1968 ... i miei prossimi 40 anni

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Fa.

Guest
Porca vacca, ... mi manca un solo anno e nel 2008 avrò 40 anni.

Quello che dicevo sempre era: se non raggiungi la tua meta prima dei 40 anni non la raggiungi più.

Un po' radicale, ... ma adesso ci sto arrivando io e non credo che riuscirò ad inventarmi delle balle.

Accidenti, aspettavo questi 40 anni con la speranza di avere i capelli bianchi, invece sono ancora tutti scuri.

PS: magari, ... dopo, ..... mi spiegate perchè diavolo ho critto questo post
 

MariLea

Utente di lunga data
ma qual'è la meta?
nel 2008 ci sarà una nuova stella cometa.. o seconda stella a destra e troverai il cammino....
 

MariLea

Utente di lunga data
Fa.

vuol dire che non devi fartene nulla di queste frasi fatte...
che hai seguito il tuo di cammino ed hai fatto no bene, ma BENISSIMO
 
O

Old Fa.

Guest
Forse la meta..è individuare LA meta.
Non ne ho ancora idea, ... è vero che non mi sono impegnato molto per fare ordine nel bordello di vita che mi sono scelto.

Ma con l'arrivo dei 40 anni, devo assolutamente trovarla la mia meta. Secondo la mia teoria mi manca un anno, ... e qualche mese adesso
 

MariLea

Utente di lunga data
e perchè diavolo devi trovare una meta
quale meta poi.. mah!
i Re Magi sono in viaggio... affacciati e se vedi la stella cometa comincia a seguirla anche tu....
casomai tu che porti?
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Non ne ho ancora idea, ... è vero che non mi sono impegnato molto per fare ordine nel bordello di vita che mi sono scelto.

Ma con l'arrivo dei 40 anni, devo assolutamente trovarla la mia meta. Secondo la mia teoria mi manca un anno, ... e qualche mese adesso

La mia meta ...è quella di riuscire ad accettare la realtà...e gioire delle piccole cose.
Senza idealizzare ciò che mi cirdonda, nè demonizzandolo.

Questo..risolverebbe gran parte dei miei problemi..e riuscirebbe a farmi realizzare molte più cose.
 
O

Old Fa.

Guest
e perchè diavolo devi trovare una meta
quale meta poi.. mah!
i Re Magi sono in viaggio... affacciati e se vedi la stella cometa comincia a seguirla anche tu....
casomai tu che porti?
Perchè è da quando ero piccolo che mi ero promesso di trovarla, adesso non posso rinunciarci . Va bene che gli impegni non li rispetto in generale.

Ma questo proprio non posso farlo, il bimbo di quegli anni è ancora in me ed è attento a questa cosa, ... non intendo deluderlo. Non posso nemmeno farlo, mi butta all'aria tutto.

E' vero pure che a scadenze e a caldo, recupero sempre, ... ma questa volta sarà dura
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
FA sei uno strazio, fai delle domande bellissime e poi ti perdi via nelle risposte. Ho capito che ti piace fare il provocatore, ma qui sei su tradimento.net non alla JENE!!!!

Io i primi traguardi li avevo posti a 30 anni perchè avendo iniziato a correre molto presto e avendo i mezzi per raggiungere determinate mete, ero precoce. La famiglia già l'avevo e già adulta e matura, mia figlia quando venne a vivere con me aveva già quasi 8 anni.

Purtroppo il giorno del mio trentesimo compleanno fu triste perchè pur essendo insieme ad amici che mi hanno fatto davvero una festa a sorpresa, mi sono ritrovato a pensare quanto erano lontani i miei progetti. Ero comunque felice perchè avevo vicino la mia famiglia. Il traguardo successivo era a 35 anni, e il progetto era molto ridimensionato, ma anche li tutto disatteso......... perà se non altro non ci l'occasione per tirare le somme. Purtroppo però di li a poco successe il fattaccio........

Ormai i 40 sono passati, i capelli pure, gli obiettivi praticamente sono azzerati, sto cercando di salvare la famiglia.........

FA, ma perchè fai domande simili........
 

dererumnatura

Utente di lunga data
La mia meta ...è quella di riuscire ad accettare la realtà...e gioire delle piccole cose.
Senza idealizzare ciò che mi cirdonda, nè demonizzandolo.

Questo..risolverebbe gran parte dei miei problemi..e riuscirebbe a farmi realizzare molte più cose.

Aggiungo che secondo me ...non si può non avere una meta.
Magari la teniamo nascosta.per il timore di non poterla raggiungere....ma sappiamo che è lì che ricorda che dobbiamo darci da fare...

D'altraparte..che vita sarebbe senza l'ambizione di raggiungere le mete?Anche quelle che sembrano impossibili?
 

dererumnatura

Utente di lunga data
FA sei uno strazio, fai delle domande bellissime e poi ti perdi via nelle risposte. Ho capito che ti piace fare il provocatore, ma qui sei su tradimento.net non alla JENE!!!!

Io i primi traguardi li avevo posti a 30 anni perchè avendo iniziato a correre molto presto e avendo i mezzi per raggiungere determinate mete, ero precoce. La famiglia già l'avevo e già adulta e matura, mia figlia quando venne a vivere con me aveva già quasi 8 anni.


purtroppo il giorno del mio trentesimo compleanno fu triste perchè pur essendo insieme ad amici che mi hanno fatto davvero una festa a sorpresa, mi sono ritrovato a pensare quanto erano lontani i miei progetti. Ero comunque felice perchè avevo vicino la mia famiglia. Il traguardo successivo era a 35 anni, e il progetto era molto ridimensionato, ma anche li tutto disatteso......... perà se non altro non ci l'occasione per tirare le somme. Purtroppo però di li a poco successe il fattaccio........

Ormai i 40 sono passati, i capelli pure, gli obiettivi praticamente sono azzerati, sto cercando di salvare la famiglia.........

FA, ma perchè fai domande simili........
in che senso? Era la figlia di tua moglie?di un precedente matrimonio?
 
O

Old Fa.

Guest
Aggiungo che secondo me ...non si può non avere una meta.
Magari la teniamo nascosta.per il timore di non poterla raggiungere....ma sappiamo che è lì che ricorda che dobbiamo darci da fare...

D'altraparte..che vita sarebbe senza l'ambizione di raggiungere le mete?Anche quelle che sembrano impossibili?
Brava


Infatti esiste la mia meta, ... mi sono scoglionato per anni per il fatto di non poterla raggiungere perchè troppo giovane.

Quando avevo 20 anni ho sudato per spingere questa cosa ma senza successo, ... tentavo sopra gente che aveva 50 anni e passa. Troppo giovane mi dicevano.

Adesso posso riprovarci con un età che supera il mio antico ostacolo, ... solo che è venuta fuori l'idea di una megalomania che mi sta spostando l'asse di tutto.

Insomma: sono convinto oggi di riuscire da solo e di superare ogni cosa senza passare dai soliti 50 enni .
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Brava


Infatti esiste la mia meta, ... mi sono scoglionato per anni per il fatto di non poterla raggiungere perchè troppo giovane.

Quando avevo 20 anni ho sudato per spingere questa cosa ma senza successo, ... tentavo sopra gente che aveva 50 anni e passa. Troppo giovane mi dicevano.

Adesso posso riprovarci con un età che supera il mio antico ostacolo, ... solo che è venuta fuori l'idea di una megalomania che mi sta spostando l'asse di tutto.

Insomma: sono convinto oggi di riuscire da solo e di superare ogni cosa senza passare dai soliti 50 enni .

In bocca al lupo!
Ora vado a nanna.

Buonanotte a tutti
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
40 anni...

mamma mia com'ero giovane ..
e credevo di avere la perfezione..la famiglia che volevo ...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
saper gestire...

...questo è il problema

I passato è un ricordo, ... non è altro. L'influenza sul presente sei tu che la gestisci, .... questa cosa non ha tempo.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa e non solo.

Le mete ed i traguardi sono certo quelli che ci si prefigge da giovani, ma come tutte le cose arrivano, se arrivano, quando accadono senza rispoettare akcuna regola.
Quello che trovo risibile è fissare un'età............... Ci si può arrivare a trent'anni come a cinquanta, forse è perchè si decide che la propria realizzazione dipnde dalla posizione sociale ed economica e dal benessere che si può eprimere attraverso questi traguardi.
Infatti moltissime persone che hanno raggiunto molto più dei traguardi che speravano sono spesso infelici o comunque malcontenti nonostante l'apparato invidiabile che li attornia.
La questione delle date, dei periodi databili e delle età prefissate le ho sempre vissute come degli ideali preconfezionati che ci prefiggiamo e che regolarmente devono essere spostate per incongruenze fra la volontà ed i casi della vita. Questa cos l'ho capita apoco più di vent'anni e sono grata per questa specie di cinismo protezionista che mi ha accompagnato. Gioisco per le realizzazioni dei sogni altrui, ma aspetto sempre la verifica che il sogno realizzato sia la felicità reale. Spesso nel cercare di raggiungere questi traguardi perdiamo il bello del quotidiano che a volte è imtensamente vibibile anche nei periodi negativi.
Che vi posso dire, io sono fatalista in modo razionale...........sembra un cointrosenso, ma abbiamo fatto sfracelli sulle date del terzo millenio, l'umanità di è sperticata ad ogni giro di boa di un millennio e poi è stato provato che perfino il terzo millennio, quello dell'era tecnologica che non c'è perchè perfino nella datazione accettata dal nostro calendario sarebbe una ipotesi sbagliata che non si è corretta per non creare ulteriori disagi socioeconomici.
Il vero traguardo, valutando che è necessario avere una base minima di decorosa esistenza, è quello che veramente ci serve per essere felici e sereni, non quello che permetterebbe agli altri di invidiarci perchè abbiamo quello che comunemente si considera una posizione brillante o un "posto al sole".............specie se anche chi li ha è messo magari peggio di noi dal punto di vista esistenziale. E c'è di peggio esistono perfino quelli che neppure si rendono conto o accettano di essere importanti solo per quello che rappresentano o che hanno......................Fromm aveva visto giusto.
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top