ritrovarmi incasinata?
Perchè anche se uno non si innamora dell'uomo, poi potrebbe innamorarsi delle attenzioni, dei batticuore, della situazione intrigante... e queste cose sono come droga...
E sarò davvero in grado di scappare come cerco di convincermi da due giorni a questa parte?
 
P

piccola82

Guest
Tranquilla, è on line, no?
Più che altro è stata una lettura istruttiva...
Scusa, non eri on line prima...
Comunque mi fa piacere che rileggendoti trovi tutto così assurdo...
...vuol dire che cialtry e le sue carinerie non sono più un ricordo che ti fa brillare gli occhi... ed è meglio così!
 
O

Old laila

Guest
Pensate anche voi che devo fuggire da questa cosa?
Scappare prima di ritrovarmi incasinata?
Perchè anche se uno non si innamora dell'uomo, poi potrebbe innamorarsi delle attenzioni, dei batticuore, della situazione intrigante... e queste cose sono come droga...
E sarò davvero in grado di scappare come cerco di convincermi da due giorni a questa parte?

fidati dell'esperienze altrui..
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top