Affidamento condiviso

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old debby

Guest
Ciao a tutti, avevo scritto qualche tempo fa raccontando la mia storia.
In sintesi: il mio compagno ed io non siamo sposati e abbiamo una figlia di 14 mesi.
Dopo una serie di casini (ho trovato sui sms e mail decisamente compromettenti) ho deciso di lasciarlo.
La casa in cui viviamo è mia, per cui lui è tornato dalla madre.
Sono passati due mesi e da parte sua c'è stata la ricerca di una riconciliazione...messa però giù più come un "obbligo" e un "dovere" verso la figlia.
Adesso non me la sento assolutamente di tornare con lui, per cui procedo per la mia strada.
Il problema ENORME è diventato la gestione della figlia.
Lui è un buon padre, e adesso che viviamo separati si è buttato in maniera ossessiva su di lei.
Mi spiego meglio: prima, quando vivevamo insieme non si faceva certo problemi ad utilizzare quasi tutto il suo tempo libero per i suoi svariati hobbies, lasciando la bimba alle mie cure (anche io lavoro) o usando sua madre come suo surrogato.
Dalla separazione in poi ha abbandonato tutti i suoi interessi e pretende di venire a prenderla (o di vederla a casa mia) tutti i giorni più una notte a settimana (in cui la porta a dormire da sua madre).
Adesso siamo in mano agli avvocati per trovare un accordo sia sulle visite che sull'assegno di mantenimento.
Scusate, ma io sto vivendo una situazione orribile...non sono più libera di fare nulla, torno dal lavoro alle cinque e non posso programmare niente insieme a lei perchè ad una determinata ora deve venire lui.
Tramite il mio avvocato gli ho fatto pervenire una proposta per le visite. Mi sembrava di essere stata piuttosto equa...un giorno si e uno no per un paio d'ore a volta, con la possibolità in uno di questi giorni di stare con lei a cenare e di metterla a nanna...in più una notte a settimana.
Beh, mi ha fatto sapere che non gli va bene...che vuole di più!!
Scusate...io davvero non voglio arrogarmi il diritto di poter stare sempre con lei...ma io sto impazzendo, quando me la porta via mi si spezza il cuore...e non riesco ad uscire da questa situazione.
Se continua così chiederò di andare davanti al giudice.
Qualcuno di voi mi saprebbe dire quale è la "norma" riguardo le visite consentite al padre? I giudici di solito cosa decidono? Io ho il terrore che si arrivi ad un 50% a me ed un 50% a lui...secondo me la bimba deve avere una sua casa...un suo nido, non può essere sbattuta di qua e di là come un pacco.
Dalla disperazione ho fin pensato di chiedergli di tornare e di fare i separati in casa...sperando che prima o poi le cose fra noi vadano meglio...ma prendo in considerazione questa cosa solo per paura...
Ricordo che non siamo sposati, ma non credo che faccia differenza.

Un caro saluto
Debby
 

MK

Utente di lunga data
quando me la porta via mi si spezza il cuore...e non riesco ad uscire da questa situazione.
Cara Debby capisco che la bimba è ancora molto piccola, ma il condiviso prevede davvero che i genitori si dividano equamente tempo e spese. Probabilmente il tuo compagno sta compensando le difficoltà di coppia riversando il suo affetto sulla bambina... Sei fortunata. Lasciagli fare il papà, non usare vostra figlia per vendetta...
 
O

Old debby

Guest
Cara Debby capisco che la bimba è ancora molto piccola, ma il condiviso prevede davvero che i genitori si dividano equamente tempo e spese. Probabilmente il tuo compagno sta compensando le difficoltà di coppia riversando il suo affetto sulla bambina... Sei fortunata. Lasciagli fare il papà, non usare vostra figlia per vendetta...

Ma non sto certo usandola per vendetta!! non lo farei mai e poi mai!!
Ma allora, tu intendi dire che con l'affidamento condiviso lui ha il diritto di venire a farle visita tutti i giorni?
Scusa, ma mi sembra un pò eccessivo...conosco altre donne separate, ma non hanno l'ex in casa loro ogni singolo giorno della settimana...
 

MK

Utente di lunga data
Ma non sto certo usandola per vendetta!! non lo farei mai e poi mai!!
Ma allora, tu intendi dire che con l'affidamento condiviso lui ha il diritto di venire a farle visita tutti i giorni?
Scusa, ma mi sembra un pò eccessivo...conosco altre donne separate, ma non hanno l'ex in casa loro ogni singolo giorno della settimana...
Dipende da come vi accordate. In teoria dovrebbe essere così. Poi perché in casa? Lui arriva e si porta la bambina con sè...
 
O

Old debby

Guest
Dipende da come vi accordate. In teoria dovrebbe essere così. Poi perché in casa? Lui arriva e si porta la bambina con sè...
Eh, ma la bimba è piccola e a volte, quando è brutto tempo lui viene in casa.
Esco io.
Tu quindi mi consigli di accordarmi con il suo avvocato e di lasciare che la veda tutti i giorni più una notte? (nel senso che adesso la viene a prendere per esempio alle 18.30 del venerdì e me la riporta alle 18.30 del giorno dopo).
Scusa l'indiscrezione, ma tu sei in questa situazione con i figli? E se si...ci si abitua a questo ménage?

Ciao
Debby
 

MK

Utente di lunga data
Eh, ma la bimba è piccola e a volte, quando è brutto tempo lui viene in casa.
Esco io.
Tu quindi mi consigli di accordarmi con il suo avvocato e di lasciare che la veda tutti i giorni più una notte? (nel senso che adesso la viene a prendere per esempio alle 18.30 del venerdì e me la riporta alle 18.30 del giorno dopo).
Scusa l'indiscrezione, ma tu sei in questa situazione con i figli? E se si...ci si abitua a questo ménage?

Ciao
Debby
Guarda Debby, l'importante è che la veda, che stia tanto tempo con lei, che faccia il padre. Dove vive lui adesso? I nonni?
Il mio ex marito se n'è andato che nostra figlia aveva più o meno l'età della tua. Adesso ha cinque anni e adesso sta cominciando a fare il padre. Sarei solo felice se la vedesse tutti i giorni...
 
O

Old debby

Guest
Guarda Debby, l'importante è che la veda, che stia tanto tempo con lei, che faccia il padre. Dove vive lui adesso? I nonni?
Il mio ex marito se n'è andato che nostra figlia aveva più o meno l'età della tua. Adesso ha cinque anni e adesso sta cominciando a fare il padre. Sarei solo felice se la vedesse tutti i giorni...
Viviamo tutti nella stessa città.
In linea teorica potrei essere anche io d'accordo sul fatto che sia giusto e salutare per la bimba che lui sia presente...ma non so come mai mi è insorto un sentimento di gelosia...e davvero, quando la porta via soffro molto...forse perchè mi devo abituare alla situazione, non sò...sono in crisi!!
 

MK

Utente di lunga data
Viviamo tutti nella stessa città.
In linea teorica potrei essere anche io d'accordo sul fatto che sia giusto e salutare per la bimba che lui sia presente...ma non so come mai mi è insorto un sentimento di gelosia...e davvero, quando la porta via soffro molto...forse perchè mi devo abituare alla situazione, non sò...sono in crisi!!
Ti capisco Debby. E' che è crollato il vostro rapporto di coppia, non hai più fiducia in lui dopo quello che è successo. Il fare la mamma ti restituisce in parte il senso di identità. Poi passa, te lo assicuro. Datti tempo, e quando non c'è la bimba da coccolare, coccola Debby...
 
O

Old debby

Guest
Ti capisco Debby. E' che è crollato il vostro rapporto di coppia, non hai più fiducia in lui dopo quello che è successo. Il fare la mamma ti restituisce in parte il senso di identità. Poi passa, te lo assicuro. Datti tempo, e quando non c'è la bimba da coccolare, coccola Debby...
Grazie Emmekappa. So che è un periodo...ma davvero è il più brutto della mia vita.
Spero solo che prima o poi passi e di ritrovare un mio equilibrio.

Un bacio
 

MK

Utente di lunga data
Grazie Emmekappa. So che è un periodo...ma davvero è il più brutto della mia vita.
Spero solo che prima o poi passi e di ritrovare un mio equilibrio.

Un bacio
Debby scrivimi quando vuoi, un bacio a te e alla tua piccola!
 

Grande82

Utente di lunga data
Debby, non so che dire sul condiviso... ma ti abbraccio e sai che siamo qui quando vuoi sfogarti. Anche dire cose che vorresti urlargli ma che poi negheresti in qualunque interrogatorio! A volte serve sfogarsi...
PEr la piccina, fai presente che hai gli stessi suoi orari e quindi dovete dividere equamente il tempo che avete. Se entrambi avete 2 ore la sera è inutile fare un'ora a testa, ma piuttosto un giorno a testa. Potresti proporgli di metterla a letto lui un paio di sere a casa tua, in cambio... non so.... parlane con lui, non ti stancare. Tieni duro e cerca di fare qualcosa per te quando lei non c'è. Anche un pigiama party cn le amiche, no? Un abbraccio.
 
C

cat

Guest
Ciao a tutti, avevo scritto qualche tempo fa raccontando la mia storia.
In sintesi: il mio compagno ed io non siamo sposati e abbiamo una figlia di 14 mesi.
Dopo una serie di casini (ho trovato sui sms e mail decisamente compromettenti) ho deciso di lasciarlo.
La casa in cui viviamo è mia, per cui lui è tornato dalla madre.
Sono passati due mesi e da parte sua c'è stata la ricerca di una riconciliazione...messa però giù più come un "obbligo" e un "dovere" verso la figlia.
Adesso non me la sento assolutamente di tornare con lui, per cui procedo per la mia strada.
Il problema ENORME è diventato la gestione della figlia.
Lui è un buon padre, e adesso che viviamo separati si è buttato in maniera ossessiva su di lei.
Mi spiego meglio: prima, quando vivevamo insieme non si faceva certo problemi ad utilizzare quasi tutto il suo tempo libero per i suoi svariati hobbies, lasciando la bimba alle mie cure (anche io lavoro) o usando sua madre come suo surrogato.
Dalla separazione in poi ha abbandonato tutti i suoi interessi e pretende di venire a prenderla (o di vederla a casa mia) tutti i giorni più una notte a settimana (in cui la porta a dormire da sua madre).
Adesso siamo in mano agli avvocati per trovare un accordo sia sulle visite che sull'assegno di mantenimento.
Scusate, ma io sto vivendo una situazione orribile...non sono più libera di fare nulla, torno dal lavoro alle cinque e non posso programmare niente insieme a lei perchè ad una determinata ora deve venire lui.
Tramite il mio avvocato gli ho fatto pervenire una proposta per le visite. Mi sembrava di essere stata piuttosto equa...un giorno si e uno no per un paio d'ore a volta, con la possibolità in uno di questi giorni di stare con lei a cenare e di metterla a nanna...in più una notte a settimana.
Beh, mi ha fatto sapere che non gli va bene...che vuole di più!!
Scusate...io davvero non voglio arrogarmi il diritto di poter stare sempre con lei...ma io sto impazzendo, quando me la porta via mi si spezza il cuore...e non riesco ad uscire da questa situazione.
Se continua così chiederò di andare davanti al giudice.
Qualcuno di voi mi saprebbe dire quale è la "norma" riguardo le visite consentite al padre? I giudici di solito cosa decidono? Io ho il terrore che si arrivi ad un 50% a me ed un 50% a lui...secondo me la bimba deve avere una sua casa...un suo nido, non può essere sbattuta di qua e di là come un pacco.
Dalla disperazione ho fin pensato di chiedergli di tornare e di fare i separati in casa...sperando che prima o poi le cose fra noi vadano meglio...ma prendo in considerazione questa cosa solo per paura...
Ricordo che non siamo sposati, ma non credo che faccia differenza.

Un caro saluto
Debby

la bimba ha meno di tre anni perciò puoi chiedere che fino a quell'età non dorma fuori di casa tua.
è previsto dall'art 155 e modifiche del giugno 2006.

puoi pretendere inoltre che lui non veda la bimba in casa tua.
troverete un luogo alternativo.
non tutti i giorni. tu hai diritto alla tua vita privata.
sei si genitore ma anche e giustamente donna.
per il mantenimento si deve vedere quanto guadagnate entrambi, casa in affitto o non etc.
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Debby...

Affidamento congiunto non significa certo vedere la piccola insieme!

Significa che avete diritto a passare con lei lo stesso tempo, compatibilmente con gli impegni di entrambi.

Inizia a portarla magari tu a casa sua, poi vai dove ti pare (anche a casa, non ha importanza, l'importante è che lui non lo sappia) e la torni a prendere.

Vedrai che, purtroppo, come spesso accade, quando vedrà che non può più far leva sulla figlia per tenerti controllata, il suo interesse a vederla calerà.

Approfitta di questo tempo anche per ricostruirti come individuo indipendente da tua figlia!

Un abbraccio, forza e...qua stiamo!
 
C

cat

Guest
Affidamento congiunto non significa certo vedere la piccola insieme!

Significa che avete diritto a passare con lei lo stesso tempo, compatibilmente con gli impegni di entrambi.

Inizia a portarla magari tu a casa sua, poi vai dove ti pare (anche a casa, non ha importanza, l'importante è che lui non lo sappia) e la torni a prendere.

Vedrai che, purtroppo, come spesso accade, quando vedrà che non può più far leva sulla figlia per tenerti controllata, il suo interesse a vederla calerà.

Approfitta di questo tempo anche per ricostruirti come individuo indipendente da tua figlia!

Un abbraccio, forza e...qua stiamo!
ha ragione feddy.

pensa che da questo momento ti puoi ritagliare i tuoi spazi perchè la tua bimba starà tanto tempo con il papà.
potrai uscire la sera perchè hai chi te la guarda(!!).
vedi il lato positivo delle cose.


scommettiamo che quando capisce quello che dice fedy, lui sparisce e non si fa più vivo?
 
O

Old debby

Guest
Grazie a tutti delle risposte.
Le cose sono ulteriormente peggiorate.
Mi fa delle paranoie assurde solo se un giorno io e la bambina andiamo a trovare dei parenti e quindi lui quel giorno non la può vedere (è successo una sola volta).
Inoltre la vuole a portare a dormire da lui (vive da sua mamma) anche più di una notte a settimana.
Vi ricordo che mia figlia ha 14 mesi.
Adesso la vede tutti i giorni. Io lavoro e la vedo giusto la sera.
Mi fa impazzire...ormai lo odio, perchè non ragiona...mi sembra di avere davanti un muro di gomma...e non riesco a stare tranquilla con mia figlia.
Poi ci si mette anche sua madre.
Viene ancora a tenerla 2 volte a settimna a casa mia (ah, la casa in cui viviamo è mia e noi due non eravamo sposati ma conviventi) e si lamenta che la vede troppo poco!!

Per CAT: mi sapresti dire qualcosa in più dell'art 155?

Grazie
Debby
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Debby

Io tendo a provarle tutte prima di iniziare una guerra che può distruggere la serenità dei figli.
Chiaramente il padre di tua figlia sta usando (magari non in piena coscienza) la figlia per cercare di farti tornare sui tuoi passi.
Prova a parlargli a quattrocchi cercando di capire cosa vuole realmente e che cosa pensa che sia meglio per la bambina...
 
O

Old debby

Guest
Io tendo a provarle tutte prima di iniziare una guerra che può distruggere la serenità dei figli.
Chiaramente il padre di tua figlia sta usando (magari non in piena coscienza) la figlia per cercare di farti tornare sui tuoi passi.
Prova a parlargli a quattrocchi cercando di capire cosa vuole realmente e che cosa pensa che sia meglio per la bambina...

Ho provato, ma dice che vuole solo esercitare il suo diritto di padre e vuole stare con lei quanto ci sto io.
Ma la cosa che mi fa impazzire è che quando stavamo insieme mica aveva tutta questa fregola.
Per quel che mi riguarda non ci ritornerò. Non lo amo più e anzi, ne ho paura.
E' una persona fredda, calcolatrice, non ha empatia per nessuno e poi ha mille ossessioni...
So che purtroppo non potrò mai liberarmene...ma come ho già detto è una persona che mi mette paura, proprio perchè non ha affetto vero nè compassione per nessuno.

lui e sua madre hanno minato molto la fiducia in me stessa...e adesso vivo nell'ansia costante perchè non molla mai la presa...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Ho provato, ma dice che vuole solo esercitare il suo diritto di padre e vuole stare con lei quanto ci sto io.
Ma la cosa che mi fa impazzire è che quando stavamo insieme mica aveva tutta questa fregola.
Per quel che mi riguarda non ci ritornerò. Non lo amo più e anzi, ne ho paura.
E' una persona fredda, calcolatrice, non ha empatia per nessuno e poi ha mille ossessioni...
So che purtroppo non potrò mai liberarmene...ma come ho già detto è una persona che mi mette paura, proprio perchè non ha affetto vero nè compassione per nessuno.

lui e sua madre hanno minato molto la fiducia in me stessa...e adesso vivo nell'ansia costante perchè non molla mai la presa...
Non farti influenzare dall'insicurezza e non arroccarti.
Non lui ha diritto di vedere la bambina, ma tua figlia ha il diritto di vederlo il più possibile.
Potresti concordare con lui che la bambina dorma fuori il meno possibile e che lui invece la veda il più possibile.
Nessuno ti può togliere il tuo ruolo fondamentale di madre!
Se lui si è reso conto di aver perso il tuo affetto e/o di aver perso il suo spazio con la bambina può tentare di recuperare in un modo eccessivo. E' chiaro che non è pensabile che lui possa reggere quel ritmo di visite: si cercherà anche lui una nuova relazione e sarà meno invasivo.
Comunque mio marito vede i figli maggiorenni 5 giorni su 7...
Se riesci a evitare una guerra ne guadagnerà prima di tutto tua figlia...
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Non farti influenzare dall'insicurezza e non arroccarti.
Non lui ha diritto di vedere la bambina, ma tua figlia ha il diritto di vederlo il più possibile.
Potresti concordare con lui che la bambina dorma fuori il meno possibile e che lui invece la veda il più possibile.
Nessuno ti può togliere il tuo ruolo fondamentale di madre!
Se lui si è reso conto di aver perso il tuo affetto e/o di aver perso il suo spazio con la bambina può tentare di recuperare in un modo eccessivo. E' chiaro che non è pensabile che lui possa reggere quel ritmo di visite: si cercherà anche lui una nuova relazione e sarà meno invasivo.
Comunque mio marito vede i figli maggiorenni 5 giorni su 7...
Se riesci a evitare una guerra ne guadagnerà prima di tutto tua figlia...
Persa una figlia di 14 mesi il padre si e no lo riconosce, specie se non era così presente prima (tipo la cambiava, gli faceva il bagnetto, lo metteva a letto etc etc).

La figlia guadagna senz'altro di più se con la madre, in questo periodo la vede più serena e meno tesa.

Io sentirei al più presto un avvocato per arrivare alla determinazione di un giudice se lui fa finta di non capire!
 
C

cat

Guest
http://www.camera.it/parlam/leggi/06054l.htm

http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_3678.asp


http://www.affidamentocondiviso.it/Trib[1]. Catania, 1 giugno 2006, per esteso.htm


http://www.altalex.com/index.php?idstr=11&idnot=10290



tranquilla.
andrà tutto bene, fai le cose con oculatezza e vedrai che non ci saranno problemi.


cerca di concepire il fatto di dare il bimbo al suo papà e in quel lasco di tempo goditi la tua libertà.
fai ginnastica, esci con le amiche, fai la spesa........


vedrai che quando il papà vedrà che non può usare il tempo per stare con il bambino per stare con te si....defilerà!!!!!


facciamo pure questa scommessa.

bacio.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top