Adulterio, ? e se chiedessi il test del DNA ?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Fa.

Guest
Ho visto questo sito, http://www.testpaternita.it/prezzi.htm e mi chiedo davvero una cosa.

Considerata l?infedeltà della mia ex, e considerato il fatto che non è sicuro che fosse stata una cosa occasionale dato che altri sintomi ci sono stati (chiamarmi con un altro nome, e altre cosucce qui e lì), ma naturalmente sono stati del tutto ignorati da me, in quanto, ? chi ci va a pensare a priori.

Ora, va bene dire l?assomiglianza che di fatto si sa che ognuno ci vede quello che vuole guardando un figlio, insomma, c?è gente che passa una vita intera con un figlio non suo senza per questo sospettare niente.

Prima di farmi menate e frignate di tutti i tipi, considerando l?adulterio conclamato, cosa ne pensereste o come lo giudichereste se io chiedessi un test del DNA ?

E se si dovesse rifiutare di procedere ad una verifica di questo tipo perché si sente offesa (chiaro che sarà così), ?. che cosa dovrei desumerne ?

PS: dal mio punto di vista ci sarebbe anche poco da offendersi visto il palese tradimento e che fu questa la ragione della chiusura con lei.
 
F

Fedifrago

Guest
cosa cambierebbe?

Voglio dire, se scoprissi che il/la figlio/a che hai allevato, cullato, a cui hai cambiato i pannoloni, per cui hai passato tante notti in bianco, non è sangue del tuo sangue, che faresti? Lo cancelleresti dalla tua vita? Gli vorresti meno bene?

Cosa c'entra lui con le beghe fra te e tua moglie? Ti farebbe sentir meglio creare un altro infelice?

O è solo una faccenda economica?

In definitiva... ne varrebbe la pena?!?!
 
N

Non registrato

Guest
Penso che lei abbia poco da offendersi se anche tu decidessi di chiedere il test del DNA...il problema e' che rischi di perdere la paternita' di tuo figlio in caso il test risulti negativo (o comunque si dica)...no credo tu voglia questo vero?

Ma per essere sincera se fossi un uomo e scoprissi che mia moglie si e' data alla pazza gioia forse mi farei la tua stessa domanda, non per questioni economiche o perche' non voglia il figlio, ma solo per sapere quanto in basso sia stata capace di scendere.
Baci
Lettrice
 
O

Old Fa.

Guest
Grazie per le risposte

Non ho ben capito per quale ragione io dovrei sentirmi in colpa per un bambino infelice, ... dico, cosa c'entro io se non è mio figlio ? Mi becco le corna e pure i figli di questi ?


Non scherziamo, innocenti o meno i bambini, non trovo molto giusto che qualcuno che ha già preso una legnata si debba pure sentire in colpa per le coglionerie della sua ex baldraccona. Togliamo pure il trauma di qualsiasi padre che dovesse scoprire una cosa simile, ... lui cos'è ... colpevole !?!

E poi, io non non ho lo spirito del "sacrifizio", se non è mio .... non è mio, e quindi, andrebbe anche cercato il padre vero (tolta l'ipotesi che potrebbe invece essere mio figlio).

PS: ad ogni modo mio figlio (con punti di domanda) l'ho frequentato solo per i suoi primi 14 mesi. Poi ho beccato la mia ex tra un sms e l'altro con l'amante.
 
N

Non registrato

Guest
Fa. ha detto:
Grazie per le risposte

Non ho ben capito per quale ragione io dovrei sentirmi in colpa per un bambino infelice, ... dico, cosa c'entro io se non è mio figlio ? Mi becco le corna e pure i figli di questi ?


Non scherziamo, innocenti o meno i bambini, non trovo molto giusto che qualcuno che ha già preso una legnata si debba pure sentire in colpa per le coglionerie della sua ex baldraccona. Togliamo pure il trauma di qualsiasi padre che dovesse scoprire una cosa simile, ... lui cos'è ... colpevole !?!

E poi, io non non ho lo spirito del "sacrifizio", se non è mio .... non è mio, e quindi, andrebbe anche cercato il padre vero (tolta l'ipotesi che potrebbe invece essere mio figlio).

PS: ad ogni modo mio figlio (con punti di domanda) l'ho frequentato solo per i suoi primi 14 mesi. Poi ho beccato la mia ex tra un sms e l'altro con l'amante.
Credo che se a te non interessi perdere la paternita' etc. etc...allora fai il test..perche' a questo punto credo sia meglio per tutti scoprirlo...
Ma dov'e' ora il bimbo, se posso chiedere? perche' dici che lo hai frequentato solo fino a 14 mesi...che comunque dovrebbe essere un periodo sufficiente per affezionarsi...
Ma non posso parlare perche' non sono nei tuoi panni se lo fossi probabilmente sarei furibonda...come credo lo sarebbero tutti
Lettrice
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
Credo che se a te non interessi perdere la paternita' etc. etc...allora fai il test..perche' a questo punto credo sia meglio per tutti scoprirlo...
Ma dov'e' ora il bimbo, se posso chiedere? perche' dici che lo hai frequentato solo fino a 14 mesi...che comunque dovrebbe essere un periodo sufficiente per affezionarsi...
Ma non posso parlare perche' non sono nei tuoi panni se lo fossi probabilmente sarei furibonda...come credo lo sarebbero tutti
Lettrice
Non è difficile sapere dove si trova oggi mio figlio, ... con la madre, come nel 99% nei casi di separazione.

Non è che non m'interessa la partenità, è che anche la comunicazione della mia ex sul suo stato di gravidanza è stato molto anomalo. Scoperto per puro caso, e tenutomi nascosto per una settimana e più. Il caso fu in farmacia davanti alla commessa, era entrata prima lei, io aspettando in auto, ... raggiungendola dopo le ho ritrovate tutte due a discutere con il nastrino colorato alla mano (nastrino test gravidanza). Troppo imbarazzo da parte sua al mio arrivo.

Non si può certo dire che alla luce degli eventi successivi non abbia un senso questo episodio.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Mi conosci non amo le decisioni a braccio.
Capisco i tuoi e conoiscendoti credo che siano anche con un reale fondamento.
Se credi che per la tua tranquillità sia necessario fare il test, specie visti i presupposti, e se anche lei si ribellasse potresti ottenerlo d'ufficio da un giudice. La procedura potresti farla seguire da un avvocato specializzato nel campo.
Non voglio fare alcuna riflessione prima della tua decisione, ma, come ti hanno detto altri, pur comprendendoti e sapendo la tua rabbia ed umiliazione in caso il responso fosse come temi, vorrei invitarti e comprendere che tuo figlio, nello specifico messo in mezzo fraudolentemente da tua moglie, è inconsapevole e ti vede come padre.... un punto fermo di riferimento della sua vita.
Levati pure il dubbio, ma riversa solo sulla madre la responsabilità di un eventuale responso sgradevole.
Tuo figlio conosce te, unico padre a cui rivolgersi.
Non dico ora, ma quando sarà grande ed autonomo se la cosa saltasse fuori sono certa che ti sarebbe grato di non aver creato stress e shoc alla sua adolescenza.
Comunque valuta tu cosa sia meglio fare, sai bene che io invito e sollecito, ma mai mi permetterei di dare giudizi, specie in casi come questo.
Un abbraccio
Bruja
 
F

Fedifrago

Guest
Sarà che io amo le mie figlie più di qualunque altro essere al mondo, ma se anche dovessi scoprire di non esserne il padre biologico, non mi sentirei meno padre nè vorrei loro meno bene.

Ma questo sta alla sensibilità di ognuno di noi e al proprio vissuto.

Certo che se trovassi conferma ai tuoi sospettri, chi pagherebbe le conseguenze sarebbe innanzitutto lui e non credo che, scoperto che non dovesse esser tuo, lo arriveresti a considerare un estraneo di cui non te ne frega più niente.

Solo questo ti invito a valutare: quali potrebbero essere effettivamente le tue reazioni? Se riuscissi a cancellarlo dalla tua vita come spegnere un interruttore allora fallo, ma se poi cmque non riusciresti a staccartene del tutto, faresti credo solo del male a te e a lui...
 
O

Old Fa.

Guest
Fedifrago ha detto:
...... se anche dovessi scoprire di non esserne il padre biologico, non mi sentirei meno padre nè vorrei loro meno bene....
Attenzione Fedifrago a correre troppo velocemente su questa ipotesi, ... è il genere di situazioni dove non saprai niente fin quando non ti succede.

Essere buoni e bravi anche con i figli degli altri a parole sono buoni tutti, ... io ho avute 3 patrigni più qualche amante di passaggio, ... e so cosa significa un figlio non tuo (ho fatto questa parte più volte ... quella del figlio bastardo). Tutti al principio nessun problema, ... ma poi i problemi arrivano. Non solo è sicura questa cosa, ... è garantita.

Volevo la vostra opinione perchè è difficile per casi personali essere totalmente lucidi, ... ma naturalmente non potete chiedere di considerare un bambino per il solo fatto che sia innocente, ... mica ce l'ho con lui e mica gli voglio fare del male. Solo che, nel caso che non sia suo padre naturale, ... non mi metto la maschera del buon samaritano, ... anche perchè facendo in questo modo non si aiuta nessuno, e meno che tutti noi stessi.

E poi, ... facendo in questo modo, continuo il gioco della mia ex: Riempire tutti di balle colossali e perpetrare il tradimento continuato.
 
F

Fedifrago

Guest
E' che non son figli degli altri, se li ho cresciuti io!
Non è che te lo sei trovato tra i piedi da un giorno all'altro.
Così come lo sarebbe un figlio adottato, sarebbe figlio mio, in base al mio sentire, se lo crescessi e facesse parte della mia vita.

Da quel che dici capisco però la tua disillusione, dovuta credo al tuo vissuto, ma non ergerla a regola universale.

Io credo che il gioco di tua moglie lo faresti proprio permettendole di incrinare i rapporti con tuo figlio, togliendoti anche quell'affetto.

Quanto a non fargli del male, per non fare il buon samaritano, se non fosse tuo figlio naturale, permettimi di dissentire. Ne porterebbe comunque il segno, come mi pare in fondo lo porti tu, con il tuo essere così freddo e razionale nel dire: "Non sei sangue del mio sangue? allora cancellami dalla tua vita!"
 
O

Old Fa.

Guest
Fedigrafo, .... Non te la prendere se te lo dico, ma ho paura che a te mancano totalmente delle esperienze dirette per verificare la tua teoria e vedere se sia vera nella pratica.

Io ne ho avute più di una, e ho potuto vedere pochi casi di altri miei coetanei, ... ma tra tutti emerge quello che ho detto. Fino ad oggi non ho visto nessun caso di patrigni considerare i propri figli come se fossero i loro naturali. Non parlo mica di picchiare o chissà cosa, ... parlo del semplice rapporto tra padre e figlio. Sono quegli atteggiamenti quotidiani, ... quel modo anche di voler fare il padre senza sentirlo, ... una recita dettata forse proprio da quello che dici che proveresti tu.

Se davvero sei convinto che questa cosa possa esistere (padre vero per un figlio non naturale), ... allora te lo lascio credere.
 
N

Non registrato

Guest
posso capire il bambino fosse grande..........
ma e' piccolo e poi aggiungendo il fatto che e' la testimonianza vivente delle corna che gli ha stampato quella bagascia,,,,,,,,,,,,,
fagli il test e se risulta come pensi tu,manda affanculo la bagascia e il bastardino........
e' lascia che la bagascia vada a cercare il reale padre quando avra' bisogno di qualcosa,non che lui se la tromba e tu glie lo cresci...................
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

L'ho già detto, nessuno può giudicare, solo avanzare opinioni, e molto prudenti anche.
Tu hai ragione a volere chiarezza, in fondo è una vita che stai intrappolato fra le menzogne della tua ex moglie e certamente non dovrà essere il figlio ad andarci di mezzo. Posso tuttavia capire che tu voglia sapere fino in fondo che razza di calice amaro ti ha propinato madame!!!
Penso che dato il tuo stato d'animo voler conoscere la verità sia semplicemente un fare chiarezza, certa come sono che per tuo figlio non cambierebbe il tuo ruolo con lui ma solo aumenterebbe il disprezzo per tua moglie.
In fondo proprio perchè tu sei passto per quella strada faticosa del figlio non genetico, sai bene cosa significhi e non lo faresti mai passare ad un innocente (perchè tuo figlio lo è comunque, come lo eri tu).
Fai pure la tua verifica e non fare sfracelli, la tua consorte una volta al corrente della tua conoscenza, avrà poco da fare giochetti. Condsiderata la persaona credo che la cosa a cui tenga di più sno i soldi e la sola penalizzazione che le potrebbe far paura è un cambiamento di stato economico.
Fai quello che credi giusto e rifletti su qualunque sia il risultato, poi, una volta a posto con la tua coscienza, agisci come meglio ti suggerisce il tuo buon senso e la tua valutazione personale. E' la tua vita questa e solo tu puoi gestirla in frangenti tanto delicati.
Coraggio
Bruja
 
N

Non registrato

Guest
Ma come fà questa donna a dormire la notte?di storie così in giro se ne sentono tante, ma non riesco a capire se poi queste persone così disoneste,sanno nascondere bene il proprio essere,o siam noi che accecati dal sentimento,non riusciam a far delle analisi oggettive e a valutar queste persone per ciò che sono.magari Fà potrebbe rispondere che le persone cambiano...ma una persona moralmente ed eticamente corretta puo cambiare?mha.....
 

Insonne di Seattle

Utente di lunga data
caro Fa,

Dal profilo umano: fossi in te non esiterei a fare il test di paternità. Non puoi vivere con questo dubbio.
Solo dopo, nel caso in cui la prole non sia tua, ti porrai i problemi su come comportarti, ecc.. ecc..

Dal profilo giuridico, voglio darti un piccolo parere gratuito. Se in sede di azione per il disconoscimento della paternità esce fuori che quello non è tuo figlio, tu automaticamente non dovrai pagare a tua moglie gli assegni di mantenimenti al bambino. Il che non è affatto poco, vista la giurisprudenza attuale, che statuisce che tu dovrai continuare a mantenere tuo figlio finchè non diventa autonomo economicamente (cioè, visti i tempi ed il fancazzismo imperante, verso i 41-42 anni).
Inoltre, se cornafacendo (scusa, volevo dire toccando ferro) ti succede qualcosa di spiacevole, tuo figlio rimane nel novero dei tuoi eredi.

in bocca al lupo.

ps. Nel film "Titanic", verso la fine, Rose dice: "Una donna può essere un tale pozzo di misteri". Il problema è che, assieme ai misteri, nel fondo del pozzo spesso ci si trovano anche altre (maleodoranti e galleggianti) cose...
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
posso capire il bambino fosse grande..........
ma e' piccolo e poi aggiungendo il fatto che e' la testimonianza vivente delle corna che gli ha stampato quella bagascia,,,,,,,,,,,,,
fagli il test e se risulta come pensi tu,manda affanculo la bagascia e il bastardino........
e' lascia che la bagascia vada a cercare il reale padre quando avra' bisogno di qualcosa,non che lui se la tromba e tu glie lo cresci...................
Ma appunto


Il fatto che nell'ultimo decennio ci sia bunismo per tutto non significa mica che dobbiamo anche fare i gonzi di turno.

Se il bimbo è innocente, che si vada al limite a prendere il colpevole, che c'entro io !?! ... mica che io pago le fatture a vita e l'altro salta libero e tranquillo in tutta la savana spargendo il suo seme ovunque a spese dei già cornuti come me. Ma oh !!!!
 
N

Non registrato

Guest
Sarò patetico,ma in questi casi mi vien da pensare a quel bambino....!
 
O

Old Fa.

Guest
Grazie Insonne di Seattle,

ho iniziato a riflettere proprio per una nuova sentenza che eliminava il dover provare l'adulterio (fatto nella maggioranza che è quasi impossibile visto che le prove per dimostrarlo si possono ottenere solo infrangendo la legge).

Bastando richiedere il test DNA, ho iniziato a riprendere un po' questo mio sospetto; i primi tempi ero troppo fulminato dal tradimento, se avessi scavato e scoprivo che mio figlio era di un altro, ... immagina il danno, a quest'ora forse ero alla Neuro.


Adesso che ho smaltito, posso verificare finalmente qualcosa di concreto, ... la mia ex alle mie domande su se fosse mio figlio o meno mi rispose sempre per convincermi, tipo: "Ma figurati se ti facevo una cosa simile "?? Beh ... il fatto che era la stessa frase che mi diceva davanti alle corna non mi pare proprio una cosa a cui dare per scontato che sia vera.

Per il test prevedo un rifiuto categorico, ho la leggerissima convinzione che nemmeno lei è sicura che sia mio, ... ha paura di scoprirlo. Non do per scontato tutto questo, dico solo, ... al mondo non si è sicuri di nulla, ... oggi finalmente qualche certezza la si può ottenere


PS: bella quella del Titanic.
 

Insonne di Seattle

Utente di lunga data
a me invece viene da pensare al comportamento della mamma/moglie, che ha sfasciato una famiglia solo perchè aveva le "vampate" per un altro ed ha messo un onesto signore e padre di famiglia nella condizione di dover dubitare della sua paternità!

ognuno si prenda la SUE responsabilità (altrimenti davvero, all'insegna del buonismo diventiamo altro che gonzi...)
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ha detto:
Penso che dato il tuo stato d'animo voler conoscere la verità sia semplicemente un fare chiarezza, certa come sono che per tuo figlio non cambierebbe il tuo ruolo con lui ma solo aumenterebbe il disprezzo per tua moglie.
Cosa te lo fa dire ?

Non mi credere così ... non so, ricordati che in questa storia sto cercando il mio torna conto.

Quello di cancellare finalmente dalla lavagna tutta questa storia, ... senza un figlio, la mia mente può finalmente procedere a formattare tutto in 30 minuti. Non lo dico per dire, l'unica ancora che mi tiene fermo al porto è proprio mio figlio, tolto lui ... finito tutto.

Quando si hanno diversi patrigni, e famiglie che cambiano, non si crea proprio quello che si dice uno spirito compassionevole o un sentimento di famiglia; si crea solo un individualismo. In altre parole, io non ho mai capito il concetto ed il senso di famiglia, ... l'ho voluto ma non l'ho mai percepito. Anche quando guardo gli altri in piene euforie famigliari non immagino nemmeno cosa possa essere.

Dubito fortemente che sia a caccia di disprezzo per qualcuno, voglio solo potermi levare da questo pantano senza restare sporco.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top