al peggio non c'è mai fine

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
S

serenity

Guest
al peggio non c'è mai fine

Sono allibita! dopo settimane di silenzio il broccolatore è tornato alla carica! Proprio ora che stavo riacquistando lentamente la mia serenità, proprio ora che iniziavo a recuperare il sorriso e la gioia di stare tra le persone che amo, proprio ora che avevo metabolizzato e preso coscienza dei fatti.
Mi ha chiesto scusa per la sua "fuga" a suo dire dettata da un lavoro che gli porta via troppo tempo. Mi ha chiamata amore, mi ha detto che gli sono mancata terribilmente, mi ha chiesto di vederlo, come se nulla fosse accaduto.
Io non so piu che pensare! ma con che diritto queste persone entrano ed escono dalla vita degli altri???
La mia reazione? ero sconcertata ma anche felice ( che assurdità! felice per cosa poi???), e non nego che ho anche pensato che magari quello che mi diceva era vero, ma poi mi sono tornate in mente le vostre parole, e ho cercato di razionalizzare.
Mi sono chiesta perche tutto quell entusiasmo, interrotto da momenti in cui mi diceva di essere stanco... Ad un certo punto mi ha detto che mi desiderava, che non voleva che tra noi finisse mai, che detestava il pensiero che io mi potessi stancare di lui...
La mia piu cara amica dice che forse qualcosa lui la prova per me, altrimenti perche dovrebbe insistere tanto rischiando di fare anche la figura del demente?
io francamente non so piu che credere. Non ci capisco piu nulla.
 
F

Fedifrago

Guest
come al solito..

butta acqua sul fuoco!

Nel ripassare l'agendina (si vede che ultimamente è a corto) ha notato il tuo numero e si è detto:
"Ma sì, perchè non richiamarla?"

E la storia della moglie? e tutto il resto?

Ricorda che "certa gente" entra e esce se trova gli usci socchiusi. Proprio come lasci intendere tu!

Certo fa piacere, e lui sa bene come accarezzare il tuo amor proprio, nel farti sentire importante desiderata al centro (?) della sua attenzione.

Vuoi crederci? Accomodati.

Ma poi non star lì a chiederti come ha potuto, ma perchè l'ho fatto etc etc etc.

Tu vali qualcosina in più, non buttarti via così.

Ti abbraccio

Feddy
 
S

serenity

Guest
Mi sembra peggio di una partita a Risiko! Quante strategie, tattiche, bugie, giochini...chissa' che dispendio di energie! Ma perche non s impegna a far funzionare il suo matrimonio invece di perdere tempo dietro a chi non gli darà mai cio' che vuole???? Gli ho detto chiaramente che noon mi interessa il sesso, gli ho detto chiaramente che non mi piacciono i giochini, gli ho detto altrettanto chiaramente che sto bene cosi. NOn l ho cercato, non ho mosso un dito, mi sono sforzata di non pensare a lui, ho cercato di metabolizzare e di godermi la realtàe lui che fa? si ripresenta come se niente fosse... Ma che diamine non capisce che deve farsi da parte??che deve lasciarmi vivere la mia vita? ma cosa pretende? e se ha un'agenda cosi fitta di numeri telefonici ( come credo che sia) perche non rompe l anima alle altre? forse perche loro sono piu dure di me e gli hanno detto chiaramente di sparire per sempre? è questo che devo fare? umiliarlo?
 
N

Non registrato

Guest
serenity ha detto:
Mi sembra peggio di una partita a Risiko! Quante strategie, tattiche, bugie, giochini...chissa' che dispendio di energie! Ma perche non s impegna a far funzionare il suo matrimonio invece di perdere tempo dietro a chi non gli darà mai cio' che vuole???? Gli ho detto chiaramente che noon mi interessa il sesso, gli ho detto chiaramente che non mi piacciono i giochini, gli ho detto altrettanto chiaramente che sto bene cosi. NOn l ho cercato, non ho mosso un dito, mi sono sforzata di non pensare a lui, ho cercato di metabolizzare e di godermi la realtàe lui che fa? si ripresenta come se niente fosse... Ma che diamine non capisce che deve farsi da parte??che deve lasciarmi vivere la mia vita? ma cosa pretende? e se ha un'agenda cosi fitta di numeri telefonici ( come credo che sia) perche non rompe l anima alle altre? forse perche loro sono piu dure di me e gli hanno detto chiaramente di sparire per sempre? è questo che devo fare? umiliarlo?
Si, e anche dura se necessario, se non lo capisce con le buone e se è quello che desideri davvero, toglitelo di torno.

Ma devi esser decisa se no si insinuerà nella tua eventuale titubanza.
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

A fasi ritornanti trova dei buchi nel suo tempo da dedicare alla caccia............ e ti chiama !!!
Non posso dirti altro, se non ama te stessa prima di qualunque altro, e, ti prego, rispettati.
Bruja
 
S

serenity

Guest
Ormai l ho inquadrato! e non perdero' di certo il mio tempo ( che peraltro sembra non bastarmi mai) per cercare di capire cosa gli passa per la testa! Ci sono già passata ed ogni volta che sembrava che fossi giunta ad una conclusione degna di potersi definire tale bastava un suo solo sms per rimandarmi in crisi. Inutile dire che si puo vivere serenamente prendendo il meglio da piu' "partner"... emerite sciocchezze, a meno che non si riesca a disconnettere il cervello e a vivere alla giornata. Si perdono di vista i propri obiettivi, ci si dimentica delle cose importanti davvero, e generalmente si trascorrono le giornate logorandosi con pensieri senza senso. Arriva il momento difficile di fare una scelta, ma ancora piu duro è cercare di portarla avanti con convinzione e fermezza, soprattutto quando ci sono persone che continuano a cercare di depistarti con parole che possono si lusingarci, ma che resteranno sempre tali: parole e null'altro.
Perdonate lo sproloquio
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

...... ecco brava sproloquia fin che vuoi, ma fallo qui, dove qualunque cosa tu dica non potrà certo danneggiarti.
Alle parole altrui,almeno del tipo che definisco sirene incantatrici o miraggi insulsi..... cerca di dare il peso che hanno, praticamente nulla!

Bruja
 
S

serenity

Guest
che strazio!!!!!!!! continua a dire che non ho capito quanto sono importante per lui, che non sa stare senza di me, e che vorrebbe trascorrere ogni attimo con me. mi ha perfino chiesto di fare l amore con lui buttandola a metà tra lo scherzo e la serietà. Io ho chiuso il discorso e la conversazione senza aggiungere nulla al mio silenzio che credo sia stato piu eloquente di 1000 parole.
precedentemente gli ho spiattellato in faccia quello che penso di lui, cioè che è una persona su cui noon si puo fare alcun genere di affidamento, e che è difficilissimo (se non impossibile) fidarsi di lui, visti i precedenti. gli ho ripetuto che sto bene e che sono impegnatissima, ma non molla!!!!
Mi chiedo: ma questo è scemo davvero???? o fa lo scemo perche tanto ormai non ha piu nulla da perdere? ma l orgoglio e l amor proprio sa' cosa sono?
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

Premesso che questo "signore" è un perdigiorno e spreca anche il tempo altrui, non credi che con una simile banderuola la sola via sia ignorarl?.
Non dovresti dargli spazio, risposte, attenzione........... lo dici tu stessa cosa sia e come lo consideri.
Fatti un favore, lascialo perdere, e ricorda che, come sempre, il tuo tempo è l'unico che ti è concesso e sprecarlo con dei simili individui è due volte colpevole, per il tempo in sè e per le chances che potresti avere guardando altrove.
Ripeto, lui torna alla carica perchè evidentemente non ha selvaggina intorno più comoda, quindi per una volta invece di fare la fagianella da impallinare cerca di diventare la volpe e dimostrargli che con te non ha spazio.
A cosa miri, a vederlo correre da te? Può essere che lo faccia, fino a quando, appunto come dice, ti ha portato a letto, e poi................ scusa la crudezza ma questo tipo di uomini, per le donne che cascano sempre in certi loro giochetti furbeschi, hanno una definizione che mi ripugna scrivere ma che è meglio tu sappia: sfoga c..zi.
Nn solo meriti di più e di meglio, ma evita di frequentarlo comunque; certa gente ha una tale reputazione che sporca anche quella di chi li conosce.
Bruja
 
S

serenity

Guest
bruja... ho un mal di testa terribile... non ho dormito bene perche mille pensieri mi perseguitavano. Ieri sono sparita e lui mi ha rincorsa mandandomi due email nell quali asserisce di non poter vivere senza di me, che gli do la forza di andare avantim ,a che non riesce a lasciarsi andare completamente per via della distanza che c'è tra di noi. dice che vorrebbe vivermi completamente, che il pensiero che ci siano altri che possono guardarmi o sfiorarmi lo fa impazzire and so on.
Non so piu che credere. stamattina sono stata un'ora al tel con la mia piu cara amica e siamo giunte alla conclusione che forse qualcosa ci sarà davvro, che magari proverà davvero qualcosa per me, ma che io comunque non riesco a fidarmi di lui visti tutti i precedenti, ma che tantomeno riesco ad allontanarmi da lui complemante. non so piu che fare....
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

Cercherò di farti comprendere non il concetto, che credo sia chiaro, ma la visuale complessiva del problema.
Ammettiamo che questa persona abbia qualche interesse per te, forse che l'albero non ha la sua solita edera parassita? Cerchiamo di intenderci, amare od avere sentimenti positivi porta a cercare il bene della persona che ci è cara e, scusa, ma girala come preferisci, il tuo "corteggiatore" è credibile solo se lo si vuole credere ad oltranza.
L'esempio della pianta parassita si lega alla reealtà oggettiva dei fatti, è un parassita sentimentale che nulla offre di suo e tutto chiede e pretende per il suo sostentamento affettivo. Persone del genere ammorbano la qualità dei sentimenti e delle relazioni che offrono.
Questo è il mio pensiero e credo che bene faresti ad evitare mal di testa assolutamente inutili ed irrisolventi.
Fattene una ragione, lui non crea e non costruisce nulla; nella vita affettiva quest'uomo è un traino, un'appendice che vive sulle energie altrui.
Forse riesco ad essere così decisa e chiara perchè non sono coinvolta, ma ritengo che in amore, chi vuole meritarsi affetto e coinvolgimento, deve dare, dare, dare...... non presentare la diaria delle sue esigenze ad ogni possibile momento comodo.
Prova a valutare a fondo questa realtà.
Un caro saluto
Bruja
 
S

serenity

Guest
Bruja è proprio di schiettezza e decisione che ho bisongo in questo momento ed è per questo che scrivo qui, perche voi tutti riuscite ad essere molto più obiettivi di me che nonostante tutti i buoni propositi non riesco a non pensare alle sue parole per cercare di trovare una via d uscita. Ci ho provato dicendogli che le sue parole e il suo voler vivermi appieno sono cose improponibili data la situazione e che se non gli bastava "avermi" solo cosi allora era il caso di lasciar perdere tutto (ovviamente tutto cio' prendendo spunto dal suo presunto malessere dovuto al non potersi lasciarsi andare completamente). Lui mi ha chiesto se volevo "lasciarlo"(ma perche stiamo insieme???)...e io gli ho detto che era la cosa piu ovvia se volevamo fare un ragionamento che portasse da qualche parte visto che lui non riesce ad aprirsi, soffre di gelosie continue e la sera vorrebbe venire da me invece che andare a casa. é uno strazio vivere cosi' e la cosa piu' ovvia se non si riesce ad accettare la realta delle cose e non si puo' ( o vuol) far nulla per cambiarla è continuare per la propria strada. Mi sembrava di aver saputo cogliere la palla al balzo anche se mentre aspettavo che lui concludesse il discorso ho avvertito una strana sensazione, un nodo in gola che mi ha quasi spaventata. Beh... la sua ultima frase è stata: "non sai cosa darei per essere con te stanotte". Ha lasciato cadere il discorso per l ennesima volta...
Poi mi sono interrogata su quella sensazione avvertita precedentemente e credo di aver compreso che ho una paura matta di perderlo definitivamente. Ora voi vi chiederete che senso abbia tutto cio' e me lo sono chiesta anche io: ogni volta che non ci siamo sentiti sapevo che sarebbe tornato prima o poi e questo in qualche modo mi confortava. Se invece gli dicessi che è ora di farla finita e di smetterla con questa tortura sono certa che lui sparirebbe.- Ho paura di fare la cosa sbagliata, l ho già fatta tante volte in passato in situazioni diverse che poi mi hanno fatto vivere con il rimorso e l angoscia di chi sa di non poter tornare indietro. é assurdo, lo so, ma è cosi e quasi mi vergogno a dirlo
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

Vorrei che tu comprendessi bene che io non ho alcuna intenzione di usare la franchezza come chiusura di un dialogo, anzi, il tuo raccontare il prosieguo delle tue esperienze, oltre che un motivo liberatorio per te, ha anche una valenza di confronto con altri pareri di chi non è coinvolto e quindi più distante dal tuo coinvolgimento. In fondo questo forum ha questa ragion d'essere.
Resto solo perplesa sulla frase che hai riportato: "non sai cosa darei per essere con te stanotte". Ha lasciato cadere il discorso per l ennesima volta.......
Fermo restando che se ha tanto e tale rammarico di non esserci, nessuno e nulla gli proibirebbe di restare, salvo le SUE personali convenienze, a cosa può tendere questo tiramolla ? Perchè mai tu hai la certezza che se fossi più drastica lui sparirebbe? Non è forse perchè se tu sei malleabile a lui conviene tenerti, diversamente non ha tempo nè voglia di gestire chi fosse di difficile frequentazione?
Insomma, capisco che tu sia coinvolta nonostante tutto, ma a questo punto accetta la realtà, lui è qualcosa che sensualmente, sentimentalmente e personalmente assomiglia ad una sbandata, ad una terribile cotta, ad un innamoramento oggettivo, di cui sai bene che soggettivamente vedi i limiti e le meschinità.
Mi spiace essere ulteriormente sgradevole, ma se come uomo sicuramente avrà per te motivi di fascino, a mio vedere come individuo vale esattamente il suo comportamento.............. non sò che altro dirti.
Sono del parere che se non si stima un individuo, difficile riuscire ad amarlo, ed anche accadesse, basterebbe un comportamento come quello che lui ha sin qui avuto per azzerare qualunque interesse.
Forse è un mio limite non riuscire a comprendere e forse ciò che dico è frutto della mia personale interpretazione del sentimento d'amore, ma ho sempre messo avanti prima il rispetto e l'autostima, e non per vanità o freddezza, ma perchè ho avuto controprove che, quando non ho applicato questo metodo, in amicizia ed in amore, i risultati sono stati davvero deludenti....... ma attenzione questo tipo di prova lassista la si può fare una sola volta affinchè insegni, è mai, ripeto mai reiteratamente....... sarebbe diabolico, anzi autolesionista.
Forse l'unico vero medico sarà il trascorrere del tempo che ti farà vedere questa contrarietà come ininfluente nel bilancio della tua vita, salvo magari pentirti del troppo tempo dedicato a chi meritava di restare dove la sua ignavia lo aveva sistemato: al palo della sua vita.
Bruja
 
S

serenity

Guest
bruja sono mesi che ormai non lo vedo e quella sua frase era al termine di una delle numerose conversazioni telefoniche. Non è mai venuto da me, non abbiamo mai passato la notte insieme e credo che lui abbia anche compreso che probabilmente non accadrà mai. Era a mio avviso solo l ulteriore "facciamo finta di niente"... Effettivamente la certezza che se io sparissi lui non mi cercherebbe non ce l ho, ma è solo una sensazione: l estate scorsa ad esempio abbiamo avuto una discussione furibonda per via di un' amica in comune durante la quale ( all epoca io per lui ero a suo dire "solo un'amica") sono stata parecchio dura con lui. La sua reazione? li per li mi ha dato ragione e poi mi ha mandato una email nella quale "assumendosi tutte le responsabilita del caso" mi diceva di troncare il nostro rapporto. Per me non c'è stato alcun problema e sono sparita per quasi un mese. Poi un bel giorno (lo ricordo perfettamente) mi è arrivato un suo sms ne quale mi diceva che se preferiva non parlare con me aveva le sue buone ragioni e che forse un giorno me le avrebbe dette. Io gli ho risposto che se la stava cantando e suonando da solo perche io non volevo ne spiegazioni nè altro. Si è scusato e pensavo che fosse finita li...ed invece mi ha chiamata... una telefonata durata quasi un'ora... ecco... Questo è lui... l uomo che fa tanto il duro, quello che sa rinunciare, quello che vorrebbe essere innamorato della moglie, quello che noon se la sente di abusare piu dell amore della sua compagna, quello che si prenderebbe a schiaffi per tutte le cattiverie e le meschinita commesse, ma che poi preferisce raccontare una bugia e continuare a stare con il piede in due staffe...perche è piu comodo, perche è piu sicuro, perche è cosi che deve andare, perche forse ( da qiuello che vorrebbe farmi credere) lui vuole stare con me, ma siccome sono troppo lontana (poco piu di 150 km) non riesce a lasciarsi andare..Insomma la colpa è mia, perche non gli permetto di vivermi appieno (ahahah) e della moglie dall altra parte perche è una malata d amore ...
e lui è il martire della situazione che deve sopportare e sopportare e sopportare...perche noi altre non abbiamo sentimenti, nè il diritto di star male per colpa sua...
 

Bruja

Utente di lunga data
serenity

Capisco che sembr che tutto complotti affinchè lui non "possa" proprio fare diversamente...........
Forse è giusto quello che dici e come consideri la situazione globalmente.
Ho solo la sensazione che se un uomo ama davvero una donna ed è concreto nelle sue scelte esistenziali, non avrebbe problemi per 150 km., una moglie che dell'amore ha il concetto delle zecche e quant'altro tu hai descritto.
Il quadro è abbastanza scontato, vorrebbe ma non è disposto ad affrontare la situazione, dice ma non agisce, si ritrae per rispetto ed amore tuo e per non fare del male alla consorte........... amica mia, questo comportamento ha un nome: pusillanime!
Il resto a seguire ha scarsa importanza.
Io vedo te, il tuo interesse legittimo e la tua autostima e solo per questo parlo; non mi meraviglio di nulla, mi spiace solo che questo uomo sia tanto sagace nell'interpretazione pirandelliana delle sue motivazioni: "così è se vi pare"; é un uomo dalle molte verità che distribuisce a seconda dell'interlocutore di turno.
Basta saperlo, dopo di chè lo si può anche tenere come piacevole intrattenitore.......
Mi unisco alla tua risata, anzi credo che riderci sopra sia il modo più indolore per renderlo innocuo

Bruja
 
S

serenity

Guest
beh bruja, quantomeno tutta questa commedia è servita ad auemntare la fluidita e la rapidita dei miei ragionamenti (o sragionamenti) sul tema. Effettivamente di concreto lui non ha fatto mai nulla per la sottoscritta, se non continuare a mettermi al centro dei suoi sogni e dei suoi pensieri ( a suo dire). Evidentemente gli basta cosi e il resto sono tutte scuse probabilmente per prepararsi il terreno per una eventuale futura fuga. Prepara l uscita di scena insomma... e pensare che per un'avventura (sesso) s'è fatto per ben due volte piu di 900 km!!! (lo so perche me lo racconto' lui)... evidentemente li aveva la certezza di ottenere qualcosa
.
Mah... io di certo non muovero' un dito, starò a vedere cosa accadrà, sperando che questa storia possa portare solo risate. Di lacrime per lui ne ho versate fin troppe ( che scema!!!)
 
N

Non registrato

Guest
uno di passaggio

serenity in tutto sto <<CASINO>> che ruolo gioca tuo marito, solo quello del cornuto, poverino!
 

Verena67

Utente di lunga data
Innanzitutto, ciao a tutti! E ciao in modo particolare a Serenity: sorellina, non sei sola.
Ho letto con attenzione la tua storia (anche se mi mancano alcuni presupposti: siete sposati entrambi? Ho capito bene, non siete mai stati amanti a livello fisico? Siete stati insieme...quanto?) con l'attenzione estrema di chi sta vivendo una vicenda estremamente simile.
Te la faccio breve: sposati entrambi, due figli entrambi, 800 km di distanza, eravamo stati fidanzati in gioventù. Quindi, un pericolosissimo ritorno di fiamma. Sono trascorsi sei mesi dal suo "ritorno" e io in questi sei mesi ho versato più lacrime che nell'intera mia vita. Lui, moglie casalinga, vive in paesino del Sud. Io, donna in carriera, brillante, lanciata pure in politica, vivo in città del Nord. Ma....guess what? Lui sua moglie non la lascia. No no no (malgrado qui potrei persino favorirgli concretamente la carriera che là non ha avuto).
Io una vita me la rifarei, invece. Oddio, dopo questi sei mesi, per tutti i motivi ben esplicitati da Bruja, la mia convinzione si è assai raffreddata: di quest'uomo non mi fido al 100 %. E' anche lui un campione di parassitismo sentimentale (quanto soffro, quanto ti penso, quanto MI fa star male questa storia), capace di non mandare un sms per GIORNI (quando al paese con la moglie per le feste) però, su mia richiesta di un perché di un simile comportamento CAFONE, risponde "Ah, non ti chiamo perché soffro troppo senza te , sono confuso, non vedo nemmeno cosa fanno i miei figli, e non chiamarti mi rida' lucidità" (seeee) .
Non voglio esautorare la tua thread con la mia storia, ma solo dirti (se ti riconosci almeno un po') cosa ho deciso di fare ultimamente.
Siccome ad ogni mio puntuale "Che facciamo delle nostre vite?" mi rispondeva con un "E' impossibile che io lasci la mia famiglia", gli ho detto: ok, non mi va di farmi dire un altro no. Stavolta no lo dico io. E' chiusa.
E sono sparita per una settimana. Niente sms, niente chat, niente telefono, niente di niente.
Lui mi ha richiamato venerdì senza minimamente sbilanciarsi, ma dicendo che "Guardava continuamente le mie foto" e "Ho capito che l'indeterminatezza sul nostro futuro non è un TUO problema ma un NOSTRO problema"
Cavolate.
La verità è che spera io ci ripensi e riannodi il filo.
Ora tu mi dirai: questo non ti fa soffrire? Certo che si. Soffro. E tanto. Sto facendo di tutto per distrarmi. Lavoro, politica, amici, famiglia. Ma a lui ci penso sempre. Per me è un vero amore, che dura da tanti tanti anni (malgrado siamo stati amanti solo negli ultimi sei mesi e come ti dicevo a fasi alterne).
Ma penso che se io continuerò a non chiamarlo lui non chiamerà. In fondo sa che non può rischiare lo suo "stagnante" status quo. Devo assolutamente resistere. Torneranno sempre finché non sapranno per certo che per noi è finita.
Sicuramente non voglio sposarmelo domani, non fraintendermi , e i problemi che dovrebbe affrontare per gestire figli e moglie mi sono evidenti, ma io ne ho di analoghi; però nemmeno voglio mettere a rischio la mia serenità e quella della mia famiglia per una persona che non sa prendere decisioni nette: dentro o fuori una storia.
Cercherò di elaborare meglio il concetto, ma quel che conta è sentirmi amata quanto amo (e non mi ci sento), non avere una persona che vedo ogni 40 gg quando va bene, mi chiama solo in orario lavorativo e sa stare giorni e giorni senza sentire (evidentemente) l'esigenza di sentirmi.
Secondo me guarda dentro di te: io mi riconosco nei tuoi dubbi. Anch'io provo spessissimo la tentazione di cedere, di chiamarlo. Sto resistendo stoicamente, è durissima.
Ma so che la prima responsabilità ce l'ho nei confronti di me stessa: se non posso essere felice, almeno voglio essere serena.
Perdonate la prolissità, Serenity, ti sono davvero vicina.
 
S

serenity

Guest
per verena67

Mi ha colpito moltissimo la tua ultima frase: "Se non posso essere felice, voglio almeno essere serena". é proprio questo il punto. Lui mi rende felice, nei brevi momenti in cui riusciamo a parlare, ma il problema viene dopo: mi assalgono mille dubbi, mille incertezze e mi sento fortemente combattuta tra "l allungare il brodo" o il far prevalere la razionalità e dire basta. Anche io ho provato di tutto per cancellarlo dalla mia vita, ma il pensiero va sempre a lui, anche nei momenti in cui l ho detestato per alcuni suoi atteggiamenti assolutamente privi di buonsenso, anche quando mi ha mancato di rispetto, anche quando la moglie voleva lasciarlo per via di alcuni sms trovati sul suo cell e destinati all amichetta di turno e lui ha riversato su di me le sue paranoie...
Anche io ho una famiglia, e mi rendo conto benissimo che non potrei mai e poi mai far del male alle persone che mi sono intorno per un mio stupido egoismo, non potrei mai far l amore con lui e poi tornare a casa da mio marito facendo finta di nulla. E anche se il nostro rapporto che ormai non so piu come definire va avanti da ormai quasi due anni, non riesco a fidarmi di lui, non riesco a non pensare che non ci sarà un futuro, non riesco a pensare che lui sia fortemente egoista e che davvero volesse potrebbe dare una svolta radicale alla sua esistenza, visto che i figli sono ormai grandi e visto che ha sempre sostenuto con convinzione di non amare la donna che ha sposato 30 anni fa. é un egoista che preferisce la certezza del menage quotidiano per quanto possa essere privo di attrattiva e di ogni affettività, alla possibilita di dimostrare una volta tanto di essere un uomo con una coscienza ed una coerenza di ragionamenti ed intenti. Non si puo asserire di essere innamorati di una donna e continuare a vivere accanto ad un' altra che invece c'è solo perche deve esserci. Non si puo' dire che pero' nonostante il mio pensiero sia costante nella sua vita, continua a star bene con lei e a far l amore con lei.... Per me c'è qualcosa che non va: o sta raccontando balle su balle oppure sono io che non ho capito nulla in tutto questo tempo.
 
S

serenity

Guest
per non registrato

Non registratoserenity in tutto sto <<CASINO>> che ruolo gioca tuo marito, solo quello del cornuto, poverino te lo spiego subito, anche se mi pare abbastanza evidente: l uomo che ho sposato ormai diversi anni fa ha il ruolo del perfetto estraneo, che viene e va da casa a seconda delle sue esigenze, con cui non ho alcun dialogo se non relativo a cosa desidera mangiare a pranzo o a cena e che ora mentre io scrivo qui sta dormendo sul divano. E' ovvio ( e purtroppo normale) che quando non si hanno le cose basilari affinche un rapporto abbia senso di esistere si possa cadere nella facile tentazione di cercarla altrove. Io sto resistendo, mi sto sforzando di essere corretta ma solo per rispetto di me stessa e della mia dignita' di donna, di certo non per quell uomo che tu hai definito "mio marito". ecco che ruolo ha quel povero "cornuto".
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top