accettare il triangolo.

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
C

cat

Guest
nei vari post si parla varie volte di accettare o meno il triangolo .
lui, lei l'altra
lei, lui, l'altro.

quando si può accettare il triangolo
perchè si è disposti ad accettare il triangolo
perchè infine non accettarlo.

solo questione di personalità? autostima? amore?


cat
 

MK

Utente di lunga data
nei vari post si parla varie volte di accettare o meno il triangolo .
lui, lei l'altra
lei, lui, l'altro.

quando si può accettare il triangolo
perchè si è disposti ad accettare il triangolo
perchè infine non accettarlo.

solo questione di personalità? autostima? amore?


cat
Mah, dipende cosa si intende per triangolo...
 

Iris

Utente di lunga data
nei vari post si parla varie volte di accettare o meno il triangolo .
lui, lei l'altra
lei, lui, l'altro.

quando si può accettare il triangolo
perchè si è disposti ad accettare il triangolo
perchè infine non accettarlo.

solo questione di personalità? autostima? amore?


cat

Perchè in genere non si ha il coraggio di uscire dal gruppo.
Qualcuno in condominio ci vive bene...

Io non riesco proprio a concepirlo il triangolo...però ti parlo con la mia esperienza e con la mia testa
 

MK

Utente di lunga data
quello che ho detto.

l'amante.....
o altre relazioni contemporanee.
si intende tutto quello che finora ho letto qui nel forum www.tradimento.net.
Non so. L'amante e la moglie, l'amante e il marito. Che relazione c'è tra il traditore e il partner ufficiale? Il triangolo per me è altra cosa. Non puoi mettere la relazione tra i tre sullo stesso piano.
 
C

cat

Guest
OT

Non so. L'amante e la moglie, l'amante e il marito. Che relazione c'è tra il traditore e il partner ufficiale? Il triangolo per me è altra cosa. Non puoi mettere la relazione tra i tre sullo stesso piano.

che cos'è per te il triangolo allora? solo una figura geometrica?
 
C

cat

Guest
io penso che mai una persona dovrebbe accettare che il patner abbia l'amante.
in questo modo chi accetta non ama se stesso e non si rispetta.
 

MK

Utente di lunga data
io penso che mai una persona dovrebbe accettare che il patner abbia l'amante.
in questo modo chi accetta non ama se stesso e non si rispetta.
Dipende. Da quale problema di coppia effettivamente c'è. Se il problema è il sesso (nel senso che uno dei due partner non vuole non può non se la sente) se ne può parlare. Può essere anche che ci siano problemi di comunicazione, che sia un modo di portare l'altro (il tradito) a vedere che la situazione va modificata. Non dico sia una buona soluzione (Leone già mi immagino i tuoi commenti
) ma succede anche così. O si rompe o si cambia.
 
C

cat

Guest
Dipende. Da quale problema di coppia effettivamente c'è. Se il problema è il sesso (nel senso che uno dei due partner non vuole non può non se la sente) se ne può parlare. Può essere anche che ci siano problemi di comunicazione, che sia un modo di portare l'altro (il tradito) a vedere che la situazione va modificata. Non dico sia una buona soluzione (Leone già mi immagino i tuoi commenti
) ma succede anche così. O si rompe o si cambia.


appunto ...o si rompe...o si cambia.
io la vedo però dalla parte del tradito.
cosa lo porta ad accettare la situazione di rimanere insieme con una persona che continua a tradirlo?
 

MK

Utente di lunga data
appunto ...o si rompe...o si cambia.
io la vedo però dalla parte del tradito.
cosa lo porta ad accettare la situazione di rimanere insieme con una persona che continua a tradirlo?
Continua a tradirlo perché?
 

oscuro

Utente di lunga data
Credo sia accetabile..solo quando non ci sia un coinvolgimento emotivo...in tutti i casi.....!Discorso diverso se si ragiona in termini di convenienza....diventa tutta un altra storia!!!
 
O

Old Angel

Guest
Il massimo che a me è stato proposto il triangolo per questo grande grande grande amore, però stranamente non accettava il quadrangolo
....valli a capire sti traditori
 
O

Old chensamurai

Guest
nei vari post si parla varie volte di accettare o meno il triangolo .
lui, lei l'altra
lei, lui, l'altro.

quando si può accettare il triangolo
perchè si è disposti ad accettare il triangolo
perchè infine non accettarlo.

solo questione di personalità? autostima? amore?


cat
... questione di "significati"... ovvia-mente... sono i signifcati che diamo alle cose e alle situazioni che aprono l'orizzonte alla possibilità... o lo chiudono...
 
O

Old chensamurai

Guest
Credo sia accetabile..solo quando non ci sia un coinvolgimento emotivo...in tutti i casi.....!Discorso diverso se si ragiona in termini di convenienza....diventa tutta un altra storia!!!
... hi, hi, hi... bonjour banal!... hi, hi, hi... è un vero peccato che le storie reali e concrete smentiscano completa-mente quanto hai scritto... ovvero, è proprio il co-involgimento emotivo che spinge le persone ad accettare le situazioni più complesse e dolorose... hi, hi, hi...
 
C

cat

Guest
... hi, hi, hi... bonjour banal!... hi, hi, hi... è un vero peccato che le storie reali e concrete smentiscano completa-mente quanto hai scritto... ovvero, è proprio il co-involgimento emotivo che spinge le persone ad accettare le situazioni più complesse e dolorose... hi, hi, hi...

si chen, hai ragione. solo quando si è molto innamorati si accettano delle cose della vita che mai altrimenti sarebbe stato possibile.
pur di non perdere l'amato si accetta a volte anche di dividerlo con un'altra o altre donne.


ma è giusto?
quanto è giusto per noi stessi.
 
O

Old chensamurai

Guest
si chen, hai ragione. solo quando si è molto innamorati si accettano delle cose della vita che mai altrimenti sarebbe stato possibile.
pur di non perdere l'amato si accetta a volte anche di dividerlo con un'altra o altre donne.


ma è giusto?
quanto è giusto per noi stessi.
... ecco il salto logico... amica mia... vedi, sei passata dalla corretta constatazione di un comportamento... ad un giudizio morale... hai spostato la questione dalla dinamica sociale e personale al valore etico e morale... nei termini di giusto e sbagliato... è una distinzione non utile alla discussione... capisci?... chiediti, invece, cos'è per te "viabile"... al di là del bene e del male... ricordati che ci sarà sempre qualcuno che vorrà scegliere, al posto tuo, quali siano le strade adatte a te... si chiamino Genitori, Stato o Chiesa...

... vedi, io scelgo da solo... scelgo per me...
 
C

cat

Guest
... ecco il salto logico... amica mia... vedi, sei passata dalla corretta constatazione di un comportamento... ad un giudizio morale... hai spostato la questione dalla dinamica sociale e personale al valore etico e morale... nei termini di giusto e sbagliato... è una distinzione non utile alla discussione... capisci?... chiediti, invece, cos'è per te "viabile"... al di là del bene e del male... ricordati che ci sarà sempre qualcuno che vorrà scegliere, al posto tuo, quali siano le strade adatte a te... si chiamino Genitori, Stato o Chiesa...

... vedi, io scelgo da solo... scelgo per me...
io ho cercato di non scendere sul morale come tipo di giudizio.


si parte dal principio di cosa è giusto per me.....ovvero di cosa mi fa star bene.

mi fa star bene non accettare un triangolo, e se scoproptale cosa, lascire immediatamente senza appello.

qui ho letto varie volte che " se una persona riesce ad accettare un traingolo posto in essere è una persona coraggiosa etc".

viabile per me allontanarmi repentinamente da ciò che mi causa dolore anche se l'allontanarmi mi creerà molto dolore e per parecchio tempo.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top