A di amore

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
P

pag

Guest
sono ormai mesi che questo sito accompagna la mia pausa pranzo e mi ha molto aiutato a capire ma vorrei sapere da traditori e traditi cosa pensano che sia l'amore se pensano di averlo mai provato e quando si puo'0 capire di esserlo! Io personalmente sono fidanzata da sempre e da sempre dico che LUi é il grande amore della mia vita ma fatico a definire il sentimento che ci lega voi che ne pensate?
 
O

Old TurnBackTime

Guest
non perderei...

Non perderei tempo a definire qualcosa che mi fa stare cosi bene....lo vivrei per tutto il tempo che durera'...senza cercare di dargli una forma o un nome...
 

La Lupa

Utente di lunga data
sono ormai mesi che questo sito accompagna la mia pausa pranzo e mi ha molto aiutato a capire ma vorrei sapere da traditori e traditi cosa pensano che sia l'amore se pensano di averlo mai provato e quando si puo'0 capire di esserlo! Io personalmente sono fidanzata da sempre e da sempre dico che LUi é il grande amore della mia vita ma fatico a definire il sentimento che ci lega voi che ne pensate?
Fratellanza?


Benvenuta Pag, mò arrivano quelli seri...
 

Nobody

Utente di lunga data
Come si puo' definire un assoluto come l'Amore....è impossibile. Con le parole, lo ridurresti sempre. Sentilo, percepiscilo.
 

Lettrice

Utente di lunga data
M alui la pensa allo stesso modo?
 

La Lupa

Utente di lunga data
Solo che così...diventerà più saggia, ma avrà pure preso un chiletto di ciccia
E già! Diventerà tutta ciccia e brufoli, così il tipo le farà le corna e lei verrà a prendersela con noi!



ps: Scusa Pag... sai... siamo un pò cazzoni....



pps: ma Pag con la gh di gatto o con la gi di giostra?
 
O

Old TurnBackTime

Guest
Molti...

moltimodi Sennò si compra una scatola di baci perugina e legge tutte le frasine [IMG ha detto:
http://www.tradimento.net/images/old_smilies/9.gif[/IMG]
L'unica frase dei baci perugina alla quale crederei e' questa "STAI INGRASSANDO COGLIONE"
 

Lettrice

Utente di lunga data
Filosofia di vita da Bacio perugina accompagnata da nozionistica da Trivial Pursuit... 'namo bene...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Imbarazzo?

Tanto umorismo e svicolare ..sono segno di un imbarazzo?
La stessa domanda l'ho posta tante volte anch'io e non ho avuto risposte soddisfacenti..
Tra l'altro tanti hanno parlato di farfalle nello stomaco (ma cosa mangia certa gente?
) ..ma non so quanti hanno realmente provato certe emozioni o se le emozioni non dipendano dalle persone, ma dalle situazioni...
...ma bastano le emozini?
Basta lo star bene ?
E il voler il bene ?
Io non voglio dare risposte...ripropongo le domande..
 

Bruja

Utente di lunga data
In amore

Credo che ogni domanda sia già una risposta ed ogni risposta presupponga una domanda.
Come si fa a definire se uno stato amoroso è l'amore che presumiamo quello "grande della vita"?
Le sensazioni sono sempre nostre ed individuali, possiamo condividere l'idea della sensazione altrui e presumere che senta quello che sentiamo noi.
Certo se la persona si comporta amorevolmente, non dà adito a dubbi e ci sembra assolutamente dedicata a noi, diventa difficile dubitare.......... sembrerebbe quasi di essere inutilmente in malafede e ricambiare con il sospetto la veridicità di un sentimento completo.
La risposta la dà sempre e comunque il tempo e la affidabilità........ chi ama davvero non delude, chi ama non è tentato nonostante molti dicano il contrario, chi ama riamato è felice del suo stato non ha necessità di cambiare la sua perfetta armonia affettiva.
Quanto l'amore è vero e profondo è parte appunto di un'armonia simbiotica che accomuna due persone diverse............ e se sia o meno l'amore della vita, non è poi così importante, la vita ha talmente tante fasi che un amore di qualità profondo e intenso è di per sè valso la pena di essere vissuto...............
Non esiste la garanzia dell'eternità, dal momento che moriamo, ma possiamo fare in modo che un amore profondo si rinnovi giorno per gfiorno come le cellule del nostro corpo, rendendolo così sempre interessante e difficilmente sostituibile.
In amore ci si distrae quando l'amore stesso non ha più forza centripeta......allora e solo allora si esce dall'orbita della coppia e si va altrove......

Bruja
 

Lettrice

Utente di lunga data
P/R

Personalmente non mi sento in imbarazzo a parlare d'amore... ma che devo dire?

Se lei pensa che il suo lui sia l'amore della sua vita perche' stanno insieme da sempre senza grossi intoppi... chi sono io per dirle che non e' cosi'?

Poi indipendentemente dalla situazione della nostra amica... per me l'amore non gioca un ruolo fondamentale in una relazione di lunga durata... ci sono altri fattori come le affinita', la compatibilita', specie di natura sessuale, a giocare il ruolo piu' importante... se una relazione ha quelle caratteristiche come motore... si puo' tranquillamente credere che sia l'amore della vita...
 

Verena67

Utente di lunga data
Tanto umorismo e svicolare ..sono segno di un imbarazzo?
La stessa domanda l'ho posta tante volte anch'io e non ho avuto risposte soddisfacenti..
Tra l'altro tanti hanno parlato di farfalle nello stomaco (ma cosa mangia certa gente?
) ..ma non so quanti hanno realmente provato certe emozioni o se le emozioni non dipendano dalle persone, ma dalle situazioni...
...ma bastano le emozini?
Basta lo star bene ?
E il voler il bene ?
Io non voglio dare risposte...ripropongo le domande..
Le farfalle DANNO la sensazione che uno AMI, ma no, le emozioni non bastano, nemmeno lo star bene, e nemmeno il voler bene.

Io ti do' la mia risposta personalissima, che vale solo per me (so che per moltissime altre persone è esattamente il contrario): per me conta la prospettiva futura. Anche il piu' bel rapporto del mondo, senza prospettive, perde di significato. Io voglio poter costruire qualcosa, non occorre farsi mille dichiarazioni, l'investire l'uno nell'altro al 100 % è una cosa che si sente.

Ecco, per me questo è amore.

Bacio!
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Credo che ogni domanda sia già una risposta ed ogni risposta presupponga una domanda.
Come si fa a definire se uno stato amoroso è l'amore che presumiamo quello "grande della vita"?
Le sensazioni sono sempre nostre ed individuali, possiamo condividere l'idea della sensazione altrui e presumere che senta quello che sentiamo noi.
Certo se la persona si comporta amorevolmente, non dà adito a dubbi e ci sembra assolutamente dedicata a noi, diventa difficile dubitare.......... sembrerebbe quasi di essere inutilmente in malafede e ricambiare con il sospetto la veridicità di un sentimento completo.
La risposta la dà sempre e comunque il tempo e la affidabilità........ chi ama davvero non delude, chi ama non è tentato nonostante molti dicano il contrario, chi ama riamato è felice del suo stato non ha necessità di cambiare la sua perfetta armonia affettiva.
Quanto l'amore è vero e profondo è parte appunto di un'armonia simbiotica che accomuna due persone diverse............ e se sia o meno l'amore della vita, non è poi così importante, la vita ha talmente tante fasi che un amore di qualità profondo e intenso è di per sè valso la pena di essere vissuto...............
Non esiste la garanzia dell'eternità, dal momento che moriamo, ma possiamo fare in modo che un amore profondo si rinnovi giorno per gfiorno come le cellule del nostro corpo, rendendolo così sempre interessante e difficilmente sostituibile.
In amore ci si distrae quando l'amore stesso non ha più forza centripeta......allora e solo allora si esce dall'orbita della coppia e si va altrove......

Bruja
sono perfettamente d'accordo Bruja, ad esempio tutti i miei tentativi (fino a questo momento positivi) di ricostruire la mia armonia perduta fanno i conti con la tua frase. E come quasi se non riuscissi a perdonarmi quello che è successo. ci sono molte cose che non accetto in tutta questa situazione: (i) la consapevolezza di essere una persona che è venuta meno ai propri principi, al proprio senso di responsabilità e di rispetto soprattutto nei confronti di creature innocenti; (ii) la consapevolezza più o meno velata di aver sposato forse non la persona giusta; (iii) la mancata forza di accettare (dentro) - per evidente narcisismo - il fatto che la mia amante non abbia accettato di trascorrere il resto della sua vita con me; ; (iv) la "non volontà" di svilire il senso del sentimento che ho provato e che una grande parte di me - a prescindere dall'assenza di contatti ancora prova -. Tutto questo rendono difficile passare oltre anche se sono tornato ad essere un marito forse migliore di prima, più comprensivo e attento e , la stessa cosa, ha fatto mia moglie. Forse - anche se non mi riconosco nel ritratto di un bambino viziato - voglio tutto e subito, vorrei avere dentro di me la stessa armonia e lo stesso equilibrio che caratterizzavano la mia esistenza diciotto mesi fa. ma ogni azione porta delle conseguenze e non si può piangere sullatte versato ma solamente soffrire con dignità e silenzio sperando di porre rimedio ai propri errori e facendo tesoro delle proprie esperienze non commetterne più.
Un caro saluto

bastardo dentro
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Credo che ogni domanda sia già una risposta ed ogni risposta presupponga una domanda.
Come si fa a definire se uno stato amoroso è l'amore che presumiamo quello "grande della vita"?
Le sensazioni sono sempre nostre ed individuali, possiamo condividere l'idea della sensazione altrui e presumere che senta quello che sentiamo noi.
Certo se la persona si comporta amorevolmente, non dà adito a dubbi e ci sembra assolutamente dedicata a noi, diventa difficile dubitare.......... sembrerebbe quasi di essere inutilmente in malafede e ricambiare con il sospetto la veridicità di un sentimento completo.
La risposta la dà sempre e comunque il tempo e la affidabilità........ chi ama davvero non delude, chi ama non è tentato nonostante molti dicano il contrario, chi ama riamato è felice del suo stato non ha necessità di cambiare la sua perfetta armonia affettiva.
Quanto l'amore è vero e profondo è parte appunto di un'armonia simbiotica che accomuna due persone diverse............ e se sia o meno l'amore della vita, non è poi così importante, la vita ha talmente tante fasi che un amore di qualità profondo e intenso è di per sè valso la pena di essere vissuto...............
Non esiste la garanzia dell'eternità, dal momento che moriamo, ma possiamo fare in modo che un amore profondo si rinnovi giorno per gfiorno come le cellule del nostro corpo, rendendolo così sempre interessante e difficilmente sostituibile.
In amore ci si distrae quando l'amore stesso non ha più forza centripeta......allora e solo allora si esce dall'orbita della coppia e si va altrove......

Bruja
sono perfettamente d'accordo Bruja, ad esempio tutti i miei tentativi (fino a questo momento positivi) di ricostruire la mia armonia perduta fanno i conti con la tua frase. E come quasi se non riuscissi a perdonarmi quello che è successo. ci sono molte cose che non accetto in tutta questa situazione: (i) la consapevolezza di essere una persona che è venuta meno ai propri principi, al proprio senso di responsabilità e di rispetto soprattutto nei confronti di creature innocenti; (ii) la consapevolezza più o meno velata di aver sposato forse non la persona giusta; (iii) la mancata forza di accettare (dentro) - per evidente narcisismo - il fatto che la mia amante non abbia accettato di trascorrere il resto della sua vita con me; ; (iv) la "non volontà" di svilire il senso del sentimento che ho provato e che una grande parte di me - a prescindere dall'assenza di contatti ancora prova -. Tutto questo rendono difficile passare oltre anche se sono tornato ad essere un marito forse migliore di prima, più comprensivo e attento e , la stessa cosa, ha fatto mia moglie. Forse - anche se non mi riconosco nel ritratto di un bambino viziato - voglio tutto e subito, vorrei avere dentro di me la stessa armonia e lo stesso equilibrio che caratterizzavano la mia esistenza diciotto mesi fa. ma ogni azione porta delle conseguenze e non si può piangere sullatte versato ma solamente soffrire con dignità e silenzio sperando di porre rimedio ai propri errori e facendo tesoro delle proprie esperienze non commetterne più.
Un caro saluto

bastardo dentro
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
differenze

Le farfalle DANNO la sensazione che uno AMI, ma no, le emozioni non bastano, nemmeno lo star bene, e nemmeno il voler bene.

Io ti do' la mia risposta personalissima, che vale solo per me (so che per moltissime altre persone è esattamente il contrario): per me conta la prospettiva futura. Anche il piu' bel rapporto del mondo, senza prospettive, perde di significato. Io voglio poter costruire qualcosa, non occorre farsi mille dichiarazioni, l'investire l'uno nell'altro al 100 % è una cosa che si sente.

Ecco, per me questo è amore.

Bacio!
Un conto è provare amore..
un conto vivere un amore che implica essere corrisposti e voler costruire qualcosa insieme...
 
Ultima modifica:

La Lupa

Utente di lunga data
Io ti amo
e se non ti basta
ruberò le stelle al cielo
per farne ghirlanda
e il cielo vuoto
non si lamenterà di ciò che ha perso
che la tua bellezza sola
riempira l'universo

Io ti amo
e se non ti basta
vuoterò il mare
e tutte le perle verrò a portare
davanti a te
e il mare non piangerà
di questo sgarbo
che onde a mille, e sirene
non hanno l'incanto
di un tuo solo sguardo

Io ti amo
e se non ti basta
solleverò i vulcani
e il loro fuoco metterò
nelle tue mani, e sara ghiaccio
per il bruciare delle mie passioni

Io ti amo
e se non ti basta
anche le nuvole catturerò
e te le porterò domate
e su te piover dovranno
quando d'estate
per il caldo non dormi
E se non ti basta
perché il tempo si fermi
fermerò i pianeti in volo
e se non ti basta
vaffanculo


Il Lupo, Stefano Benni.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top